“Montepulciano sotto le dita”: schede in braille per i turisti non vedenti

“Montepulciano sotto le dita”: schede in braille per i turisti non vedenti

2 Aprile 2016 0 Di Redazione di italiAccessibile

Questo articolo è stato letto 4385volte!

In occasione di una Pasqua particolarmente propizia sotto il profilo turistico, caratterizzata da una massiccia affluenza di visitatori, è stato inaugurato il progetto “Montepulciano sotto le dita”, rivolto agli ospiti italiani con disabilità visive.

braille montepulciano 300x225 - “Montepulciano sotto le dita”: schede in braille per i turisti non vedenti

Montepulciano schede in Braille per non vedenti

Nell’androne del Palazzo Comunale, nell’Enoteca del Consorzio del Vino Nobile e presso il Museo Civico sono state installate schede stampate in codice Braille (e con caratteri di dimensioni adeguate per gli ipovedenti) che illustrano le peculiarità del territorio.

Nell’androne del Palazzo Comunale le schede sono fissate al bancone dell’accoglienza turistica ed illustrano le caratteristiche di Piazza Grande e della Cattedrale. Nell’Enoteca consortile oggetto dell’informazione è naturalmente il Vino Nobile di Montepulciano mentre i numerosi totem diffusi nel Museo consentono di approfondire la conoscenza di opere particolarmente importanti come la Sacra Famiglia del Sodoma, il Ritratto di Gentiluomo di Caravaggio, Sant’Agnese di Beccafumi, le terracotte invetriate dei Della Robbia ed altri capolavori esposti.

Al Museo Civico gli ospiti non vedenti possono anche “sentire” sotto le dita le opere in rilievo, utilizzando gli appositi guantini disponibili gratuitamente all’ingresso e consultare il volume (sempre in Braille e con caratteri di testo di grandezza particolare) sull’archeologia nella Val di Chiana senese, con ampie e dettagliate informazioni sul patrimonio storico del territorio.

“Abbiamo voluto dare un segnale di concreta sensibilità rivolto a chi non può fruire pienamente di quanto di bello e di buono offre il nostro territorio” afferma il Sindaco di Montepulciano Andrea Rossi. “Il progetto, realizzato dal Servizio Turismo dell’Amministrazione Comunale, è in fase di sviluppo e prevede un rapido potenziamento con altri supporti, tattili e sonori”.

Questo articolo è stato letto 4385volte!