ItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibile Privacy Policy
close

Tecnologia e Accessibilità

Cinema Accessibile

Progetto Cinemanchio : I film accessibili alla Festa del Cinema di Roma

cinemanchio-accessibilita-cinema

Cinemanchio - Accessibilità cinema

Torino + Cultura Accessibile Onlus, Consequenze, Blindsight Project Onlus e RED hanno unito le loro esperienze e competenze per proporre il progetto CiNEMANCHìO Modello inclusivo per il cinema.
Queste Associazioni lavorano da alcuni anni a progetti che riguardano la resa accessibile del prodotto culturale, in particolare cinematografico, alle persone con disabilità della comunicazione, per rendere effettiva la Convenzione ONU del 2006 mediante buone pratiche di inclusione.
Quando si parla di disabilità della comunicazione si pensa a un bacino di utenza ristretto a pochissime persone giovani affette da disabilità sensoriali della vista e dell’udito, dimenticando che le persone anziane sono generalmente affette da presbiacusia, spesso (sopra tutto in Italia) non corretta da audioprotesi.
Si dimenticano inoltre le condizioni dello spettro autistico, che rappresentano una quota stimabile attorno all’un per cento della popolazione con difficoltà di comunicazione ancora maggiori e la disabilità comunicativa derivante da quella intellettiva, che riguarda il due per cento della popolazione giovane e adulta. La semplificazione del linguaggio utile per questi ultimi può migliorare l’accessibilità della comunicazione anche per soggetti a basso tasso di scolarizzazione, per gli stranieri (siano essi turisti occasionali o immigrati recenti) e persone con bisogni educativi speciali.

Per permettere alle persone con disabilità sensoriali la fruizione delle proiezioni in programma alla Festa del Cinema di Roma, che si terrà dal 26 ottobre al 5 novembre 2017, la Fondazione Cinema per Roma in collaborazione con i partner del progetto Cinemanchio presenterà due film con resa accessibile e due cartoni animati della Rassegna “Alice in città” con proiezioni Friendly Autism Screening, cioè sfruttando un particolare adattamento ambientale che consente la visione anche ai bambini con disturbi dello spettro autistico (in collaborazione con ANGSA).

I due film con resa accessibile per le persone con disabilità sensorialifruibili attraverso l’App MovieReading (che si consiglia di scaricare preventivamente all’entrata in sala) sono:

Drammatico – Venerdì 27 ottobre ore 20,00 – Villaggio del Cinema3 e Google Cinema Hall

Una questione privata (In concorso) di Paolo Taviani, Vittorio Taviani
Cast: Luca Marinelli, Valentina Bellè, Lorenzo Richelmy
“Over the rainbow” è il disco più amato da tre ragazzi nell’estate del ‘43. S’incontrano nella villa estiva di Fulvia, adolescente e donna. I due ragazzi sono Milton e Giorgio, l’uno pensoso, riservato, l’altro bello ed estroverso. Amano Fulvia che gioca con i sentimenti di entrambi. Un anno dopo Milton, partigiano, si ritrova davanti alla villa ora chiusa. La custode lo riconosce e insinua un dubbio: Fulvia, forse, ha avuto una storia con Giorgio. Per Milton si ferma tutto, la lotta partigiana, le amicizie… Ossessionato dalla gelosia, vuole scoprire la verità. E corre attraverso le nebbie delle Langhe per trovare Giorgio, ma Giorgio è stato fatto prigioniero dai fascisti…

Horror – Domenica 5 novembre h. 22.00 – Villaggio del Cinema3 e Google Cinema Hall

In un giorno la fine di Daniele Misischia
Cast: Alessandro Roja, Euridice Axen, Claudio Camilli
Claudio, un importante uomo d’affari, rimane bloccato in ascensore. Intrappolato in una gabbia di metallo, dovra fare i conti con qualcosa di disumano e aberrante. Roma e in preda al delirio, un virus letale sta trasformando le persone.

Le due proiezioni gratuite in Friendly Autism Screening che si terranno presso il Cinema dei Piccoli (Villa Borghese, Largo Marcello Mastroianni, 15) saranno:

Animazione – 2 novembre ore 18,00 – Ingresso gratuito

Pipì, Pupù, Rosmarina in Il Mistero Delle Note Rapite regia di Enzo d’Alò
(Voci): Giancarlo Giannini (Narratore), Francesco Pannofino (Lupo)
Qualcuno ha rubato le note musicali della partitura composta dal Mapà per il Grande Concerto di Ferragosto. Il Narratore, inseparabile voce amica dei tre piccoli e avventurosi Pipì Pupù e Rosmarina, affida loro il delicato compito di scoprire il colpevole dello scellerato furto e di recuperare dunque la musica, senza la quale non potrà essere eseguito il tanto atteso Concerto di Ferragosto.
E questo sarebbe un vero dramma per gli animali che abitano nel Bosco! I nostri tre impavidi amici non hanno indizi, sanno però una cosa molto importante: le note hanno vita propria e sono attirate dalla musica.
E cosa escogiteranno per far sì che tutta la partitura del Concerto di Ferragosto si ricomponga come per magia? Decidono di rappresentare tre grandi opere classiche con l’aiuto degli animali del bosco, nella speranza di veder arrivare le note tutte insieme, svelando così il grande Mistero del loro rapimento.

Animazione – 4 novembre ore 11,00 – Ingresso gratuito

Nut Job – Tutto molto divertente (Eventi Speciali) Regia Cal Brunker
Cast: Will Arnett, Katherine Heigl, Maya Rudolph, Bobby Cannavale, Jackie Chan, Bobby Moynihan
Il gruppo di roditori capitanato da Spocchia e dal topo muto Buddy è minacciato dal progetto del sindaco di trasformare il loro parco in un luna park.
I due guideranno la rivolta degli animali al ritmo di Andiamo a comandare e Spocchia troverà anche l’amore con la scoiattolina Andie.

