“GIRO D’ITALIA A VELA 2023 – NAVIGARE OLTRE I LIMITI”: 1.700 MIGLIA, 99 GIORNI PER MARE E UN TRAGUARDO RICCO DI SODDISFAZIONI AL 63° SALONE NAUTICO DI GENOVA

Fervono i preparativi per l’accoglienza a Marco Rossato e Igor Macera sullo speciale pontile Marina4all allestito nel bacino del Salone: i due velisti hanno solcato i mari della penisola con le loro disabilità per testare il comfort dei porti turistici italiani e sollecitare tutti a salvaguardare e proteggere gli ecosistemi marini

Grande emozione per Marco Rossato e Igor Macera, i due velisti disabili dell’Associazione I Timonieri Sbandati che partiti agli inizi di giugno dal Salone Nautico di Venezia con le loro carrozzine a bordo di Tornavento, si apprestano a concludere la loro avventura con un ingresso trionfale al 63° Salone Nautico di Genova.

Per accogliere a Genova la speciale barca a vela dotata di fotovoltaico e propulsore elettrico che ha circumnavigato l’Italia, il gruppo d’ingegneria marittima Ingemar, sponsor tecnico del Salone, ha installato in tempi record un pontile Marina4all da 40mq di superfice, dotato di appositi accorgimenti e ausili tecnici che consentono all’equipaggio e a tutti gli ospiti di spostarsi con imbarco/sbarco in totale autonomia e massimo comfort e di sezioni semi-affioranti che durante la permanenza al Salone assorbono i residui di idrocarburi in sospensione nelle acque circostanti.

Il pontile Marina4all dotato di scivolo per l’accesso facilitato si trova all’angolo di Ponente della Banchina A, in prossimità della darsenetta, dove Tornavento e il suo equipaggio saranno disponibili per incontrare ospiti, amici, media e curiosi.

Inoltre, Domenica 24 settembre alle 12,00, i due protagonisti del “Giro d’Italia a Vela – Navigare Oltre i Limiti”, racconteranno agli ospiti del Salone l’avventura appena vissuta dal palco del Teatro del Mare, con contributi video e immagini del lungo viaggio.

Il “Giro d’Italia a Vela – Navigare Oltre i Limiti” ha avuto il patrocinio di: Assonautica, Guardia Costiera, Associazione Nazionale Marinai, Lega Navale, Regione Toscana e di molti altri Enti e Istituzioni; un particolare ringraziamento va a Marina Militare e agli Enti e Istituzioni promotori delle manifestazioni di Venezia e Genova per la collaborativa ospitalità.

L’attività di raccolta fondi on-line avviata alla partenza del Giro e che ha accompagnato un po’ in sordina il  lungo viaggio dei Timonieri Sbandati, continuerà sino alla fine di settembre e ha nel suo piccolo sin qui “raccolto” la somma di 1.400 Euro, che sono già stati equamente destinati a MareVivo Onlus per le attività a sostegno dei mari e all’Associazione Classe Hansa per l’acquisto di ausili per le attività formative.

Di Redazione di italiAccessibile

Responsabile del blog Pierpaolo Capozzi

Rispondi

Skip to content