Blog Venezia Accessibile – Partner ItaliAccessibile

Blog Venezia Accessibile – Partner ItaliAccessibile

4 Agosto 2014 0 Di Redazione di italiAccessibile

Questo articolo è stato letto 7716volte!

Presentazione del Blog Venezia Accessibile a cura di Lorenzo Marangoni

venezia-accessibile-italiaccessibile

Sono Lorenzo Marangoni ho 56 anni e 2 figlie, separato. Fino a 2 anni fa ero un organizzatore di grandi eventi. Poi a causa di una meningite fulminante sono in sedia a rotelle. Non riesco a guidare per la mia patologia, ma ho comunque una vita sociale molto attiva e mi sto reinventando completamente. Ho un sacco di iniziative, il mio blogveneziaaccessibile.wordpress.com.

La mia pagina Facebook e sono presente in tutti i maggiori social network.

Donazione

Aiutaci con una donazione a portare avanti progetti per l'accessibilità e turismo accessibile

Ho anche una rubrica/magazine su Flipboard che si chiam Turismo Dis-Ability dove raccolgo vari articoli legati al turismo accessibile.
Poi ho questo progetto Venezia Accessibile dove affronto l’annoso problema dell’accessibilità alla città più bella del mondo visitata da oltre 25 milioni di persone all’anno.
Io sono Veneziano se non si era capito…Ma tantè.
La mia proposta come vedrete è di una semplicità disarmante ma, purtroppo finora, a parte un periodo di sperimentazione, è stata ingiustamente abbandonata. In cosa consiste il mio progetto?
Molto semplice, attrezzare tutti i ponti di Venezia con appositi piani inclinati di materiale plastico, di facile posa velocità di realizzazione, non compromettono la bellezza dei ponti, esistono già.
Insomma l’uovo di colombo. Certo non tutti i ponti sono adatti a questa soluzione, vuoi perchè
influirebbero alla normale circolazione delle persone normodotate vuoi per insormontabili motivi tecnici. A Venezia ci sono 400 ponti circa, una mia stima mi dice che con questo mio sistema si risolverebbe l’accessibilità al 90% di Venezia.
Non mi pare un cattivo risultato. Senza contare l’enorme ritorno di immagine per Venezia, ultimamente cosi sfruttata dal turismo mordi e fuggi oltre che essere stata umiliata a livello politico per lo scandalo del Mose che ha portato al commissariamento del Comune.
In tutti i casi, parlando in generale, il turismo accessibile ha numeri ormai importanti.Si parla (dati osservatorio sul turismo per il disabile) di 3.800.000 persone con disabilità conclamata ma in grado di viaggiare. Cifre importanti che vanno perlomeno raddoppiate per difetto essendo che il disabile deve essere accompagnato. Non scopro nulla di nuovo a mi sto battendo con tutte le mie
forze per un turismo accessibile a tutti perchè vedo carenze enormi nell’offerta turistica per i disabili. A differenza di altri paesi europei dove è diversa la sensibilità e l’educazione verso il turista a prescindere che sia disabile o no. In Italia, a parte pochissimi e rari casi, pare che agli albergatori non vedano il potenziale ed enorme business, pensando anche a tutte le agevolazioni di legge a disposizione per adeguare le loro strutture. Certo abbiamo una burocrazia che fa levare la voglia a qualsiasi lavoro di adeguamento. Ma io insisto fino alle sfinimento a perseguire quello che dovrebbe essere un diritto di tutti. Le vacanze!
Quindi da oggi incomincia la mia collaborazione con Italia Accessibile con l’intento di perseguire questa strada insieme, Uniti si vince! Grazie dell’attenzione dedicatami un caro saluto
Lorenzo Marangoni

Il Blog Venezia Accessibile è Partner di ItaliAccessibile

Per maggiori informazioni

http://veneziaaccessibile.com/

Email: lorenzomarangoni@gmail.com

Questo articolo è stato letto 7716volte!