Per maggiori informazioni visita www.cinemanchio.it 

#cinemaccessibile #Cinemanchio #FestadelCinemaRoma #italiaccessibile

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieLISLISMusei AccessibiliNotizie DisabilitàPalermoTecnologia e AccessibilitàTurismo Accessibile

“Segni d’Arte” la video-guida in LIS alla Galleria d’Arte Moderna di Palermo

videoguida GAM2

Alla Galleria d’Arte Moderna di Palermo “Segni d’Arte” la video-guida delle collezioni nella Lingua dei Segni Italiana disponibile anche su Play e Apple Store.

Videoguida in Lis Galleria d'Arte Moderna Palermo
Videoguida in Lis Galleria d’Arte Moderna Palermo

“Segni d’Arte” è la nuova guida in Lingua dei Segni Italiana disponibile gratuitamente su tablet presso la biglietteria del museo, che prosegue così il percorso intrapreso nei confronti dell’inclusione di diverse tipologie di pubblico.
L’App è stata realizzata da Orpheo, attraverso un’opera di mecenatismo nell’ambito del suo Programma dedicato all’accessibilità museale “Arte per Tutti”, ed è disponibile gratuitamente on-line su Play e Apple Store, allo scopo di consentire a tutti la fruizione, anche virtuale, del museo.
Si tratta di un percorso- realizzato in collaborazione con Civita Sicilia- che racconta, attraverso 13 capolavori, il museo e la sua collezione, pienamente integrata con la storia locale quanto con quella nazionale e internazionale tra Ottocento e Novecento.

Per la realizzazione della video-guida, Orpheo si è avvalsa del supporto tecnico dell’Associazione Kiasso, la prima in Italia ad occuparsi di Turismo Accessibile per persone sorde, e di Studio Colosseo per le fasi di shooting e montaggio dei video. I testi sono stati adattati dall’italiano alla Lingua dei Segni e interpretati nel video da una persona sorda.
La peculiarità della guida è anche costituita dal fatto che i sottotitoli rappresentano una traduzione dalla Lingua dei Segni all’italiano, sono stati dunque realizzati a partire dal video in LIS, e successivamente trasposti in italiano.
Inoltre, ogni video è accompagnato da un sottofondo musicale coerente con il periodo storico delle opere d’arte che si stanno osservando: sottotitoli e musiche rendono la video-guida universalmente accessibile a tutto il pubblico del Museo. L’obiettivo dell’intero progetto è stato, infatti, quello creare una guida unica per tutti i visitatori, realizzando un prodotto che potesse soddisfare al meglio le esigenze di tutti.

Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieLecceMusei AccessibiliNotizie DisabilitàTecnologia e AccessibilitàTurismo Accessibile

Il Museo Storico MUST di Lecce presenta la app per i visitatori non vedenti

al-lavoro-su-una-scultura

Mediatori museali non vedenti e app dedicata: a Lecce il Museo Storico si visita “da un altro punto di vista”

Appuntamento venerdì 29 settembre con l’evento conclusivo del progetto sull’accessibilità che ha formato due mediatori museali non vedenti e realizzato una nuova app gratuita per il MUST – Museo Storico di Lecce

Museo Storico di Lecce
Museo Storico di Lecce

L’appuntamento è per venerdì 29 settembre alle 18.30 presso la Sala convegni del MUST – Museo Storico Città di Lecce con la presentazione di una nuova app mobile che favorisce la partecipazione attiva alla vita del museo da parte delle persone non vedenti.

È infatti questo l’obiettivo del progetto “Da un altro punto di vista”, che è stato ideato e sviluppato negli ultimi due anni dalle associazioni culturali leccesi LedA e Sinemò, con lo scopo di rendere maggiormente accessibili le collezioni permanenti del MUST.

È nato così un percorso laboratoriale di formazione di mediatori museali non vedenti, durante il quale sono state prodotte sei audio descrizioni relative alla storia del MUST e ad alcune delle sculture più importanti di Cosimo Carlucci, geniale scultore salentino.

Le audio descrizioni sono ora fruibili da tutti i visitatori proprio grazie a un’app mobile, che interagisce con un sistema di localizzazione indoor: all’interno delle sale, grazie ad alcuni trasmettitori bluetooth (beacons), i visitatori, identificati in tempo reale, ricevono delle notifiche sulla disponibilità di contenuti audio in prossimità delle opere.

“L’uso di audio descrizioni dedicate e beacons – spiega Davide Dongiovanni, uno dei volontari del progetto – aiuta in particolar modo i visitatori con disabilità visiva a essere più autonomi nella fruizione delle opere, ma indubbiamente l’app rappresenta un ottimo strumento per tutti gli utenti”.

L’app DAPV, sviluppata dalla startup leccese Arte Amica SC, è scaricabile gratuitamente sia per iOS [inserire se possibile il link https://itunes.apple.com/it/app/dapv-must-da-un-altro-punto-di-vista/id1266655222?mt=8, ndr] sia per Android [inserire se possibile il link https://play.google.com/store/apps/details?id=com.amica.museum, ndr]

Le attività di DAPV sono stare realizzate con il contributo del Comune di Lecce, nell’ambito delle azioni del SAC Terre di Lupiae.

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie DisabilitàTecnologia e Accessibilità

I 7 video dedicati all’accessibilità pubblicati da Apple

apple-accessibilità

In occasione della Giornata Mondiale dell’Accessibilità che ricorre il 21 maggio 2017, Apple ha pubblicato una serie di video che mostrano come persone reali affette da diverse disabilità sfruttino le varie funzioni offerte da Apple su macOS, iOS e Apple Watch.

Il primo video mostra Carlos, cantante e batterista dei Distartica, mentre utilizza l’iPhone tramite VoiceOver per pubblicare aggiornamenti online sulla pagina Facebook della band, per scattare foto e per eseguire altre operazioni.

Il secondo video mostra Andrea, uno studente infermieristico, mentre utilizza l’Apple Watch per tenere traccia dei suoi allenamenti sulla sedia a rotelle e condividere le sue attività con gli amici.

