ItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibile Privacy Policy
close

App Smartphone

AccessibilitàApp SmartphoneEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieLecceMusei AccessibiliNotizie DisabilitàTecnologia e AccessibilitàTurismo Accessibile

Il Museo Storico MUST di Lecce presenta la app per i visitatori non vedenti

al-lavoro-su-una-scultura

Mediatori museali non vedenti e app dedicata: a Lecce il Museo Storico si visita “da un altro punto di vista”

Appuntamento venerdì 29 settembre con l’evento conclusivo del progetto sull’accessibilità che ha formato due mediatori museali non vedenti e realizzato una nuova app gratuita per il MUST – Museo Storico di Lecce

Museo Storico di Lecce
Museo Storico di Lecce

L’appuntamento è per venerdì 29 settembre alle 18.30 presso la Sala convegni del MUST – Museo Storico Città di Lecce con la presentazione di una nuova app mobile che favorisce la partecipazione attiva alla vita del museo da parte delle persone non vedenti.

È infatti questo l’obiettivo del progetto “Da un altro punto di vista”, che è stato ideato e sviluppato negli ultimi due anni dalle associazioni culturali leccesi LedA e Sinemò, con lo scopo di rendere maggiormente accessibili le collezioni permanenti del MUST.

È nato così un percorso laboratoriale di formazione di mediatori museali non vedenti, durante il quale sono state prodotte sei audio descrizioni relative alla storia del MUST e ad alcune delle sculture più importanti di Cosimo Carlucci, geniale scultore salentino.

Le audio descrizioni sono ora fruibili da tutti i visitatori proprio grazie a un’app mobile, che interagisce con un sistema di localizzazione indoor: all’interno delle sale, grazie ad alcuni trasmettitori bluetooth (beacons), i visitatori, identificati in tempo reale, ricevono delle notifiche sulla disponibilità di contenuti audio in prossimità delle opere.

“L’uso di audio descrizioni dedicate e beacons – spiega Davide Dongiovanni, uno dei volontari del progetto – aiuta in particolar modo i visitatori con disabilità visiva a essere più autonomi nella fruizione delle opere, ma indubbiamente l’app rappresenta un ottimo strumento per tutti gli utenti”.

L’app DAPV, sviluppata dalla startup leccese Arte Amica SC, è scaricabile gratuitamente sia per iOS [inserire se possibile il link https://itunes.apple.com/it/app/dapv-must-da-un-altro-punto-di-vista/id1266655222?mt=8, ndr] sia per Android [inserire se possibile il link https://play.google.com/store/apps/details?id=com.amica.museum, ndr]

Le attività di DAPV sono stare realizzate con il contributo del Comune di Lecce, nell’ambito delle azioni del SAC Terre di Lupiae.

Leggi tutto
App Smartphone

App “Trova parcheggi” riservati ai disabili a Bolzano

app-trova-parcheggi-bolzano
App Trova Parcheggi Bolzano
App Trova Parcheggi Bolzano

La Cooperativa Sociale Independent L. di Merano, tramite il team del portale web “Alto Adige per tutti – Turismo accessibile”, ha individuato e rilevato i parcheggi riservati alle persone con disabilità nei 116 Comuni della Provincia di Bolzano.

Il progetto ha previsto il rilevamento geo-referenziato dei parcheggi riservati nei 116 comuni dell’Alto Adige, e i dati raccolti verranno messi a disposizione di tutti, attraverso la nuova applicazione per dispositivi mobili denominata “Trova parcheggi”, che sarà disponibile gratuitamente per le piattaforme “iOS” e “Android”

Da queste rilevazioni emerge che le condizioni generali dei 1.317 posti macchina è soddisfacente: il 45% dei posti macchina è a norma; ciò vuol dire che si trovano in un posto adatto, con una pavimentazione che favorisce gli spostamenti a una persona in carrozzina e segnaletica a norma.

L’iniziativa è stata presentata venerdì 28 ottobre presso la Sala Conferenze di Palazzo Widmann a Bolzano, nel corso di un incontro durante il quale è stata anche illustrata ai presenti la situazione aggiornata dei parcheggi rilevati in territorio provinciale.
Insieme agli esponenti della Coperativa Independent L., sono intervenuti gli assessori della Provincia di Bolzano Florian Mussner e Martha Stocker, il responsabile del Reparto Comunicazione di IDM Communication Marco Pappalardo e il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano Konrad Bergmeister che ha in parte finanziato il progetto.

Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneHome pageIn EvidenzaItaliAccessibile News @ltItaliAccessibile NotiziePercorsi AccessibiliPercorsi SensorialiTecnologia e Accessibilità

Arianna : un innovativo sistema che guida i disabili visivi con lo smartphone

Arianna-insigt-app-non-vedenti

In.sight, costituitasi a Gennaio del 2015, è una startup innovativa, spin-off accademica dell’Università di Palermo che nasce dalla volontà di incentivare la mobilità in autonomia di non vedenti o ipovedenti sfruttando tecnologie ICT.

