ItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibile Privacy Policy
close

Puglia

BariDiritti dei disabiliDiversamente AbiliHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie dalle Associazioni PartnerNotizie DisabilitàPugliaPugliAccessibileTurismo Accessibile

PugliAccessibile : Settimana dei diritti delle persone con disabilità a Bari

3 dicembre

Dal 3 al 7 Dicembre l’Università di Bari, in collaborazione con PugliaAccessibile organizzano una serie di eventi in occasione della Giornata Mondiale ONU dei Diritti delle Persone con Disabilità, con l’apertura straordinaria dei musei scientifici universitari. L’invito è aperto a tutte le associazioni e ai cittadini.

Domenica 3 Dicembre 2017 alle ore 9,30 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali , nel Campus Universitario con ingresso da via Orabona, 4, verrà presentata l’iniziativa da parte delle autorità accademiche alle associazioni ed ai cittadini e che avrà durata fino al Giovedì 7 Dicembre. Al fine di fruire al meglio della opportunità di visita dei luoghi, si raccomanda le associazioni che vorranno organizzare delle visite di gruppo in max 6 persone più un accompagnatore, di mettersi in contatto con i sigg.ri Andrea Abrescia al n. 3488935341 – Gianni Carrassi al n. 3393736923 al fine di ottimizzare gli accessi e la presenza dei volontari.

 

Leggi tutto
Esperienze Accessibili di Maria Stella

ESPERIENZE ACCESSIBILI ED (IN)ACCESSIBILI E A RODI G., VIESTE E L’ISOLA DI SAN NICOLA (TREMITI)

foto Maria Stella Falco

di Maria Stella Falco

Foto Maria Stella Falco
Foto Maria Stella Falco

Come mi piace far sapere, l’esperienza come collaboratrice volontaria di ItaliAccessibile mi ha insegnato a vivere varie esperienze didattiche, culturali, di svago, con altri occhi, con la voglia, sempre, di prenderne nota e di raccontarne al meglio le sensazioni ed emozioni scaturite.

In prossimità di un trattamento medico a cui mi sono effettivamente sottoposta a Foggia,

sono stata lontana da casa, presso Rodi Garganico, Vieste e l’Isola di San Nicola, una delle Isole Tremiti, sempre in provincia di Foggia.

Segnalo, purtroppo, l’inaccessibilità delle città e delle strutture che ho visitato: ricche di Natura incontaminata (basti pensare agli scenari e ai panorami offerti allo sguardo dalla “Foresta umbra” – percorribile in auto o a piedi, seguendo le indicazioni stradali e o i tanti sentieri – e Storia (sono, tutte, “museo a cielo aperto”), esse per il loro essere disposte su terreno non pianeggiante, su terrazzamenti predisposti artificialmente dall’uomo, non risultano accessibili. I collegamenti tra le città citate non sono proprio agevoli, soprattutto a chi soffre il mal d’auto – le strade, soprattutto quelle ricavate nei pressi della Foresta umbra, sono piene continuamente di curve forti.

Lunedì 04 settembre ho potuto vivere una giornata a mare presso il “Lido Helios” di Vieste, potendo raggiungere la spiaggia con la sedia a rotelle usufruendo della pedana.

Martedì 5 settembre ho potuto visitare, raggiungendola via mare e usufruendo dell’agevolazione sul biglietto di 15 euro nonché dell’aiuto del personale di bordo, l’Isola di San Nicola (Tremiti). Ribadisco, però e ancora purtroppo, l’inaccessibilità della zona e dei suoi incantevoli monumenti, per quanto precedentemente scritto, e perché sprovvista/i, da qualche anno, di ascensore.