Carlos è il cantante e batterista dei Distartica, e utilizza l’iPhone tramite VoiceOver per pubblicare aggiornamenti online sulla pagina Facebook della band, per scattare foto e per eseguire altre operazioni.

Andrea è uno studente infermieristico e utilizza l’Apple Watch per tenere traccia dei suoi allenamenti sulla sedia a rotelle e condividere le sue attività con gli amici.

Meera ama il calcio e comunica utilizzando TouchChat su iPad.

Carlos è il cantante e batterista dei Distartica, e utilizza l’iPhone tramite VoiceOver per pubblicare aggiornamenti online sulla pagina Facebook della band, per scattare foto e per eseguire altre operazioni.

Andrea è uno studente infermieristico e utilizza l’Apple Watch per tenere traccia dei suoi allenamenti sulla sedia a rotelle e condividere le sue attività con gli amici.

Meera ama il calcio e comunica utilizzando TouchChat su iPad

Patrick è un DJ radiofonico e produttore musicale che utilizza Logic Pro X tramite VoiceOver. E’ anche un appassionato di cucina, e prepara le sue ricette utilizzando l’app TapTapSee per identificare gli ingredienti tramite fotocamera dell’iPhone.

Shane gestisce un coro e insegna musica tramite l’app Essential Elements per iPad

Ian ama esplorare il Pacifico e utilizza Siri per avviare chiamate FaceTime o app specifiche che utilizza nei suoi viaggi.

Todd gestisce un’azienda di consulenza tecnologica e sfrutta HomeKit e Siri per gestire luci, speaker, sistemi di sicurezza e serrature.

Leggi tutto
Sport Disabili

12 aprile la seconda stagione di Never Give Up, programma televisivo dedicato agli sport paralimpici

Never Give Up_puntata 1_Da sx_Minetti_Malagoli_Valentini

Riparte mercoledì 12 aprile la seconda stagione di Never Give Up, il programma televisivo dedicato agli sport paralimpici adrenalinici ideato dalla Onlus Di.Di.Diversamente Disabili e condotto da Annalisa Minetti e Chiara Valentini. Tra gli ospiti, la campionessa Martina Caironi, medaglia d’oro alle Paralimpiadi di Londra e Rio nei 100mt, che ha provato l’ebrezza della moto in pista.

 Never Give Up AutomotoTV
Never Give Up AutomotoTV

Dopo una prima stagione di successo, con un palinsesto che ha accompagnato i telespettatori per più di 5 mesi, con 250 passaggi televisivi e 120 ore di programmazione, ritorna “Never Give Up” l’appuntamento quindicinale dedicato a chi ha una disabilità e non vuol rinunciare agli sport adrenalinici.

Ideato dalla Onlus Di.Di. Diversamente Disabili, supportato da Fiat Autonomy e prodotto da A&M Media Division, il format vuole offrire una diversa prospettiva ai telespettatori appassionati di motori, sport e velocità, un viaggio attraverso un mondo ancora poco conosciuto, quello della disabilità, che puntata dopo puntata dimostrerà come spesso i limiti sono solo nella nostra testa. Tecnologia, determinazione e passione sono il filo conduttore del programma, unico nel suo genere: “Abbiamo sviluppato delle abilità speciali che ci permettono di correre molto più rapidamente della nostra disabilità – dichiara Annalisa Minetti, conduttrice per il secondo anno consecutivo insieme a Chiara Valentini -, per questo ci piacciono le discipline sportive dove adrenalina e velocità creano un mix esplosivo che ci fa oltrepassare i nostri limiti.

Nella prima puntata, che andrà in onda mercoledì 12 aprile alle ore 22.30 su AutomotoTV (canale 148 di Sky), l’intervista a Martina Caironi, pluricampionessa e medaglia d’oro alle paralimpiadi di Londra e Rio nei 100mt, alla sua prima esperienza di moto in pista. Ospite in studio Emiliano Malagoli, presidente della Onlus Di.Di., per presentare l’“International Bridgestone Handy Race”, la internazionale che verrà ospitata all’interno della MotoGP durante il Gran Premio di Francia sul circuito di Le Mans il prossimo 19, 20 e 21 maggio, e la partecipazione questo weekend del primo pilota paralimpico, Daniele Barbero, alla storica competizione della 24 Ore di Le Mans con il No Limits Special Team Ducati.

A seguire la programmazione settimanale:
Mercoledì 12 aprile ore 22.30
Giovedì 13 aprile ore 23.30
Venerdì 14 aprile ore 14.30

Leggi tutto
Legge e Fisco

Guida alle agevolazioni fiscali per le persone con disabilità 2017

guida-disabili-agevolazioni-fiscali
Guida alle agevolazioni fiscali per le persone con disabilità 2017

L’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile una guida per il 2017 con le principali novità in merito a detrazioni fiscali in caso di persona disabile nel nucleo familiare. Si tratta di un documento utile per orientarsi tra le agevolazioni fiscali alle quali possono accedere le persone con disabilità in possesso di determinati requisiti.

Agevolazioni disabili 2017: quali sono?

Rispetto al 2016 si segna alcune novità inserite nella versione 2017 della guida alle agevolazioni fiscali, riguardanti:

Detrazioni figli a carico disabili:

Le detrazioni Irpef previste per le persone con disabilità con familiari a carico variano in funzione del reddito complessivo posseduto nel periodo d’imposta, per esempio per l’anno di imposta.

Le detrazioni, pertanto, diminuiscono con l’aumentare del reddito, fino a diventare completamente nulle quando il reddito complessivo arriva a 95.000 euro per le detrazioni dei figli.

Il limite di reddito personale complessivo per ritenere una persona fiscalmente a carico non deve essere superiore a 2.840,51 euro al lordo degli oneri deducibili e della deduzione per l’abitazione principale e pertinenze.

A quanto ammonta la detrazione Irpef per i familiari a carico della persona disabile?

Per il figlio condisabilità, riconosciuto tale ai sensi della legge n. 104 del 1992, si ha diritto all’ulteriore importo di 400 euro.