La società ha ideato ARIANNA, un sistema di navigazione assistita a basso costo e poco invasivo sull’ambiente dedicato alle persone ipovedenti e non vedenti, con l’obiettivo di aumentarne l’autonomia. Il sistema, permette agli utenti di muoversi, guidati passo passo dal loro smartphone lungo dei percorsi posati al pavimento con del semplice nastro adesivo o della vernice.

Il funzionamento di ARIANNA può essere riassunto nel modo seguente: la fotocamera dello smartphone, orientata verso il pavimento, cattura continuamente le immagini dello spazio prossimo all’utente in movimento e identifica il percorso da seguire. L’utente, attraverso il suo cellulare, riceve un segnale di vibrazione in modo da capire come correggersi per seguire il percorso. Lungo il percorso sono installati periodicamente dei riferimenti speciali (tags), che consentono di avere altre informazioni, anche audio, legate alla posizione dell’utente.

Le informazioni sulla navigazione, e relative all’ambiente che circonda l’utente, sono l’aspetto innovativo rispetto agli attuali ausili basati sui percorsi tattili, questi pur orientando l’utente sul percorso, non danno indicazione sul punto che ci si accinge a raggiungere ne sui punti di interesse che si trova attorno. Inoltre i percorsi tattili sono costosi e difficili da modificare secondo le esigenze dei luoghi, mentre ARIANNA si basa su una comunissima striscia colorata, economica e di semplice installazione o modifica.
Gli attuali sistemi ICT per la navigazione, come WayFinder, Navatar, ibeacon e e-white si basano su localizzazione radio, disponibile in outdoor con GPS e in indoor con WiFi o Bluetooth, entrambe le soluzioni hanno precisioni limitate al metro o richiedono un infrastruttura complessa e costosa, e inoltre non possono offrire la guida passo passo.

Rispetto a tutte le soluzioni concorrenti, ARIANNA si posiziona quindi con un migliore risultato in termini di precisione a fronte di un’infrastruttura decisamente semplice ed economica.
ARIANNA sfrutta la visione artificiale e non richiede strumentazione dedicata, ma usa le tecnologie esistenti e già in possesso dell’utente come smartphone/tablet, telecamere e connessione dati.
Questi vantaggi rispetto agli altri sistemi permettono ad ARIANNA di essere impiegata in qualsiasi ambiente indoor (uffici pubblici, aeroporti, musei, ospedali, centri commerciali, etc.) e outdoor (stazioni, aree pedonali, percorsi naturalistici e turistici, etc.). Inoltre, ARIANNA può essere corredato di una gamma differenziata di servizi aggiuntivi, per qualsiasi tipo di utenti, che conferiscono valore aggiunto al sistema di navigazione e che siano altamente differenziati a seconda dell’ambiente di riferimento (audioguide, notizie e informazioni connesse ai luoghi; tracking in tempo reale, generazione e gestione delle mappe, pubblicità mirata, etc.).

In.sight è stata premiata come una delle cinque migliori Start-Up del 2014 dalla UK Trade & Investment del consolato britannico in Italia.

Per maggiori informazioni : http://www.insightx.it

Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneAutismoDiritti dei disabiliHome pageItaliAccessibile NotizieTrentino

Nasce in Trentino il marchio e l’app “AUTISMO ACCOLGO”

autismo-accolgo-agsat-italiaccessibile

Una app che aggrega fonti affidabili sulia patologia autistica in tutti gli ambiti, culturale, famigliare e professionale. Un appoggio solido a tutte gli enti che lavorano con l’autismo per un miglioramento della condivisione di progetti e informazioni.

App e marchio Autismo Accolgo di Agsat
App e marchio Autismo Accolgo di Agsat

E stato ideato ad hoc il marchio “AUTISMO ACCOLGO” di A.g.s.a.t. Onlus, in collaborazione con C.S.A. Cooperativa Sociale Autismo Trento, che verrà consegnato alle strutture aperte al pubblico che offrono servizi culturali, educativi e ricreativi sensibili al tema dell’autismo che ne faranno richiesta e ad ogni accreditamento verrà aggiornata la APP con tutti questi enti “accreditati” per Regione in modo che ognuno conosca i punti di riferimento per territorialità.

Uno degli obiettivi dell’app “Autismo Accolgo” è quello di creare un “raccoglitore” con fonti affidabili in merito alla patologia autistica in tutti gli ambiti, sia di cultura generale, che un sostegno alle famiglie, ai professionisti e di conseguenza un appoggio solido a tutte gli enti che lavorano con l’autismo, con la creazione di un cambiamento di ottica di condivisione di progetti e informazioni.