Personalmente, con l’aiuto dei miei familiari e di una ragazza gentilissima del posto (incontrata “per caso”, di nome Angela), ho potuto raggiungere la piazza dell’Isola, con un automezzo (uguale a quello con cui ho potuto visitare la Reggia di Caserta grazie al “Progetto Sit In”). Da lì, ho potuto osservare ancora paesaggi e panorami mozzafiato, riposarmi al fresco in una zona verdeggiante. La ragazza, sapendo che, né con la sedia a rotelle né a piedi, insieme ai miei, avrei potuto fare molta altra strada, date le caratteristiche della città, mentre noi salivamo verso la piazza di San Nicola, in verità senza sapere cosa avremmo trovato, si è fermata e si è offerta di accompagnarmi in automezzo alla piazza, nei pressi di un bar (dove poi, “casualmente”, ci siamo fermati a pranzare, chiedendole il passaggio del ritorno). Mentre la ragazza guidava l’automezzo, durante la discesa, sulla strada del ritorno, le parlavo in continuazione per evitare di pensare e di guardare gli ambienti tanto ripidi e stretti dai quali ci stavamo divincolando; lei mi diceva: “potrai raccontare di aver visitato, in automezzo, le Tremiti”.

Non ho potuto, però, visitare interamente il Castello: troppe le scale e le zone ripide, dove, tra l’altro, si rischia di scivolare; lì, dove sono arrivata, comunque, si respirava pace, Storia, passato, silenzio.

Leggi tutto
AccessibilitàBarriere ArchitettonicheHome pageItaliAccessibile NotizieOstuniPugliaTurismo Accessibile

“Mare senza Barriere” ad Ostuni con Euphoria la barca accessibile della Marco Carani Nautica

euphoria-barca accessibile-ostuni-marco-carani-nautica
Euphoria barca accessibile Ostuni Marco Carani Nautica
Euphoria barca accessibile Ostuni Marco Carani Nautica

Marco Carani è il titolare di una azienda la Marco Carani Nautica “Yachting Service” di servizi per la nautica da diporto. Dopo anni di attività nel  settore, legate alla compravendita, all’assistenza ed alla manutenzione, e con la gestione di un marina privato con posti barca, ha ritenuto di ampliare i servizi di ormeggio con il noleggio e le escursioni costiere.

Data la vocazione turistica di questi servizi ,grazie allo splendido territorio pugliese, era ormai tangibile il legame con l’accoglienza turistica. Cosi ha deciso di allargare gli orizzonti ad un turismo responsabile , sostenibile ed accessibile a tutti creando  l’iniziativa “Mare Senza Barriere”, adegundo la struttura sita nel Porticciolo Turistico di Villanova di Ostuni in provincia di Brindisi.

Il progetto ha come obiettivi:

  • dare l’opportunità a tutti  di poter  vivere un’esperienza positiva. Far capire che i limiti più ingombranti sono nella testa e che sono superabili;
  • consentire un inserimento  a chi ha difficoltà motorie e sensoriali . Offrire l’opportunità di trascorrere una giornata in libertà per poter poi affrontare con più energia le sfide quotidiane;
  • sensibilizzare l’opinione pubblica sui concetti della “progettazione per tutti” e sull’importanza dell’abbattimento delle barriere architettoniche, non solo urbano.

L’iniziativa non vuole solo dire togliere ostacoli fisici dalle barche e nella vita quotidiana di chi ha delle disabilità, ma anche creare momenti di incontro, aprire nuove porte verso il divertimento, lo sport . Consentire  la socializzazione, creando momenti comuni tra persone che hanno necessità ed altre che possono collaborare per soddisfarle.

Marco Carani Nautica “Yachting Service” ha iniziato questo percorso con la Fish e la Unitalsi organizzando il 12 luglio 2015 una giornata dedicata alle escursioni costiere per persone con disabilità. E’ stato  varatoo il primo progetto “Pugliese” per un’imbarcazione a motore con barriere architettoniche ridotte..