  • 1220 euro per i figli di età inferiore a tre anni.
  • 950 euro per i figli di età superiore a tre anni.
  • 1620 euro per il figlio disabile inferiore a 3 anni riconosciuto tale ai sensi della legge n. 104 del 1992.
  • 1350 euro per il figlio disabile superiore a 3 anni riconosciuto tale ai sensi della legge n. 104 del 1992.
  • con più di tre figli a carico la detrazione aumenta di 200 € per ciascun figlio a partire dal primo.

Per le famiglie in cui sono presenti figli con disabilità è possibile portare in detrazione le spese per l’assistenza di persone non autosufficienti e dedurre i contributi previdenziali e assistenziali versati per operatori assistenziali, colf, baby sitter o badanti per un importo massimo di 1.549,37 euro.

Rimozione barriere architettoniche

Tra le agevolazioni  2017 la possibilità di usufruire delle detrazioni per interventi di rimozione delle barriere architettoniche.

Si può beneficiare della detrazione Irpef pari al:

  • 50%, da calcolare su un importo massimo di 96.000 euro, se la spesa è sostenuta nel periodo compreso tra il 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2017;
  • 36%, da calcolare su un importo massimo di 48.000 euro, per le spese effettuate dal 1° gennaio 2018.

La detrazione Irpef è rivolta a interventi volti a:

  • eliminazione delle barriere architettoniche (per esempio, ascensori e montacarichi)
  • lavori eseguiti per la realizzazione di strumenti che, attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo tecnologico, siano idonei a favorire la mobilità interna ed esterna delle persone portatrici di handicap grave, ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge n. 104 del 1992.

La detrazione è prevista solo per interventi sugli immobili effettuati per favorire la
mobilità interna ed esterna del disabile.

Tra gli interventi che danno diritto alla detrazione rientrano:

  • realizzazione di un elevatore esterno all’abitazione
  • sostituzione di gradini con rampe, sia negli edifici che nelle singole unità immobiliari, se conforme alle prescrizioni tecniche previste dalla legge sull’abbattimento delle barriere architettoniche.

Detrazione delle polizze assicurative
Dal 2016 è stato elevato da 530 a 750 euro l’importo detraibile per i premi versati per le polizze assicurative, a tutela delle persone con disabilità grave (come definita dall’articolo 3, comma 3, della legge 104/1992), che coprono il rischio di morte.

Le nuove soglie di detrazione Irpef per le polizze assicurative che prevedono il rischio di morte o di invalidità permanente non inferiore al 5%, da qualsiasi causa derivante, o di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana, se l’impresa di assicurazione non ha la possibilità di recedere dal contratto.

L’importo complessivamente detraibile è pari a:

  • 530 euro per le assicurazioni che prevedono il rischio di morte o di invalidità
    permanente;
  • 1.291,14 euro (al netto dei premi per le assicurazioni aventi per oggetto il rischio di morte o di invalidità permanente) per quelle che coprono il rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana.

Agevolazioni disabili 2017 auto:

 

Le agevolazioni fiscali previste per le persone con disabilità sui veicoli consistono:
  • nella possibilità di detrarre dall’Irpef il 19% della spesa sostenuta per l’acquisto
  • nell’applicazione del’Iva agevolata al 4% sull’acquisto
  • nell’esenzione dal bollo auto
  • nell’esenzione dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà.

Esenzione imposta successioni e donazioni conferiti in trust
Tra le novità, introdotte in applicazione della Legge n. 112 del 22 giugno 2016  (Legge per il Dopo di Noi ) l’esenzione dall’imposta sulle successioni e donazioni per i beni e i diritti conferiti in un trust o gravati da un vincolo di destinazione e per quelli destinati a fondi speciali istituiti in favore delle persone con disabilità grave.

Agevolazioni Disabili non vedenti:

Detrazioni Irpef del 19% per le Spese sostenute per l’acquisto del Cane Guida: La detrazione spetta una sola volta in un periodo di quattro anni, salvo i casi di perdita dell’animale, e può essere calcolata sull’intero ammontare del costo sostenuto. La detrazione è fruibile dal disabile o dal familiare di cui il non vedente risulta fiscalmente a carico e può essere utilizzata, a scelta del contribuente, in unica soluzione o in quattro quote annuali di pari importo.

Detrazione Forfetaria di 516,46 euro per le Spese sostenute per il mantenimento del Cane Guida: La detrazione per il mantenimento del cane spetta senza che sia necessario documentare l’effettivo sostenimento della spesa. Al familiare del non vedente non è invece consentita la detrazione forfetaria, anche se il non vedente è da considerare a carico del familiare stesso.

Aliquota Agevolata del 4% per l’acquisto di particolari prodotti editoriali destinati ad essere utilizzati da non vedenti o ipovedenti: L’agevolazione è prevista per giornali e notiziari, quotidiani, libri, periodici, ad esclusione dei giornali e dei cataloghi diversi da quelli di informazione libraria, realizzati sia in scrittura braille sia su supporti audiomagnetici per non vedenti e ipovedenti.

Deduzione contributi addetti ai servizi domestici: per un importo massimo di 1549,37 euro.

Assistenza personale solo per le persone non autosufficienti spetta detrazione 19% su massimo importo di 2.100,00 euro;

Spese mediche e di assistenza specifica: detrazione pari al 19%;

Spese mediche e di assistenza specifica: solo alle persone con documentazione di invalidità o handicap o familiari a carico, spetta deduzione integrale delle spese per operatori sanitari e di assistenza con qualifica professionale.

Per tutte le agevolazioni è possibile scaricare la guida completa dell’Agenzia delle Entrate in formato PDF

agevolazioni-disabili-2017

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieTecnologia e Accessibilità

Libera, una la carrozzina elettrica per lavorare nei campi agricoli

carrozzina-lavorare-campagna
Carrozzina per lavorare nei campi

Si chiama Libera ed è una sorta di carrozzina a trazione elettrica, messa a punto dal Crea, il più importante ente italiano di ricerca sull’agroalimentare, che permette anche a chi non può usare le gambe di spostarsi liberamente per accedere ai campi coltivati e svolgere attività agricole come il monitoraggio delle colture, la
partecipazione attiva alle operazioni di raccolta, controllo e coordinamento tecnico-logistico.