L’ APP permetterà inoltre di facilitare le famiglie che hanno figli con disturbo dello spettro autistico, o le associazione che si occupano del tema, nello scegliere attività in strutture che hanno sensibilità e competenze base sull’autismo e questo sarà anche un modo per promuovere una cultura sull’autismo, anche fuori dal proprio territorio; dallo sport, alle vacanze sia invernali che estive ecc..

L’APP è possibile scaricarla gratuitamente dagli App Store di Apple e Android

Per maggiori informazioni contattare Agsat

Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneBeneventoEventi accessibiliHome pageInformatici Senza FrontiereItaliAccessibile News @ltItaliAccessibile NotizieLISNotizie dalle Associazioni PartnerPercorsi AccessibiliTecnologia e AccessibilitàTurismo Accessibile

Mostra Multisensoriale “Sensoltre”, App, aperitivo al buio e Lis per Benevento Città Spettacolo

sensoltre-aperitivo-al-buio-benevento-città-spettacolo
Mostra multisensoriale Sensoltre e aperitivo al buio 4-5 settembre 2015 Benevento Città Spettacolo

Benevento Città Spettacolo nacque nel 1980 come Rassegna di teatro a tema. Pensato da Ugo Gregoretti che ne fu il primo Direttore artistico, elaborandone il progetto in collaborazione con il Comune di Benevento. La sua prima edizione, della durata di una settimana, vedeva l’allestimento di quattro eventi teatrali. Con il suo cartellone di spettacoli di prosa, musica, danza, di incontri, convegni ed eventi, Benevento Città Spettacolo ha visto crescere la sua dimensione occupando teatri ed architetture della città in un percorso assolutamente originale, legando così le sue proposte alla storia della città.

Da sei anni il direttore artistico è il critico teatrale Giulio Baffi e la XXXVI edizione di Benevento Città Spettacolo si terrà quest’anno dal 4-5-6 e 11-12-13 di settembre. Il tutto nella splendida cornice del centro storico cittadino: dal Teatro Romano all’Arco del Sacramento e Palazzo Paolo V, dal Teatro De Simone all’Hortus Conclusus e al Piccolo Teatro Libertà. Un Festival che si conferma nella scia della tradizione con l’aggiunta di sostanziali novità come la riscoperta di due luoghi, i “Santi Quaranta”(riportata alla luce e nuovo splendore grazie all’intervento di pulizia coordinata da Sannio Report e dai numerosi volontari beneventani) e la zona archeologica del Fatebenefratelli, dove si terranno gli attesi incontri di “Raccontami Benevento” in collaborazione con la sovrintendenza.

Tra gli appuntamenti più attesi e suggestivi, l’ormai noto “concerto all’alba”, le “Letture Stregate” curate da Gabriella D’Angelo per “leggere” il meglio dei romanzi finalisti del Premio Strega 2015, oltre al convegno organizzato dalla Società di psicanalisi

Diverse le prime nazionali: “Casa si bambola – quartetto da camera” tratta dall’opera di Ibsen, “L’America – Il Viaggio” di Sparno, “Orestea parte prima” tratta da Eschilo, “L’amore per le cose assenti” e “Mitomachia” di Esposito. Tra gli spettacoli in cartellone il musical sulla storia del Piper, su Sandokan e un omaggio al “sindaco pescatore” di Pollica, Angelo Vassallo, ucciso dalla camorra e portato in scena dall’attore Ettore Bassi.

Per il programma completo consultare il sito internet http://www.cittaspettacolo.it/

Mostra multisensoriale Sensoltre e aperitivo al buio 4-5 settembre 2015 Benevento Città Spettacolo

Quest’anno il festival sarà ancora più ricco per quando riguarda l’accessibilità per le persone con disabilità. Infatti, grazie alla collaborazione tra ItaliAccessibile – Circolo del Sannio Associazione L’Ancora, Informatici Senza Frontiere e Unione Ciechi ed Ipovedenti di Benevento è stato firmato un protocollo di accessibilità con l’Assessorato alla Mobilità del Comune di Benevento con a capo la dottoressa Maria Iele e l’Assessore alla Cultura Raffaele Del Vecchio. Sarà possibile per le persone con disabilità munite di contrassegno, rilasciato dal comune di residenza, parcheggiare l’auto gratuitamente nei giorni dell’evento presso il Terminal degli Autobus Extraurbani in Via Pertini. Circoleranno anche autobus muniti di pedana e sarà possibile per le persone su sedia a rotelle la fermata per carico e scarico nelle vicinanze di Piazza Castello e Teatro Romano. Inoltre, tutte le location delle manifestazione saranno munite di pedane per consentire un facile accesso.

