Access Award City : vince Milano ma l’accessibilità in Italia resta ancora utopia

Access Award City : vince Milano ma l’accessibilità in Italia resta ancora utopia

11 Dicembre 2015 0 Di Redazione di italiAccessibile

Questo articolo è stato letto 6498volte!

La Commissione europea ha deciso di assegnare a Milano il premio  Access City Award 2016 di città europea più accessibile in occasione della giornata per le persone disabili.

La città italiana in finale ha battuto Kaposvar (Ungheria), Tolosa (Francia), Vaasa (Finlandia) e Wiesbaden (Germania) e si è aggiudicata il riconoscimento “oltre che per i suoi eccellenti

milano access award city 2016 300x155 - Access Award City : vince Milano ma l'accessibilità in Italia resta ancora utopia

Milano Access Award City 2016

Donazione

Aiutaci con una donazione a portare avanti progetti per l'accessibilità e turismo accessibile

e coerenti sforzi sull’accessibilità e per l’impegno in progetti che promuovono l’occupazione delle persone disabili e a sostegno di una vita indipendente”.

Il successo è merito anche dell’EXPO e dei notevoli investimenti economici per progetti sull’accessibilità urbana. Infatti, è stato investito circa 50 milioni in interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’accessibilità per le persone con disabilità di cui 25 milioni per opere già realizzate e altri 25 in opere da realizzare in futuro. Con parte di questi fondi sono sono state rese accessibili tutte le 115 linee degli autobus, 24 vetture pubbliche e taxi accessibili a a persone su sedia a rotelle.

E’ il primo anno che questo premio viene dato ad una città italiana, ma  deve certamente essere da stimolo per proseguire sulla strada dell’accessibilità universale, abbattimento di barriere architettoniche e sistemi per la mobilità. Le altre città italiane dovrebbero prendere esempio e cercare di fare molto di più, iniziando ad adottare il PEBA (piano Europeo per l’abbattimento delle barriere architettoniche), coinvolgendo le associazioni e le stesse persone con disabilità  mettendosi al pari passo con le altre città europee.

 

Questo articolo è stato letto 6498volte!