Roma, Atletica paralimpica: sabato 3 e domenica 4, i big azzurri in pista e pedana per i Societari di specialità

Roma, Atletica paralimpica: sabato 3 e domenica 4, i big azzurri in pista e pedana per i Societari di specialità

1 Ottobre 2020 0 Di Sabrina Longi

Widget not in any sidebars

Questo articolo è stato letto 1128volte!

Il prossimo fine settimana del 3 e 4 ottobre, saranno di scena i Campionati Italiani Paralimpici di Società di Atletica leggera, che si svolgeranno presso il quartier generale dello sport paralimpico nazionale del Centro di Preparazione Paralimpica Tre Fontane a Roma. Un teatro di battaglia d’eccezione che accoglierà 30 sodalizi provenienti da tutta Italia che andranno a caccia dei sei titoli nazionali messi in palio.

La manifestazione, che si svolgerà a porte chiuse in ottemperanza alle norme vigenti in materia di contrasto al contagio da Covid-19, vedrà la partecipazione di 124 atleti paralimpici, tra i quali tutti i più importanti big nazionali di disciplina, che avranno l’obiettivo di centrare risultati da ranking mondiale in vista delle Paralimpiadi di Tokyo 2021.

Dopo gli Assoluti di Jesolo di tre settimane fa, torna a gareggiare la campionessa iridata e paralimpica delle Fiamme Gialle, Martina Caironi, che tenterà di migliorare ancora la propria prestazione di altissimo livello nel lungo per la categoria T63 dove, con salto seppur ventoso, ha eguagliato il primato mondiale di 5 metri. Nei 100 a sfidarla ci penserà la siciliana pluridecorata Monica Contrafatto, tesserata Atletica Studentesca Rieti, cui si aggiunge la toscana Ambra Sabatini dell’Atletica Grosseto Banca Tema, giunta alla seconda prova della sua giovane e promettente carriera agonistica.

Donazione

Aiutaci con una donazione a portare avanti progetti per l'accessibilità e turismo accessibile

Widget not in any sidebars

Presente nelle gare di velocità femminile, sarà la sprinter della categoria T35 Oxana Corso, una delle velociste più forti al mondo nella propria categoria che si metterà alla prova per la prima volta nella propria carriera, nella specialità del salto in lungo.

Le pedane dei lanci saranno a disposizione dell’argento mondiale F11 delle Fiamme Azzurre, Oney Tapia, in gara per l’occasione con l’Omero Bergamo, che per il tesserato della Trionfo Ligure per la categoria F64, Lorenzo Tonetto, i quali cercheranno di ottenere misure migliori rispetto ai 42 metri raggiunti nelle loro ultime uscite.

Si attende invece una risposta più che convincente da Joe Black (al secolo Giuseppe Campoccio) Paralimpico Difesa e campione europeo in carica del peso F33, che sarà impegnato nelle prime gare di un 2020 funestato dall’emergenza Covid.

Il salto in lungo femminile, invece, vedrà schierata la tesserata della Veneto Special Sport Francesca Cipelli, finalista mondiale nella categoria T37. La corsa in carrozzina nelle sue varie distanze fino ai 1500 metri, sarà rappresentata da Diego Gastaldi per la categoria T53 e Nicholas Zani per la T33, primatisti italiani delle rispettive categorie per la società Sempione 82.

Riflettori luminosissimi saranno, invece, puntati sul mezzofondo e in particolare sui 1500 metri dell’atleta di origini senegalesi Ndiaga Dieng, tesserato della marchigiana Anthropos Civitanova, riuscito recentemente nell’impresa di fissare il record del mondo degli 800 T20 (categoria degli intellettivo-relazionali) a 1:51.62. Saranno ai blocchi di partenza delle gare di sprint i due giovani portacolori della società Sempione 82, Lorenzo Marcantognini e Riccardo Bagaini che si sono resi protagonisti dei Campionati Assoluti di Atletica leggera paralimpica rispettivamente col primato iridato dei 400 T63 col tempo di 1:10.67 e il record italiano dei 400 T47 con il tempo finale raggiunto di 51.24.

Per i nuovi talenti i Societari presentano la sfida interessante fino all’ultimo centimetro tra Alessio Talocci, tesserato Anthropos Civitanova e Cristian Lella della Polisportiva Luna e Sole nel getto del peso F20. Tra le donne, figura la tesserara Omero Bergamo, Margherita Paciolla, pluridecorata a livello europeo e mondiale nella velocità e nel salto in lungo T13 Under 17. Presente, infine, nei 100, 200 e 400 per la categoria T12 l’atleta transgender Valentina Petrillo che vestirà come sempre i colori dell’Omero Bergamo, club campione d’Italia 2019 in tutte le categorie.

È di poche ore fa, l’aggiornamento in merito alla partecipazione della pluricampionessa Assunta Legnante: la stessa, a causa di un infortunio durante l’ultimo allenamento che ha interessato il tallone d’Achille, non potrà partecipare alla competizione. Da parte nostra, i migliori auguri di pronta guarigione di un rapido ritorno in pedana.

Nel suo profilo Facebook la Legnante scrive: “1 ottobre 2020, una data che non scorderò facilmente. Purtroppo stamattina nell’ultimo allenamento prima della partenza per Roma e per i Campionati Italiani Societari Paralimpici, il mio tendine d’Achille ha deciso di abbandonarmi per tre quarti della sua interezza. Non so che dire, non vi nego che il dispiacere è enorme. In tutti questi anni di atletica, forse è l’infortunio più grave che io abbia mai avuto. Nemmeno la cecità mi ha affranto così tanto! Nei prossimi giorni ci saranno da fare visite specifiche e decidere quando e dove intervenire. Perdonatemi se in quest’occasione il sorriso viene sostituito da lacrime“.

sabrina longi 300x300 - Roma, Atletica paralimpica: sabato 3 e domenica 4, i big azzurri in pista e pedana per i Societari di specialità
Author Details
Sorry! The Author has not filled his profile.

Questo articolo è stato letto 1128volte!