ItaliAccessibile - blog turismo accessibile, accessibilità e sport disabile ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE: I 3 aspetti da garantire nelle campo di applicazione “privato” | ItaliAccessibile – BLOG TURISMO ACCESSIBILE, ACCESSIBILITÀ E SPORT DISABILE

ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE: I 3 aspetti da garantire nelle campo di applicazione “privato”

Questo articolo è stato letto 6812volte!

di Geom. Mario Spanu

L’eliminazione delle barriere architettoniche è – per fortuna – una delle azioni divenute imprescindibili nella progettazione di qualsiasi edificio strada o bene sia pubblico che privato.

Con questo articolo inizieremo a descrivere che cosa sono le “barriere architettoniche”, qual è la normativa di riferimento, e quali sono le garanzie che un edificio deve dare ai fini della loro eliminazione negli interventi di carattere privato. Nei prossimi entreremo nel dettaglio della legislazione vigente e andremo ad identificare le varie prescrizioni tecniche. E’ facilmente intuibile che, trattandosi di un argomento vasto e importante, non sarà possibile in questa sede discutere su ogni singolo aspetto ma, a questo proposito, vi invito ad esporre i vari dubbi e le varie richieste nei commenti.

Iniziamo ad inquadrare la normativa vigente, quella che poi andremo ad analizzare man mano.

Il processo normativo nel settore privato inizia concretamente con l’emanazione della Legge 13/89 e la successiva promulgazione del D.M. 236 del 14 giugno 1989 il quale stabilisce i 3 aspetti fondamentali da garantire negli edifici privati.

Ma cosa sono le “barriere architettoniche”?

Il D.M. 236/89 nell’art. 2 le definisce come “gli ostacoli fisici che sono fonte di disagio per la mobilità di chiunque ed in particolare di colore che, per qualsiasi causa, hanno una capacità motoria ridotta o impedita in forma permanente o temporanea; gli ostacoli che limitano o impediscono a chiunque la comoda e sicura utilizzazione di parti, attrezzature o componenti; la mancanza di accorgimenti e segnalazioni che permettono l’orientamento e la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti di pericolo per chiunque e in particolare per i non vedenti, per gli ipovedenti e per i sordi.

Da questa definizione possiamo capire che la considerazione delle barriere architettoniche è forse, dopo la stabilità della struttura, l’aspetto principale sul quale verte il nostro vivere gli edifici siano essi residenziali o con finalità commerciali o lavorative.

Una volta chiarito cosa sono le barriere architettoniche il legislatore specifica subito quali sono gli aspetti imprescindibili che un edificio deve garantire. Si tratta della “accessibilità” , della “visitabilità” e della “adattabilità”.

Per accessibilità si intende la possibilità, anche per persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale, di raggiungere l’edificio e le sue singole unità immobiliari e ambientali, di entrarvi agevolmente e di fruirne spazi e attrezzature in condizioni di adeguata sicurezza e autonomia.

Per visitabilità si intende la possibilità, anche per persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale, di accedere agli spazi di relazione (sala da pranzo, soggiorno, luoghi di lavoro etc.) e ad almeno un servizio igienico di ogni unità immobiliare.

Per adattabilità si intende la possibilità di modificare nel tempo la struttura al fine di renderla completamente e agevolmente fruibile anche dalle persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale.

Questi sono i 3 aspetti fondamentali, nei prossimi articoli ci addentreremo meglio nei criteri di progettazione nelle specifiche e nelle soluzioni tecniche stabilite dalla normativa vigente.

Collaboratore/Autore Volontario
Sorry! The Author has not filled his profile.

Questo articolo è stato letto 6812volte!

Share
Mario Spanu

Sono nato nel 1983 a Tempio Pausania, in provincia di Sassari. Sin da ragazzo ho prestato servizio in varie associazioni tra le quali A.G.E.S.C.I. e vari gruppi con i quali in alcune occasioni ho prestato servizio come ausiliario presso l’UNITALSI del Nord Sardegna. Ho conseguito il diploma presso ITCG Don G. Pes di Tempio Pausania nel 2002 e dal 2006 svolgo l’attività di geometra libero professionista. Sono iscritto al Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Sassari al n. 3096. Sono sempre stato sensibile alla tematica dell’eliminazione delle barriere architettoniche che, nella mia progettazione, ha da sempre un carattere centrale. Dal 2018 ho iniziato a pubblicare sul mio sito e sulla pagina facebook, tra gli altri argomenti, degli articoli inerenti all’analisi delle varie normative in materia di progettazione per l’eliminazione delle barriere architettoniche con l’intento di far conoscere ad un maggior numero di persone possibili gli aspetti “tecnici” riguardanti la loro eliminazione e sensibilizzare in questo modo i lettori verso un argomento così importante ma – purtroppo – molto spesso ignorato. Contatti: Tel.: 3403083811 e-mail: geom.mariospanu@gmail.com sito web: www.mariospanu.it pagina facebook: https://www.facebook.com/StudioMarioSpanu/

Disqus Comments Loading...

Recent Posts

RECENSIONE AL LIBRO “DALL’ ALTRA PARTE DELL’ ETICHETTA” DEL DOTT. CECERE

RECENSIONE AL LIBRO "DALL' ALTRA PARTE DELL' ETICHETTA" DEL DOTT. CECERE   di Rina Cerchione Rina Cerchione Fotografia  https://www.facebook.com/RinaCerchionePhotography/ Instagram… Read More

3 giorni ago

Fondazione LIA al Salone Internazionale del Libro di Torino per l’accessibilità

Fondazione LIA al Salone Internazionale del Libro di Torino Due appuntamenti dedicati all’accessibilità e all’inclusione sociale In occasione della 32°… Read More

2 settimane ago

Fish Onlus : Primo maggio e persone con disabilità

Primo maggio e persone con disabilità Il lavoro è per tutti un presupposto di dignità. Per le persone con disabilità… Read More

3 settimane ago

Giornate di Primavera Fai percorso accessibile nel Museo Arcos di Benevento

24 marzo 2019 #giornatediprimaverafai percorso accessibile nel Museo Arcos di Benevento a cura di ItaliAccessibile blog su turismo accessibile,accessibilità e… Read More

1 mese ago

8 marzo: Giusy Versace inaugura a Venezia “Wall of Dolls”

8 marzo: Giusy Versace inaugura a Venezia "Wall of Dolls" Un legame a doppio fillo unisce Giusy Versace alla città… Read More

3 mesi ago

L’ 8 marzo delle donne e delle ragazze con disabilità

L’8 marzo delle donne e delle ragazze con disabilità Nella Giornata della donna la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap… Read More

3 mesi ago