I Servizi di Accessibilità per l’Opera Festival 2017 di Macerata

I Servizi di Accessibilità per l’Opera Festival 2017 di Macerata

10 Giugno 2017 0 Di Redazione di italiAccessibile

Questo articolo è stato letto 4679volte!

Macerata Opera Festival Accessibilità

Macerata Opera Festival Accessibilità

In occasione del Macerata Opera Festival 2017 ed in collaborazione con Università di Macerata e Museo Tattile Omero sono stati ideati dei percorsi specifici per persone con disabilità visiva o di altro tipo che permettono di apprezzare le scenografie e gli strumenti musicali utilizzati per gli spettacoli.

Il primo appuntamento si terrà venerdì 28 luglio alle 18:45 “alla scoperta della scena” con un percorso gratuito, aperto a gruppi di massimo 35 persone.
È ammessa la presenza di un accompagnatore per ciascun partecipante (per persone con disabilità visiva) e di un amico (per ogni bambino).

Donazione

Aiutaci con una donazione a portare avanti progetti per l'accessibilità e turismo accessibile

Mentre alle 21 è in scena “Madama Butterfly” con audio-descrizioni.

Sabato 29 luglio, ore 18.45 ci sarà la scoperta dei costumi con un percorso gratuito, aperto a gruppi di massimo 35 persone.
È ammessa la presenza di un accompagnatore per ciascun partecipante (per persone con disabilità visiva) e di un amico (per ogni bambino). 

Alle 21, Turandot con audio-descrizioni.

Domenica 30 luglio, ore 18.45, Alla scoperta degli strumenti
Percorso gratuito, aperto a gruppi di massimo 35 persone.
È ammessa la presenza di un accompagnatore per ciascun partecipante (per persone con disabilità visiva) e di un amico (per ogni bambino).

Alle 21, Aida con audio-descrizioni

Dal 2010 il Macerata Opera Festival, in collaborazione con l’Università di Macerata, e sotto la supervisione della prof.ssa Elena di Giovanni, offre la sopratitolazione dal vivo di tutte le opere in cartellone. I sopratitoli, che riportano  i testi delle opere, vengono proiettati sul muro di fondo, in entrambi i lati, e  svolgono la preziosa funzione di rendere accessibili i libretti operistici a tutto il pubblico dello Sferisterio, fondendosi armoniosamente con la scenografia e le luci dello spettacolo.

Per le serate più importanti del Festival sono previste delle audio descrizioni degli spettacoli. Queste intendono fornire a ipovedenti e non vedenti una precisa descrizione delle opere rappresentate, a partire dall’allestimento fino ad arrivare ai costumi, gli attrezzi di scena, le scelte di regia e i principali movimenti degli artisti e delle scenografie. Tutto ciò che rappresenta elemento visivo fondamentale ai fini della comprensione dello spettacolo verrà quindi descritto.

La ricezione avviene attraverso una cuffia mono auricolare fornita ai non vedenti al posto da loro prenotato.  Le descrizioni vengono fornite principalmente prima dell’inizio dello spettacolo e durante le pause. Brevi descrizioni sono fornite occasionalmente anche durante lo spettacolo. Il servizio è completamente gratuito e dal 2015 si arricchisce della possibilità di scaricare in anticipo le parti introduttive da questa sezione del sito.
Per usufruire al meglio del servizio di audio descrizione durante le tre serate si raccomanda di arrivare con almeno 20 minuti di anticipo e sedersi al proprio posto, indossando la cuffia.

Serate con audio descrizioni:

MADAMA BUTTERFLY 28 luglio

TURANDOT 29 luglio

AIDA 30 luglio

SHI (Si faccia) 2 agosto

 

Questo articolo è stato letto 4679volte!