Nel 2015, con risorse personali, il signor Carani ha eseguito e curato un refitting completo all’imbarcazione  che è stata certificata dal  R.I.N.A., equipaggiata per consentire la partecipazione, anche di persone con disabilità, alle attività nautiche – marinaresche. Il varo della barca “Euphoria” si è tenuto nel Porticciolo Turistico di Villanova di Ostuni (BR), nello splendido mare del  Salento, in Puglia.

– L’imbarcazione utilizzata è di produzione americana del cantiere HARRYS KAJOT  di tipologia “poonton boat”. Ha una lunghezza  di mt. 7,50 .E’  stata certificata dal R.I..N.A. per il trasporto passeggeri per max. 12 persone, oppure 3/4 persone con disabilità con i loro accompagnatori. La stessa è dotata di una apertura a prora che , per mezzo di uno scivolo consente anche ai disabili di poter accedere tranquillamente e posizionarsi, nei punti riservati , vicino al  proprio accompagnatore o al familiare. E’ dotata di mezzi di salvataggio e sicurezza per tutte le persone imbarcate e, grazie ad una scaletta di risalita, è anche possibile scendere in acqua e risalire. E’ dotata di un ampio tendalino per proteggere gli ospiti dal sole, e di un tavolo centrale per organizzare degli aperitivi e spuntini. Una musica di sottofondo rallegra e rende uniche tutte le escursioni .

Per maggiori informazioni contattare telefonicamente il numero 0831.1871208, oppure 336.814858 o scrivere una email a info@marcocaraninautica.it.

Leggi tutto
AccessibilitàAndranoHome pageItaliAccessibile NotiziePugliaSalentoTurismo Accessibile

Un piano di sviluppo volto al turismo accessibile nel Salento

andrano-salento

Verrà presentato mercoledì 25 febbraio ad Andrano (Castello di Andrano, ore 18), incantevole località marina del Salento in provincia di Lecce, un piano di sviluppo volto al turismo accessibile, nel quadro di Innovability, progetto finanziato nell’àmbito del Programma Grecia-Italia 2007/2013, di cui proprio il Comune di Andrano è capofila, insieme ad altri partner italiani (Comuni di Calimera e San Cesario, in provincia di Lecce e Consorzio degli Operatori Turistici Pugliesi) e greci (Development Agency of Etoloakarnania SA e Development Company of Western Greece SA).

Coandrano-salenton tale iniziativa si intende migliorare l’accessibilità turistica a Marina di Andrano e creare i presupposti per lo sviluppo di un piano di turismo sociale, aperto a tutti, che consenta appunto l’inclusione sociale di persone con bisogni specifici, contribuendo a costruire una società senza discriminazioni o barriere, attraverso interventi strutturali, sostenibili e innovativi.
«L’incontro – precisa Mario Accoto, sindaco di Andrano – è un modello di partecipazione e di confronto con la cittadinanza e la società civile, aperto a tutti, nell’ottica di superare gli steccati e costruire una società di tutti. Non a caso, alla presentazione del progetto sono stati invitati a partecipare portatori di interesse, associazioni di settore, operatori turistici e associazioni locali, nonché Stefania Mandurino, responsabile dell’Agenzia regionale PugliaPromozione». (S.B.)

Fonte:Superando.it

Leggi tutto
AccessibilitàBasilicataHome pageItaliAccessibile NotiziePugliaTurismo Accessibile

Al via la terza edizione del Progetto “La Vacanza per Tutti”

la_vacanza_per_tutti-italiaccessibile
la_vacanza_per_tutti-italiaccessibileAl via la terza edizione del Progetto “La Vacanza per Tutti”, il quale permette a tutte le famiglie con un figlio disabile di recarsi in vacanza in Puglia o Basilicata, grazie all’adesione da parte di alcuni Villaggi Turistici  al Progetto.
Il Progetto “La Vacanza per Tutti” prevede infatti anche la formazione di personale specializzato “Animatori Speciali”, i quali si occuperanno del gioco/intrattenimento dei bambini/ragazzi con disabilità attraverso la supervisione tecnica dell’intero progetto da parte dell’educatrice professionale Valentina Paiotta_ Terapista Comportamentale A.B.A. , Riabilitatrice Psichiatrica  ed esperta in Tecniche di Animazione Turistica per pazienti con disabilità, la quale si occuperà anche della Consulenza alle Famiglie e alle strutture alberghiere.
PER INFO PROGETTO : E-mail : valentina.paiotta@libero.it  PEC :valentina.paiotta@legalmail.it Cell. 3491853368  