Libera è uno dei risultati del Progetto Amadi (Automazione Macchine Agricole per Disabili), promosso e finanziato dal Mipaaf proprio per facilitare l’inserimento lavorativo nel settore agricolo di persone con disabilità.

Le attività del progetto coordinati da Giuliano Colorio e da Carlo Bisaglia sono state affidate al Crea-Ingegneria e Trasformazioni Agroalimentari in collaborazione con Unacoma (Unione Nazionale Costruttori Macchine Agricole), Enama (Ente Nazionale per la Meccanizzazione Agricola) e Fish (Federazione Italiana Superamento Handicap), mentre Cnh (gruppo Fiat), Landini e Same hanno messo a disposizione le trattrici, in quanto uno degli obiettivi di Amadi era proprio quello individuare e sperimentare le modifiche e gli adattamenti da apportare a queste macchine per poterle far condurre da persone con disabilità.

Libera è un veicolo monoposto semovente a trazione elettrica, caratterizzato da uno specifico telaio aperto anteriormente per facilitare l’accesso al posto di guida dell’operatore disabile in totale autonomia. E’ stata pensata per ospitare a bordo la sedia a rotelle dello stesso operatore, il quale, in caso di necessità potrà usufruirne liberamente appunto e in totale autonomia: un importante fattore di serenità per il disabile che, così, non si separa mai dall’ausilio di locomozione. Inoltre, è equipaggiata con due ruote direzionali anteriorie una coppia di ruote motrici posteriori, dotate queste ultime, di pneumatici già in uso per piccole
trattrici agricole. La guida è resa più agevole grazie al joystick, mentre gli standard di sicurezza al ribaltamento sono garantiti da un opportuno dimensionamento di carreggiata e baricentro del mezzo.
Insomma, l’innovazione fa un passo concreto verso la piena inclusione delle persone con disabilità, anche in agricoltura.

Leggi tutto
Tecnologia e Accessibilità

Telefonia e Internet: nuove agevolazioni sul canone per le persone sorde e cieche

telefono-internet-agevolazioni-disabili

Il Consiglio dell’autorità (Agcom) ha comunicato l’adozione di provvedimenti per l’aggiornamento delle agevolazioni per gli utenti con disabilità uditiva e visiva ferme dal 2007,  adeguandoli all’evoluzione di internet.

Il Provvedimento prevede una riduzione del 50% del canone mensile per tutte le offerte di telefonia fissa comprensive dei servizi internet e un’offerta specifica per la telefonia mobile caratterizzata da un congruo volume di traffico dati ad un prezzo abbordabile, che non superi il 50 % del miglior prezzo praticato dall’operatore per tutte le offerte vigenti a parità di volume di traffico dati.

Il Consiglio di Agcom ha confermato inoltre per gli utenti sordi l’esenzione dal pagamento del canone di abbonamento al servizio telefonico. Per i servizi di telefonia mobile, le agevolazioni dovranno garantire, per i sordi, un volume di traffico dati di almeno 20 Gb nonché l’invio di almeno 50 SMS gratuiti al giorno e, per i ciechi, un’ offerta comprensiva di 2.000 minuti di traffico voce gratuiti ed un volume di traffico dati di almeno 10 Gb.

Queste misure –relatori i commissari Antonio Nicita e Francesco Posteraro – sono state adottate dal Consiglio dell’Autorità per garantire agli utenti disabili un accesso equivalente a quello della maggior parte degli uten ti e un’effettiva libertà di comunicazione.
Al fine di consentire la conoscibilità di tali misure e l’adesione ad esse, la delibera prevede anche disposizioni finalizzate a semplificare le modalità di accesso dei disabili ai siti web degli operatori. Le nuove offerte saranno rese disponibili agli aventi diritto entro 1 20 giorni dall’entrata in vigore della delibera. Dopo i primi sei mesi, l’Autorità valuterà la possibilità di estendere le agevolazioni anche ad altre categorie di disabili.
Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieTecnologia e Accessibilità

Fondazione LIA a Milano organizza un corso gratuito alla lettura digitale accessibile

ebook
Lettura digitale accessibile
Lettura digitale accessibile

Leggere e-book con il proprio tablet o smartphone è semplice. Con i corsi di formazione organizzati da Fondazione LIA per il progetto In-Formazione tutti possono imparare a leggere libri digitali con il supporto di formatori esperti di tecnologie e sistemi di lettura accessibile.

Il progetto è realizzato da Fondazione LIA con il sostegno di Fondazione Cariplo, in partnership con l’Istituto dei Ciechi di Milano e in collaborazione con AIB – Associazione Italiana Biblioteche sezione Lombardia, AIE – Associazione Italiana Editori, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e MediaLibraryOnline, prevede la realizzazione di corsi di formazione alla lettura digitale accessibile diretti a diversi destinatari: già è stato attivato un corso diretto ad aspiranti formatori – non vedenti e ipovedenti – in materia di sistemi di lettura accessibile(smartphone, tablet, applicazioni per la lettura, etc), un corso diretto ai bibliotecari – più incentrato sul prestito bibliotecario digitale – e la settimana prossima attiveremo un corso per lettori con disabilità visiva.

L’ultimo corso gratuito è diretto a lettori che vogliano, pur non essendo disabili visivi, approfondire il tema della lettura digitale accessibile e avrà luogo in due giornate, il 29 giugno e il 6 luglio a Milano, presso la Biblioteca Valvassori Peroni di via Valvassori Peroni 56. Questo include da una parte persone a rischio di digital divide (anziani per esempio) e dall’altra operatori attivi nel sociale ed educatori

Il corso è destinato a persone che siano interessate a conoscere le possibilità loro offerte dalle nuove tecnologie e dai libri digitali.
Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di utilizzare i principali device di ultima generazione (smartphone e tablet) per usufruire in autonomia di libri digitali.

