Percorso sensoriale al Salone del Gusto di Torino – ItaliAccessibile

Percorso sensoriale al Salone del Gusto di Torino – ItaliAccessibile

24 Ottobre 2014 0 Di Redazione di italiAccessibile

Questo articolo è stato letto 6135volte!

Infatti, nello spazio dell’“Arca del Gusto”, all’interno dell’evento in corso a Torino, viene ospitato un percorso sensoriale, pensato con un’attenzione particolare alle persone con disabilità visiva, ma che può essere interessante per tutti. A preparare le scritte in braille che accompagnano i tanti prodotti esposti e che rappresentano una preziosa guida per i visitatori non vedenti, è stata l’UICI di Torino (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti)

Zucca di Lare (Kenya)

C’è anche un “tocco” dell’UICI di Torino (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) al Salone Internazionale del Gusto-Terra Madre, tradizionale evento in programma in questi giorni nel capoluogo piemontese (Lingotto Fiere), fino a lunedì 27 ottobre.
Lo spazio dell’Arca del Gusto, infatti (Padiglione Oval), ospita un percorso sensoriale pensato con un’attenzione particolare alle persone con disabilità visiva, ma che può essere molto interessante per tutti. Dal canto suo, l’UICI di Torino ha preparato le scritte in braille che accompagnano i tanti prodotti esposti e che rappresentano una preziosa guida per i visitatori non vedenti.

Nel dettaglio, il percorso propone al pubblico un viaggio intorno al mondo alla scoperta della biodiversità, coinvolgendo tutti i sensi, innanzitutto l’olfatto (indispensabile complemento del gusto), ma anche il tatto e perfino l’udito. È infatti possibile sentire come suona una zucca di Lare (Kenya), tuffare le mani in cereali dalle forme curiose e insolite, apprezzare aromi particolari, come il Churqui cileno, che profuma di caffè, ma non è affatto caffè, o il tè Don dalla Corea.

Donazione

Aiutaci con una donazione a portare avanti progetti per l'accessibilità e turismo accessibile

L’attenzione, dunque, che la grande kermesse del gusto ha voluto dedicare ai visitatori con disabilità visiva è senz’altro un bel segnale, piccolo, ma interessante passo avanti nel cammino dell’accessibilità. (L.M.)

[banner]

(Fonte: Superando.it)

Questo articolo è stato letto 6135volte!