Il 5 e 6 settembre a Palazzo Paolo V, dopo il successo dello sorso anno, viene replicata la mostra multisensoriale “Sensoltre”, ideata da Informatici Senza Frontiere con l’ausilio della tecnologia NFC (comunicazione in prossimità). L’evento è gratuito e quest’anno ancora più ricco con nuovi quadri tattili dell’artista barese Giovanni Pedote, audioguida e musiche inedite di autori emergenti. Arte, Musica e Tecnologia si fondono in uno stesso momento, creando una nuova ed emozionante realtà espositiva. Chi dice che l’Arte debba essere soltanto vista per essere apprezzata? Proviamo a chiudere gli occhi e facciamoci guidare dalle nostre mani, dall’ascolto in cuffia di voce e musica, pronti ad immergerci in una dimensione spaziotemporale unica. Un’occasione speciale, che accosta vedenti e non vedenti a nuove forme d’espressione artistica…

Novità di quest’anno è l’aperitivo al buio ideata dall’Unione Ciechi ed Ipovedenti di Benevento, sempre il 5 e 6 settembre, sarà possibile una degustazione di un aperitivo in una stanza completamente al buio servita da camerieri non vedenti. Costo 5 euro da non perdere.

Ci saranno anche degli spettacoli in programma dove la persona non udente potrà seguire l’evento grazie ad interpreti in LIS dell’Associazione E-Lis.

Ma non è finita qui…Informatici Senza Frontiere non si sono risparmiati ed è stata creata dagli ingegneri Daniela Guardabascio e Marco Di Brino l’app per Smartphone per sistema Android, Apple e Windows chiamata “Benevento Città Spettacolo Accessibile”. L’app pensata per non vedenti o ipovedenti ma può essere utilizzata da tutti, attraverso l’audio guida l’utente alla scoperta del programma dell’evento ed altre informazioni. E’ disponibile anche un percorso accessibile per Tutti nella città di Benevento per ammirare la bellezza della città come la Chiesa di Santa Sofia, Patrimonio dell’Unesco, ideato e sperimentato dal blog sul turismo accessibile e Accessibilità ItaliAccessibile.it.

Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneBenevento LongobardaHome pageItaliAccessibile NotizieTurismo Accessibile

“Benevento Longobarda Accessibile” l’app per non vedenti di Informatici Senza Frontiere per la manifestazione dal 25 al 28 giugno

team benevento longobarda accessibile 2

La rievocazione storica della Contesa di Sant’Eliano dal 25 al 28 giugno 2015 sarà accessibile alle persone con disabilità.

Sono state presentate il 23 giugno, presso il Centro Futuro Down sito nell’ex scuola Moscati le iniziative per l’accessibilità e per assistere all’appuntamento organizzato dall’Associazione Benevento Longobarda in programma nel prossimo fine settimana nel centro storico cittadino.

Team Benevento Longobarda Accessibile

Pierpaolo Capozzi Presidente di ItaliAccessibile Circolo del Sannio e Viviana De Luca in rappresentanza dell’Associazione Benevento Longobarda hanno presentato l’evento e le altre associazioni come Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Futuro Down; il Centro Sociale “E’ più Bello Insieme”, Associazione Italiana Celiachia Campania, Ens di Benevento, che garantitanno l’accessibilità alle persone con disabilità o esigenze speciali a tutti gli eventi principali.

Erano presenti per il Comune di Benevento l’Assessore alla Cultura Raffaele Del Vecchio e Francesco Zoino in rappresentanza dell’Assessorato alla Mobilità con il quale è stato firmato un protocollo per l’accessibilità, quindi, sarà possibile parcheggiare automobili ed autobus muniti di contrassegno per disabili presso il Terminal in via Sandro Pertini e funzioneranno autobus di linea con pedana a bordo dell’Amts.

Adia Barretta, Daniela Guardabascio e Marco Di Brino di informatici Senza Frontiere e Clelia De Falco dell'UICI sez. di Benevento
Adia Barretta, Daniela Guardabascio e Marco Di Brino di informatici Senza Frontiere e Clelia De Falco dell’UICI sez. di Benevento

Adia Barrettta cordinatore regionale di Informatici Senza Frontiere e gli ingegneri Danilela Guardabascio e Marco Di Brino, Clelia De Falco per l’UICI, hanno presentato in anteprima l’app per smartphone “Benevento Longobarda Accessibile” con audioguida per non vedenti in collaborazione con l’Unione Ciechi ed Ipovedenti di Benevento.

L’app è disponibile su sistema Android (scaricabile sullo store Google Play ricercando Benevento Longobarda Accessibile), sullo store di Windows Phone e prossimamente sullo store di Apple per IOS.

