ItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibile Privacy Policy
close

Musei Accessibili

AccessibilitàBarriere ArchitettonicheCasalbore (Av)Home pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliNotizie DisabilitàProposte vacanze accessibiliTurismo Accessibile

Convegno Casalbore (Av), “Le aree rurali in cammino verso lo sviluppo turistico”. Partecipa ItaliAccessibile

accessibilità-museo-castelli-casalbore-2

Convegno Casalbore (Av), “Le aree rurali in cammino verso lo sviluppo turistico”. Partecipa ItaliAccessibile con sopralluogo per l’accessibilità alla Torre Normanna di Casalbore(Av)

Convegno Casalbore(Av)
Convegno Casalbore(Av)

Sabato 6 maggio si è tenuto il convegno dal titolo “Le aree rurali in cammino verso lo sviluppo turistico”presso la Sala Consiliare del Comune di Casalbore (AV) al quale è stato invitato come relatore Pierpaolo Capozzi di ItaliAccessibile- Circolo Ass. L’Ancora.

L’incontro, organizzato dall’Associazione Slow Tourism Campania, pertinente all’Associazione Slow Tourism Nazionale e dall’Associazione Terre di Campania, al centro del confronto sono state le dinamiche di sviluppo turistico prospettiva del turismo rurale, particolarmente lungo il percorso dei cammini di fede che attraversano la provincia Irpina e dei Comuni limitrofi (Via Francigena del Sud, Via Traiana, Regio Tratturo e della Torre Normanna (XII secolo) di Casalbore sede del Museo dei Castelli.

L’area della valle del Miscano, del Fortore e del Cervaro, dove insistono questi comuni(come Casalbore,Buonalbergo, Paduli, Ariano Irpino ecc..) è appunto solcato da antiche vie, quali: la via Traiana, importante arteria del mondo romano, la via Francigena, percorsa dai pellegrini diretti verso la Terra Santa sulla direttrice Roma-Brindisi, e il Regio Tratturo, antica strada della transumanza. L’iniziativa si inserisce nell’ambito dell’attività territoriale svolta da Slow Tourism Campania che, in accordo con la politica dell’associazione nazionale, mira a promuovere il turismo dell’accoglienza in Italia e all’estero.

Numerosi sono stati gli interventi : i saluti Raffaele Fabiano, Sindaco del Comune di Casalbore, l’introduzione di Giuseppe Ottaiano, Fondatore del Progetto Turistico Terre di Campania, si sono inoltre avvicendati gli interventi di: Carlo Scatozza, Presidente Comm. Prom. Slow Tourism Campania; Eugenio Gervasio, Direttore Sviluppo Campania; ; Rosanna Romano, Direttore Generale Turismo e Beni Culturali; Giovanni Maria Chieffo, Presidente GAL Irpinia, le conclusioni sono state affidate a Maurizio Petracca, Presidente Commissione Agricoltura Regione Campania, ha moderato Simone Ottaiano. Presidente Ass. Culturale Terre di Campania.

Pierpaolo Capozzi nel suo intervento ha sottolineato l’attenzione verso l’accessibilità delle aree interne della Campania, sopratutto verso le vie dei cammini e di rendere accessibili a tutti  sentieri e luoghi naturalistici.

Uno degli aspetti positivi del post incontro è stata la visita alla Torre Normanna di Casalbore sede del Museo dei Castelli (http://www.museodeicastelli.it/) che nonostante sia del inizio del XII secolo nella sua maestosa bellezza è stata resa fruibile anche alle persone con disabilità motoria attraverso un montascale (foto) che per l’occasione è stato “collaudato ” da Maria Venditti vice presidente ItaliAccessibile.it, entusiasta anche Pierpaolo Capozzi, presidente della sopracitata associazione il quale ha ribadito l’importanza di questi eventi:<<Per turismo accessibile, infatti, si intende l’insieme di servizi e strutture in grado di permettere a persone con esigenze speciali, la fruizione della vacanza e del tempo libero senza ostacoli e difficoltà. Turismo per Tutti, turismo inclusivo, turismo senza barriere. Il diritto a viaggiare entra a pieno titolo tra i diritti fondamentali della persona e diventa primaria la riflessione sul riconoscimento di esso come garanzia di pari dignità e opportunità tra cittadini. L’accessibilità, perciò, non è solo un obiettivo da raggiungere attraverso accorgimenti di carattere architettonico, ma prima e soprattutto, un obiettivo sociale, civile e democratico >> .In conclusione, ben vengano questo tipo di eventi che favoriscono l’inclusione e lo sviluppo sostenibile ed accessibile.

