ItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibile Privacy Policy
close

Roma

Cinema e disabilitàFestival del Cinema di RomaHome pageItaliAccessibile NotizieMalattie RareNotizie DisabilitàRoma

CINEMA E MALATTIE RARE – IL BANDO DEL FESTIVAL CINEMA “UNO SGUARDO RARO”

uno sguardo raro

Cinema e Malattie Rare: Prorogato al 18 novembre 2017 il bando gratuito del festival “Uno Sguardo Raro”

Uno sguardo raro” è la prima e unica rassegna di cinema a tema malattie rare, giunta alla terza edizione, in occasione della Giornata mondiale delle malattie rare. La manifestazione è organizzata dall’ associazione culturale no profit “Nove Produzioni”, su idea di Claudia Crisafio e Serena Bartezzati, con il sostegno di UNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare, presso la Casa del Cinema di Roma il 10 e 11 febbraio 2018, con presidente di giuria la regista Cinzia TH Torrini a ingresso gratuito.

Prorogato al 18 novembre 2017 il bando di concorso per “Uno sguardo raro”.

Il bando, a iscrizione gratuita, ha come tema quello del mondo delle malattie rare, descritto da varie angolazioni ed è aperto a professionisti e non professionisti per cortometraggi, cortometraggi Under 30, documentari, spot e cortissimi realizzati con smartphone e tablet, che saranno giudicati e premiati da una giuria di prestigio presieduta dalla regista Cinzia TH Torrini.

Uno Sguardo Raro è gemellato con lo storico concorso letterario, artistico e musicale “Il Volo di Pegaso”, dedicato a chi soffre di queste patologie, prodotto dal Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità e in scadenza il prossimo 15 novembre (www.iss.it/pega/). Collabora con l’iniziativa la UNIAMO FIMR onlus, Federazione che raccoglie oltre 100 associazioni pazienti di malattia rara in Italia.

Raccontare cosa significa vivere in modo diverso, accompagnati da difficoltà e, spesso, dal dolore è sempre difficile. I malati rari e le associazioni pazienti che li affiancano nel loro percorso quotidiano, fatto di piccole e grandi conquiste, hanno raccolto la sfida e negli anni hanno prodotto delle opere in cui aprono il loro complesso universo al pubblico.

“L’obiettivo – sottolinea la direzione artistica – è quello di promuovere le migliori opere video sulle malattie rare per creare un punto d’incontro solidale tra il mondo del cinema e questo mondo e dare un impulso alla produzione di nuovi registri di comunicazione visiva sul tema. Un punto di partenza per raccontare come l’esperienza di chi ha già lottato e magari raggiunto qualche vittoria, sia una ricchezza da condividere. La nostra missione diventa quindi trasformare l’invisibilità dei malati rari in visibilità”.

In Europa una malattia è definita rara quando colpisce meno 1 persona ogni 5mila, ma il numero delle patologie è di circa 8mila. Si calcola che in Europa gli affetti da una patologia rara siano circa 30 milioni. In Italia sono 670mila le persone ufficialmente registrate come ‘malate rare’, ma si stima che siano circa un milione e mezzo, un numero che aumenta molto considerando i familiari coinvolti nell’assistenza. Molte sono malattie complesse, gravi, degenerative e invalidanti, fattori che possono portare all’impoverimento della famiglia, al suo isolamento e al suo sfaldamento. Alcune patologie, però, con una diagnosi precoce e adeguati trattamenti, consentono una buona qualità di vita.

Per informazioni, per il bando completo e iscrizioni al festival
www.unosguardoraro.org

Leggi tutto
Cinema Accessibile

Progetto Cinemanchio : I film accessibili alla Festa del Cinema di Roma

cinemanchio-accessibilita-cinema

Cinemanchio - Accessibilità cinema

Torino + Cultura Accessibile Onlus, Consequenze, Blindsight Project Onlus e RED hanno unito le loro esperienze e competenze per proporre il progetto CiNEMANCHìO Modello inclusivo per il cinema.
Queste Associazioni lavorano da alcuni anni a progetti che riguardano la resa accessibile del prodotto culturale, in particolare cinematografico, alle persone con disabilità della comunicazione, per rendere effettiva la Convenzione ONU del 2006 mediante buone pratiche di inclusione.
Quando si parla di disabilità della comunicazione si pensa a un bacino di utenza ristretto a pochissime persone giovani affette da disabilità sensoriali della vista e dell’udito, dimenticando che le persone anziane sono generalmente affette da presbiacusia, spesso (sopra tutto in Italia) non corretta da audioprotesi.
Si dimenticano inoltre le condizioni dello spettro autistico, che rappresentano una quota stimabile attorno all’un per cento della popolazione con difficoltà di comunicazione ancora maggiori e la disabilità comunicativa derivante da quella intellettiva, che riguarda il due per cento della popolazione giovane e adulta. La semplificazione del linguaggio utile per questi ultimi può migliorare l’accessibilità della comunicazione anche per soggetti a basso tasso di scolarizzazione, per gli stranieri (siano essi turisti occasionali o immigrati recenti) e persone con bisogni educativi speciali.

Per permettere alle persone con disabilità sensoriali la fruizione delle proiezioni in programma alla Festa del Cinema di Roma, che si terrà dal 26 ottobre al 5 novembre 2017, la Fondazione Cinema per Roma in collaborazione con i partner del progetto Cinemanchio presenterà due film con resa accessibile e due cartoni animati della Rassegna “Alice in città” con proiezioni Friendly Autism Screening, cioè sfruttando un particolare adattamento ambientale che consente la visione anche ai bambini con disturbi dello spettro autistico (in collaborazione con ANGSA).