Tramite una divisione virtuale dello schermo del device in 4 parti uguali, è possibile avere le informazioni di interesse sull’evento. Tale applicazione è accessibile a persone non vedenti e ipovedenti.
Le informazioni vengono divulgate mediante sintesi vocale e messaggi a video.
Le funzionalità dei quattro tasti sono:
Tasto in alto a sinistra-> per uscire dall’app o tornare alla sezione precedente
Tasto in basso a sinistra-> confermare l’accesso nella sezione di interesse
Tasti in alto/basso a destra -> navigare il menu e scorrere le sezioni (descrizione dell’evento, Benevento Longobarda Accessibile, La contesa di Sant’Eliano con i diversi banchi didattici, Gruppi Storici, Gruppi musicali, Programma dell’evento suddiviso per giorni e orario). 
Accedendo ad ogni sezione si ha la possibilità di scegliere la sottosezione di interesse ed averne informazioni dettagliate. 

Per garantire l’accessibilità a tutti:
– Sarà predisposta una pedana rialzata per consentire ad almeno 10 persone in carozzina di assistere ai palii in programma ed agli spettacoli che si svolgeranno sul palco principale;

-sarà predisposto un punto informativo riservato alle persone con disabilità e gestito dalle associazioni;

-verrà realizzato un percorso per non vedenti che li guiderà alla scoperta dei banchi didattici di archeologia sperimentale ed agli elementi tipici della rievocazione longobarda mediante esperienze tattili anche attraverso un applicazione per smatphone con audio guida creata da Informatici Senza Frontiere.

Inoltre cii saranno degli interpreti per audiolesi nella giornata di domenica 28 giugno e guide per non vedenti.

Durante lo svolgimento dei 6 palii, è prevista la partecipazione in costume longobardo di diversi ragazzi con sindrome di down ai cortei storici ed alle sfilate delle Fare, in una o più giornate.
Infine verranno fornite informazioni, da parte dell’Associazione Celiachia Campania, su prodotti senza glutine e su questo tipo d’intolleranza alimentare.

Per maggiori informazioni contattare italiaccessibile@gmail.com Pierpaolo Capozzi 3497336619

No tags for this post.
Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneHome pageItaliAccessibile Notizie

Viaggiare in taxi a Firenze per i non udenti sarà più facile

taxisordi

Parte l’iniziativa “Il 4390 ascolta tutti”, nata dall’accordo tra la cooperativa dei tassisti 4390 Taxi Firenze e Ens Firenze, l’ente nazionale sordi.

App Taxi Sordi
App Taxi Sordi

L’ obiettivo è quello di formare i tassisti per conoscere le semplici ma particolari esigenze dell’utente sordo, promuovere tramite un video formativo l’app dedicata e i mezzi alternativi al telefono per usufruire del servizio taxi.

I tassisti del 4390 parteciperanno a otto giornate di formazione nel corso delle quali saranno istruiti dai rappresentanti dell’Ens sulle accortezze necessarie per rendere l’esperienza taxi dell’utente sordo autonoma e agevole.

A Firenze e in altre 50 città italiane è già attiva l’App Taxi Sordi, sviluppata dall’Unione Radiotaxi d’Italia (di cui il 4390 è socio fondatore). Nel capoluogo toscano è inoltre disponibile il servizio sms, rivolto a tutti gli utenti, tramite cui è però possibile specificare la propria condizione al fine di ricevere un servizio adeguato alle singole necessità: basterà inviare un messaggio al numero 333-8077555 ed in pochi minuti arriverà il taxi.
Per scaricare l’app per Android https://play.google.com/store/apps/details?id=it.ud.microtek.Sordi&hl=it

Per Apple https://itunes.apple.com/it/app/taxi-sordi/id536477216?mt=8

No tags for this post.
Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneHome pageItaliAccessibile Notizie

CIAORUNNER, una App per condividere la passione per il running

CIAORUNNER_F

La corsa è uno sport individuale, ma i runners sono «social». Nasce da questa intuizione «CiaoRunner», il primo socialrunning al mondo dedicato alla corsa.

App CIAORUNNER

L’idea di un social network per i runners l’ha avuta Marco Frattini, amico e partner di ItaliAccessibile, tre volte campione italiano di maratona e tre campione italiano di cross per la federazione «FSSI» (Federazione Sport Sordi Italia). E, per il suo progetto, ha scelto un saluto diretto e cordiale che unisce tutti gli appassionati di corsa, «CiaoRunner»,appunto.

Il portale, che è anche una app gratuita per iPhone e Android, nasce con l’obiettivo di mettere in contatto, in tutta Italia, runner di ogni categoria e livello per condividere il piacere della corsa attraverso tre funzioni: «Cerca runners», «Crea una corsa» e «Bacheca corse». Tre utility che permettono di localizzare e individuare i runner e le corse e organizzare gare o allenamenti a cui poter partecipare.