 

Leggi tutto
Autismo

Autismo: A Capodimonte (Na) il progetto “Un Bosco Reale per Tutti” un laboratorio botanico e palestra all’aperto

locandina
Il progetto “Un Bosco Reale per Tutti” a Capodimonte

Ai ragazzi autistici e alle loro famiglie per due domeniche al mese, a partire dal prossimo 5 marzo, il Real Bosco di Capodimonte garantirà laboratori botanici e palestre all’aperto oltre a offrire una visita al museo con cadenza mensile.

Il progetto realizzato dalle associazioni “Autism Aid onlus ” e “Famiglie in Rete” in collaborazione con “Napoli4all” è sostenuto dal CSV Napoli nell’ambito delle “ProgrammAzioni Sociali 2016”.
La scommessa è vivere il Parco e visitare il Museo di Capodimonte sviluppando un modello che includa i cittadini con “bisogni speciali”.
Per contatti 3426327019
Leggi tutto
Braille

La Giornata Nazionale del Braille al Museo Tattile Omero di Ancona

giornata-nazionale-braille
Giornata Nazionale Braille

La Giornata nazionale del Braille, si celebra annualmente il 21 febbraio, istituita con la legge n.126 del 3 agosto 2007 è una ricorrenza atta a sensibilizzare “l’opinione pubblica nei confronti delle persone non vedenti” in coincidenza con la Giornata mondiale della difesa dell’identità linguistica promossa dall’Unesco (l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura). Infatti, questo sistema consente ai ciechi di accedere al patrimonio culturale scritto dell’umanità.

Nell’ambito di tale giornata, le amministrazioni pubbliche e gli altri organismi operanti nel settore sociale promuovono iniziative di sensibilizzazione, nonché studi, convegni, incontri e dibattiti presso le scuole e i principali mass-media, per richiamare l’attenzione e l’informazione sull’importanza che il sistema Braille riveste nella vita delle persone non vedenti.

In occasione della festa della Giornata Nazionale del Braille, il Museo Tattile Statale Omero di Ancona organizza due eventi per promuovere la conoscenza e l’importanza dell’ingegnoso codice di lettura e scrittura a rilievo inventato nell’800 da Louis Braille, che ha permesso a milioni di persone non vedenti di leggere e scrivere e accedere così al patrimonio culturale.

Oggi dalle 16:30 alle 18 al Museo Omero sarà possibile partecipare gratuitamente a una lezione di Braille: punteruoli, tavolette e tutti gli strumenti utili saranno a disposizione per provare l’alfabeto tattile guidati da esperti.

Prenotazione obbligatoria (071.2811935 – didattica@museoomero.it). Inoltre, fino al 26 febbraio, saranno in esposizione nelle sale del Museo alla Mole Vanvitelliana alcuni dei più famosi fumetti italiani e stranieri tradotti a rilievo. L’ingresso è libero.

Leggi tutto
Turismo Accessibile

CASTEL SANT’ELMO: UN’OPERA IN BRAILLE RIVOLUZIONA IL MODO DI AMMIRARE IL PANORAMA DI NAPOLI

castel-elmo-napoli-non-vedenti
 Castel Sant’Elmo opera in Braille di Puddu

Si è conclusa la quinta edizione del concorso per giovani artisti “Un’Opera per il Castello” indetto dal Polo Museale della Campania. L’obiettivo del concorso è quello di creare una collezione permanente all’interno di Castel Sant’Elmo, composta dalle opere vincitrici dei vari anni. Ad aggiudicarsi l’ultima edizione è stato Paolo Puddu, un artista napoletano formatosi all’Accademia di Belle Arti di Napoli, con l’opera “Follow the shape”. Paolo Puddu si è lasciato ispirare pensando a coloro che non hanno la capacità di vedere lo splendido panorama che si ammira da Castel Sant’Elmo.

Sabato 21 gennaio 2017 è stata presentata al Castel Sant’Elmo un’opera d’arte che rivoluziona il modo di ammirare il panorama di Napoli. Si tratta di un corrimano in metallo che consente ai non vedenti di “guardare” il bellissimo paesaggio della città poiché su di esso è stato realizzato un testo in braille. I non vedenti potranno immaginare nella propria mente il paesaggio che hanno di fronte, leggendo i testi in Braille tratti dal volume di Giuseppe De Lorenzo “La terra e l’uomo” e consentono un’esperienza tattile innovativa.

Leggi tutto
AccessibilitàEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliPercorsi SensorialiTurismo Accessibile

“Vedere e parlare con le mani” presentazione al Museo della Ceramica di Mondovi'(Cn)

museo-ceramica-mondovi

In occasione della “Giornata Internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità” il Museo della Ceramica di Mondovì presenta il nuovo percorso multisensoriale creato all’interno del Museo.