I due film con resa accessibile per le persone con disabilità sensorialifruibili attraverso l’App MovieReading (che si consiglia di scaricare preventivamente all’entrata in sala) sono:

Drammatico – Venerdì 27 ottobre ore 20,00 – Villaggio del Cinema3 e Google Cinema Hall

Una questione privata (In concorso) di Paolo Taviani, Vittorio Taviani
Cast: Luca Marinelli, Valentina Bellè, Lorenzo Richelmy
“Over the rainbow” è il disco più amato da tre ragazzi nell’estate del ‘43. S’incontrano nella villa estiva di Fulvia, adolescente e donna. I due ragazzi sono Milton e Giorgio, l’uno pensoso, riservato, l’altro bello ed estroverso. Amano Fulvia che gioca con i sentimenti di entrambi. Un anno dopo Milton, partigiano, si ritrova davanti alla villa ora chiusa. La custode lo riconosce e insinua un dubbio: Fulvia, forse, ha avuto una storia con Giorgio. Per Milton si ferma tutto, la lotta partigiana, le amicizie… Ossessionato dalla gelosia, vuole scoprire la verità. E corre attraverso le nebbie delle Langhe per trovare Giorgio, ma Giorgio è stato fatto prigioniero dai fascisti…

Horror – Domenica 5 novembre h. 22.00 – Villaggio del Cinema3 e Google Cinema Hall

In un giorno la fine di Daniele Misischia
Cast: Alessandro Roja, Euridice Axen, Claudio Camilli
Claudio, un importante uomo d’affari, rimane bloccato in ascensore. Intrappolato in una gabbia di metallo, dovra fare i conti con qualcosa di disumano e aberrante. Roma e in preda al delirio, un virus letale sta trasformando le persone.

Le due proiezioni gratuite in Friendly Autism Screening che si terranno presso il Cinema dei Piccoli (Villa Borghese, Largo Marcello Mastroianni, 15) saranno:

Animazione – 2 novembre ore 18,00 – Ingresso gratuito

Pipì, Pupù, Rosmarina in Il Mistero Delle Note Rapite regia di Enzo d’Alò
(Voci): Giancarlo Giannini (Narratore), Francesco Pannofino (Lupo)
Qualcuno ha rubato le note musicali della partitura composta dal Mapà per il Grande Concerto di Ferragosto. Il Narratore, inseparabile voce amica dei tre piccoli e avventurosi Pipì Pupù e Rosmarina, affida loro il delicato compito di scoprire il colpevole dello scellerato furto e di recuperare dunque la musica, senza la quale non potrà essere eseguito il tanto atteso Concerto di Ferragosto.
E questo sarebbe un vero dramma per gli animali che abitano nel Bosco! I nostri tre impavidi amici non hanno indizi, sanno però una cosa molto importante: le note hanno vita propria e sono attirate dalla musica.
E cosa escogiteranno per far sì che tutta la partitura del Concerto di Ferragosto si ricomponga come per magia? Decidono di rappresentare tre grandi opere classiche con l’aiuto degli animali del bosco, nella speranza di veder arrivare le note tutte insieme, svelando così il grande Mistero del loro rapimento.

Animazione – 4 novembre ore 11,00 – Ingresso gratuito

Nut Job – Tutto molto divertente (Eventi Speciali) Regia Cal Brunker
Cast: Will Arnett, Katherine Heigl, Maya Rudolph, Bobby Cannavale, Jackie Chan, Bobby Moynihan
Il gruppo di roditori capitanato da Spocchia e dal topo muto Buddy è minacciato dal progetto del sindaco di trasformare il loro parco in un luna park.
I due guideranno la rivolta degli animali al ritmo di Andiamo a comandare e Spocchia troverà anche l’amore con la scoiattolina Andie.

Per maggiori informazioni visita www.cinemanchio.it 

#cinemaccessibile #Cinemanchio #FestadelCinemaRoma #italiaccessibile

Leggi tutto
AccessibilitàDiritti dei disabiliDiversamente AbiliDocumentari DisabilitàFirenzeHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie DisabilitàPalermoRoma

“Nessuno può volare” un viaggio italiano di Simonetta e di George Hornby per comprendere la disabilità oggi

simonetta-agnello-george-

Il documentario “Nessuno può volare”, realizzato da Pesci Combattenti in in onda su laeffe Tv mercoledì 25 ottobre, trae spunto da alcune domande che Simonetta Agnello Hornby si pone sulla condizione di suo figlio George costretto da anni su una sedia a rotelle da una grave forma di sclerosi multipla.

Il documentario fa parte di un progetto più ampio, che comprende l’omonimo libro, uscito lo scorso 28 settembre, nonché un tour di incontri nelle principali città italiane. L’obiettivo generale è raccontare la disabilità attraverso la lente della cultura, dell’arte e della storia, intrecciandola con la propria storia familiare.

Prende infatti spunto da alcune domande che Simonetta Agnello Hornby si pone sulla condizione del figlio George: se non fossimo nel terzo millennio ma anche solo 100 o 50 anni fa, cosa ne sarebbe di lui? Cosa ne sarebbe delle persone disabili? E oggi, cosa significa essere disabile?. Un percorso fisico, intellettuale ed emotivo, tra imperfezione e bellezza, passando da Roma alla Galleria degli Uffizi di Firenze per arrivare dal mare blu ligure alle colline del Nord Italia.

Quindi hanno potuto confrontarsi con altre persone con disabilità che hanno saputo prendere il bello della vita come il nuotatore Roberto Valori, nato senza gambe e senza un braccio, campione paralimpico a Barcellona 1992 e attualmente presidente della FINP (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico); Filippo Tenaglia, programmatore informatico amante dello sport diventato non vedente a causa di una malattia; Simona Anedda,infaticabile viaggiatrice malata di Sclerosi Multipla, che le ha tolto l’uso delle gambe ma non la voglia di vivere e di scoprire il mondo; Manuela Migliaccio, bellissima ragazza amica di George che ha perso l’uso delle gambe in seguito a un incidente; Daniele Regolo, imprenditore di successo non udente dalla nascita e velista, impegnato nell’aiutare i disabili a trovare l’impiego adatto alle loro attitudini.

Il documentario è stato proiettato in anteprima nazionale mercoledì 11 ottobre presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli a Milano, alla presenza di Simonetta Agnello Hornby e di suo figlio George.

Leggi tutto
Diversamente AbiliHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie DisabilitàRomaTeatro

Lo spettacolo teatrale “Sogno di una Notte di Mezza Estate” interpretato da allievi con disabilità

notte-di-mezza-estate-

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE 

(regia Marta Iacopini)

martedì 20 giugno 2017 – ore 20.30 

Teatro Brancaccio – via Merulana, 244 Roma

 

Una rilettura in chiave moderna dell’opera di W. Shakespeare, realizzato nell’ambito del progetto “Laboratorio teatrale integrato per persone disabili adulteʺ, finanziato da Roma Capitale – Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute.

 

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE
SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE

L’adattamento dello spettacolo, diretto dalla regista Marta Iacopini, interpretato dagli allievi con e senza disabilità dell’Accademia L’Arte nel Cuore Onlus di Daniela Alleruzzo, ha lasciato intatta la storia originale che ruota attorno alle vicende amorose di Ermia e Lisandro, Elena e Demetrio, complicate dall’arrivo del folletto Puck che crea scompiglio tra gli amanti.