Gruppo Facebook: “disabilità nei contesti turistici”
Leggi tutto
AccessibilitàEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieLecceNotizie dalle Associazioni PartnerPartnerPartner ItaliAccessibilePugliaSalentoTurismo Accessibile

Salento Social Tourism – Partner di ItaliAccessibile

salento-social-torism-italiaccessibile

Salento Social Tourism è un’associazione di promozione sociale fondata da due ragazze fortemente motivate e pronte ad investire le proprie energie e competenze nel terzo settore, in particolare nel turismo sociale quale base di cambiamento costruita “dal territorio per il territorio”.

S.S.T. Salento Social Tourism, vincitore del bando Principi Attivi 2012.

Il progetto nasce dalla volontà di rendere il Salento e le sue bellezze naturalistiche, patrimonio culturale da vivere nel rispetto dell’accessibilità dei luoghi e dei servizi per tutti.

L’ azione nasce dalla consapevolezza che l’area del Salento è ormai comprovata meta turistica italiana e straniera, non solo dal punto di vista paesaggistico ma soprattutto culturale, artistico ed enogastronomico. A questa lista si è voluto aggiungere l’aggettivo sociale individuando sul territorio strutture ricettive e partner in grado di garantire l’accessibilità delle risorse turistiche attraverso una serie di servizi integrati.

L’offerta che intende proporre  l’associazione sul territorio si sviluppa in modi differenti: i produttori di specialità tipiche, come detentori della tradizione nella quotidianità; la comunità in generale, come prima utente di un cambiamento in atto; le associazioni e cooperative socio-culturali, come soggetti il cui impegno imprenditoriale e lavorativo deve essere valorizzato; strutture ricettive sostenibili, come scelta di mercato diversa; percorsi di turismo responsabile, come forma integrata di turismo.

Per rendere questo possibile, hanno pensato di agire su due fronti:

–  assicurare servizi diretti alle persone con deficit visivi durante il soggiorno-vacanza

– attuare iniziative e attività di animazione socio-culturale rivolte alla cittadinanza atte a divulgare e fornire un’adeguata conoscenza dell’alterità.

La Presidente dell’associazione è Olga Nahi, laureata in Scienze della Comunicazione presso La Sapienza di Roma, con tesi nell’ambito delle teconologie tifloinformatiche e dei sussidi tiflologici per non vedenti e ipovedenti.

 

E’ Ideatrice e coordinatrice del progetto “Raccontiamo… con le dita” (Progetto Koinè media & shop), che ha visto la realizzazione di una campagna video di sensibilizzazione sulla disabilità visiva e per la promozione del prodotto libro tattile. Ha collaborato con la Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi di Roma in occasione della mostra Nazionale Itinerante “A spasso con le dita” presso il Castello Carlo V di Bari.

Locandina Raccontiamo…con le dita! (Progetto Koinè Media & Shop)

Articolo – Raccontiamo… con le dita! – Gazzetta del Mezzogiorno

“A Spasso con le dita” Castello Carlo V – Bari –

Per Maggiori informazioni potete contattare : http://www.salentosocial.it/

Via D’Amely, 22 – 73026 Melendugno (LE) – C.F: 93121290758

Email: info@salentosocial.it

Telefono: 333 9941889

Cellulare: 329 4054410

Leggi tutto
AccessibilitàDiversamente AbiliEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieLecceNotizie dalle Associazioni PartnerPuglia