Ogni utente dispone di una pagina con il proprio profilo, dove inserire foto, informazioni, inviare e ricevere messaggi e, naturalmente, archiviare le proprie performance atletiche. È in fase di sviluppo la promozione di CiaoRunner all’estero.

Marco Frattini, 38 anni, di Meda, laureato in odontoiatria e protesi dentaria, ex fonico e musicista, ha perso l’udito nel 2006. Una sordità abbastanza rara, cioè totale, che non può essere recuperata nemmeno con l’ausilio delle protesi acustiche più moderne. Una condizione con numerose implicazioni a livello neuromotorio, totalmente diversa da quella presente alla nascita o nei primi anni di vita. Marco, però, non si è perso d’animo. Non si è fermato a piangersi addosso. Ha continuato nella sua passione, la corsa, e l’8 ottobre 2006 ha completato in 3 ore e 14 la sua prima maratona, la «Milano City Marathon». Con un personal best di 2 ore e 48 ha vinto per sei volte, l’ultima nel 2012 a Firenze, i campionati italiani di maratona della Federazione Sport Sordi Italia. Nel 2010, pubblica il suo primo libro un’autobiografia, «Vedere di corsa e sentirci ancora meno», grazie alla collaborazione di «Li.Fra», l’associazione culturale che promuove progetti per rendere accessibile il teatro a chi è affetto da deficit visivi e acustici. Nel 2014 esce il suo secondo libro, «Il mio comandamento», un romanzo avvincente ed enigmatico.

«CiaoRunner» è il risultato di un gioco di squadra che vede alla regia Marco Frattini, ideatore e titolare del progetto: lo sviluppo dell’app e del sito web sono a cura di Claudio Petronella e Gianluca Logozzo dell’agenzia «Play Comunicazione», mentre la grafica del logo è stata realizzata dalla graphic designer Daniela Meda. L’ideazione del nome «CiaoRunner» è di Giorgia Galimberti, mentre Tatiana Tarchini è fotografa di tutte le immagini presenti sul sito e sulle pagine Facebook e Google+ di CiaoRunner, che sostiene e consiglia Marco con grande passione e amore.

Per scaricare l’app http://www.ciaorunner.com/

No tags for this post.
Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneHome pageItaliAccessibile Notizie

Cliccaemangia.it consegna cibi a domicilio anche con un App accessibile

cliccaemangia

Clicca e mangia è una applicazione che ti consente di trovare ristoranti, sia italiani che etnici , in un certo luogo e di ordinare, tramite un carrello, direttamente dal dispositivo le pietanze con la possibilità di scegliere, tra quelle previste dal ristorante che appaiono a schermo, la forma di pagamento piu consona alle proprie necessità e la certezza di evitare malintesi da incomprensione telefonica.

cliccaemangia.it

Per ora la applicazione è attiva in alcune grandi città, ma si diffonderà certamente vista la sua spinta innnovatrice, in altri luoghi: ad oggi sono servite le città di: Milano; Roma; Torino; Padova; Brescia; Monza; Palermo; Bologna; Modena; Verona; Pavia.

Si può ordinare in pochi secondi e gustare dove si desidera il piatto preferito.
L’ ordine è senza costi aggiuntivi: Cliccaemangia offre una vasta gamma di opzioni e molta scelta. Si possono gustare piatti tipici come la pizza, scoprire nuovi piatti o provare i migliori ristoranti etnici nella tua zona. Sushi, cinese, cucina italiana, hamburger, american food e tanto altro.

Cliccaemangia è da oggi recensita come accessibile sui principali siti specializzati per sistemi Android e Apple.

Questa applicazione è stata sviluppata insieme all’Associazione Guidiamoci che si occupa di sistemi informatici per disabilità visive.

Questa e altre app di questo genere sono molto comode per chi non vede, infatti evitano numerosi disguidi logistici, di spostarsi per andare a pranzo quando si sta in ufficio, o quando ci si trova a casa da soli e in difficoltà. Però noi di ItaliAccessibile preferiremmo un mondo dove ognuno può spostarsi liberamente senza barriere di qualsiasi tipo.

Puoi scaricare App Cliccaemangia

Per iOS per iPhone e iPad dall’App Store: https://appsto.re/it/dVx-5.i

Per Android smartphone e tablet da Google Play Store: http://goo.gl/FHkIhp

No tags for this post.

Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneBarriere ArchitettonicheBlindsight ProjectDiritti dei disabiliHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie dalle Associazioni Partner

008 di Blindsight : una app gratuita per segnalare l’inciviltà!

app-008-blindsight

Ti trovi davanti una barriera? Subisci una discriminazione, o un’ingiustizia? Ti accorgi che c’è qualcosa che non va nella tua città e bisogna segnalarlo a chi di dovere?

app-008-blindsightDa oggi puoi agire segnalandolo anche all’Associazione Blindsight Project, comodamente da una App gratuita per sistemi Google Android e Apple iOS.
Nel menu seleziona la voce “Invia segnalazione 008″.

Puoi inviare foto, video, testo: tutto questo materiale sarà selezionato e inviato alle forze dell’ordine, associazioni difesa consumatori, ecc..

Per ulteriori informazioni: http://blindsight.eu

No tags for this post.

Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneHome pageItaliAccessibile NotizieTorino

Turismo accessibile, arriva “ToTo4All”, mappa interattiva del centro di Torino

torino

Una semplice app per cellulare che promette di rivoluzionare il turismo accessibile nella città di Torino. Si chiama “ToTo4All”, sigla che sta per “Torino tour for all”, ed è una mappa interattiva compatibile con dispositivi apple e android e scaricabile gratuitamente da Itunes e Google play. A realizzarla, per conto della fondazione Crt, è stato un team di sviluppatori che ha individuato 30 punti di interesse nel centro storico di Torino, disegnando così un itinerario percorribile in circa tre ore e mezzo. Lungo il quale, “oltre a monumenti e siti archeologici, – spiega la responsabile Anna Follo – è possibile visitare luoghi come botteghe o caffè storici, che sono tipici di questa città e possono essere fruiti anche attraverso l’udito o l’olfatto, offrendo dunque un’esperienza sensoriale a tutto tondo”.

torinoIl funzionamento dell’applicazione è quanto di più intuitivo: dalla schermata principale è possibile scegliere tra quattro sotto-menù, dedicati a non vedenti, ipovedenti, non udenti e disabili motori. Fatto questo, si potrà a selezionare uno dei tre itinerari disponibili, che si sviluppano nelle zone di piazza San Carlo, via Po’ o del Quadrilatero romano. In base al tipo di disabilità selezionata, l’applicazione offrirà indicazioni su misura per ognuno dei percorsi, con una dettagliata descrizione di chiese, strade piazze, edifici ed esercizi commerciali storici.

A fare la differenza rispetto ad altre applicazioni già in circolazione è, secondo Follo, “la completa integrazione tra varie forme di disabilità”. “Oltre a essere totalmente privo di barriere architettoniche – continua – ognuno dei punti d’interesse mappati è dettagliatamente descritto attraverso un sintetizzatore vocale e un sistema di sottotitolazione Lis, entrambe presenti nell’applicazione accanto alla descrizione testuale”. L’itinerario, inoltre, è suddiviso in tre micro percorsi da circa un’ora ciascuno, “in modo da permettere anche alle persone più anziane di visitarlo senza affaticarsi eccessivamente”.

Realizzata con la collaborazione dell’Istituto italiano per il Turismo per tutti, la Consulta per le persone in difficoltà e l’Ufficio per il turismo di Torino e provincia, “ToTo4all” è parte della Lega delle città storiche accessibili, un progetto internazionale che ha l’obiettivo di promuovere l’accessibilità nei centri storici delle città europee. Al progetto, oltre a Crt, aderiscono dieci fondazione che hanno realizzato progetti a Torino, Avila (Spagna), Mulhouse (Francia), Viborg (Danimarca), Sozopol (Bulgaria) e Lucca. (ams)

Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneHome pageItaliAccessibile NotizieTecnologia e Accessibilità

Polizia presenta ‘SOS Sordi’: una app per rendere più autonomi i non udenti

app-sos-sordi

Il 24 febbraio 2015 a Frosinone presso il Museo delle Auto della Polizia di Stato, si è tenuta la conferenza stampa per la presentazione del “Progetto SOS SORDI”, progetto promosso dall’Ente Nazionale Sordi e condiviso con la Direzione Centrale per gli Affari Generali della Polizia di Stato, con l’obiettivo di rendere accessibili i servizi di emergenza alle persone sorde mediante l’utilizzo dell’applicazione SOS SORDI, che ha ottenuto recentemente anche il patrocinio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

app-sos-sordiPer la sua importanza, l’iniziativa ha beneficiato del rilevante contributo dell’ ACI Global al fine di estendere il servizio in modo integrato anche all’emergenza stradale. L’app è scaricabile gratuitamente su smartphone e tablet con sistemi iOS e Android.

All’incontro di presentazione sono intervenuti: il Primo Dirigente della Polizia di Stato dr.ssa Milena D’Arienzo, i Direttori Tecnici della Polizia di Stato dr. Maurizio Daven e dr. Rosario Prezioso, referenti del progetto per la Direzione Centrale Affari Generali della Polizia di Stato, e i sigg. Questori di Roma – dr. Nicolò Marcello D’Angelo, Frosinone – dr. Filippo Santarelli, Latina – dr. Giuseppe De Matteis, Rieti – dr. Gualtiero D’Andrea e Viterbo – dr. Lorenzo Suraci.