 

Lo spettacolo è realizzato grazie al sostegno di SIAE, POSTE ITALIANE, L’OREAL ITALIA, SISAL, BCC ROMA, EXXON MOBIL, STUDIO ZITO, IL FIORE DEL DESERTO, BARDI EDIZIONI, UNIVERSITA’ NICCOLO’ CUSANO, DIMENSIONE SUONO 2, CNB COMUNICAZIONE

per maggiori informazioni: info@artenelcuore.it

Leggi tutto
Sport Disabili

I Piloti di Moto Paralimpici Di.Di Onlus parteciperanno alla “International Bridgestone Handy Race”

Invito DD Time_Motodays 2017(1)

Sabato 11 marzo alle ore 12.00 la Onlus Di.Di. Diversamente Disabili presenterà la delegazione dei piloti paralimpici che parteciperanno alla “International Bridgestone Handy Race”, la gara internazionale che, in anteprima mondiale, sarà ospitata all’interno del Gran Premio di Francia della MotoGP, il 20 e 21 maggio prossimi.

Motodays – Piloti Paralimpici Di.Di Onlus

Il Motodays, la fiera delle due ruote che andrà in scena a Roma dal 9 al 12 marzo, l’evento fieristico della capitale che segna l’apertura della stagione motoristica.

Negli anni è oramai divenuto un appuntamento fisso per i ragazzi della Onlus Di.Di., che grazie alla preziosa collaborazione degli organizzatori, riescono ad offrire un punto informativo a tutti i ragazzi disabili che vogliono avvicinarsi alle due ruote.

Per questa nona edizione del Motodays la loro partecipazione avrà un sapore speciale: sabato 11 marzo, alle ore 12.00, sul palco principale della fiera (Pad. 3) verrà presentata la delegazione del Team Di.Di. che parteciperà alla “International Bridgestone Handy Race”, la gara internazionale riservata a piloti disabili che quest’anno si disputerà all’interno della MotoGP durante il weekend del Gran Premio di Francia (19/21 maggio). Un traguardo senza precedenti per una competizione che solo 5 anni fa non esisteva e che è stata promossa per la prima volta al mondo proprio dalla Onlus Di.Di., in Italia inizialmente, e successivamente all’estero, accogliendo i favori di tanti motociclisti disabili che non hanno voluto abbandonare l’idea di rimettersi tuta e casco per assaporare il gusto di correre tra i cordoli.

Undici gli atleti paralimpici italiani, che andranno ad unirsi ad altri 20 provenienti da Francia, Inghilterra, Belgio, Finlandia, Spagna, Colombia, Australia e Nuova Zelanda, per un evento che siamo certi lascerà il segno nel mondo del motociclismo.
Grazie al supporto dei partner della Onlus come Bridgestone, Leasys, ACI Roma, Intrasecur Group, Accademia Europea di tutela privata, Ottobock, Ortopedia Michelotti, Honda, Handytech, Premier, TCX,
Thermal Technology, OJ e Fisiomet, la Di.Di. in questi anni sta riuscendo a coprire un vuoto normativo, sportivo e sociale dedicato al binomio disabilità/due ruote.

Sempre sul palco verranno presentate anche tutte le attività in programma per questo 2017: sarà presente la cantante e atleta paralimpica, nonché madrina dell’Associazione, Annalisa Minetti, per lanciare la seconda stagione di “Never Give Up”, il programma televisivo prodotto da A&M Media Division in onda su AutomotoTV (canale 148 di Sky) da lei condotto, insieme a Chiara Valentini, dedicato a chi ha una disabilità e non vuole rinunciare a guidare un mezzo a motore a 360°. In calendario anche i Corsi di Guida
“Learn&Try”, con moto adattate in base alle differenti esigenze motorie e con il campionissimo Nicola Dutto nelle vesti di istruttore; e il “Di.Di. Bridgestone Cup”, il campionato italiano riservato a piloti disabili.

Per tutti e quattro i giorni di Fiera, i Di.Di. saranno disponibili anche ad offrire informazioni su Patenti A Speciali e adattamenti, al loro stand (Pad.3/Stand C19): inoltre, sarà possibile partecipare alla lotteria che vedrà in palio 2 biglietti pass paddock per la SBK di Imola del 14 maggio, offerti dal Team Manager dell’Althea BMW Racing Team, Genesio Bevilacqua, da sempre solidale con le attività dell’Associazione.

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie dalle Associazioni PartnerRomaTurismo Accessibile

Libera Cittadinanza Onlus avvia un nuovo progetto per il turismo accessibile a Roma

Coliseum, Rome

Con l’occasione del Giubileo della Misericordia, Libera Cittadinanza Onlus lancia il progetto
“Giubileo Non Stop” destinato ad offrire sostegno ai turisti anziani o disabili in visita a Roma.

Roma- Turismo accessibile

Libera Cittadinanza Onlus è un ente presente sul territorio romano dal 2008 nel tentativo di
preservare il più a lungo possibile l’autonomia delle persone che vivono una condizione di ridotta autosufficienza, affiancandole nel soddisfacimento dei bisogni di assistenza personale e domiciliare.
Giubileo Non Stop nasce come progetto di Servizio Civile Nazionale con l’obiettivo di prendersi cura  dei pellegrini non completamente autosufficienti per i quali la visita della città e la partecipazione agli eventi giubilari può rivelarsi particolarmente complessa in assenza di aiuto e assistenza personale.

Il progetto ha preso avvio in occasione del Giubileo della Misericordia ma punta a trasformarsi in una iniziativa stabile che intende rispondere alle esigenze di chi vuole visitare Roma, ma non sarebbe in grado di farlo senza poter contare su una struttura volontaristica di sostegno.
I volontari sono accanto ai visitatori con disabilità dal momento dell’arrivo a quello della partenza. Quando necessario, li accompagnano nel tour della città, li mettono in contatto con badanti disponibili ad assisterli in hotel, attivano medici e operatori sanitari che offrono interventi di urgenza a tariffe molto contenute. Il visitatore dispone di un recapito telefonico al quale rivolgersi dalle 9 alle 19 in caso di necessità.