Le docenze sono svolte da esperti di software assistivi e nuove tecnologie digitali:

Antonino Cotroneo: ipovedente ed esperto di soluzioni di lettura accessibile e tecnologie assistive, è formatore per Fondazione LIA. È membro della Commissione nazionale ipovedenti UICI.
Gregorio Pellegrino: ingegnere informatico e consulente, esperto di editoria digitale con un particolare focus sui processi produttivi accessibili. È formatore per Fondazione LIA.
Paola Pala: laureata in biblioteconomia moderna presso l’Università degli Studi di Firenze. Dal 2013 lavora per la società Horizons Unlimited al progetto MLOL, dove si occupa di Metadati, Help Desk e del progetto MLOL Scuola

Per iscriversi inviare una mail a segreteria@fondazionelia.org indicando nome, cognome e l’apparecchio che verrà portato al corso (tablet o smartphone, Apple o
Android).
Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Fondazione LIA – Libri Italiani Accessibili, Corso di
Porta Romana 108 – 20122 Milano – Tel. 0289280808 – Fax 0289280868
segreteria@fondazionelia.org – www.fondazionelia.org

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieLibri: segnalazioni, recensioniTecnologia e Accessibilità

“Reading al buio” a Milano per la lettura digitale accessibile

ebook
Lettura digitale accessibile
Lettura digitale accessibile

Lunedì 23 maggio si terrà alle 18 presso il Laboratorio Formentini per l’Editoria, in via Formentini 10 a Milano, l’evento “Reading al buio” in cui Andrea Tarabbia, autore di La ventinovesima ora (Mondadori) e Il giardino delle mosche. Vita di Andrej Cikatilo (Ponte alle Grazie), e due lettori non vedenti, Elisabetta Corradin e Emanuele Bravi, si alterneranno alla lettura di alcuni brani di Il giardino delle mosche utilizzando modalità di lettura diverse, che spaziano dal cartaceo al digitale, il tutto rigorosamente a luci spente.

Si tratta  dell’evento di lancio del progetto In-Formazione, con il contributo della Fondazione Cariplo e realizzato da Fondazione LIA – Libri Italiani Accessibili in collaborazione con Istituto dei Ciechi di Milano e con il supporto di Associazione Italiana Biblioteche, Associazione Italiana Editori, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e MediaLibraryOnline.

Nel corso dell’incontro i partecipanti ragioneranno sulle possibilità offerte dall’evoluzione dell’accessibilità nel contesto dell’editoria digitale e verranno annunciate le novità sui corsi di formazione alla lettura accessibile organizzati nell’ambito del progetto In-Formazione, rivolti ad aspiranti formatori all’accessibilità digitale, al personale bibliotecario attivo in Lombardia e a lettori con disabilità visive.

Interverranno Rodolfo Masto (Commissario Straordinario Istituto dei Ciechi di Milano), Anna Pavesi (Presidente AIB sezione Lombardia), Giulio Blasi (CEO Horizons Unlimited), Cristina Mussinelli (Segretario Generale Fondazione LIA). Modera Luisa Finocchi (Direttrice Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori). La partecipazione all’evento è gratuita e aperta a tutti.

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieTecnologia e Accessibilità

Verso l’adozione del nuovo Nomenclatore tariffario degli ausili e delle protesi. Due documenti a cura del GLIC, la rete italiana dei centri ausili elettronici

ausili-disabili-italiaccessibile
Ausili tecnologici per disabili
Ausili tecnologici per disabili

Come è noto è dal 1999 che si attende l’uscita del nuovo Nomenclatore degli ausili. In vista della revisione più volte annunciata anche dal Governo in carica per bocca del Ministro Lorenzin e recentemente ribadita dal sottosegretario De Filippo, il GLIC (il gruppo di lavoro nazionale dei Centri ausili informatici ed elettronici che ne riunisce 26 di 12 diverse regioni) ha redatto due documenti che riguardano l’immissione nel Nomenclatore anche di una considerevole quota di ausili tecnologici (elettronici ed informatici). E’ ben evidente quanto la situazione in questo ambito possa essere straordinariamente cambiata dal 1999 ad oggi.

Le persone che possono aver bisogno di ausili sono purtroppo in costante aumento a causa di incidenti, di malattie e a seguito di diverse forme di invalidità provocate da patologie tipiche dell’età avanzata. Scegliere un ausilio tecnologico, personalizzarlo, addestrare l’utente al suo utilizzo, fare un follow-up di verifica, è un compito interdisciplinare che richiede operatori preparati, valutazioni cliniche e funzionali, psicologiche e sociali. Implica la partecipazione attiva dell’utente e della sua famiglia nel contesto di vita reale.

L’ausilio è un investimento, non un tributo che la società paga al cittadino perché non riesce a guarire dalla sua disabilità; é un diritto del cittadino ma anche un’opportunità per la sua vita, un bene prezioso per la società. Infatti prescrivere bene un ausilio significa non solo dare le risposta migliore ai bisogni di autonomia e di qualità della vita della persona don disabilità, ma anche realizzare risparmi molto significativi in termini di costi assistenziali. Per questo occorre investire sulla competenza e sull’appropriatezza in tutto il processo della fornitura pubblica.

Su queste complesse problematiche il GLIC ha elaborato come proprio contributo: si tratta di due documenti che sono stati inviati alle istituzioni regionali e nazionali preposte alla messa a punto del nuovo Nomenclatore e diffuse agli organi di informazione specializzata.

