ItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibile Privacy Policy
close

Firenze

AccessibilitàDiritti dei disabiliDiversamente AbiliDocumentari DisabilitàFirenzeHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie DisabilitàPalermoRoma

“Nessuno può volare” un viaggio italiano di Simonetta e di George Hornby per comprendere la disabilità oggi

simonetta-agnello-george-

Il documentario “Nessuno può volare”, realizzato da Pesci Combattenti in in onda su laeffe Tv mercoledì 25 ottobre, trae spunto da alcune domande che Simonetta Agnello Hornby si pone sulla condizione di suo figlio George costretto da anni su una sedia a rotelle da una grave forma di sclerosi multipla.

Il documentario fa parte di un progetto più ampio, che comprende l’omonimo libro, uscito lo scorso 28 settembre, nonché un tour di incontri nelle principali città italiane. L’obiettivo generale è raccontare la disabilità attraverso la lente della cultura, dell’arte e della storia, intrecciandola con la propria storia familiare.

Prende infatti spunto da alcune domande che Simonetta Agnello Hornby si pone sulla condizione del figlio George: se non fossimo nel terzo millennio ma anche solo 100 o 50 anni fa, cosa ne sarebbe di lui? Cosa ne sarebbe delle persone disabili? E oggi, cosa significa essere disabile?. Un percorso fisico, intellettuale ed emotivo, tra imperfezione e bellezza, passando da Roma alla Galleria degli Uffizi di Firenze per arrivare dal mare blu ligure alle colline del Nord Italia.

Quindi hanno potuto confrontarsi con altre persone con disabilità che hanno saputo prendere il bello della vita come il nuotatore Roberto Valori, nato senza gambe e senza un braccio, campione paralimpico a Barcellona 1992 e attualmente presidente della FINP (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico); Filippo Tenaglia, programmatore informatico amante dello sport diventato non vedente a causa di una malattia; Simona Anedda,infaticabile viaggiatrice malata di Sclerosi Multipla, che le ha tolto l’uso delle gambe ma non la voglia di vivere e di scoprire il mondo; Manuela Migliaccio, bellissima ragazza amica di George che ha perso l’uso delle gambe in seguito a un incidente; Daniele Regolo, imprenditore di successo non udente dalla nascita e velista, impegnato nell’aiutare i disabili a trovare l’impiego adatto alle loro attitudini.

Il documentario è stato proiettato in anteprima nazionale mercoledì 11 ottobre presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli a Milano, alla presenza di Simonetta Agnello Hornby e di suo figlio George.

Leggi tutto
Accessibilità

Al via i Percorsi Formativi per Comunità Accessibili in Toscana

percorsi di comunità accessibili toscana
Percorsi di comunità Accessibili Toscana
Percorsi di comunità Accessibili Toscana

 

La Regione Toscana, attraverso il CRID (Centro Regionale di Informazione e Documentazione per l’Accessibilità) e in collaborazione con Anci Toscana, ha dato il via al progetto “Percorsi formativi per comunità accessibili”, per mettere a disposizione degli operatori del sistema toscano conoscenze e tecniche per la diffusione di una cultura delle disabilità su tutto il territorio regionale. Il progetto mira a promuovere e sostenere l’inclusione delle persone con disabilità, l’accessibilità per tutti, la partecipazione attiva nello sviluppo sociale, nonché a diffondere una nuova cultura della disabilità, fondata sul riconoscimento delle pari dignità e delle pari opportunità per tutti.

I corsi, che prenderanno il via dal 19 ottobre, hanno lo scopo di accrescere il livello di conoscenza delle problematiche connesse all’accessibilità e usabilità ambientale e al superamento delle barriere, per il raggiungimento dell’inclusione sociale e della vita indipendente. Sono destinati a dirigenti e funzionari dei Comuni toscani, settori sociale, scuola, cultura, casa, urbanistica; al personale delle Asl (incluse le commissioni di vigilanza) e degli altri livelli di governance territoriale; e ai professionisti che si interfacciano con la pubblica amministrazione: assistenti sociali, architetti, geometri, ingegneri.