Museo Ceramica Mondovì (CN)
Museo Ceramica Mondovì (CN)

Venerdì 2 dicembre dalle ore 14,00 si parlerà di arte e comunicazione con i disabili sensoriali al Museo della Ceramica di Mondovì.
La Fondazione Museo della Ceramica di Mondovì ha realizzato un percorso multisensoriale accessibile per valorizzare l’eccellenza del patrimonio artistico e storico conservato, diffondendo allo stesso tempo la cultura dell’inclusione.
Il progetto “Vedere e parlare con le mani”, si rivolge a tutti i cittadini, con particolare attenzione a chi, a causa di disabilità sensoriali, ha delle difficoltà a cogliere la bellezza e la forma di oggetti. Un progetto in grado non solo di ampliare l’offerta turistica monregalese, ma di dare anche un impulso positivo alla diffusione del turismo accessibile.
Il tema della Giornata internazionale di quest’anno sarà “Il raggiungimento di 17 Obiettivi per il futuro che vogliamo” compresi quelli relativi alla tecnologia, all’ambiente fisico, dell’informazione e della comunicazione (TIC).

Ecco il programma di venerdì 2 dicembre:
– h. 14,15 Christiana Fissore, direttrice del Museo della Ceramica Lo storico patrimonio del museo diventa accessibile a tutti ;
– h.14,30 Simone Zenini, Presidente Sez. prov. Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Cuneo Il diritto alla cultura per le persone con disabilità visiva
– h.15 Anna Di Domizio, Associazione Interpreti LIS (Lingua italiana dei Segni) Strategie e tecniche di traduzione LIS in ambito museale;
– h.15,00 Rocco Rolli, Tactile Vision onlus “Le nuove forme della comunicazione multisensoriale nel Museo della Ceramica”;
– h.15,30 Visita del percorso museale

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieLecceMusei Accessibili

Lecce, “IL MUSEO CHE ACCOGLIE” : tre giornate su inclusione ed accessibilità al MUSTMUSEO

must-LECCE

GIORNATA DI INAUGURAZIONE “IL MUSEO CHE ACCOGLIE” PRESSO IL MUSTMUSEO STORICO CITTA’ DI LECCE

MUST Lecce
MUST Lecce

Il 6, 7 e 8 giugno 2016, tre giornate di incontri e laboratori sui temi della didattica dell’arte, dell’inclusione e dell’accessibilità rivolti a professionisti ed educatori museali, alla luce dei nuovi progetti educativi del MUST – Museo Storico Città di Lecce.

Il MUST – Museo Storico Città di Lecce, alla luce della sua crescente attenzione e apertura ad una vocazione educativa e formativa, propone un corso di formazione rivolto a professionisti ed educatori museali, insegnati, studenti ed appassionati del settore sul tema del “Museo che accoglie”.

I temi toccati saranno molteplici: dalla didattica dell’arte ai libri illustrati, dall’apprendimento interdisciplinare continuo nelle sue dimensioni formale e informale, alla promozione e attuazione di percorsi inclusivi per i diversi pubblici, al museo accessibile come spazio messo a disposizione del sociale e delle sue risorse. Saranno proposti incontri pratici e teorici per approfondire una metodologia di lavoro fondata sulla partecipazione attiva dell’osservatore, sulla narrazione come strumento per una fruizione dei pubblici, sul coinvolgimento multisensoriale capace di attivare l’esperienza dei partecipanti, capire l’importanza della qualità degli spazi, dei materiali didattici, elementi peculiari dell’attività dei Servizi educativi- Atelier e Libroteca d’Arte del MUST.

Si partirà lunedì 6 giugno alle ore 15.00 con l’incontro di presentazione di “MUST, da un altro punto di vista”, il progetto sperimentale di inclusione volto alla formazione di mediatori museali non vedenti per la valorizzazione in chiave multisensoriale e narrativa della collezione permanente “De Sculptura” ospitata all’interno del Museo Dedicato al pubblico con e senza disabilità visiva, “MUST, da un altro punto di vista” nasce dalla collaborazione di LedA – Laboratori educativi e didattici per l’Arte, Associazione culturale Sinemò, ASCUS UIC Lecce e Istituto per Ciechi “Anna Antonacci” di Lecce. L’incontro, introdotto dai saluti istituzionali del Direttore del MUST, Arch. Nicola Elia, e dagli interventi delle Associazioni coinvolte, intende proporre una focus sulla narrazione come strumento particolarmente duttile e congeniale alla mediazione del patrimonio culturale, alla luce anche e soprattutto di buone pratiche in altri musei italiani. È inoltre prevista la presentazione di un progetto di inclusione dedicato a persone con Alzheimer e loro caregivers. Seguirà un laboratorio sulla “L’audio-descrizione per una fruizione inclusiva delle collezioni museali”, a cura dell’associazione Sinemò e, a chiusura della giornata, la visita al buio tattile e narrativa tra le opere della collezione permanente “De Sculptura” del MUST.

