Nuoto paralimpico Fisdir: bene Tutone nei 25 rana, Leonardi nei 50 C21

Nuoto paralimpico Fisdir: bene Tutone nei 25 rana, Leonardi nei 50 C21

22 Ottobre 2020 0 Di Sabrina Longi
Tempo di lettura: 5 Minuti

Questo articolo è stato letto 1563volte!

È stata un’ultima giornata agognata e disputata senza esclusione di bracciate quella di domenica 18 ottobre, che ha visto concludersi la terza e definitiva fase del Campionato Regionale e Interregionale Individuale di nuoto paralimpico firmati Fisdir (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) presso la piscina al coperto dello Sporting Village di Palermo.

Le gare, disputate in due sessioni separate, hanno visto affrontarsi con impegno e forte determinazione, alcuni dei migliori e più promettenti atleti dello sport paralimpico regionale sul fronte delle discipline relative alle specialità adattate per le categori intellettivo e relazionali. Le su sessioni, al termine delle quali si sono svolte le rispettive premiazioni, si sono svolte in ottemperanza alle norme vigenti in materia di contrasto al contagio da Covid attualmente in vigore e rigorosamente a porte chiuse senza presenza di pubblico.

Sul versante dei 25 metri rana promozionali maschili, a raggiungere il gradino più alto del podio sbaragliando la concorrenza, è stato Gaetano Tutone (Vivi Sano Sport Apd) che, con il tempo di 23″83, ha lasciato alle sue spalle con un notevole distacco, Giulio Ferrante (Delfini Blu Asd) 25″84 e il compagno di squadra di quest’ultimo, Daniele Manzo (Delfini Blu Asd) che ha completato la propria gara al crono di 28″88.

Aiutaci a portare avanti i nostri progetti con una Donazione per il blog ItaliAccessibile

Sul fronte dei 25 metri farfalla promozionali maschili, a contendersi il titolo sono stati il tesserato de Il Sottomarino Asd, Purpi Cristian e il suo avversario dei Delfini Blu, Antonino Lo Verde, con la vittoria del primo sul secondo con il crono di 26″33 ed un lungo distacco di quasi 3 secondi.

Ad avere la meglio, invece, sui 25 metri dorso promozionali maschili, con il crono di 26″72, il tesserato del Il Sottomarino Asd, Giulio Virzi, seguito da Andrea Di Cristofalo (Delfini Blu Asd – 26″83) ed il compagno di squadra di quest’ultimo, Nicolo Pace (Delfini Blu Asd), che ha concluso la propria performance fermando il crono a 27″07.

Nuoto paralimpico Fisdir (foto Michele Amato)

Proseguendo con i 25 Stile libero promozionali maschili, a stringere forte al petto la medaglia d’oro è stato Giuseppe Inciardi (Delfini Blu Asd) che con il crono di 19″32 ha conquistato la vetta davanti a Pietro Lo Sicco (Vivi Sano Sport Apd – 19″38) e Matteo Prestigiacomo (Vivi Sano Sport Apd), che ha concluso al terzo posto col tempo di 20″87.

La gara è poi entrata nel vivo sulla specialità dei 50 metri dorso promozionali maschili, che ha visto protagonista con un notevole distacco cronometrico, il tesserato dei Delfini Blu Pietro Chimirri (58″19), seguito dal suo unico avversario Francesco Scianna (Asd Mocrini Linus) che ha concluso la propria performance al crono di 1’14″14.

Sui 50 metri promozionali maschili ad avere la meglio sugli avversari è stato il tesserato Vivi Sano Sport Apd Pietro Lo Sicco, che ha concluso la batteria con crono di 42″69, seguito da Pietro Chimirri (Delfini Blu Asd) con 43″06 e Davide Migliore (Special Boys Asd) con 43″92, che si è anche aggiudicato la vittoria in solitaria sui 50 metri farfalla promozionali (48″59).

La seconda parte della giornata ha visto disputarsi le gare per i settori Open e C21 (atleti con Sindrome di Down) delle varie specialità previste a programma. Sui 50 metri rana C21 maschili, a vincere la medaglia d’oro di specialità, è stato Damiano Leonardi (Il Sottomarino Asd) che, terminando con il crono di 1’00″82, ha lasciato ben distante da sé di quasi 6 secondi, l’avversario della Asd Project Diver Igor Catalano (1’06″65).

Sul versante Open dei 50 rana maschili, a salutare a ben 7 secondi di distanza l’avversario è stato Andrea Bellomonte (Il Sottomarino Asd), che ha concluso al crono di 52″88, davanti a Gabriele Alighieri (Delfini Blu Asd) fermatosi a 59″43.

Per quanto riguarda i 50 dorso Open maschili, a dominare sulla concorrenza il tesserato dei Delfini Blu Asd, Davide Ramondo (41″42), seguito dal compagno di squadra Nicolo Bonsignore con il crono 42″25 ed il tesserato de Il Sottomarino Asd, Davide Giglio con il crono di 48″95, mentre sul versante C21 della medesima specialità, a trionfare è stato Paolo Pecoraro (Asd Sport 21 Sicilia – 1’01″71), davanti al suo unico avversario Damiano Leonardi (Il Sottomarino Asd), che ha concluso la propria prestazione al crono di 1’15″17 e si è, invece, aggiudicato la vittoria sui 50 metri stile libero maschili nella sua categoria (50″00).

Sul fronte dei 50 Stile libero Open maschili, Eros Negro (Delfini Blu Asd) ha conquistato il vertice del podio con il crono di 32″23, seguito a ruota dai due “Delfini Blu”, Nicolo Bonsignore (34″79) e Davide Ramondo (36″51).

Nuoto paralimpico Fisdir (foto Michele Amato)

Sempre in territorio Open, ad aggiudicarsi la vittoria in solitaria sui 50 farfalla maschili, il tesserato de Il Sottomarino Asd, Davide Giglio (51″73), mentre per la stessa specialità della categoria C21, a trionfare è stato Igor Catalano (Asd Project Diver) con il crono di 1’04″77.

Sono stati ancora i nomi di Eros Negro (Delfini Blu Asd) a dominare la classifica dei 100 metri Rana Open maschili con il crono di 1’47″50, quello di Igor Catalano (Asd Project Diver) a dominare quella dei 100 Ms C21 maschile e quello di Nicolo Bonsignore (Delfini Blu Asd) a dominare quella dei 100 metri dorso Open maschili.

A concludere i 100 Stile libero Open maschili, gli atleti della Delfini Blu Asd Eros Negro, Davide Ramondo e Gabriele Alighieri che hanno ricoperto i tre gradini del podio rispettivamente al primo (1’21″16), secondo (1’25″23) e terzo posto (1’26″08).

Questo articolo è stato letto 1563volte!