Novembre in Salento: Hackathon ‘Accessibilità dal basso’ e contest fotografico AMARE LE DIFFERENZE due iniziative di Movidabilia

no thumb

NOVEMBRE IN SALENTO: DUE INIZIATIVE PER COOPERARE E LASCIARSI ISPIRARE DA OGNI FORMA E ABILITÀ

Per riscaldare un autunno freddo e per continuare a parlare di accessibilità anche quando le correnti calde del turismo lasciano la perla del Sud, il Salento, l’Associazione di Promozione Sociale Movidabilia, Partner di italiAccessibile, lancia due iniziative che uniscono arte, movimento, informatica, educazione alla condivisione.

Il primo ha come data unica il 9 novembre, giornata in cui abitanti di Lecce e non sono invitati all’Hackathon ‘Accessibilità dal basso’ (presso le Officine Cantelmo, in pieno centro storico).
Si tratta di una ‘maratona’ informatica che però non è aperta solo ad esperti e sviluppatori.

MOVIDABILIA HACKATHON – accessibilità dal basso farà cooperare esperti informatici e Associazioni per creare una mappa dell’accessibilità della città di Lecce, ma soprattutto insegnerà a tutti i partecipanti a mappare, attraverso le open street map, tutte le aree accessibili di tutte le città in cui ci si troverà a passare.
In pratica, dopo questo incontro, i partecipanti sapranno come segnalare a tutto il mondo il livello di accessibilità delle zone in cui vivono o viaggiano, con pochi click su un portatile o un cellulare.

Il concetto di mappatura dal basso e di iniziative di intelligenza collettiva sono pratiche molto diffuse in Nord Europa ma che in Italia rappresentano un’innovazione per non dire una vera e propria rivoluzione culturale.

Il Movidabilia Hackathon è aperto a
– disabili che sanno usare il computer e che vogliono rendere accessibile la città
– non disabili che sanno usare il computer e che vogliono rendere accessibile la città
TUTTE le persone che, indipendentemente da quanto sappiano o non sappiano usare il computer, vogliono rendere accessibile la città e imparare a usare le mappe open source per rendere più accessibili TUTTI i posti in cui si recano, per lavoro, vacanza e altro.

L’Hackathon di Movidabilia vuole essere un momento formativo di sensibilizzazione alla condivisione dal basso di dati e all’impegno di TUTTI a rendere più accessibili le nostre città.

L’altra iniziativa riguarda gli occhi e gli animi artistici, oltre che curiosi.

amare le differenze-movidabili-italiaccessibile

Si tratta del contest fotografico AMARE LE DIFFERENZE, che chiede ai partecipanti di lasciarsi ispirare dai diversi modi di percepire e vivere la realtà.

Il concorso, che scade il 20 novembre, è completamente gratuito e partecipare è semplicissimo.
Lo scatto  dovrà essere inviato o tramite messaggio privato sul portale facebook (www.facebook.com/movidabilia) , o via mail (info@movidabilia.it) inserendo nome, cognome, indirizzo e-mail , titolo dell’opera ed eventualmente una breve descrizione.

Le opere fotografiche saranno valutate, in prima fase, dal numero dei “Mi Piace” dati da tutti gli utenti di facebook.

Ai concorrenti spetta il compito di divulgare la propria opera all’interno della rete social per poter avere il maggior numero di “Mi Piace”. Le 10 foto più votate andranno in finale.

[banner]

Una giuria tecnica composta da fotografi si unirà alla giuria social, fino a decretare i tre vincitori cui verranno assegnati viaggi, soggiorni benessere, degustazioni e magliette firmate Movidabilia, spazi senza barriere.