Tutte le attività dei tre giorni di formazione sono a ingresso libero. Per i laboratori è richiesta prenotazione all’indirizzo gestioneservizi@mustlecce.it

Info aggiornate alla pagina evento https://www.facebook.com/events/488700164672572/

Leggi tutto
Eventi accessibiliHome pageIn EvidenzaItaliAccessibile NotizieLISLISMusei AccessibiliNapoliSienaTurismo AccessibileVenezia

“9 Segni d’Arte” : da Nord a Sud incontri, visite guidate per disabilità sensoriali

segnidarte-italiaccessibile

“9 Segni d’Arte” è il cartellone di 9 eventi accessibili da Siena a Milano, da Ancona a Napoli promosso da Mpdfonlus Mason Perkins Deafness Fund onlus e organizzato con Oppi, CounseLis e Museo Tattile Statale Omero di Ancona.

Si tratta di nove incontri fra aprile e maggio in cui si alterneranno seminari sulla didattica, la critica d’arte, le esperienze di accessibilità museale a visite guidate per persone non vedenti ed non udenti anche in Lingua dei segni per offrire alle persone con disabilità sensoriale l’occasione di scoprire luoghi dell’arte e dell’architettura contemporanea di rilevanza nazionale.

È la prima volta che quattro realtà – associazioni ed enti – di altrettante città italiane e impegnate nel campo delle disabilità sensoriali si sono unite per dar vita a un programma completo per interrogarsi sul tema dell’arte accessibile e rispondere ad alcune domande.

Per esempio quali strumenti sono i più adatti per una didattica dell’arte capace di aprirsi alle disabilità sensoriali? O come rendere accessibile l’arte? Saranno raccontate le eccellenze offrendo l’occasione di scoprire alcuni dei luoghi più interessanti dell’arte e dell’architettura contemporanea: dalle Gallerie d’Italia di Milano, al Museo Tattile Statale Omero di Ancona, da Napoli a Colle Val d’Elsa, sede dell’architettura contemporanea grazie al coinvolgimento dell’architetto Jean Nouvel nella rivitalizzazione urbana del centro toscano.

L’evento è partito venerdì 8 aprile nella città di Siena, nella sede della Fondazione Musei Senesi (via delle Cerchia, 5) con un seminario di Mpdfonlus “Percorsi museali e di ricerca. Due esperienze di accessibilità”. A raccontare la propria esperienza professionale sono state Lorella Secchi e Patrizia Marti. La prima curatrice del Museo Tattile dell’Istituto dei ciechi Francesco Cavazza di Bologna, storica dell’arte che è intervenuta su “Toccare la pittura e creare le forme del pensiero”. Marti, è docente dell’Università di Siena, dell’Eindhoven University of Technology e responsabile del Santa Chiara FabLab che ha aprlato di “Estetica e disabilità: il design dell’interazione a servizio della cura della persona”. L’incontro è a ingresso libero e accessibile con il servizio di interpretariato Ita/Lis.

Nel cartellone altri due seminari il primo a Napoli (17 aprile) organizzato da CounseLis e il secondo a Milano organizzato ad Oppi (5 maggio) sul tema “Arte, lingua, formazione” che sposta il focus sulla didattica museale inclusiva, l’accessibilità delle mostre d’arte attraverso la traduzione e lo sviluppo di tecnologie, app in particolare, progettate pensando alle esigenze sensoriali delle persone sorde.

La data napoletana “Alla scoperta di Napoli Città Verticale’” offrirà ai partecipanti una prospettiva inusuale della città: un viaggio metafisico condotto dal fotografo Simone Florena attraverso la penna e la prosa di Francesco Durante e Silvio Perrella. In programma nella giornata anche un evento di trekking urbano: una passeggiata lungo la Pedamentina di San Martino, il percorso pedonale più antico e lungo della città che ne racconta la natura obliqua e artistica.

 Il 16 aprile si entrerà all’interno del Museo Tattile Statale Omero, uno degli organizzatori, con “Da cuore a cuore: il silenzio che fa rumore”, percorso multisensoriale condotto da Consuelo Agnesi, architetto, e Felice Tagliaferri, scultore non vedente, per mettersi in gioco ed imparare attraverso l’arte ed esplorare nuovi modi di comunicare, mentre il 7 maggio con Oppi si entrerà in Gallerie d’Italia a Milano per “Tracce e segni di te al museo”, visita narrativo/plurisensoriale in italiano e Lis alla collezione permanente dello spazio espositivo, seguita da un laboratorio creativo che condurrà i partecipanti nella loro traccia del passato, presente e futuro.

