ItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibile Privacy Policy
close

Questo articolo è stato letto 1225volte!

VergissMeinNicht (lett. nontiscordardime) è un progetto di inclusione che aiuta i giovani “che vivono sul confine” a trovare un posto nella realtà quotidiana e lavorativa della nostra società.

VergissMeinNicht
VergissMeinNicht

Si parla di persone definite “che vivono sul confine”, che pur non essendo con , non possono essere considerate alla pari di individui con un normale processo di sviluppo psico-fisico. Sono persone che sanno di essere “diverse” e che vivono male il fatto di non riuscire a stare al passo con i ritmi serrati del mercato del lavoro. Anche loro hanno bisogno di svolgere un’attività gratificante, di affrontare nuove sfide, di crescere.

Alla base di VergissMeinNicht c’è una storia molto personale. “In quanto genitori e amici di una giovane ragazza affetta da disabilità, abbiamo sperimentato il “buco nel sistema” sulla nostra pelle” approfondisce Regensberger, co-fondatrice della cooperativa. Da questo disagio, due anni fa, è maturata la decisione di costituire la cooperativa sociale quale nuovo modello di vita. Inizialmente con l’obiettivo di creare un posto di lavoro adeguato per persone in condizioni analoghe alla nostra. Nel laboratorio di cucito sono realizzati vestiti e oggetti di uso quotidiano da materiali pregiati. Anche su misura. Pezzi unici che nascono dalla collaborazione con artisti locali, note aziende tessili, case di moda e istituti di settore. Le creazioni sartoriali si distinguono per tagli semplici, un indosso perfetto e uno stile senza tempo.

Ora, VergissMeinNicht ha lanciato una campagna Crowdfunding sulla piattaforma Crowdfunding Alto Adige per finanziare i progetti futuri e garantire oggi come domani l’assistenza e l’accompagnamento professionale dei giovani “che vivono sul confine” da parte di pedagoghi sociali. Il traguardo economico di questa campagna è 9.000€. “La nostra speranza è che questa campagna ci aiuti anche ad accrescere la nostra visibilità e che incoraggi coloro che vivono una situazione analoga a seguire la propria strada” dice Regensberger.

Tutti gli interessati possono accedere al progetto su www.crowdfunding-altoadige.it e sostenerlo fino al 30 giugno. È possibile fare una donazione semplice o di ricevere in cambio al sostegno finanziario un prodotto di alta qualità che saranno realizzati dopo il termine della campagna. Per aziende c’è la possibilità di prenotare un box di regalo o regali promozionali per i propri collaboratori o clienti.

Questo articolo è stato letto 1225volte!

Ti potrebbe interessare anche

Tags : disabilidisabilità
    Redazione di italiAccessibile

    The author Redazione di italiAccessibile

    Responsabile del blog Pierpaolo Capozzi
    Dimensione carattere
    Designed by

    best down free | web phu nu so | toc dep 2017

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
    Advertisment ad adsense adlogger