Il primo documento evidenzia la necessità di una filosofia di approccio alla fase di prescrizione degli ausili tecnologici che tenga conto della complessità di questioni da affrontare; sinteticamente si possono evidenziare questi aspetti:

– le tecnologie standard e le tecnologie ad hoc per la disabilità: oggi più che mai sono entrambe indispensabili;

– l’appropriatezza funzionale e l’appropriatezza economica: la prescrizione dell’ausilio deve tenere conto di questi due obiettivi, facendo riferimento a un mondo ampio di soluzioni tecnologiche, in continua evoluzione;

– i rischi del consumismo tecnologico: i timori relativi alla prescrizione di tablet, smartphone, notebook;

– provare gli ausili prima di prescriverli: ausili complessi e innovativi richiedono valutazioni concrete prima e al di fuori del contesto del mercato;

– il problema delle gare: per fornire l’ausilio giusto la prescrizione non si deve limitare all’indicazione di un codice ma contenere indicazioni tecniche e funzionali univoche e dettagliate;

– la competenza dei prescrittori sugli ausili tecnologici: il nomenclatore dovrebbe prevedere specifiche prestazioni professionali a supporto della qualità della prescrizione.

Il documento sostiene il ruolo dei Centri ausili indipendenti dal mercato come attori di sostegno al team prescrittivo; si auspicano una sperimentazione a riguardo e una diffusione dei Centri in tutte le regioni italiane (attualmente sono otto le regioni sprovviste di Centri GLIC).

– Scarica il documento:
Centro ausili documento 1

Il secondo documento è dedicato al modello dei Centri ausili: all’organizzazione e alle competenze che debbono avere per svolgere al meglio il loro delicato compito, ai servizi (di consulenza, formativi, informativi) che debbono erogare alle persone disabili ed agli operatori, alla dotazione di ausili che debbono possedere sia per le attività di addestramento e consulenza sia per eventuali servizi di prestito (ausilioteche), ai sistemi informativi per la raccolta, diffusione e analisi dei dati riferiti al loro lavoro ed utilissimi per la programmazione sanitaria.

– Scarica il documento
centro ausili documento 2

Dei due documenti e di altre iniziative curate dal GLIC (Un manuale degli ausili elettronici in corso di edizione e un corso di alta formazione on line sulle tecnologie assistive) si parlerà ad un seminario promosso dal GLIC stesso nell’ambito della Fiera EXPOSANITA’ in calendario a Bologna dal 18 al 21 maggio.

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageIn EvidenzaItaliAccessibile NotizieMacerataMusica & AccessibilitàTecnologia e AccessibilitàTurismo Accessibile

I progetti di accessibilità del Macerata Opera Festival

Macerata-opera-festival-italiaccessibile
Macerata Opera Festival – Sferisterio

Si rinnovano anche per la stagione 2016 i progetti di accessibilità del Macerata Opera Festival allo Sferisterio, come l’audio descrizione ed un percorso sensoriale per le persone non vedenti.

Sono stati presentati dal presidente e vicepresidente dell’Associazione Arena Sferisterio Romano Carancini e Antonio Pettinari, dal Sovrintendente Luciano Messi, dalla coordinatrice del progetto Elena Di Giovanni e dal presidente del Museo Tattile Statale Omero di Ancona Aldo Grassini.

Il servizio è offerto in collaborazione con l’Università degli Studi di Macerata e l’UICI regionale (Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS), viene fornito in arena, sia in lingua italiana che inglese, ed è totalmente gratuito.

Lo Sferisterio di Macerata è una struttura teatrale unica nel suo genere architettonico. Apprezzato da molti cantanti e direttori d’orchestra per la bontà della sua acustica.

[the_ad id=”5974″]

L’audio descrizione è disponibile per tutte le opere del cartellone nelle seguenti date: 5 agosto Otello, 6 agosto Il trovatore e 7 agosto Norma. Un servizio importante per chi ha problemi uditivi, curato da Elena Di Giovanni. Si possono scaricare preventivamente le parti introduttive delle opere in programma direttamente dal sito dello Sferisterio. Le audio introduzioni durano circa 9 minuti e contengono le informazioni principali dei vari spettacoli, come una breve sinossi, la descrizione delle scenografie, dei costumi e di alcune scelte di regia.
Come negli anni passati, è prevista la proiezione dei sopratitoli sul muro di fondo ai lati del palco, che permettono di seguire i vari passaggi, senza che la scena venga disturbata e permette di seguire la storia anche ai neofiti, che magari hanno difficoltà a seguire il canto dei protagonisti.

A questo si aggiungono i tre percorsi sensoriali, realizzati in collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero di Ancona, tra i pochi musei tattili al mondo dove si può conoscere l’arte attraverso la sorprendente prospettiva delle mani. Nati come progetti rivolti alle persone con disabilità visive o di altro tipo, da quest’anno sono dedicati a tutti coloro che vogliono scoprire anche il dietro le quinte. Il primo percorso, incentrato sugli abiti da scena e con la collaborazione della sartoria e della responsabile del reparto, Simonetta Palmucci, è dedicato ai bambini: i più piccoli hanno così il modo di visitare sia il teatro che gli spazi dove vengono realizzati i costumi. A disposizione dei bimbi tanti vestiti da toccare e da indossare, con l’ausilio di piccoli modellini in 3D.

Il secondo percorso è dedicato alla scoperta di una delle tre scenografie delle opere: può essere toccata con mano e viene illustrata con l’aiuto dei tecnici di palcoscenico dello Sferisterio.

L’ultimo, con la collaborazione dela FORM, è pensato per gli strumenti dell’orchestra, che saranno messi a disposizione dei partecipanti, perché possano toccarli e sperimentare i vari timbri e suoni.

I percorsi sensoriali sono aperti a tutti, previa iscrizione.

Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneHome pageIn EvidenzaItaliAccessibile News @ltItaliAccessibile NotiziePercorsi AccessibiliPercorsi SensorialiTecnologia e Accessibilità

Arianna : un innovativo sistema che guida i disabili visivi con lo smartphone

Arianna-insigt-app-non-vedenti

In.sight, costituitasi a Gennaio del 2015, è una startup innovativa, spin-off accademica dell’Università di Palermo che nasce dalla volontà di incentivare la mobilità in autonomia di non vedenti o ipovedenti sfruttando tecnologie ICT.