“Fare turismo a Roma può essere complicato per chi soffre le barriere architettoniche o ha problemi sensoriali.” Sottolinea Loredana Fossaceca, presidente dell’associazione: “Poiché non è presente alcuna iniziativa istituzionale che si prenda cura dei turisti meno autonomi, ci è sembrato importante offrire un punto di riferimento unico al quale questi potessero rivolgersi per soddisfare ogni esigenza di mobilità e cura turistica e personale.”
Il sostegno dei volontari è completamente gratuito. Con i badanti e gli operatori sanitari le tariffe sono concordate preliminarmente in modo da evitare facili speculazioni. Per la copertura delle spese generali dell’ente ­ che non gode di alcun finanziamento pubblico ­ è previsto un contributo di dieci euro al giorno.

Per contattare l’associazione ci si può rivolgere al numero dedicato 0662284101, all’Info Point 0683390441 e all’indirizzo email giriamoroma@gmail.com. Inoltre si può visitare il sito www.giriamoroma.it o la pagina facebook Giriamoroma.

Leggi tutto
Home pageItaliAccessibile NotizieRomaSport Disabili

DD al Motodays : una vetrina importante anche per il motociclismo disabile

2.Il Team DD presentato in conferenza stampa

Si è appena conclusa la manifestazione romana dedicata ai motori del Motodays che ha accolto nella 4 giorni romana circa 145mila visitatori.

DD al Motodays di Roma
DD al Motodays di Roma

E’ stata una importante vetrina anche per i piloti con disabilità della Onlus DD – Diversamente Disabili per poter dimostrare al grande pubblico che nella vita nulla è impossibile, e che con coraggio e determinazione si possono raggiungere traguardi inaspettati: un pubblico incuriosito da questi ragazzi “bionici” che hanno sfoggiato divertiti le loro protesi, personalizzate con carbonio, ergal e scritte, come fossero a una fiera del tuning.

Grandi ospiti il venerdì al loro stand: Genesio Bevilacqua, General Manager dell’Althea BMW Racing Team, Nicola Dutto, pilota ufficiale della KTM, primo pilota paraplegico professionista al mondo, e la loro madrina Annalisa Minetti, cantante e atleta paralimpica: l’evento che li ha riuniti tutti insieme è stato il lancio delle prime 2 puntate di “Never Give Up”, il nuovo programma televisivo prodotto da A&M Media Division che andrà in onda a partire da mercoledì 16 marzo ore 20.00 su AutomotoTV (canale 148 di SKY).

Il format è interamente ideato dai DD, e a condurlo saranno 2 donne che della Onlus sono le principali promotrici: Annalisa Minetti appunto, e Chiara Valentini, ex pilota vincitrice nel 2006 del titolo europeo femminile classe 600. Il programma è studiato per offrire informazioni, idee, soluzioni a chi ha una disabilità e vuole guidare un mezzo a due ruote: un approfondimento tra gare, corsi di guida, patenti speciali, adattamenti e normative, con la partecipazione di ospiti che dello sport hanno fatto la loro ragione di vita.

Il pubblico presente al sabato ha potuto invece assistere a “DD Time”, la conferenza di presentazione delle attività 2016: sul palco Michel Fabrizio e Flavio Moretti (Bridgestone Italia) insieme ai campioni del Team DD per lanciare gli appuntamenti sportivi dell’anno: la DD Bridgestone Cup (il campionato riservato a piloti con disabilità) che si svolgerà il 12 giugno a Vallelunga e il 28 agosto a Mugello. E la 3° edizione della Dream World Bridgestone Cup (l’appuntamento internazionale che nelle passate edizioni ha visto la partecipazione di piloti da Australia, Nuova Zelanda, Francia e Inghilterra), il 5/6 agosto sul bellissimo circuito del Red Bull Ring, in Austria.

In conferenza anche Nicola Dutto, per annunciare i suoi prossimi appuntamenti sportivi e il suo nuovo impegno come istruttore per i corsi di guida “Learn & Try” dedicati a ragazzi disabili: grazie ai partner della Onlus (Aci Roma, Honda Italia, Premier, TCX, OJ, Thermal Technology, Handytech) sarà possibile per gli iscritti noleggiare sia moto adattate in base alle proprie esigenze fisiche, sia tutto l’abbigliamento tecnico. A loro disposizione anche i tecnici di Ottobock e dell’Ortopedia Michelotti per fornire informazioni sulle protesi. I corsi si svolgeranno al Tazio Nuvolari (Pavia) l’8 di aprile (data già sold out) e il 6 maggio.

Anche le Patenti A Speciali avranno un ruolo importante nel 2016: verranno intensificati i corsi per gli esami di guida (il primo appuntamento per il 13/14 marzo è già al completo) grazie anche alla fondamentale collaborazione con ACI Roma e ACI Vallelunga.

In chiusura della conferenza è stato infine lanciato un appuntamento molto atteso, il DD Day, che si svolgerà il 28 marzo (lunedì di Pasquetta) sul circuito di Vallelunga: grazie al determinante contributo di Honda Italia, di Intrasecur Group e dell’Autodromo di Vallelunga, i ragazzi con disabilità potranno gustare le curve del tracciato romano in sella a moto biposto guidate dai testimonial della Onlus: Lucio Cecchinello, Dario Marchetti, Michel Fabrizio, Fabio Massei, Gianluca Nannelli, Davide Stirpe, Giovanni Di Pillo e tanti altri ancora che si metteranno a disposizione dei ragazzi per questo evento di solidarietà. Il rombo dei motori e la voce grintosa e graffiante di Annalisa Minetti accompagnata dalla sua band faranno da sound per questa giornata indimenticabile.

Leggi tutto
AccessibilitàDiversamente AbiliEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieRomaTeatro

Il TEATRO DE L’ARTE NEL CUORE ONLUS IN “O’ SCARFALIETTO” , OMAGGIO A LUCA DE FILIPPO

teatro-lartenelcuore
Teatro L'Arte nel Cuore - O'Scarfalietto
Teatro L’Arte nel Cuore – O’Scarfalietto – Roma

Il 17 dicembre alle 20.30 debutta a Roma, al Teatro San Genesio, lo spettacolo ’O Scarfalietto, commedia in due atti diretta da Imma Piro. In scena gli  allievi dell’Accademia di spettacolo L’Arte nel Cuore, presieduta da Daniela Alleruzzo, primo esperimento in Europa di formazione artistica integrata per disabili e normodotati che recitano, cantano e ballano insieme.

Opera di Eduardo Scarpetta, O Scarfalietto  ruota attorno al personaggio di Felice Sciosciammocca, una delle maschere più ricorrenti delle sue opere, e che racchiude in sé i caratteri fondamentali della commedia napoletana – e di sua moglie Amalia.

