Macerata Opera accessibile a tutti. Traviata audio descritta a non vedenti e ipovedenti

Macerata Opera accessibile a tutti. Traviata audio descritta a non vedenti e ipovedenti

2 Agosto 2014 0 Di Redazione di italiAccessibile

Questo articolo è stato letto 5900volte!

sferisterioMACERATA OPERA – seconda rappresentazione per lo spettacolo firmato Svoboda/Brockhaus. Alle 19 appuntamento dal grande valore sociale con i Percorsi Tattili, incontri organizzati in collaborazione con l’Università di Macerata, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, il Museo Tattile Statale Omero .

Il palcoscenico dello Sferisterio torna ad ospitare la grande opera, dopo la felice serata a base di musica napoletana offerta da Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana (leggi l’articolo). La giornata di rappresentazione lirica parte con gli Aperitivi Culturali agli Antichi Forni, organizzati da Sferisterio Cultura. Nel “salotto” di Cinzia Maroni è ospite Gabriele Cesaretti, critico musicale e curatore della serata in ricordo di Lino Liviabella “Verso Antigone”, tenutasi al Teatro Lauro Rossi nell’ambito della rassegna dei Mercoledì Mania. In armonia con lo spettacolo in scena in Arena in serata, l’argomento dell’Aperitivo delle ore 12 è “Lady Verdi”.
Per chi avesse voglia di “libare ne’ lieti calici”, alle 17.30 alla Civica Enoteca Maceratese è previsto il brindisi in musica e Ribona “Opera prima, prima dell’opera…” a cura del Comitato per l’Imprenditoria Femminile e in collaborazione con Ex.It e Camera di Commercio di Macerata. Contestualmente al brindisi, è possibile ammirare l’esposizione delle imprenditrici del Settore Vino che aderiscono all’iniziativa.
Alle 18 invece, crescono Fiori Musicali nel Parco di Villa Cozza, come d’abitudine nelle serate di rappresentazione in Arena. Ritorna anche Pomeridiana, l’appuntamento del Festival OFF realizzato a cura di Adam. Nel cortile del Dipartimento di Filosofia si esibiscono Chiara Gambini al clarinetto basso, Marica Tittarelli ed Elisa Ercoli al flauto, Marylisa Mariani al clarinetto, accompagnate dalle letture di Roberta Sarti; titolo dell’incontro “Elizabeth Bennett”.
Sempre alle 19, appuntamento dal grande valore sociale con i Percorsi Tattili, incontri organizzati in collaborazione con l’Università di Macerata, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, il Museo Tattile Statale Omero. Ad ogni incontro, degli esperti si mettono a disposizione per spiegare cosa si nasconde nel backstage e svelare curiosità e aneddoti che normalmente rimangono nascosti agli occhi del pubblico. Per La traviata, gli spettatori non vedenti ed ipovedenti hanno l’opportunità di scoprire l’orchestra e gli strumenti musicali. Per prenotare scrivere a arte.accessibile@unimc.it.
Alle 21, dopo una giornata ricca di offerte culturali, La Traviata firmata da Svoboda/Brockhaus (leggi la recensione) ritorna in scena per la seconda rappresentazione. A dirigere la FORM, il Maestro Speranza Scappucci. Nel cast Jessica Nuccio, Antonio Gandìa, Simone Piazzola.
La recita di domani sera gode dell’audio descrizione. Voluta e finanziata dal Macerata Opera Festival, è realizzata da Elena Di Giovanni, con l’aiuto di Chiara Mennichelli e la voce di Carla Lugli, apprezzata speaker del Festival del Cinema di Venezia e radiogiornalista. Prima dello spettacolo, un’introduzione in italiano di circa 7 minuti, presenta il soggetto, illustra l’allestimento scenico, i costumi e gli interpreti. Viene ripresa durante l’intervallo per altri 5 minuti, mentre nel corso della recita vengono forniti brevi inserti necessari alla comprensione della trama e dell’azione che si svolge in scena, senza per nulla compromettere la qualità della musica. Il servizio e la prenotazione degli auricolari all’ingresso dello Sferisterio sono completamente gratuiti: per usufruirne al meglio si raccomanda di arrivare con almeno 20 minuti di anticipo, in modo da ritirare comodamente gli apparecchi, trovare il proprio posto e godersi i 7 minuti di descrizione che precedono l’inizio dello spettacolo. L’audio descrizione è prevista anche per l’Aida del 2 agosto e la Tosca del 3.

[banner]

Nel corso dell’intero weekend che si apre oggi con la Notte dell’Opera (da giovedì 31 luglio a domenica 3 agosto) in caso di esaurimento di un settore, con solo 5 euro in più, sarà possibile acquistare i biglietti disponibili più vicini nel settore di valore più alto.
Per esempio, se in una data risultano esaurite le poltrone centrali (costo € 77), sarà possibile acquistare i posti centralissimi più vicini al prezzo di € 82, invece che al prezzo normale di € 99.
Inoltre sono di nuovo disponibili gli abbonamenti Open (da 2-3-4-6) per i settori centralissima e poltronissima.
Con l’Open ticket si risparmia subito sul prezzo e si può scegliere successivamente a quale opera assistere (fino ad un ora prima dell’inizio dello spettacolo, salvo disponibilità dei posti). L’eccezionale Open da 2 permette di acquistare due biglietti di Poltronissima a €189 (compresa prevendita), anziché a €264 o due posti di Centralissima laterale a €147 (compresa prevendita), anziché a €198.

(Fonte CM cronachemaceratesi.it del 02-08-2014)

Questo articolo è stato letto 5900volte!