La società ha ideato ARIANNA, un sistema di navigazione assistita a basso costo e poco invasivo sull’ambiente dedicato alle persone ipovedenti e non vedenti, con l’obiettivo di aumentarne l’autonomia. Il sistema, permette agli utenti di muoversi, guidati passo passo dal loro smartphone lungo dei percorsi posati al pavimento con del semplice nastro adesivo o della vernice.

Il funzionamento di ARIANNA può essere riassunto nel modo seguente: la fotocamera dello smartphone, orientata verso il pavimento, cattura continuamente le immagini dello spazio prossimo all’utente in movimento e identifica il percorso da seguire. L’utente, attraverso il suo cellulare, riceve un segnale di vibrazione in modo da capire come correggersi per seguire il percorso. Lungo il percorso sono installati periodicamente dei riferimenti speciali (tags), che consentono di avere altre informazioni, anche audio, legate alla posizione dell’utente.

Le informazioni sulla navigazione, e relative all’ambiente che circonda l’utente, sono l’aspetto innovativo rispetto agli attuali ausili basati sui percorsi tattili, questi pur orientando l’utente sul percorso, non danno indicazione sul punto che ci si accinge a raggiungere ne sui punti di interesse che si trova attorno. Inoltre i percorsi tattili sono costosi e difficili da modificare secondo le esigenze dei luoghi, mentre ARIANNA si basa su una comunissima striscia colorata, economica e di semplice installazione o modifica.
Gli attuali sistemi ICT per la navigazione, come WayFinder, Navatar, ibeacon e e-white si basano su localizzazione radio, disponibile in outdoor con GPS e in indoor con WiFi o Bluetooth, entrambe le soluzioni hanno precisioni limitate al metro o richiedono un infrastruttura complessa e costosa, e inoltre non possono offrire la guida passo passo.

Rispetto a tutte le soluzioni concorrenti, ARIANNA si posiziona quindi con un migliore risultato in termini di precisione a fronte di un’infrastruttura decisamente semplice ed economica.
ARIANNA sfrutta la visione artificiale e non richiede strumentazione dedicata, ma usa le tecnologie esistenti e già in possesso dell’utente come smartphone/tablet, telecamere e connessione dati.
Questi vantaggi rispetto agli altri sistemi permettono ad ARIANNA di essere impiegata in qualsiasi ambiente indoor (uffici pubblici, aeroporti, musei, ospedali, centri commerciali, etc.) e outdoor (stazioni, aree pedonali, percorsi naturalistici e turistici, etc.). Inoltre, ARIANNA può essere corredato di una gamma differenziata di servizi aggiuntivi, per qualsiasi tipo di utenti, che conferiscono valore aggiunto al sistema di navigazione e che siano altamente differenziati a seconda dell’ambiente di riferimento (audioguide, notizie e informazioni connesse ai luoghi; tracking in tempo reale, generazione e gestione delle mappe, pubblicità mirata, etc.).

In.sight è stata premiata come una delle cinque migliori Start-Up del 2014 dalla UK Trade & Investment del consolato britannico in Italia.

Per maggiori informazioni : http://www.insightx.it

Leggi tutto
AccessibilitàDiversamente AbiliDora Una Voce per un AiutoGenovaHome pageIn EvidenzaItaliAccessibile NotizieLavoro & disabilitàLibri: segnalazioni, recensioniNotizie dalle Associazioni PartnerSalute e BenessereScuola & disabilitàSesso e disabilitàSport DisabiliTecnologia e AccessibilitàTurismo Accessibile

Dora Una Voce per l’Aiuto – Web radio – Trasmissione del 24 Gennaio 2016

dora-millaci-italiaccessibile
Dora Una Voce per l’Aiuto – Web radio – Trasmissione del 24 Gennaio 2016

 

No tags for this post.
Leggi tutto
AccessibilitàBarriere ArchitettonicheEventi accessibiliGiubileo 2015Home pageIn EvidenzaItaliAccessibile NotizieNotizie DisabilitàProgetto Viaggiare DisabiliRomaTecnologia e AccessibilitàTurismo Accessibile

Giubileo della Misericordia : attivi i servizi per l’accessibilità e Lis Point e Pedius per non udenti

san_pietro_giubileo-italiaccessibile
Giubileo della Misericordia
Giubileo della Misericordia

Al via il Giubileo della Misericordia voluto fortemente da Papa Francesco e Roma si appresta ad accogliere i pellegrini con disabilità anche se con notevoli difficoltà dovute tra l’altro alle numerose barriere architettoniche ancora presenti nella Capitale.Il Commissario straordinario Francesco Paolo Tronca ha, infatti, annunciato l’avvio del Lis Point e del Pedius, ovvero di due piani di accoglienza per i pellegrini con disabilità uditiva.

Il Lis Point è un punto informativo attivo presso le postazioni della Protezione civile di Roma Capitale in via della Conciliazione, dove il quale le persone non udenti avranno l’ausilio di un interprete della Lingua dei Segni, in grado di fornire tutte le informazioni di cui hanno bisogno.

Il Pedius è un software applicativo, gratuito e scaricabile da tutti gli smartphone, attraverso il quale i non udenti potranno mettersi in contatto con la sala operativa della Protezione civile che potrà rispondere a tutte le attivazioni come se si trattasse di normali telefonate.

Per i pellegrini con disabilità motoria, inoltre, sono previsti percorsi pedonali giubilari privi di barriere architettoniche e per quanto riguarda le persone non vedenti, infine, in Largo Giovanni XXIII sono stati ripristinati i percorsi tattili.

*Se avete bisogno di informazioni su strutture ricettive accessibili a Roma ed in altre parti d’Italia potete rivolgersi al Progetto Viaggiare Disabili email viaggiaredisabili@gmail.com oppure italiaccessibile@gmail.com

Leggi tutto
1 2
Page 1 of 2
Dimensione carattere
Designed by

best down free | web phu nu so | toc dep 2017

Advertisment ad adsense adlogger