Le ulteriori tappe toscane sono a Siena il 23 aprile con “Tempo Zulu”, associazione che ha avvicinato l’arte alla vita quotidiana, delineando un percorso ideale, tracciato dall’installazione nella pavimentazione del centro storico di lastre di pietra serena incise con un disegno o una frase da dodici artisti e intellettuali italiani e stranieri; a Colle Val d’Elsa il 14 maggio con l’architetto Massimo Marini, per scoprire la città contemporanea ripensata dagli architetti Jean Nouvel, Daniel Buren, Giovanni Michelucci.

Due gli eventi che chiuderanno il cartellone di 9 Segni d’Arte. Il 21 maggio Giuseppe Giuranna, poeta sordo, sarà ospite di Mpdfonlus per un seminario sul Visual Vernacular, forma di composizione artistica in Lingua dei Segni ancora poco diffusa in Italia, a cui seguirà una performance poetica sempre con Giuseppe Giuranna insieme alla sorella Rosaria. Il 10 giugno, invece, 9 Segni d’Arte si sposterà a Venezia per una visita guidata con laboratorio alla Biennale Architettura 2016 con l’architetto Consuelo Agnesi e a uno degli operatori Educational della Biennale. Un evento importante che offre accesso gratuito ai luoghi della Mostra e all’attività laboratoriale.

Leggi tutto
AccessibilitàDiversamente AbiliEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliTurismo Accessibile

Firenze: visite gratuite per persone con disabilità nella Galleria degli Uffizi

Uffizi – Firenze
Uffizi - Firenze
Uffizi – >Firenze

Ogni primo venerdì del mese  La Direzione del museo degli Uffizi offre la possibilità di visite guidate gratuite nel museo alle persone con disabilità grazie all’accompagnamento del personale, ogni venerdi del mese (il prossimo appuntamento è il 4 marzo alle 10.15) .

Ma per accontentare le numerose richieste pervenute, la Direzione degli Uffizi ha programmato per sabato prossimo (27 febbraio) due visite guidate straordinarie per non vedenti alle 9.30 e alle 11.30. I posti disponibili comunque già sono tutti esauriti.

Come accade ormai da sei anni, oltre alla consueta possibilità di effettuare percorsi in autonomia, a cura del personale di custodia della Galleria, appositamente formato per adeguare il museo a standard più elevati di accoglienza, vengono organizzate visite lungo un percorso che si snoda attraverso sia le opere della originale collezione medicea di statuaria classica degli “Uffizi da toccare”, sia attraverso alcuni capolavori pittorici qui conservati.

Il percorso per i portatori di disabilità visiva, denominato “Uffizi da toccare”, si snoda al secondo piano dell’edificio vasariano, dove è possibile effettuare la lettura tattile di 13 sculture e di due copie tridimensionali di pitture. Avviato nel 2009, il percorso è dedicato esclusivamente a persone con disabilità visiva, cioè a coloro che si presentano alla biglietteria degli Uffizi (con apposita documentazione che dà diritto alla gratuità dell’ingresso), viene consegnato un paio di guanti monouso in latex (gli stessi che utilizzano i restauratori di opere d’arte) con cui possono toccare le sculture apprezzandone le caratteristiche salienti della superficie lapidea scolpita, scoprendone i “pieni” e i “vuoti”.

In corrispondenza di ogni opera del percorso tattile sono predisposti dei leggii che sorreggono le didascalie – con testi in italiano e in inglese – con modalità grafica fruibile sia per un’utenza ipovedente, sia non vedente.

Il testo in braille è stato stampato dalla Stamperia Braille della Toscana, per i font, nonché per il contrasto che ne faciliti la lettura è stata coinvolta la Didattica dell’Unione Italiana Ciechi, mentre per quanto riguarda il test del materiale è stata consultata l’Unione Italiana Ciechi. Il testo in braille, stampato su foglio trasparente, può essere sfogliato, così da consentire agli ipovedenti una migliore lettura. Il supporto che sorregge la didascalia è evidenziato con apposita segnaletica per facilitarne l’identificazione.