Lo spettacolo, dedicato al maestro Luca De Filippo, recentemente scomparso, e con il quale Imma Piro interpretò nell’86 proprio O Scarfalietto, sarà in scena fino al 20 dicembre.

La celebre attrice partenopea, attualmente impegnata sul set della seconda serie della fiction rai Sotto copertura di Giulio Manfredonia, con Vanessa Incontrada e Giorgia Surina, è interprete di Un Nuovo giorno, l’ultimo film di Stefano Calvagna.

Il testo, dinamico e spiritoso – spiega Imma Piro, qui in veste di regista – è un’occasione stimolante per i ragazzi dell’Accademia per mettersi alla prova con i ritmi incalzanti della commedia napoletana e per farsi portavoce di un messaggio molto prezioso per l’Arte nel Cuore: dove c’è talento non esistono le barriere”.

Regia e adattamento di Imma Piro, scenografie di Pasquale Cosentino, costumi di Annalisa Di Piero, coreografie di Maria Isabel Rincon e Francesca Cinanni.

 

Info: Teatro San Genesio – Via Podgora, 1 (zona Prati) – Roma

orario spettacoli 20.30 – domenica 17.30

 

Prenotazioni: tel. 06 5413755  info@artenelcuore.it – www.artenelcuore.it

Leggi tutto
AccessibilitàBarriere ArchitettonicheEventi accessibiliGiubileo 2015Home pageIn EvidenzaItaliAccessibile NotizieNotizie DisabilitàProgetto Viaggiare DisabiliRomaTecnologia e AccessibilitàTurismo Accessibile

Giubileo della Misericordia : attivi i servizi per l’accessibilità e Lis Point e Pedius per non udenti

san_pietro_giubileo-italiaccessibile
Giubileo della Misericordia
Giubileo della Misericordia

Al via il Giubileo della Misericordia voluto fortemente da Papa Francesco e Roma si appresta ad accogliere i pellegrini con disabilità anche se con notevoli difficoltà dovute tra l’altro alle numerose barriere architettoniche ancora presenti nella Capitale.Il Commissario straordinario Francesco Paolo Tronca ha, infatti, annunciato l’avvio del Lis Point e del Pedius, ovvero di due piani di accoglienza per i pellegrini con disabilità uditiva.

Il Lis Point è un punto informativo attivo presso le postazioni della Protezione civile di Roma Capitale in via della Conciliazione, dove il quale le persone non udenti avranno l’ausilio di un interprete della Lingua dei Segni, in grado di fornire tutte le informazioni di cui hanno bisogno.

Il Pedius è un software applicativo, gratuito e scaricabile da tutti gli smartphone, attraverso il quale i non udenti potranno mettersi in contatto con la sala operativa della Protezione civile che potrà rispondere a tutte le attivazioni come se si trattasse di normali telefonate.

Per i pellegrini con disabilità motoria, inoltre, sono previsti percorsi pedonali giubilari privi di barriere architettoniche e per quanto riguarda le persone non vedenti, infine, in Largo Giovanni XXIII sono stati ripristinati i percorsi tattili.

*Se avete bisogno di informazioni su strutture ricettive accessibili a Roma ed in altre parti d’Italia potete rivolgersi al Progetto Viaggiare Disabili email viaggiaredisabili@gmail.com oppure italiaccessibile@gmail.com

Leggi tutto
AccessibilitàAIPD - DownAismAutismoDiversamente AbiliEventi accessibiliFISHItaliAccessibile News @ltItaliAccessibile NotizieMilanoNapoliNotizie dalle Associazioni PartnerNotizie DisabilitàPalermoPercorsi SensorialiRomaSiciliaSiracuraSociale

3 dicembre la Giornata internazionale delle Persone con Disabilità 2015. Gli eventi

3-dicembre_giornata-internazionale-persone-con-disabilita-italiaccessibile
3 dicembre 2015 Giornata Internazionale della disabilità .

La Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 dicembre è stata istituita nel 1981, Anno Internazionale delle Persone Disabili, per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, per sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e per allontanare ogni forma di discriminazione e violenza.

Dal luglio del 1993, il 3 dicembre è diventato anche Giornata Europea delle Persone con Disabilità, come voluto dalla Commissione Europea, in accordo con le Nazioni Unite.

“Inclusion matters: access and empowerment for people of all abilities”, ossia “Questioni di inclusione: accesso ed empowerment per le persone con tutte le abilità”: questo è il tema scelto per la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 2015, un focus importante che  riguarderà il valorizzare le abilità delle persone con disabilità concentrandosi sulle pari opportunità e sull’empowerment.

Sotto temi della Giornata saranno: accessibilità delle città; aumentare i dati e le statistiche sulla disabilità, favorire l’inclusione delle persone con disabilità “invisibili”.

In questa occasione in tutta Italia si terranno manifestazioni di sostegno e promozione di una piena inclusione nella società per tutti i cittadini.

Gli Eventi

A Roma vi saranno due eventi: La sfida per l’inclusione. Il futuro delle persone con disabilità a Palazzo Chigi (Sala Verde 9.30-13.30), incontro organizzato dai ministeri del Lavoro, della Salute e dell’Istruzione, in collaborazione con Fish e Fand e con l’Inail per promuovere una maggiore conoscenza delle sulla disabilità ed aumentare la consapevolezza delle ricadute positive sulla società dell’integrazione sociale. E presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma il convegno “Sviluppo sostenibile: la promessa della tecnologia. Inclusione e pari opportunità per le persone con disabilità”. Tra i partecipanti Dino Barlaam (Presidente FISH Lazio), Luca Pancalli (Presidente Comitato Paralimpico) ed Erica Battaglia (Commissione comunale Politiche sociali e della Salute).

L’appuntamento si concluderà poi con la Proiezione Video della Mostra “Nulla su di noi, senza di noi!” realizzata dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) su persone con disabilità, con immagini di Gianni Berengo Gardin e Massimo Sciacca, in collaborazione con Agenzia Contrasto.

La video-mostra sarà proiettata, oltre che nei Centri Commerciali del Gruppo IGD, anche all’interno dei diversi eventi in Italia e San Marino.

A Genova il 3 dicembre 2015 alle ore 16.30 ci sarà una visita guidata multisensoriale a Palazzo Reale che aderisce all’iniziativa del MiBACT “Un giorno all’anno tutto l’anno” proponendo una visita guidata speciale, per avvicinarsi alla collezione del museo in modo partecipativo, a più mani e a più voci, dove si potrà vedere attraverso la musica e sentire attraverso i manufatti artistici.

