Paralimpiadi Rio 2016 al via. Auguri agli atleti italiani

Paralimpiadi Rio 2016 al via. Auguri agli atleti italiani

7 Settembre 2016 0 Di Gianluca Iandolo

Questo articolo è stato letto 4363volte!

Paralimpiadi Italia Rio 2016

Paralimpiadi Italia Rio 2016

Questa sera a Rio de Janeiro in Brasile inizieranno le Paralimpiadi 2016,. La cerimonia di apertura si terrà allo stadio Maracanã a partire dalle 23.45 (ora italiana), mentre le gare cominceranno domani, giovedì 8 settembre. Le Paralimpiadi 2016 dureranno fino al 18 settembre, e per la maggior parte si disputeranno negli impianti sportivi costruiti per le Olimpiadi. I criteri per poter partecipare ai Giochi Paralimpici sono stabiliti dal Comitato Paralimpico Internazionale (CPI).

Gli sport per persone disabili sono praticati da oltre un secolo, e le prime associazioni dedicate risalgono alla fine dell’Ottocento: per esempio nel 1888 a Berlino esistevano dei club sportivi per persone sorde. Gli sport per disabili si diffusero però soprattutto dopo la Seconda guerra mondiale, per via dei molti soldati rimasti invalidi nei combattimenti. Le prime Paralimpiadi vere e proprie si tennero a Roma nel 1960, quando parteciparono 400 atleti da 23 paesi diversi: da allora si sono tenute ogni quattro anni. Le prime Paralimpiadi invernali furono invece quelle del 1976 a Örnsköldsvik, in Svezia. Dalle Olimpiadi estive del 1988 di Seul e da quelle invernali di Albertville del 1992, le Paralimpiadi si tengono nella stessa città.

Gli sport alle Paralimpiadi 2016 sono 22: l’atletica leggera, le bocce, il calcio a 5-un-lato e il calcio a 7-un-lato (entrambi per persone con disabilità visive), la canoa, il canottaggio, il ciclismo su strada e su pista, l’equitazione, il goalball (un gioco simile alla pallamano che si gioca in squadre di tre atleti con disabilità visive), il judo, il nuoto, il basket in sedia a rotelle, la pallavolo, il sollevamento pesi, il rugby in sedia a rotelle, la scherma in sedia a rotelle, il tennis in sedia a rotelle, il tennistavolo, il tiro, il tiro con l’arco, il triathlon e la vela. È la prima volta alle Paralimpiadi per la canoa e per il triathlon

In totale parteciperanno alle Paralimpiadi di Rio 2016 oltre 4.000 atleti da più di 160 paesi diversi. Circa 1.650 saranno donne, il 10 per cento in più rispetto alle Paralimpiadi di Londra 2012. Il più atteso è probabilmente Daniel Dias, nuotatore brasiliano che vinse nove medaglie a Pechino 2008, e che a Londra 2012 vinse sei ori e stabilì quattro record del mondo. Ha 28 anni e ha una malformazione agli arti, e gioca in casa. Un’altra atleta che ci si aspetta faccia molto bene è Melissa Stockwell, che fu la prima donna americana a perdere un arto nella guerra in Iraq. Stockwell ha 36 anni e potrebbe vincere il primo oro del triathlon, che alle Paralimpiadi prevede 750 metri a nuoto, 20 chilometri in bici e 5 di corsa.

L’irlandese Jason Smyth è invece l’atleta paralimpico più veloce al mondo: è cieco, e ha vinto l’oro nei 100 e nei 200 metri nella sua classe sia a Pechino 2008 che a Londra 2012. Sui 100 metri ha un record di 10,46 secondi, stabilito a Londra 2012.
L’atleta paralimpico italiano più atteso è sicuramente Alex Zanardi ex pilota di Formula 1 che nel 2001 perse entrambe le gambe in un incidente a Lausitz, in Germania, durante una gara di Formula Cart. Da allora Zanardi ha vinto otto medaglie d’oro nei campionati mondiali di handbike, e a Londra 2012 vinse due ori e un argento. Nonostante abbia quasi 50 anni è tra i favoriti per l’oro anche quest’anno, nella classe H4. Ma Zanardi non è l’unico ciclista paralimpico italiano a poter vincere una medaglia a Rio 2016: ci sono anche Giancarlo Masini e Jenny Narcisi. Martina Caironi, che sarà la portabandiera dell’Italia, è invece campionessa paralimpica, mondiale ed europea nei 100 metri nella categoria T42, per gli atleti con amputazioni a un singolo arto sopra il ginocchio. Nella stessa categoria c’è Alessandro Di Lello, che può arrivare nel podio della maratona. Assunta Legnante è invece campionessa paralimpica di getto del peso della categoria F11. Ci sono diverse possibilità di medaglia anche nel nuoto, dove gareggeranno Arjola Trimi, Cecilia Camellini, Federico Morlacchi, Francesco Bocciardo e Vincenzo Boni. Sara Morganti potrebbe vincere una medaglia nell’equitazione, Eleonora Sarti punterà al podio nel tiro con l’arco e la 19enne Beatrice Vio è la favorita all’oro nel fioretto femminile.

Le Paralimpiadi saranno trasmesse dalla Rai. Su Rai Sport 1 e Rai Sport 2 le gare delle Paralimpiadi occuperanno la maggior parte della programmazione, sia durante il giorno che durante la notte. La maggior parte delle trasmissioni sarà in diretta, ma alcune gare saranno trasmesse anche in differita, e in streaming si potrà farlo direttamente sul sito della Rai.La cerimonia di apertura di mercoledì 7 settembre sarà trasmessa a partire dalle 23 su Rai 2.

Gianluca Iandolo
Author Details
Sorry! The Author has not filled his profile.

Questo articolo è stato letto 4363volte!