Questi i 9 corsi di formazione, che si ripeteranno sulle sedi di Firenze, Pisa e Siena:
1) Accessibilità e qualità dell’abitare – durata 6 ore;
2) Strategie di design accessibile – durata 6 ore;
3) Piani urbanistici generali e di settore per l’accessibilità – durata 6 ore;
4) Il progetto urbano nella città accessibile – durata 6 ore;
5) La casa accessibile– durata 6 ore;
6) Le tecnologie a sostegno dell’accessibilità– durata 6 ore;
7) Progettare gli spazi a misura di anziano– durata 6 ore;
8) Progettare gli spazi per persone con disabilità– durata 6 ore;
9) Accessibilità nei front office e nelle biblioteche – durata 12 ore.

Il primo corso (Accessibilità e qualità dell’abitare) partirà a Firenze il 19 ottobre, a Pisa il 26, a Siena il 27. Le date successive saranno distribuite tra ottobre 2017 e marzo 2018.
Al termine dei corsi è previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione.
Le iscrizioni online aprono oggi, venerdì 6 ottobre.
Per informazioni e iscrizioni: http://lascuola.ancitoscana.it/notizie/2017/09/29/percorsi-formativi-per-comunita-accessibili/

Leggi tutto
AccessibilitàCane GuidaFirenzeHome pageItaliAccessibile News @ltItaliAccessibile NotizieScuola nazionale cani guidaToscana

16 ottobre Firenze: 10a Giornata Nazionale del Cane Guida

cane-guida-non-vedenti
Cane Guida non vedenti
Cane Guida non vedenti

Il 16 ottobre a Firenze la Scuola nazionale cani guida per ciechi di Scandicci, che dal 1979 è gestita direttamente dalla Regione Toscana, e l’Unione italiana ciechi e ipovedenti della Toscana organizzano la decima Giornata nazionale del cane guida.

L’iniziativa, presentata da Paola Garvin, responsabile del settore, e da Antonio Quatraro, presidente Uic Toscana vuole far conoscere ai cittadini l’importanza che un cane guida ha per chi non vede, le leggi che tutelano l’uso di un cane guida, e le opportunità di movimento che questi cani consentono alle persone con disabilità visiva.

Nel corso della mattina di venerdì saranno sensibilizzati al tema anche i ragazzi della scuola media Dino Compagni e dell’istituto superiore Elsa Morante. Ci saranno degli incontri  con alcuni istruttori della Scuola, insieme a un rappresentante dell’Uic e a un disabile visivo, accompagnato dal suo fedele amico a quattro zampe.

Nel pomeriggio dalle 16 alle 18 in piazza della Repubblica ci sarà la presenza degli addestratori della scuola, dei non vedenti coi loro cani e delle famiglie affidatarie dei cuccioli.

I cuccioli della Scuola, generalmente labrador e golden retriever, dopo circa due mesi dalla nascita, e dopo che ne è stata verificata con alcuni test la predisposizione, sono affidati a famiglie volontarie che provvedono ad abituarli alle situazioni quotidiane più disparate, la cosiddetta fase di socializzazione ed educazione. Il periodo di ‘affido’ dura un anno, poi il cucciolo rientra alla Scuola per l’addestramento prima della consegna. Durante l’affido viene fornito gratuitamente alla famiglia tutto il necessario: cibo, vaccinazioni, visite periodiche, accessori, oltre all’assicurazione per danni contro terzi, aiuto e consigli di ogni tipo.

La Scuola ogni anno è in grado di addestrare e consegnare a persone con disabilità visiva più di venti cani. Dalla Scuola inoltre escono cani che vengono impiegati anche per la pet therapy e come ausilio a disabili motori.

Per informazioni si può contattare la Scuola allo 055. 438 28 55.

Leggi tutto
AccessibilitàFirenzeHome pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliTurismo Accessibile

“Progetto T-Vedo”: il Rotary Firenze dona un’opera tattile agli Uffizi

T-Vedo-firenze

Si accresce il patrimonio di opere tattili a disposizione delle persone con disabilità visiva che visitano i musei fiorentini.

Nell’ambito del “Progetto T-VedO”, il Rotary Club Firenze ha donato alla Galleria degli Uffizi un “bassorilievo tattile” raffigurante la Pala di Santa Lucia de’ Magnoli (tempera su tavola, 1445 ca.) di Domenico Veneziano, uno tra i più celebri capolavori tra quelli esposti nel museo fiorentino.

Progetto T-Vedo Firenze

L’ opera è realizzata in resina grazie a una sofisticata tecnica messa a punto dal Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Firenze – sarà collocata vicino l’originale pittorico permettendone la lettura tattile.