Tutti i sensi saranno coinvolti e si scoprirà un nuovo modo di vivere la nostra storia.

In occasione di questa Giornata, la Sezione UILDM di Genova organizza un momento di riflessione e approfondimento “…non solo curare, ma prendersi cura”  presso la Biblioteca Universitaria di Genova (via Balbi 40, ore 17). «Sarà l’occasione per la  UILDM di Genova – racconta Francesco Ronsval, presidente della Sezione – per raccontare la propria esperienza attiva nel campo della disabilità in questi 45 anni di attività: verranno approfonditi alcuni specifici progetti inclusivi che la UILDM porta avanti ormai da diversi anni.»

A Treviso presso il Museo di santa Caterina mentre ci sarà un incontro organizzato da Città di Treviso Smart City, Arep Onlus in collaborazione con Fondazione Oltre il Labirinto onlus e XI di Marca.

A Milano dal 30 nomebre al 4 dicembre “Accessibilità e inclusione sociale”, cinque giorni di iniziative, dibattiti, approfondimenti. Il Comune di Milano in collaborazione con le associazioni di rappresentanza, la cooperazione sociale e Asl.

A Napoli il 30 novembre si è tenuta l’inaugurazione della mostra “Diritti accesibili” presso la Biblioteca Nazionale di Napol e proseguirà fino all’11 dicembre.

A Bari l’APS PugliAccessibile propone alle realtà operanti nel mondo delle fragilità, dell’accessibilità e della disabilità un’occasione di incontro e di dialogo alle 0re 17.00 presso Piazza Mercantile con un all’itinerario storico – artistico, multisensoriale per le strade della Città Vecchia di Bari, fra le chiese ed i palazzi storici, raccontati da una guida particolarmente esperta: il Presidente dell’Ecomuseo Urbano del Nord Barese e coordinatore del Laboratorio Urbano Partecipato, Arch. Eugenio Lombardi.

A Trani (Bt) si svolgerà “Un giorno tutto l’anno” a cura dell’Archivio di Bari, Sezione di Archivio di Stato di Trani: una mostra documentario-cartografica “La produzione e l’alimentazione in Terra di Bari tra ‘800 e ‘900. Esposizioni, Fiere, Feste popolari”. Visite guidate alla Mostra e al settecentesco Palazzo Valenzano per le Associazioni dei disabili con l’obiettivo di avvicinare la disabilità alle immagini, alle esperienze e all’emotività attraverso i documenti. Orari: dalle 9.30 alle 13.30; dalle 15 alle 17.

Giovedì 3 dicembre 2015, alle ore 11, presso la sala di studio dell’Archivio di Stato di Sassari, si tiene una conferenza in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, “la povertà del territorio elemento di grave disabilità sociale”
Suor Annamaria Floris, Suore del Getsemani, Responsabile del Centro di Ascolto della Caritas Diocesana di Sassari.

A Palermo manifestazione Anffas Sicilia per la “Giornata internazionale delle persone con disabilità”.

Anffas Sicilia (l’Associazione Nazionale di Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), in collaborazione con il Consorzio La Rosa Blu, presenta i risultati del progetto “Matrici Ecologiche”, concluso da Anffas Onlus Nazionale e cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

L’appuntamento è a Palermo, alle 9, nei locali dell’Assessorato Regionale alla Famiglia e alle Politiche Sociali (in via Trinacria 36/38).

A Siracusa il 3 dicembre alle 9,30 nella sala “Ferruzza-Romano” dell’AMP del Plemmirio, si svolgerà un incontro per celebrare la Giornata internazionale delle persone con disabilità organizzato dal Coprodis (Coordinamento Provinciale delle Associazioni di Volontariato e di Tutela delle persone con disabilità), dalla Orsa (organizzazione sindrome di Angleman) e patrocinato dall’Area Marina Protetta del Plemmirio. Titolo dell’incontro “La disabilità si fa piccola”, ospite d’eccezione Luigi Dal Cin autore del libro “Il deserto fiorito”.

 

 

Leggi tutto
AccessibilitàDiritti dei disabiliDiversamente AbiliHome pageItaliAccessibile NotizieLavoro & disabilitàNapoliRoma

25 E 26 NOVEMBRE #LAVOROCHEINCLUDE: DIVERSITALAVORO A ROMA E NAPOLI

diversitalavoro
diversitalavoro

Diversitalavoro è il Career Forum delle Pari Opportunità che dal 2007 promosso da Fondazione Sodalitas, People, UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) e Fondazione Adecco per le Pari Opportunità per  facilitare l’accesso al mercato del lavoro a persone con disabilità, appartenenti alle categorie protette, di origine straniera e transgender, coinvolgendo Imprese e Istituzioni.

Dal 2007 ad oggi hanno partecipato alle 19 Edizioni del Career Forum proposte in tutta Italia di più di 70 imprese e di oltre 12.000 candidati.

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’UNAR, nel 2014 il 18,8% degli atti discriminatori denunciati si è verificato nei contesti di lavoro. In particolare l’accesso all’occupazione rimane il momento in cui si verifica la maggior parte delle discriminazioni (79,7%), che riguardano soprattutto la razza e l’etnia (53,6%).
C’è però – accanto a questo scenario di difficoltà e penalizzazione – un universo di progetti, di esperienze di partnership e di testimonianze di integrazione positiva da cui prendere spunto.

A questo scopo i partner di Diversitalavoro hanno ideato l’hashtag #lavorocheinclude con cui caratterizzare sui social una campagna di comunicazione e sensibilizzazione permanente che metta al centro le buone pratiche di integrazione e collaborazione nei contesti di lavoro.

La partecipazione a questa maratona è aperta: tutte le imprese, i lavoratori, le Associazioni, le testate specializzate, i gruppi informali interessati possono utilizzare questo hashtag e raccontare – con una breve frase, un racconto, un video o con una foto – il proprio vissuto e il proprio approccio.
Le esperienze così messe a sistema contribuiranno a creare un network di buone pratiche cui ispirarsi per ridurre, fino ad eliminarli, i casi di discriminazione sul lavoro.

Il 25 e 26 novembre appuntamento a Roma e Napoli per permettere a tutti i candidati interessati di mettere a punto in modo efficace il proprio cv, prepararsi al meglio ai colloqui di lavoro ed incontrare, in una sola giornata, un pool di imprese alla ricerca di professionisti da inserire nel proprio organico.