Leggi il regolamento completo a questo indirizzo: http://www.movidabilia.it/contest-picofdifference-amare-le-differenze/

Leggi tutto
AccessibilitàDiversamente AbiliHome pageItaliAccessibile NotizieLecceNotizie dalle Associazioni PartnerPartnerPartner ItaliAccessibilePugliaTurismo Accessibile

APS #Movidabilia – Partner #ItaliAccessibile

movidabilia-italiaccessibile

C96 movidabilia-italiaccessibileMovidabilia è un’associazione di promozione sociale nata da Domenico e Maria Pia Desantis, vincitrice del Progetto Principi Attivi 2012 ,che si propone di realizzare una Rete strutturata tra gli esercizi commerciali (Profit) con soggetti dell’associazionismo (No-profit), operanti nel settore della disabilità.La nostra mission è facilitare l’incontro e l’interazione tra due mondi in genere molto distanti: quello della movida, dell’intrattenimento più leggero, del divertimento musicale dei weekend e dei viaggi, con quello della disabilità motoria, intellettiva e relazionale, accomunati dal bisogno umano universale di integrazione sociale, comunicazione intra -generazionale e divertimento.

[banner]

Movidabilia è Partner di ItaliAccessibile.

Per ulteriori informazioni contattare:

http://www.movidabilia.it/

Ufficio stampa
pr@movidabilia.it

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie dalle Associazioni PartnerPartnerPartner ItaliAccessibilePugliaTurismo Accessibile

APS PUGLIACCESSIBILE – Partner ItaliAccessibile

pugliaccessibile

L’Aps  PUGLIACCESSIBILE promuove un’ iniziativa tesa a migliorare la fruibilità ed accessibilità del territorio pugliese, e in particolare si occupa di turismo accessibile.

L’Aps PUGLIACCESSIBILE intende promuovere il turismo accessibile con la chiave della fruibilità per tutti, mappando strutture ricettive, agriturismi, monumenti, musei, ecomusei, ipogei, lame e parchi in genere, sia per poter rendere fruibile e accessibile la nostra amata Puglia attraverso le sue eccellenze storiche, artistiche, naturalistiche, l’artigianato, i prodotti tipici e promuovere la sua bellezza, in Italia e all’estero.
Ci si rivolge a persone con disabilità, per le quali sia possibile trovare l’ambiente ideale per un turismo “senza barriere”. Un concetto semplice e rivoluzionario, poiché, per la prima volta considera le persone con disabilità, divengono soggetti del turismo aventi il diritto a un trattamento proporzionale alle loro esigenze e al loro esborso.
Il turismo sociale è uno strumento che favorisce l’incontro e la socializzazione, lo sviluppo di legami sociali, crea occasioni di arricchimento culturale e di promozione e di valorizzazione delle risorse del territorio, e permette opportunità di svago e di crescita culturale delle persone con disabilità fisica.

COSA SI INTENDE PER BARRIERE ARCHITETTONICHE:
a) gli ostacoli fisici che sono fonte di disagio per la mobilità di chiunque ed in particolare di coloro che, per qualsiasi causa, hanno una capacità motoria ridotta o impedita in forma permanente o temporanea;
b) gli ostacoli che limitano o impediscono a chiunque la comoda e sicura utilizzazione di spazi, attrezzature o componenti;
c) la mancanza di accorgimenti e segnalazioni che permettono l’orientamento e la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti di pericolo per chiunque e in particolare per i non vedenti, per gli ipovedenti e per i sordi.

