Milano: Cinema senza Barriere la rassegna cinematografica accessibile a tutti con “La sedia della felicità”

Milano: Cinema senza Barriere la rassegna cinematografica accessibile a tutti con “La sedia della felicità”

11 Febbraio 2015 0 Di Redazione di italiAccessibile

Questo articolo è stato letto 5296volte!

mazzacurati-carloProseguirà con l’ultima, deliziosa “fiaba moderna” di Carlo Mazzacurati, la stagione 2015 di Cinema senza Barriere®, la rassegna cinematografica accessibile a tutti, ideata dall’AIACE di Milano (Associazione Italiana Amici Cinema d’Essai), con la collaborazione dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e dell’ENS di Milano (Ente Nazionale dei Sordi), sostenuta negli anni dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
È infatti La sedia della felicità, pellicola diretta dal regista padovano scomparso poco più di un anno fa e interpretata da Valerio Mastandrea, Isabella Ragonese e Giuseppe Battiston, il film in programma per il 12 febbraio a Milano e per il 17 a Roma.

Cinema senza Barriere®, lo ricordiamo, è un servizio culturale rivolto alle persone con disabilità della vista e dell’udito, cui la visione dei film viene resa possibile grazie all’audiocommento e alla sottotitolazione di pellicole normalmente distribuite in sala.
La parte tecnica del progetto è curata dalla Società Raggio Verde di Roma e mentre a Milano l’iniziativa si avvale del contributo del Settore Cultura e del Settore Formazione Lavoro della Citrà Metropolitana, attraverso il Piano Emergo, nella Capitale il sostegno arriva dalla Regione Lazio e il patrocinio dal Comune di Roma e dall’ADV (Associazione Disabili Visivi).

L’appuntamento con La sedia della felicità è quindi per giovedì 12 febbraio a Milano (Sala Alda Merini, Spazio Oberdan della Città Metropolitana di Milano, Viale Vittorio Veneto, 2, ore 20) e per martedì 17 febbraio a Roma (Cinema dei Piccoli, Viale della Pineta, 15, ore 18.45).
Da segnalare infine che anche le persone non disabili potranno provare la visione audiocommentata del film, prenotando cuffia e mascherina oscuraocchi, anche se naturalmente la priorità verrà data ai fruitori non vedenti. (S.B.)

Donazione

Aiutaci con una donazione a portare avanti progetti per l'accessibilità e turismo accessibile

Fonte: Superando.it

Questo articolo è stato letto 5296volte!