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliNapoliTurismo Accessibile

Museo di Capodimonte a Napoli: 4° appuntamento con la Giornata del Turismo Accessibile

Reggia_di_Capodimonte_1
Reggia di Capodimonte a Napoli
Reggia di Capodimonte a Napoli

Sabato 20 febbraio al Real Museo di Capodimonte a Napoli è in programma il 4° appuntamento con la Giornata del Turismo Accessibile: ‘Sulle tracce della collezione Farnese’, itinerario promozionale gratuito per persone disabili o con bisogni speciali.

L’iniziativa è promossa dall’associazione Peepul in collaborazione con il Comune di Napoli, avente partner del progetto ‘CosyForYou – Comfortable and Easyfor you’.

Il Museo nazionale di Capodimonte è ubicato all’interno della reggia omonima, nella località di Capodimonte: ospita gallerie di arte antica, una di arte contemporanea e un appartamento storico.

L’appuntamento è alle 10 all’ingresso laterale del Museo; la visita avrà una durata di circa 2 ore e interesserà in particolar modo l’ala orientale del piano nobile, dove è ospitata la Collezione Farnese, nucleo fondante del Museo.

La visita, riservata ai visitatori disabili e ai propri accompagnatori e gruppi familiari ed amicali, prevede biglietto d’ingresso gratuito per ogni disabile ed accompagnatore, mentre eventuali ingressi aggiuntivi saranno a carico dei partecipanti, con prenotazione obbligatoria, che dovranno pervenire almeno con 24 ore d’anticipo allo svolgimento dell’evento, mediante l’invio all’indirizzo mail: direzione@peepul.it del modulo scaricabile collegandosi al sito del comune di Napoli.

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliTurismo AccessibileUrbino

CULTURA SENZA OSTACOLI alla Galleria Nazionale delle Marche – Un percorso nel Rinascimento

la-città-ideale-della-francesca

Dal 15 dicembre 2015 la Galleria Nazionale delle Marche offre ai visitatori non vedenti ed ai non udenti nuovi percorsi multisensoriali.

Galleria Nazionale delle Marche- La città ideale di Piero della Francesca
Galleria Nazionale delle Marche- La città ideale di Piero della Francesca

Si potrà apprezzare l’architettura rinascimentale del Palazzo Ducale di Urbino attraverso la sua riproduzione in due modelli, di cui uno piccolo volumetrico, l’altro più grande che riproduce la bicromia del laterizio e della pietra apprezzabile anche dagli ipovedenti. Inoltre si può consultare la pubblicazione dedicata al Palazzo scritta in Braille ed illustrata con disegni a rilievo. Le opere d’arte scelte per il percorso tattile saranno riconoscibili dalle didascalie scritte a testo ingrandito per gli ipovedenti e in braille per i non vedenti, con le audio descrizioni che si attiveranno con l’aiuto di uno smartphone.

Alcuni dei più celebri dipinti rinascimentali esposti in Galleria, quali la Città ideale, la Muta di Raffaello, la Madonna di Senigallia di Piero della Francesca sono finalmente accessibili alle persone non vedenti per mezzo della loro traduzione tridimensionale in bassorilievo di resina.

Ai visitatori non udenti la Galleria metterà a disposizione come ausilio alla visita il servizio delle audio videoguide nella Lingua dei segni italiana.
Le audio videoguide sono in totale 15, hanno anche i sottotitoli sia in italiano che in inglese per i visitatori stranieri e l’audio bilingue, musiche di sottofondo per rendere più piacevole l’ascolto, e alcune di queste sono anche rese più interessanti con l’utilizzo di animazioni.

Il progetto di valorizzazione CULTURA SENZA OSTACOLI è stato realizzato grazie al finanziamento ricevuto nel 2014 dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, per il potenziamento della fruizione museale della Galleria Nazionale delle Marche con l’abbattimento delle barriere sensoriali e favorire l’accesso dei disabili alla cultura.

Esso rappresenta solo la prima fase di un programma che la Galleria Nazionale delle Marche continuerà a realizzare, per rendere accessibile tutto il Palazzo ducale alle persone con diverse disabilità.

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieMacerataMarcheMusei AccessibiliTurismo Accessibile

Macerata : nuovi percorsi sensoriali all’interno di Palazzo Buonaccorsi

Palazzo_Buonaccorsi_Macerata

I nuovi percorsi sensoriali all’interno dei tre piani di Palazzo Buonaccorsi pensati dallo staff di Macerata Musei per essere alla portata di tutti. Riproduzioni in scala e in rilievo per non vedenti, nuovi tablet con contenuti più accessibili, attività educative e visite multimediali e multilingue.

