Paestum per Tutti: l’accessibilità nel famoso Tempio Greco Campano

Paestum per Tutti: l’accessibilità nel famoso Tempio Greco Campano

11 Agosto 2016 0 Di Redazione di italiAccessibile

Questo articolo è stato letto 3713volte!

Paestum per Tutti

Paestum per Tutti

Il Parco Archeologico di Paestum ha presentato il programma “Paestum per tutti. Architetture senza barriere”, finalizzato all’ampliamento della fruibilità del patrimonio culturale.

Il Parco Archeologico di Paestum è un sito appartenente al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
La città di Paestum fu fondata sul Golfo di Salerno da coloni greci attorno al 600 a.C.; dominata dai Lucani a partire dal V sec. a.C., divenne una colonia di Roma nel 273 a.C. Il Parco si compone di un’Area archeologica, che contiene tre templi dorici in straordinario stato di conservazione costruiti tra il VI ed il V sec. a.C. e monumenti di epoca romana quali il Foro e l’Anfiteatro; e di un Museo archeologico che custodisce, assieme ai numerosi reperti che documentano la storia del sito, la celebre Tomba del Tuffatore.

Per la prima volta un tempio greco in eccellente stato di conservazione è stato reso accessibile anche ai visitatori in carrozzina, grazie ad un percorso privo di barriere, realizzato nel settore meridionale dell’Area archeologica. Tutti possono così provare l’emozione unica di entrare dentro la celebre Basilica, il tempio dorico arcaico (VI sec. a.C.) meglio conservato, grazie ad una pedana in legno posizionata lungo il perimetro interno del monumento.

E’ possibile rivolgersi all’Ufficio didattica e-mail: pae.didattica@beniculturali.it per prenotare un servizio di assistenza didattica alla fruizione incluso nel biglietto di accesso. Le persone con disabilità ed il loro accompagnatore hanno diritto al biglietto gratuito se provenienti da un paese UE.

Questo articolo è stato letto 3713volte!