Il progetto “T-VedO” (Ricostruzione Tridimensionale per non VEDenti di Opere d’arte pittoriche) e sviluppato dal Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’università di Firenze, sotto la responsabilità scientifica dell’ingegner Monica Carfagni, ha avuto come obiettivo quello di sviluppare un metodo computerizzato in grado di trasformare dipinti ed affreschi in modelli 3D esplorabili con il tatto al fine di consentire la fruizione di opere d’arte pittoriche anche a persone affette da disturbi alla vista (non vedenti ed ipovedenti).

Il percorso “Uffizi da toccare, avviato nel 2009 nella Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino su iniziativa della Sezione Didattica e della Direzione della Galleria degli Uffizi,  oggi comprende 14 opere che fanno tutte parte del percorso di visita in autonomia in Galleria (e per la quale non è prevista alcuna forma di prenotazione) esclusivamente per persone con disabilità.

Questa la lista aggiornata delle opere del percorso tattile degli Uffizi:
Antiricetto
Sarcofago con il trionfo di Bacco

Sala 10-14
Botticelli, la Nascita di Venere

Primo Corridoio
Domizia
Elio Cesare

Secondo Corridoio
Amorino dormiente in marmo nero
Omero pseudoantico
Lupa in porfido

Terzo Corridoio
Caracalla
Ricetto delle iscrizioni
Ara funeraria
Amorino dormiente
Sarcofago con scena di caccia
Sarcofago con ratto delle Lucippidi
Centauro
Sala 38 dell’Ermafrodito
L’ermafrodito.

Ai disabili visivi che si presentano alla biglietteria degli Uffizi (con apposita documentazione che dà diritto alla gratuità dell’ingresso), viene consegnato un paio di guanti monouso in latex (gli stessi che utilizzano i restauratori di opere d’arte) con cui possono toccare le sculture apprezzandone le caratteristiche salienti della superficie lapidea scolpita, scoprendone i “pieni” e i “vuoti”.
Ad assistere i visitatori portatori di handicap visivo, che visitano la Galleria in autonomia, è lo stesso personale di custodia, appositamente formato per adeguare il museo a standard più elevati di accoglienza. Qualora venisse richiesta l’assistenza didattica di un operatore, è possibile rivolgersi direttamente alla Sezione Didattica (tel. 055-284272) che fornirà il servizio in modo gratuito.

Fonte : Gonews.it del 27-04-2015

No tags for this post.
Leggi tutto
AccessibilitàBarriere ArchitettonicheEventi accessibiliFiereFirenzeHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie Disabilità

21 Febbraio Firenze Tourisma 2015 – Convegno Attenzione l’accessibilità provoca benessere alla cultura!

tourisma-convegno-accessibilità

tourisma-convegno-accessibilitàIl 21 febbraio 2015 ore 14:30 presso il Centro Congressi di Firenze nell’ambito dell’evento del Salone Internazionale dell’Archeologia (tourismA2015) ci sarà il convegno sull’Accessibilità Universale “Attenzione: l’accessibilità provoca benessere alla cultura”.

Parteciperanno diversi esperti nell’ambito dell’Accessibilità Universale e del Turismo Accessibile tra cui: Pete Kercher (Ambassador at EIDD – Design for all Europe), Dino Angelaccio (Università di Siena), Luigi Bandini Buti (Politecnico di Milano), Maria Grazia Filetici (Architetto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali), Fabrizio Vescovo, Roberto Vitali(Village for All), Gabriella Cetorelli, Silvio Grassi, Consuelo Battistelli (Resp.Accessibilità di Blindsight Project), Lucia Sarti, Stefania Poesini (Archeologa)

Siete invitati a partecipare, ingresso gratuito.

 

No tags for this post.
Leggi tutto
FiereFirenzeHome pageItaliAccessibile NotizieProgetto Viaggiare DisabiliTurismo Accessibile

Firenze tourismA2015: Il Progetto Viaggiare Disabili presente al salone dell’Archeologia

tourisma2015-firenze

tourisma2015-firenzeDopo la partecipazione alla Bit 2015 a Milano, il progetto Viaggiare Disabili (www.viaggiaredisabili.com), sostenuto anche dal ItaliAccessibile, sarà presente dal 20 al 22 Febbraio al Salone Internazionale dell’Archeologia – tourismA2015 a Firenze grazie alla disponibilità di Toscana Promozione che ospiterà L’Associazione L’Ancora di Arezzo presso il proprio stand per presentare il Catalogo Viaggiare Disabili 2015 (http://catalogo.viaggiaredisabili.com/ ) con le strutture turistiche accessibili che hanno aderito all’iniziativa. Sarà anche un modo per sviluppare, insieme agli operatori del settore, itinerari e percorsi turistici accessibili nei luoghi archeologici di Italia. L’ingresso è gratuito.