LA SITUAZIONE NELLA REGIONE PUGLIA
A livello territoriale si è rilevata l’esigenza e il bisogno di mettere a disposizione delle persone disabili un insieme di informazioni per mezzo delle quali far conoscere il patrimonio turistico della Puglia e l’offerta esistente di strutture adeguate alle esigenze dei turisti disabili.
Nonostante ciò che si pensi non esiste ancora una vasta fruibilità e possibilità di “turismo per tutti”, almeno nel meridione, proprio a causa di una scarsa attenzione rivolta, in anni passati, ai disabili nel contesto turistico.
Purtroppo sono ancora molteplici le problematiche legate alla fruizione di luoghi di interesse storico-artistico che presentano difficoltà di accesso. Per tale motivo, basandoci su alcune considerazioni relative ai bisogni di questi soggetti, il progetto si propone di rispondere ad alcune esigenze (emergenze) e necessità segnalate dagli attori sociali presenti sul territorio e dalle famiglie degli utenti. In tal senso, auspichiamo di migliorare, nei limiti del possibile, la qualità dei servizi turistici fino ad ora rivolti a tale contesto sociale, così da rendere i disabili turisti a tutti gli effetti, senza che la diversa abilità sia elemento discriminante di esclusione sociale.
Il progetto si propone come momento formativo e di aggiornamento delle informazioni e dei servizi per un turismo accessibile a tutti, sia come occasione di valorizzazione e promozione del territorio, delle sue risorse umane, turistiche e unicità locali, sia come occasione del soggetto disabile di poter usufruire di tali servizi nel rispetto della sua specialità.
Viaggiare, muoversi, utilizzare il tempo libero, appare per molte persone un grande problema per la mancanza di strutture e di servizi accessibili, per i costi, ma soprattutto per la carenza di informazioni. Infatti, capita che spesso strutture accessibili non vengano pienamente sfruttate proprio perché non adeguatamente conosciute. Purtroppo sono ancora troppo poche le agenzie di viaggio e le aziende di promozione turistica in grado di offrire risposte affidabili alle richieste che provengono dai turisti con qualche disabilità.
FUNZIONI DEL PORTALE
Questo servizio è ideato per offrire un punto di ascolto e di supporto per:
Ascoltare, informare e cercare di risolvere problematiche, difficoltà fornendo ascolto tramite un centro di ascolto, raccolta dati e informazioni, fornire consigli e dare attraverso dei professionisti la soluzione o la modalità di procedure nel burrascoso mare della burocrazia,
Migliorare la fruibilità dei servizi pubblici e privati di pubblico interesse, orientandoli verso le esigenze della domanda e, quindi, migliorare la vivibilità delle città e la qualità di vita dei cittadini con disabilità.
Favorire l’accessibilità degli stessi ai servizi.
Favorire la fruibilità di tutte quelle informazioni legate con i settori della sanità, dell’educazione e dell’istruzione, della formazione e del lavoro, del tempo libero, delle comunicazioni e della cultura, della mobilità, dell’urbanistica e dell’ambiente e del turismo utili alle persone portatrici di disabilità.
Tutto ciò sarà possibile consultando il sito www.pugliaccessibile.it ed entrando nelle diverse aree tematiche, si potrà lasciare la propria testimonianza, affinché ne possano beneficiare tutti i lettori interessati.
Si offre, inoltre la possibilità di poter spedire via e-mail all’indirizzo info@pugliaccessibile.it  fotografie e/o video, che riportino situazioni sia di eccellenza che di critica alla fruibilità del turismo in Puglia o tramite il forum dedicato.
Questa iniziativa, inoltre, si lega alla possibilità di offrire un portale internet su cui inserire tutte le strutture e itenerari (alberghi, ristoranti, B&B, agriturismi, ecomusei, lame ecc.) e i luoghi culturali adeguati ad accogliere i soggetti con disabilità. Il sito, in continuo aggiornamento, è aperto anche alla possibilità di creare dei percorsi studiati in relazione alle esigenze di ognuno.