Diversitalavoro Roma: dove, come, quando

L’appuntamento con Diversitalavoro Roma è per il 25 e il 26 novembre presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata – Facoltà di Ingegneria (Via del Politecnico, 1).
Il primo giorno, dalle 11.00 alle 14.00, sarà attivo un servizio di CV Check. Subito dopo saranno proposti i seminari di approfondimento “Come redigere un efficace Curriculum Vitae” (Ore 14.00-15.00) e “Come presentarsi a un colloquio di lavoro” (Ore 15.00-16.00).
Il giorno successivo, dalle 10.00 alle 16.30, sarà invece dedicato ai colloqui tra i candidati e le imprese. Queste le aziende che ad oggi hanno confermato la propria adesione all’edizione romana di Diversitalavoro:
American Express, Apple, Arval, Atos, Costa Crociere, Eni, Fater, Ferrovie dello Stato, Philip
Morris (l’elenco è in continuo aggiornamento).
Al momento sono attive, da parte di alcune di queste imprese, le prime offerte di lavoro cui candidarsi. La sezione verrà aggiornata costantemente fino al giorno del Career Forum. In ogni caso comunque i candidati interessati potranno segnalarsi a tutte le aziende tramite candidatura spontanea.
Per partecipare a Diversitalavoro Roma è necessario registrarsi su http://diversitalavoro.it/subscribe/ ed accedere a tutte le opportunità disponibili. La registrazione al sito autorizza tutti i candidati a presentarsi presso l’Università di Tor Vergata il 25 e il 26 novembre per partecipare agli incontri e sostenere i colloqui.

Diversitalavoro Napoli: dove, come, quando

Il 25 novembre Diversitalavoro raggiungerà anche la città di Napoli. L’appuntamento è presso l’Università Federico II (Complesso Universitario di Monte S. Angelo – Via Cinthia, 26).
Dalle 11.00 alle 14.00 verrà attivato il servizio di CV Check, e anche qui, a seguire, gli esperti di Fondazione Adecco per le Pari Opportunità proporranno i seminari di approfondimento “Come redigere un efficace Curriculum Vitae” (Ore 15.00-16.00) e “Come presentarsi a un colloquio di lavoro” (Ore 16.00-17.00).
Le iscrizioni a queste attività sempre sul sito http://diversitalavoro.it/subscribe/ si chiuderanno il 20 novembre. Al raggiungimento della soglia minima di partecipanti, tutti gli iscritti verranno ricontattati telefonicamente dallo staff per conferma della partecipazione.

Leggi tutto
AccessibilitàBlindsight ProjectCinema AccessibileEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieRomaTecnologia e AccessibilitàTurismo Accessibile

Le proiezioni accessibili alla festa del Cinema di Roma

banner-film-accessibili-festa-cinema-2015
Proiezioni accessibili Festival del Cinema di Roma
Proiezioni accessibili Festival del Cinema di Roma

La Festa del Cinema di Roma 2015, che si svolgerà a Roma dal 16 al 24 ottobre,  offrirà l’accessibilità per le proiezioni italiane in concorso: anche quest’anno le persone con disabilità visiva e uditiva potranno quindi avere la possibilità di godersi lo spettacolo, come tutti gli altri. Questo grazie alle audiodescrizioni e ai sottotitoli che Fondazione Cinema per Roma, organizzatrice del festival, ha assicurato anche quest’anno a Blindsight Project, partner per il Sociale, dal 2009, della Festa del Cinema di Roma.

Vi invitiamo a diffondere la notizia: il cinema, la tv e lo spettacolo in generale sono cultura, e come dice la Convenzione ONU per le Persone Disabili ratificata da anni anche dall’Italia, dovrebbero essere accessibili a tutti, come in questo caso.
Il programma delle proiezioni accessibili, ed ogni altra info è qui: http://blindsight.eu/news/film-italiani-accessibili-festa-cinema-roma-2015/.
Leggi tutto
AccessibilitàDiritti dei disabiliFISHHome pageItaliAccessibile NotizieRoma

Fish Onlus: il 16 settembre evento pubblico a Roma sulla convenzione ONU per l’accesso ai diritti

convenzione-onu-disabili

SAVE THE DATE

Mercoledì 16 settembre 2015

Presidenza del Consiglio dei Ministri
Sala Polifunzionale – Via Santa Maria in Via, 37 – Roma

Il nuovo paradigma della Convenzione ONU per l’ accesso ai diritti ed al contrasto delle discriminazioni delle persone con disabilità

Informazione, accertamento e accesso a benefici, prestazioni e servizi

la FISH organizza un evento pubblico il 16 settembre
la FISH organizza un evento pubblico il 16 settembre

Le persone con disabilità qualunque sia la condizione biologica, di età o socio-economica, sono tuttora annoverate nelle invalidità civili, per lavoro e per servizio. La categorizzazione è figlia di una stagione il cui obiettivo poteva essere esclusivamente quello di proteggere le persone con disabilità dato che il contesto non offriva opportunità concrete di “pieno sviluppo della personalità”. Nonostante quindi la previsione Costituzionale per cui la Repubblica rimuove gli ostacoli, la legificazione successiva apre spiragli solo di recente a partire dalla Legge 67/04 fino ad arrivare alla ratifica della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità (Legge 18/09).

Convivono quindi approcci e forme diverse giurisprudenziali: da un lato l’incardinamento sulle invalidità e dall’altro sulla non discriminazione. Ciò comporta anche un approccio disgiunto del legislatore allorquando si apprestava a ratificare la Convenzione Onu, il Parlamento approvava norme restrittive sulle invalidità civili partendo dal presupposto, poi smentito dai fatti, che vi fosse un fenomeno macroscopico di “frodi” sulle invalidità civili.

Gli stessi media sono sovrastati da questa contraddizione: da un lato propongono approcci paternalistici a fatti di cronaca che riguardano l’abbandono, il sopruso e persino la violenza verso le persone con disabilità, dall’altro alimentano credenze popolari verso i privilegi e persino al furto di denaro pubblico delle tasse degli italiani. Nel proporre un “cambio di paradigma” come afferma il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon, è indispensabile fare i conti con le derive culturali e sociali che l’invalidità civile ha ingenerato.

La FISH – Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, si pone nell’ottica di costruire un processo di sintesi utile alla corretta identificazione delle persone con disabilità e dei loro diritti, ed al contempo di orientamento della spesa pubblica che eviti ridondanze, sprechi e elusioni. Come da più parti annunciato è interesse del Governo proporre all’interno della legge di stabilità di prossima emanazione esattamente questi temi.