Per maggiori informazioni scrivere a segreteria@viaggiaredisabili.com

Il programma dell’evento lo trovate su http://www.tourisma.it/

Leggi tutto
AccessibilitàEventi accessibiliFirenzeHome pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliTurismo Accessibile

A Firenze Arte al buio, la mostra multisensoriale di Tagliaferri: FeliceMente

felice-Tagliaferri-cieco

felice-Tagliaferri-ciecoArte al buio è un percorso artistico multisensoriale, si svolgerà il 24 gennaio a Firenze e vedrà come protagonista le opere dello scultore emiliano non vedente Felice Tagliaferri. E’ organizzato daldal circolo ricreativo e culturale Gino Baragli e si svolgerà il 24 gennaio  in collaborazione con la sezione fiorentina dell’Unione ciechi e ipovedenti. Sarà possibile immergersi in un’esperienza del tutto nuova, un viaggio inconsueto che aiuterà a riscoprire la propria sensorialità e sensibilità.
Spiegano gli organizzatori dell’evento, “questo percorso artistico vuole offrire alla mente la felicità di assaporare ogni dettaglio della nostra percezione, poiché l’arte è da sempre il veicolo più potente per la trasmissione di messaggi ed emozioni”.

Per maggiori informazioni: Unione Italiana Ciechi Onuls
Via L. Fibonacci 5
CAP 50131 FIRENZE

TELEFONO: 055 58 03 19

uicfi@uiciechi.it

Leggi tutto
AccessibilitàFirenzeHome pageItaliAccessibile NotizieProgetto Viaggiare DisabiliProposte vacanze accessibiliRistoranti accessibiliStrutture accessibiliToscanaToscanaTurismo Accessibile

Chianti Village Morrocco con tre appartamenti accessibili tra Firenze e Siena

no thumb

Chianti-Village-ItaliAccessibile-2 Chianti-Village-ItaliAccessibilePer chi desidera godere della tranquillità delle campagne toscane, il Chianti Village Morrocco è sicuramente uno dei posti consigliati.

Senza rinunciare al comfort si può stare in mezzo alla campagna, a metà strada circa tra Firenze e Siena, a pochi metri dall’uscita della superstrada, anche se non ve ne accorgerete nemmeno. Il Chianti Village Morrocco dispone di 3 appartamenti attrezzati per disabili, tutti al piano terra della struttura. I posti letto vanno da una a 4 persone, utilizzando il divano letto nella cucina/soggiorno. Non ci sono le cucine attrezzate per i disabili, ma l’arredo prevede fornelli a induzione, quindi niente fiamme che rischiano di scottare, e frigorifero basso, quindi comunque fruibili entrambi. Vi troverete anche una comoda lavastoviglie e un forno a microonde posizionato sotto al lavello.
Il bagno attrezzato è fornito anche di una comoda sedia in plastica, da utilizzare sotto la doccia, il che rende ancora più comodo il relax.
La camera da letto , con letto matrimoniale è ampia e permette gli spostamenti anche in sedia a rotelle senza impicci.
Gli spazi comuni sono accessibili, con un bagno attrezzato nei pressi del ricevimento e del ristorante.
Il Morrocco dispone anche di una piscina. E’ raggiungibile, con un pochino di fatica perchè il passaggio è a mattonelle su prato di erba e il piano vasca è avvicinabile, chiedendo al personale grazie a un cancello laterale che evita il passaggio nella vaschetta per il “Lavaggio piedi”. Non ci sono però mezzi per farsi calare in acqua, quindi fruibile solo da chi ha ancora una mobilità minima per poterlo fare.

[banner]

logo_viaggiaredisabili-italiaccessibile

verificato da Viaggiare Disabili il 18 ottobre 2014

Indirizzo
Strada Morrocco, 36, 50028 Tavarnelle Val di Pesa FI

sito web
http://www.chiantivillage.com/it/
email info@chiantivillage.it
Tel : +39 0558059418

Leggi tutto
Dimensione carattere
Designed by

best down free | web phu nu so | toc dep 2017

Advertisment ad adsense adlogger