Palazzo Buonaccorsi Macerata
Palazzo Buonaccorsi Macerata

Macerata vuole essere una città aperta all’arte in tutte le sue forme, che consente a tutti di goderne sentendosi accolti, integrati e inclusi. In occasione della giornata mondiale per le persone con disabilità sono state presentate le iniziative pensate dal Comune, Anfass ed i musei civici. Un viaggio dentro palazzo Buonaccorsi con tre piani dedicati al museo della carrozza e allestimenti di opere d’arte antica e moderna. Lo staff di Macerata Musei ha sperimentato nuove forme di fruizione alla scoperta delle meraviglie in esso custodite di cui approfittare anche durante il lungo ponte dell’Immacolata.

Le carrozze vengono riprodotte in scala per permettere anche agli ipovedenti e ai non vedenti di toccarle e quindi “vederle”. Si può virtualmente salire sugli antichi veicoli accedendo ai nuovi tablet, non più incastrati nelle teche ma mobili (quindi alla portata anche di chi si muove su di una carrozzina) e progettati per una lettura facilitata. Anche il tour virtuale attraverso cui si può vivere la simulazione di veri tragitti in carrozza è facilmente raggiungibile da tutti attraverso una pedana elettrica che accompagna il visitatore all’interno della berlina. Nell’anticamera del piano d’arte moderna trova spazio poi la perla del percorso tattile: la”Madonna con bambino” di Carlo Crivelli realizzata in bassorilievo.

E poi ancora: visite multimediali multilingue, attività educative, laboratori creativi contenuti multimediali.
La rete museale marchigiana ha quindi due bastioni fondamentali con palazzo Ducale ad Urbino e palazzo Buonaccorsi a Macerata che si arricchisce oggi anche attraverso questo piccolo ma significativo passaggio per migliorarne l’accessibilità.

Leggi tutto
AccessibilitàEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliTorinoTurismo Accessibile

La Biennale Italia-Cina accessibile alle persone con disabilità

biennale-italia-cina
Biennale Italia-Cina

La Biennale Italia-Cina in corso fino a 4 ottobre al Mastio della Cittadella di Torino, all’Arca di Vercelli e al Castello di Serralunga d’Alba (Cuneo) è una mostra di artisti contemporanei con più di 100 opere dai due Paesi, accessibile a tutte le persone con disabilità.

I promotori hanno creato un apposito video per le persone non udenti, didascalie in braille per i non vedenti, e dotato le sedi di ascensori.

“Se la cultura fa bene alla salute, deve far bene a tutti”, dicono gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: http://www.biennaleitaliacina.com/

Leggi tutto
AccessibilitàHome pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliRomaTurismo Accessibile

Un bassorilievo per “Vedere con le mani” della “Fornarina” di Raffaello a Palazzo Barberini

Raffaello-la fornarina
Raffaello, La fornarina

Il dipinto “La Fornarina” di Raffaello, capolavoro custodito alla Galleria Nazionale d’Arte Antica a Palazzo Barberini a Roma, sara’ presto affiancato da una copia destinata ai visitatori non vedenti e ipovedenti. Si tratta di un bassorilievo tattile in vetroresina (dimensioni cm 70×50) realizzato nell’ambito del progetto ‘Aggiungi un senso all’Arte’, campagna promossa dalla Fondazione Citta’ Italia per favorire l’accessibilita’ e la fruizione del patrimonio culturale ai visitatori con disabilita’ visive.

 Si tratta di uno dei progetti finanziati con il 5xmille dell’Irpef destinato alle attivita’ di tutela, promozione e valorizzazione del patrimonio culturale. La Fondazione Roma-Arte-Musei e Assipan Confcommercio contribuiscono all’iniziativa con delle donazioni.

No tags for this post.
Leggi tutto
AccessibilitàGenovaHome pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliNotizie dalle Associazioni PartnerTurismo Accessibile

Dal 30 maggio al 2 giugno i “Rolli Days”: aperture straordinarie degli splendidi palazzi nobiliari genovesi anche accessibili a tutti

rollidays-715×611

In occasione de “Rolli Days”: quattro giorni (30 maggio – 2 giugno) di aperture straordinarie degli splendidi palazzi nobiliari genovesi, patrimonio dell’UNESCO.

il servizio Terre di Mare, centro servizi per il turismo senza barriere del Comune di Genova, osserverà l’apertura straordinaria da sabato 30/5 a martedì 2/6 dalle ore 15 alle ore 19.

rollidays-715x611Per tutti coloro con problemi di deambulazione saranno disponibili, su prenotazione, gli scooter elettrici a quattro ruote del Mobility Service, oltre a carrozzine manuali e deambulatori.

I palazzi dei Rolli sono splendidi palazzi storici genovesi, edificati tra la fine del ‘500 e l’inizio del ‘600 da nobili famiglie come residenze private, divenuti alloggiamenti pubblici per accogliere cardinali, principi e viceré, feudatari e governatori o principi inferiori e ambasciatori.