La FISH intende creare uno spazio di dibattito pubblico sui temi sopra menzionati affinché non ci si riduca a semplici provvedimenti emergenziali su presunte e mai provate frodi, ma invece si produca lo sforzo di una riforma complessiva in grado di garantire i diritti delle persone con disabilità ed al contempo prevenire distorsioni che pure sono presenti nel nostro sistema. A tal fine la FISH organizza un evento pubblico il 16 settembre dalle 9.00 alle 18.00 a Roma.

Le sessioni di lavoro saranno quattro, ed incentrate, la prima sull’analisi dei dati dell’invalidità, dell’handicap e della disabilità disponibili, e la perimetrazione di una proposta quadro sulle questioni relative all’accertamento ed alle erogazioni di benefici e servizi, la seconda riguarda l’analisi tecnica ed accademica della proposta, mentre la terza cercherà di condividere con livelli politici, istituzionali e sociali la proposta e le sue strategie. In ultimo si intende riflettere sulla trasparenza del sistema a partire dalla capacità di erogare informazioni adeguate a tutti i cittadini facendo leva sulla loro qualità e circolarità.

Visto il numero limitato di posti in sala, gli organizzatori richiedono e sollecitano l’iscrizione presso la Segreteria FISH (Tel. 06.78851262, email: presidenza@fishonlus.it).

L’evento è realizzato in collaborazione con l’Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali (ISTISSS), che è ente accreditato per la formazione continua degli assistenti sociali. Sono stati, pertanto, richiesti al CROAS Lazio i crediti formativi (quattro crediti) per gli assistenti sociali.

L’incontro sarà sottotitolato.

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliRomaTurismo Accessibile

Un bassorilievo per “Vedere con le mani” della “Fornarina” di Raffaello a Palazzo Barberini

Raffaello-la fornarina
Raffaello, La fornarina

Il dipinto “La Fornarina” di Raffaello, capolavoro custodito alla Galleria Nazionale d’Arte Antica a Palazzo Barberini a Roma, sara’ presto affiancato da una copia destinata ai visitatori non vedenti e ipovedenti. Si tratta di un bassorilievo tattile in vetroresina (dimensioni cm 70×50) realizzato nell’ambito del progetto ‘Aggiungi un senso all’Arte’, campagna promossa dalla Fondazione Citta’ Italia per favorire l’accessibilita’ e la fruizione del patrimonio culturale ai visitatori con disabilita’ visive.

 Si tratta di uno dei progetti finanziati con il 5xmille dell’Irpef destinato alle attivita’ di tutela, promozione e valorizzazione del patrimonio culturale. La Fondazione Roma-Arte-Musei e Assipan Confcommercio contribuiscono all’iniziativa con delle donazioni.

No tags for this post.
Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieRomaSport Disabili

Roma All Blind – Baseball per ciechi ed ipovedenti

romabxc

Il Baseball definito nelle sue regole nel 1830 negli Stati Uniti è giunto in Italia al seguito delle truppe yankee nell’ultimo conflitto mondiale e giocato regolarmente dal 1948.

In Italia negli anni novanta è comunciato ad essere praticato anche dai ciechi ed ipovedenti.

Il progetto ROMA BXC nasce con l’intento di far approdare il baseball per ciechi nella capitale.

Roma All Blind – Baseball per ciechi ed ipovedenti

La ROMA BXC, associata alla AIBXC onlus (Associazione Italiana Baseball giocato da Ciechi) aderente alla FIBS (Federazione Italiana Baseball e Softball), svolge la propria attività con regolarità e continuità dal maggio 2008.

Il gruppo formato da uomini e donne ipo e non vedenti, con il supporto di tecnici e persone provenienti dall’ambiente del baseball romano, raggiunge un livello di preparazione tale da essere inserito, dapprima, nelle squadre partecipanti alla seconda fase della stagione agonistica 2008 (Coppa Italia) e nel campionato 2009; per poi arrivare alla fondazione della squadra, Roma ALL BLINDS, debuttando, nello stesso anno, nella Coppa Italia.

Stagione da incorniciare quella del 2013 in cui la squadra raggiunge le semifinali in campionato e conquista la Coppa Italia.

LE REGOLE

Chi può giocare

Possono giocare a baseball per ciechi sia uomini che donne di qualsiasi età che abbiano ovviamente la passione per il baseball, ciechi e o ipovedenti; tutti giocheranno con una benda sugli occhi per essere posti nella medesima condizione.

Il campo

Il Baseball per ciechi si gioca in un normale campo da baseball riadattato per permettere di praticare questo sport agli atleti ciechi e ipovedenti.

Il campo consta di una zona interna composta da quattro basi e di una zona esterna dove si schiererà la difesa.

All’interno del campo sono presenti dei supporti sonori e degli assistenti vedenti che indicheranno la posizione esatta delle basi agli atleti ciechi.

L’attrezzatura

Per poter praticare questo sport si utilizza una normale mazza da baseball di metallo, una regolamentare pallina da baseball al cui interno sono inseriti dei sonagli per fare in modo che gli atleti ciechi possano udire e quindi capire la posizione della palla.

I giocatori utilizzano un guanto da baseball per raccogliere la pallina sonora e delle palette di legno, utili agli assistenti di seconda e terza base per indicare agli atleti in corsa l’esatta posizione della base.

Le regole principali

Ogni partita è composta da cinque , sette o nove innings, a seconda delle competizioni, ogni inning è suddiviso in una fase di attacco e una di difesa.

Le squadre in campo schiereranno cinque giocatori ciechi e un assistente di seconda base vedente, e le due squadre si alterneranno all’interno di un inning nella fase di attacco e in quella di difesa.

Obiettivo di una squadra è ovviamente quello di fare più punti della squadra avversaria, un giocatore sarà schierato su casa base e dovrà produrre una battuta valida che superi una linea immaginaria che va da seconda a terza base per correre poi alla conquista delle quattro basi.

Produrrà un punto quando avrà completato l’intero giro rientrando a casa base.

Obiettivo della difesa è quello di bloccare la pallina battuta dal battitore e di lanciarla in seconda base dove sarà presente un giocatore cieco e l’assistente che raccoglierà la pallina; se la pallina arriverà prima del corridore-battitore il battitore verrà eliminato, altrimenti il battitore avrà conquistato la base.

No tags for this post.

Leggi tutto
1 2
Page 1 of 2
Dimensione carattere
Designed by

best down free | web phu nu so | toc dep 2017

Advertisment ad adsense adlogger