La Giornata Nazionale del Braille al Museo Tattile Omero di Ancona

La Giornata Nazionale del Braille al Museo Tattile Omero di Ancona

21 Febbraio 2017 0 Di Redazione di italiAccessibile

Questo articolo è stato letto 4216volte!

giornata nazionale braille - La Giornata Nazionale del Braille al Museo Tattile Omero di Ancona

Giornata Nazionale Braille

La Giornata nazionale del Braille, si celebra annualmente il 21 febbraio, istituita con la legge n.126 del 3 agosto 2007 è una ricorrenza atta a sensibilizzare “l’opinione pubblica nei confronti delle persone non vedenti” in coincidenza con la Giornata mondiale della difesa dell’identità linguistica promossa dall’Unesco (l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura). Infatti, questo sistema consente ai ciechi di accedere al patrimonio culturale scritto dell’umanità.

Nell’ambito di tale giornata, le amministrazioni pubbliche e gli altri organismi operanti nel settore sociale promuovono iniziative di sensibilizzazione, nonché studi, convegni, incontri e dibattiti presso le scuole e i principali mass-media, per richiamare l’attenzione e l’informazione sull’importanza che il sistema Braille riveste nella vita delle persone non vedenti.

In occasione della festa della Giornata Nazionale del Braille, il Museo Tattile Statale Omero di Ancona organizza due eventi per promuovere la conoscenza e l’importanza dell’ingegnoso codice di lettura e scrittura a rilievo inventato nell’800 da Louis Braille, che ha permesso a milioni di persone non vedenti di leggere e scrivere e accedere così al patrimonio culturale.

Oggi dalle 16:30 alle 18 al Museo Omero sarà possibile partecipare gratuitamente a una lezione di Braille: punteruoli, tavolette e tutti gli strumenti utili saranno a disposizione per provare l’alfabeto tattile guidati da esperti.

Prenotazione obbligatoria (071.2811935 – didattica@museoomero.it). Inoltre, fino al 26 febbraio, saranno in esposizione nelle sale del Museo alla Mole Vanvitelliana alcuni dei più famosi fumetti italiani e stranieri tradotti a rilievo. L’ingresso è libero.

Questo articolo è stato letto 4216volte!