I Rolli Days sono un evento promosso e patrocinato da Comune di Genova – Assessorato alla Cultura e Turismo e Direzione Musei, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria, Camera di Commercio di Genova, l’Associazione dei Rolli della Repubblica Genovese e l’Università degli Studi di Genova.

www.rolliestradenuove.it

A Terre di Mare (partner di ItaliAccessibile.it) sta a cuore che Genova sia ACCESSIBILE a tutti coloro che vogliono conoscere da vicino le bellezze storiche, artistiche e culturali della nostra città.

Per informazioni sull’accessibilità e sul noleggio:

Terre di Mare , Palazzo Verde – Magazzini dell’Abbondanza, via del Molo 65,

+ 39 339.1309249 – 339.3327451info@terredimare.it

No tags for this post.
Leggi tutto
AccessibilitàCastello di RivoliEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliTorinoTurismo Accessibile

Cultura dell’Accessibilità : Summer School al Castello di Rivoli (To)

summer-school-castello-di-rivoli

Con altri occhi – Speciale Summer School

Martedì 30 giugno 2015 ore 10
Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea

A cura di
Francesco Fratta – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti

Brunella Manzardo – Dipartimento Educazione Castello di Rivoli

Anche quest’anno, Summer School a cura del Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli si conferma punto di riferimento a livello nazionale e non solo, per la formazione sui temi della Cultura dell’Accessibilità.

Il diritto di cittadinanza di tutti nei luoghi della cultura è il principio ispiratore dei tanti progetti che il Dipartimento Educazione sviluppa per rendere il Museo sempre più accessibile alle persone disabili.

Summer School Castello di Rivoli
Summer School Castello di Rivoli

Le attività dedicate al pubblico delle persone con disabilità sensoriali riscuotono un crescente successo: periodicamente, sono proposte visite guidate in LIS condotte da una storica dell’arte sorda, Valentina Bani. Inoltre le visite guidate multisensoriali e i laboratori in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti sono ormai diventati una consuetudine, in linea con la programmazione espositiva del Museo. Sono sempre a disposizione delle persone non vedenti e ipovedenti dispositivi tattili come modellini architettonici, piante del Castello e stampe in braille.

Parallelamente, sono particolarmente apprezzate le iniziative di sensibilizzazione al mondo delle disabilità sensoriali, rivolte a un pubblico allargato come nel caso delle visite “sensoriali” condotte da Francesco Fratta, cieco civile. Esperienze senza precedenti durante le quali il pubblico (a occhi bendati, per chi lo desidera) sperimenta un’inversione di ruoli, lasciandosi condurre da una guida non vedente per esplorare l’arte attraverso i sensi, in una relazione con l’opera che va al di là del canale visivo per scoprire materiali, sonorità, percezioni fisiche normalmente trascurate.

In occasione di Summer School 2015 il Dipartimento Educazione proporrà una giornata di formazione teorico-pratica incentrata sull’esperienza di questa particolare visita e sulle riflessioni metodologiche correlate.

Il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli è stato il primo dipartimento museale a avviare percorsi specifici di avvicinamento all’arte contemporanea per non vedenti e ipovedenti, in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti: il progetto sperimentale Con altri occhi è il frutto di 10 anni di ricerche ed esperienze condivise all’insegna dell’accessibilità totale del Museo.

Francesco Fratta, già insegnante di filosofia, cieco civile, è membro della Commissione cultura e turismo sociale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e membro della direzione nazionale dell’ente. Da decenni si dedica alla difesa dei diritti dei disabili, in primis per l’accesso ai beni culturali, dai prodotti editoriali, ai musei, ai siti d’interesse storico, naturalistico, artistico e agli eventi.

La giornata di formazione rientra nel programma di iniziative della Biennale ArteInsieme -cultura e culture senza barriere promossa dal Museo Tattile Statale Omero di Ancona.

DESTINATARI
Operatori culturali e museali, educatori, studenti, insegnanti, persone vedenti e non.
Per il pubblico proveniente da fuori Torino, possibilità di soggiorno nelle strutture ricettive convenzionate, nelle immediate vicinanze del Castello.

COSTI
€. 40,00 a partecipante
INFO
Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Brunella Manzardo b.manzardo@castellodirivoli.org , 011.9565293, www.castellodirivoli.org/dipartimento-educazione
pagina facebook Dipartimento Educazione Castello di Rivoli

No tags for this post.
Leggi tutto
1 2
Page 1 of 2
Dimensione carattere
Designed by

best down free | web phu nu so | toc dep 2017

Advertisment ad adsense adlogger