Tennistavolo Fisdir, a Marsala la 13^ edizione dei Campionati Nazionali

Tennistavolo Fisdir, a Marsala la 13^ edizione dei Campionati Nazionali

7 Settembre 2021 0 Di Redazione di italiAccessibile
Tempo di lettura: 3 Minuti

Questo articolo è stato letto 439volte!

Una due giorni entusiasmante di sport, emozioni, rivelazioni e conferme quella che ha contraddistinto lo scorso week-end dal 4 al 5 settembre al Palasport “Paladiporto” di Marsala (TP), palcoscenico della 13^ edizione dei Campionati Italiani di Tennistavolo firmati Fisdir ed organizzati dall’ASD CP UISP Germaine Lecocq.

Presenti alla manifestazione, il presidente regionale Fisdir Sicilia e vicepresidente CIP Sicilia, Roberta Cascio, il referente tecnico nazionale di tennistavolo Fisdir, Marzia Bucca, il consigliere nazionale federale Fisdir e presidente ASD Mimì Rodolico Mazara, Gaspare Majelli, il vicepresidente nazionale Fitet, Paolo Puglisi, il presidente regionale ENDAS Sicilia, Germano Bondi (questi ultimi hanno condotto le attività di premiazione) il delegato Fitet Trapani, Francesco Gandolfo, il delegato CIP Trapani, Enzo Cacio ed il direttore tecnico Fisdir Sicilia, Luigi Bentivegna.

Un fine settimana senza esclusione di colpi e ad alto livello sia tecnico che adrenalinico, quello che ha visto protagonisti ben 44 atleti di 11 diverse società provenienti da diverse parti del Bel Paese quali, oltre alla società organizzatrice, l’ASD Albatros, l’ASD Fai Sport, l’ASD Fiamma Mico Riposto, l’ASD Il Circolo Etneo, l’ASD Orizzonte, l’ASD Pro Sport Ravanusa, l’ASD Paralimpica Mimì Rodolico Mazara, l’ASD Radiosa, Il Sottomarino ASD e la Pol.Ha.Varese che hanno saputo esprimere non solo qualità tecnica, ma anche fairplay e notevoli margini di miglioramento sotto ogni punto di vista.

Le gare, disputate in ottemperanza alle normative attualmente vigenti in materia di controllo e contrasto alla diffusione del Covid-19, hanno visto trionfare sul versante Open Singolo maschile Ionut Galletti (ASD Fiamma Mico Riposto), atleta che, anche in questa occasione, ha saputo mostrare e valorizzare la propria abilità tecnica ed uno squisito ed elegante “tocco da maestro” che lo ha condotto sul gradino più alto del podio davanti al “gigante buono” Daniele Dattolo (ASD Uisp Germaine Lecocq) e all’ex aequo dei tesserati dell’ASD Radiosa Giacomo Abbate e Lorenzo Rione Fili.

Sul fronte Open Singolo femminile, a dominare la classifica, è stata Gessica Spampinato (ASD Albatros Zafferana), seguita dalla agguerritissima Vincenza Di Girolamo (ASD Uisp Germaine Lecocq) e dalle ex aequo Pamela Tumbarello (ASD Uisp Germaine Lecocq) e Deborah Toritto (ASD Albatros Zafferana), reduci da delle performance di alto livello fisico e tecnico.

Ad esprimersi al meglio e guadagnare il gradino più alto del podio nella categoria Open Doppio maschile, è stata la coppia formata da Giacomo Abbate e Lorenzo Rione Fili (ASD Radiosa) che, in una avvincente ed interminabile gara, hanno trionfato sugli avversari Marco Cacioli e Ionut Galletti (ASD Fiamma Mico Riposto) e sulle coppie ex aequo formate da Roberto Busardò e Manuel Lacerati (ASD Radiosa) e Marco Cundari e Daniele Dattolo (padroni di casa – ASD Uisp Germaine Lecocq). La coppia Spampinato/Toritto (ASD Albatros Zafferana) ha, invece, dominato la classifica del Doppio Femminile Open sulle padrone di casa Vincenza Di Girolamo e Pamela Tumbarello (ASD Uisp Germaine Lecocq).

Sul fronte del Doppio Misto Open, a vincere sono stati i padroni di casa Daniele Dattolo e Vincenza Di Girolamo capaci di imporsi tecnicamente e stilisticamente rispettivamente dalle coppie formate da Giacomo Abbate (ASD Radiosa) e Gessica Spampinato (ASD Albatros) fermi al secondo posto, e alle coppie ex aequo formate da Marco Cundari/Pamela Tumbarello (ASD Uisp Germaine Lecocq) e Manuel Lacerati (ASD Radiosa)/Deborah Toritto (ASD Albatros)

Sul versante C21 (Sindrome di Down) a dominare la classifica del Singolo Maschile è stato Matteo Giomo (ASD Fai Sport) davanti all’argento Francesco Asaro (ASD Paralimpica Mimì Rodolico Mazara) e ai bronzi ex aequo Salvatore Catalano (ASD Radiosa) e Mario Pizzardi (ASD Orizzonte), mentre per quanto riguarda il fronte femminile, la tesserata ASD Paralimpica Mimì Rodolico Mazara, Jessica Ingrao si è aggiudicata la medaglia d’oro davanti alla compagna Anna Abate, medaglia d’argento.

Infine, per la categoria Doppio Maschile/Femminile C21, a classificarsi al primo posto sono stati Salvatore Catalano (ASD Radiosa) e Matteo Giomo (ASD Fai Sport), davanti a Mario Pizzardi e Armando Sciascia (ASD Orizzonte) e agli ex aequo Francesco Asaro e Giovanni F.Spina e Gessica Ingrao/Anna Abate (tutti tesserati Paralimpica Mimì Rodolico Mazara).

Per quanto, invece, riguarda la classifica di società, a formare il podio sono l’ASD Paralimpica Mimì Rodolico Mazara, in testa con 195 punti totali, seguita dall’ASD C. P. UISP Germaine Lecocq al secondo posto con 101 punti e, infine, l’ASD Radiosa che chiude la classifica al terzo posto con 90 punti.

Fonte: ufficio stampa Fisdir Sicilia

Photo credits: Fabio Pisciotta

Questo articolo è stato letto 439volte!