‘Vivi la vita’, video realizzato e prodotto da Paolo Genovesi in collaborazione con il Comitato Paralimpico Sammarinese

‘Vivi la vita’, video realizzato e prodotto da Paolo Genovesi in collaborazione con il Comitato Paralimpico Sammarinese

11 Dicembre 2014 0 Di Redazione di italiAccessibile

Questo articolo è stato letto 3576volte!

[vc_row][vc_column][vc_column_text]
presentazione-vivi-la-vita-26-11_tQuasi 19’ carichi di emozioni, energia e soprattutto vitalità, ambientati a San Marino e con protagonisti atleti (alcuni dei quali con disabilità) che visitano l’antica Repubblica e vi praticano sport in vari impianti (sulla pista di atletica, in piscina, su un campo da calcetto in sintetico, giocando a tennistavolo e perfino cimentandosi su una palestra di roccia naturale). Immagini ricche di significato e di per se stesse d’impatto, quelle del video ‘Vivi la vita’, realizzato e prodotto da Paolo Genovesi in collaborazione con il Comitato Paralimpico Sammarinese e presentato in anteprima nella serata di mercoledì 26 novembre, nella sede di Asset Banca a Dogana, davanti a un numeroso pubblico, con in prima fila il Segretario di Stato al Turismo e Sport, Teodoro Lonfernini, e il presidente del Cons, Gian Primo Giardi.

“E’ un vero piacere per me essere qui in quest’occasione per rendere merito a un’iniziativa in grado di coinvolgere tutta la cittadinanza e le istituzioni in primis – ha sottolineato Lonfernini nel suo saluto – Noto con piacere come stia nascendo nel Paese una sensibilità particolare per chi è stato meno fortunato di noi, che si va man mano arricchendosi. E una dimostrazione in tal senso è la recente conferenza internazionale sul turismo accessibile ospitata a San Marino, dove abbiamo dato una bella prova su questo tema. Dunque mi sento di ringraziare tutti coloro che si sono adoperati e sono davvero curioso di vedere il filmato”.
“Anche io a nome del Comitato Olimpico Nazionale mi sento di ringraziare il presidente Del Din per l’impulso che sta dando all’attività – le parole del numero uno dello sport sammarinese – con l’organizzazione di una serie di iniziative. Ho avuto modo di vedere il promo del video e devo riconoscere che il valore della caparbietà e tenacia nonostante le avversità della vita viene esplicitato molto bene. In una delle 40 raccomandazioni dell’Agenda 2020 del presidente del Cio Thomas Bach siamo invitati a ‘rafforzare le collaborazioni con gli organismi che gestiscono gli sport per persone con disabilità’ mentre un’altra invita a ‘rendere ancora più stretto il legame fra sport e cultura’. Ecco perché in futuro cercheremo di essere anche noi parte attiva in questo ambito, assumendo l’impegno di diffondere i valori e la cultura sportiva, anche del settore paralimpico”.

Daniela Del Din, presidente del Comitato Paralimpico Sammarinese, ha ringraziato per gli apprezzamenti e soprattutto i segnali di apertura al dialogo arrivati da Lonfernini e Giardi, rivolgendo un grazie particolare ad Asset Banca, “che ci sostiene da tempo nella nostra attività come volontari e ha reso possibile questa serata di presentazione”. Analogamente Del Din ha rivolto un grazie speciale a Paolo Genovesi “per la disponibilità e l’impegno con cui porta avanti varie iniziative e progetti insieme a noi”, come pure a “tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo video, molti dei quali sono in sala in quest’occasione, tra cui Irma Missaglia e Simone Baldini”.

Proprio Irma Missaglia, presidente di Sim-Patia, cooperativa di Como che accoglie nel suo centro soggetti adulti con gravi o gravissime limitazioni alla loro autonomia funzionale e impossibilitati a rimanere nel nucleo familiare, offrendo loro una residenza temporanea o permanente, ha sottolineato come “lo sport non ha confini e annulla le distanze di vario genere. In particolare nel caso di persone con disabilità acquisita, la cui vita cambia ma non finisce dopo il problema di salute, le aiuta a dare il meglio di sé, spingendole ad arrivare ai propri limiti”.

Dal canto suo Simone Baldini, reduce dalla partecipazione alla Maratona di New York con la sua handbike con cui nel video ‘Vivi la Vita’ scorrazza per il centro storico di San Marino in mezzo a tanti turisti, ha raccontato del suo sogno (le Paralimpiadi di Rio 2016: è nazionale di triathlon e handbike) contagiando un po’ tutti con la sua carica. “Mi alleno dodici volte a settimana, ed è bellissimo, se non lo faccio sto male – ha dichiarato il 33enne romano che risiede sul Titano -. Ho accettato con piacere la sfida lanciatami da Paolo e Daniela con questo progetto per mostrare che possiamo fare i turisti e praticare sport qui a San Marino. Certo, non è semplice ma con forza di volontà si può fare. Ed è stata una bellissima esperienza”.
Infine, prima dell’attesa proiezione, è toccato a Paolo Genovesi spiegare rapidamente gli obiettivi del filmato di cui è ideatore e regista, oltre ad aver girato le immagini. “Il video racconta, attraverso sei mini storie, di vari atleti, alcuni con disabilità e altri no, che visitano insieme San Marino e vi praticano sport – le parole del fotografo professionista ravennate che da tempo collabora con il CPS – dimostrando come questo sia possibile anche nell’antica Repubblica. Questo video, nato per promuovere l’attività portata avanti dai volontari del Comitato Paralimpico Sammarinese, intende trasmettere il messaggio che ciascuno di noi, al di là di una disabilità o meno, con la forza di volontà può reagire alle avversità della vita, praticare sport, passeggiare e divertirsi”.
Messaggio puntualmente arrivato visto il lungo e caloroso applauso tributato dalla sala al termine dell’anteprima del video
[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_video link=”https://www.youtube.com/watch?v=RVb4pTVQalM”][/vc_column][/vc_row]

Questo articolo è stato letto 3576volte!