Il 6 febbraio a Lucignano (Ar) si parla di Autismo in un incontro aperto a tutti

Il 6 febbraio a Lucignano (Ar) si parla di Autismo in un incontro aperto a tutti

29 Gennaio 2015 0 Di Redazione di italiAccessibile

Questo articolo è stato letto 5181volte!

autismo-lucignanoL’Associazione Autismo Toscana in collaborazione con il Comune di Lucignano, la Rete Teatrale Aretina, le Officine della Cultura, con il sostegno di BANCASCIANO e il patrocinio della Regione Toscana e di “Itinerari Teatro Sociale”, organizza nella sala don Enrico Marini (piazza S.Francesco) a Lucignano venerdì 6 febbraio a partire dalle ore 17, un incontro che raccoglie già nel suo titolo i propri obiettivi: “Guardate oltre l’Autismo e vedrete una persona molto speciale”.

 “Un confronto, dichiara Andrea Laurenzi vice Presidente di Autismo Toscana, che non pone al centro le terapie e le novità della ricerca ma bensì intende riflettere sulla misura con la quale il mondo dei “normodotati” guarda alle persone autistiche.

In questi anni la sensibilità generale è molto cresciuta verso questi temi ma oggi dobbiamo fare il salto di qualità: guardare a queste persone senza pregiudizi e lavorare affinché si creino situazioni di normalità e di opportunità per il loro futuro.
Per questo, prosegue Andrea Laurenzi, a parlare di questi temi ci saranno sia politici, come la Senatrice Venera Padua prima firmataria della Legge sull’Autismo che è in votazione al Senato che racconterà lo stato attuale della Legge e quelle che potranno essere le ricadute di questa normativa nella vita di tante persone e di centinaia di migliaia di famiglie, che Amministratori, come il Sindaco di Lucignano Roberta Casini e genitori.
Siamo contenti che sia ospite del convegno il Direttore Generale della ASL8 Enrico Desideri che sta lavorando per la creazione di un Centro Autismo ad Arezzo in grado di essere modello per tutta la Toscana, ma è altresì importante che i genitori prendano la parola, per questo interverrà Marino Lupi, presidente dell’Associazione Autismo Toscana, che raggruppa centinaia di famiglie in tutta la Toscana, che racconterà i progetti ma anche le speranze che le famiglie vorrebbero veder concretizzate per i propri figli, ma ci sarà anche uno sguardo originale come quello della scrittrice Gaia Rayneri, che tanto successo e scalpore ha fatto con il suo libro d’esordio “Pulce non c’è” una storia che ritrae perfettamente la realtà che vivono alcune famiglie, situazioni non facili da gestire, ma che mostrano in ogni gesto tutto l’amore che mettono i genitori nel prendersi cura di bambini autistici e dal quale è stato tratto anche un bel film del 2014 (regia di Giuseppe Bonito con Pippo del Bono, Marina Massironi, Piera degli Espositi, Francesca di Benedetto, Ludovica Falda).
Spero, conclude Andrea Laurenzi, che a questo appuntamento intervengano tante persone, soprattutto genitori, abbiamo bisogno di creare una rete solida tra noi, anche perché queste sono sfide che possiamo vincere solo se siamo tutti assieme”.

Donazione

Aiutaci con una donazione a portare avanti progetti per l'accessibilità e turismo accessibile

Fonte: Arezzo Notizie.it del 28-01-2015

Questo articolo è stato letto 5181volte!