Per l’ENS hanno presenziato il Presidente Nazionale dr. Giuseppe Petrucci, il Responsabile di progetto Consigliere Cav. Giuseppe Corsini, il Segretario Nazionale Avv. Costanzo Del Vecchio, il Presidente del Consiglio Regionale ENS Lazio Cav. Vincenzo Mastrodomenico e i Presidenti delle Sezioni Provinciali ENS presenti sul territorio laziale.

Per scaricare l’App su sistemi Android clicca qui

Per IOS, iPhone, iPad e iPod touch clicca qui

Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneBrailleHome pageItaliAccessibile NotizieTecnologia e Accessibilità

iBrailler Notes l’App che permette di scrivere in braille su iPad

braille

brailleAnche per i non vedenti è ormai possibile scrivere e fare ricerche sull’iPad. Un’applicazione sviluppata dall’ingegnere di Stanford Sohan Dharmaraja, e battezzata iBrailler Notes, permette infatti di utilizzare lo strumento senza difficoltà. E’ sufficiente mettere le dita, escluso il pollice, sullo schermo e la tastiera si posiziona (e si riposiziona se si cambia appoggio) intorno agli otto polpastrelli. Per cancellare è sufficiente tracciare un cerchio sullo schermo. L’applicazione riprende la maggior parte dei formati braille, quello scientifico, matematico e in più lingue. Inoltre la App consente anche l’accesso veloce a Google, proponendo i risultati delle ricerche in formato audio. L’applicazione, che è gratuita, potrebbe rappresentare una svolta anche economica per i non vedenti che non sarebbero costretti ad acquistare lettori e trascrittori di braille, costosi ma con funzioni più limitate.

Per maggiori informazioni http://www.ibrailler.com/

Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneHome pageItaliAccessibile NotizieTecnologia e Accessibilità

Vibetunes, l’app che permette ai sordi di “ascoltare” la musica

Vibetunes

VibetunesL’applicazione trasforma le canzoni e le melodie in vibrazioni che si alternano in base alle note, alla frequenza e alla loro combinazione. La prima musica contenuta nella playlist dell’app è la nona sinfonia di Beethoven.

Il suono di una sinfonia trasformato in vibrazione grazie a un app, Vibetunes, che consente ai sordi di “ascoltare” la musica sul proprio smartphone. L’idea di realizzare quest’applicazione è venuta agli organizzatori del Festival internazionale di musica classica e sinfonica di Cartagena, in Colombia. All’inizio cercavano un modo per permettere anche alle persone sorde di poter seguire dal vivo un concerto percependo la musica dell’orchestra. Ma mentre immaginavano come realizzare un “concerto inclusivo” nelle loro menti si è insinuata un’altra domanda: “Perché dover ascoltare la musica solo un giorno e non anche tutti i giorni?”. Così è nata l’idea di servirsi della tecnologia per creare un’app che potesse riempire di musica la giornata di una persona sorda. Grazie all’aiuto dell’agenzia Y&R hanno creato Vibetunes, un’applicazione scaricabile solo per il sistema operativo Android. Secondo i dati dell’organizzazione mondiale della sanità il 5 per cento della popolazione mondiale, 360 milioni in termini assoluti, è sorda o ha problemi legati all’udito.

Ma come funziona quest’app? Una volta scaricata sul proprio smartphone basta aprire l’applicazione e far partire la musica. A questo punto l’app trasforma le frequenze e le battute di una canzone in vibrazioni che vengono trasmesse permetteranno di individuare le note, il ritmo e le loro combinazioni. In questo modo si dà la possibilità a una persona sorda, tramite la percezione tattile, di “ascoltare” il battere e il levare del tempo e la complessità di una melodia o di un pezzo strumentale. La prima musica che si trova già scaricata all’interno della playlist è la nona sinfonia di Beethoven. Vibetunes può riprodurre canzoni di qualsiasi artista e genere. Non mancano piccoli miglioramenti da fare, come la qualità della “traduzione” dei vari passaggi dal sonoro al tattile ma di certo quest’applicazione dimostra quanto la tecnologia sia sempre più utile per abbattere barriere e facilitare la vita di un disabile. In futuro non è detto che anche altri festival possano usare un’app simile per realizzare “concerti inclusivi”, perché come dicono a Cartagena “la musica è per tutti”.

Fonte Redattore Sociale del 02-02-2015 di Dino Collazzo

Leggi tutto
Dimensione carattere
Designed by

best down free | web phu nu so | toc dep 2017

Advertisment ad adsense adlogger