La carrozzella da fuori-strada #Joëlette è arrivata in Costiera Sorrentina

La carrozzella da fuori-strada #Joëlette è arrivata in Costiera Sorrentina

1 Marzo 2017 0 Di Redazione di italiAccessibile

Questo articolo è stato letto 2357volte!

joelette sul sentiero 300x300 - La carrozzella da fuori-strada #Joëlette è arrivata in Costiera Sorrentina

Joelette in Costiera Sorrentina

La #Joëlette è una speciale carrozzella da fuori-strada, che consente anche alle persone con disabilità motoria, cui la montagna dal vivo è normalmente preclusa, di partecipare alle escursioni nella natura, su stradine e sentieri.

La Joëlette ha una sola ruota, con sospensione e freno, ed è tenuta da due accompagnatori mediante appositi bracci sul davanti e sul dietro. Può andare su tutti i sentieri, anche scoscesi e inclinati, purché non presentino strettoie (inferiori a un metro) o sequenze di gradini più alti di 40-50 cm. La carrozzella in escursione è condotta da almeno tre accompagnatori: il terzo – e se necessario anche un quarto – si aggiunge ai due principali, per contribuire a trainare la carrozzella, mediante una fune, nei tratti di maggiore pendenza in salita. Sia il terzo che il quarto si affiancano, sia in salita che in discesa, per aiutare a superare eventuali ostacoli.

Godere dei panorami incantevoli della Penisola sorrentina, finanche nei suoi sentieri più impervi, sarà ora possibile anche per chi ha problemi di mobilitá grazie a Salvatore Marciano, Presidente dell’A.S.D. PRONTISIPARTE e Luigi Casablanca, esponente del comitato “Sorrento senza barriere”.

La Joelette era custodita in un garage in attesa che qualcuno la adoperasse e finalmente è entrata in funzione.

Questa carrozzina, il cui prezzo ammonta a circa 3.500,00 Euro, è stata acquistata con una raccolta fondi, organizzata dallo stesso Luigi Casablanca insieme a Nino Aversa.

L’A.S.D. PRONTISIPARTE la mette gratuitamente a disposizione.

La prima presentazione della Joelette è avvenuta il 26 Dicembre in occasione della rituale “Marcialonga”, una passeggiata tra i borghi antichi e caratteristici di Massa Lubrense, mentre il 18 febbraio è stata testata per la prima volta sul sentiero di Punta Campanella, uno dei sentieri segnalati dall’Associazione in quanto percorribile con la Joelette.

L’iniziativa, volta ad abbattere ancora di più le barriere architettoniche e soprattutto ad incoraggiare chi ha difficoltà a godere delle bellezze della Costiera, ha suscitato l’interesse di tantissime persone accorse per effettuare il sentiero insieme alla Joelette.

 

Questo articolo è stato letto 2357volte!