PROGETTI E CORSI:

PUGLIACCESSIBILE HA IN PROGRAMMA DI FAR PARTIRE I CORSI DI OSS, ACCOMPAGNATORE E GUIDA TURISTICA PER DISABILI…MA NON SOLO.
ATTRAVERSO LA COLLABORAZIONE DEI FACILITATORI O DISABILITY MANAGER DI SIDIMA (SOC. ITALIANA DISABILITY MANAGER), INTENDE FORMARE LE ASSOCIAZIONI, ISTITUZIONI E TUTTI I PROFESSIONOSTI CHE OPERANO NEL VASTO MONDO DELLA DISABILITA’, AL FINE DI MIGLIORARE LA VITA DI TUTTI.
CREAZIONE ANCORA IN CORSO DELL’APP “ACCESS MAP”
PARTNER:
FALVISION (CASA EDITRICE E MUSICALE IN BRAILLE), 3T SERVICE AG.TUR. SOSTENIBILE – ALLISTE (LE), MAPPIAMO.ORG, BELLAVITAINPUGLIA.IT, ASS. CICLAMMINO – CONVERSANO, PLANET ASSISTANCE – GRUMO APPULLA (BA), BELLAVITA IN PUGLIA.

www.pugliaccessibile.it
info@pugliaccessibile.it
ANDREA ABRESCIA
+ 39 3488935341

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotiziePugliaTurismo Accessibile

Gravina in Puglia convegno sul turismo accessibile

no thumb

Gravina in Puglia e il turismo accessibile

Un convegno a Gravina in Puglia (Bari), patrocinato anche dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), per parlare di turismo, e in particolare di “turismo per tutti”, insieme ad amministratori del territorio e operatori del settore. L’incontro, organizzato dal CABA Gravina (Comitato Abolizione Barriere Architettoniche), è in programma per il 26 settembre

Gravina in Puglia (Bari)

«Siamo solo una voce per farsi sentire nella collettività, per rivendicare appieno il nostro ruolo di cittadini, chiedendo il rispetto dei diritti e dei doveri di ciascuno, per dare alle famiglie ogni utile informazione sulle situazioni critiche in fatto di mobilità e accessibilità, per raccogliere e analizzare tutte le normative nazionali e regionali in materia di disabilità, per svolgere, infine, una funzione di stimolo, denunciando le illegalità. Così accessibile significherà aperto, disponibile, usufruibile, agibile per tutti».
Si presenta così il CABA Gravina (Anche noi… liberi di muoverci!), ove l’acronimo CABA sta per Comitato Abolizione Barriere Architettoniche, che per venerdì 26 settembre (Sala Convegni della Fondazione Ettore Pomarici Santomasi, Via Museo, 20, Gravina in Puglia, ore 18), ha promosso nella città del Barese il convegno denominato Gravina: città d’arte! È possibile parlare di turismo accessibile?, iniziativa che si avvale, tra gli altri, anche del patrocinio della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).

«Questo convegno – spiegano gli organizzatori – vuole essere un momento di riflessione, per amministratori del territorio e operatori del settore, in merito alle esperienze e alle azioni di un “turismo per tutti”, messe in atto negli ultimi anni in Puglia, in Italia e in Europa. In particolare l’obiettivo è quello di tracciare linee guida e strategie comuni e condivise, sul futuro del turismo, con specifico riferimento al turismo accessibile locale».
Introdotto da Urbano Lazzari, presidente del CABA Gravina e moderato da Vincenzo Varvara di Murgiatime Gravina, l’incontro – dopo il saluto di Alesio Valente, sindaco della città ospitante – prevede gli interventi di Mario Burdi, presidente della Fondazione Ettore Pomarici Santomasi; Cesare Veronico, presidente del Parco Nazionale Alta Murgia; Dino Angelaccio, docente dell’Università di Siena; Andrea Abrescia, presidente dell’Associazione di Promozione Sociale PugliAccessibile; Nicola Marzano, presidente di SIDiMa Puglia (Società Italiana Disability Manager); Marcello Stefani, presidente della FISH Puglia; Francesco Santomasi e Sergio Varvara, assessori del Comune di Gravina, rispettivamente ai Lavori Pubblici e al Turismo. (S.B.)

[banner]

(fonte www.superando.it)

Leggi tutto
Dimensione carattere
Designed by

best down free | web phu nu so | toc dep 2017

Advertisment ad adsense adlogger