ItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibile Privacy Policy
close

Eventi accessibili

Sport Disabili

dis-ABILITY RAID : Un “viaggio” ideale di sensibilizzazione ed accessibilità

Foto di gruppo accademy 4×4

di Tania Sabatino

dis-ABILITY RAID
dis-ABILITY RAID

La manifestazione dis-ABILITY, RAID, alla sua prima annualità, ideata ed organizzata da Stefano Selem e Letizia Mazzotta, si è svolta, dal 29 settembre al 2 ottobre, tra Stenico, Trento, il Lago di Garda e la Valtrompia, per concludersi a Gardone Valtrompia negli stabilimenti Beretta, main sponsor dell’iniziativa.

Franco Gussalli Beretta ha abbracciato immediatamente l’iniziativa, aprendo a tutti l’azienda di famiglia.

L’impegno assunto dall’Azienda Beretta, si pone su un piano di ideale continuità rispetto ad altri progetti in favore dell’universo della disabilità.

Tra gli altri, il recente affiancamento a dodici paratleti, alcuni dei quali protagonisti della Prova di Coppa del Mondo di Lonato, con l’obiettivo di supportarli nel raggiungimento dei loro obiettivi sportivi.

Parole d’ordine: professionalità e determinazione, le stesse che hanno permesso di vincere dieci Medaglie Olimpiche alle Olimpiadi di Rio 2016.

Inoltre, tre settimane fa è stato siglato lo storico protocollo d’intesa per un progetto di ricerca con l’Università degli Studi di Brescia e Brixia Accesibility Lab.

Il progetto, vede la collaborazione, il patrocinio ed il supporto, di un tris d’assi: Fabbrica d’Armi Pietro Beretta, FITAV e Centro Ricerche Camozzi.

Il traguardo prefissosi è quello di sviluppare le linee guida per l’accessibilità dei campi di tiro a volo allo scopo di promuovere questo sport a livello paralimpico e non solo. Lo studio riguarderà l’accessibilità degli immobili e delle piazzole di tiro nonché l’accessibilità “organizzativa”, di gestione degli spazi.

La serata finale è stata pensata come una festa della condivisione contribuendo a creare un clima amichevole, connotato dalla leggerezza e dalla gioia, in maniera tale che tutti potessero sentirsi “a casa”.

“Ognuno – ha sottolineato Letizia Mazzotta – ha dato il suo contributo per promuovere un cambiamento possibile di visione, non in quanto esperto ma in quanto ‘amico’ che crede in questa possibilità di cambiamento sociale a favore del miglioramento della qualità di vita di tutti”.

Altri sponsor che hanno permesso di dar vita all’iniziativa, sono: Johnson Tyco, Edil Fiorentini, CSN– Centro Sicurezza e Fiat Autonomy.

Un percorso, quello del dis-ABILITY RAID, che si è snodato attraverso luoghi fisici, ma anche e soprattutto all’interno di percorsi esistenziali per far conoscere e sensibilizzare sulla condizione delle persone con disabilità

Protagonisti in questa prima edizione le persone che hanno subito l’amputazione di un arto, i paraplegici e gli individui affetti da amelia agli arti inferiori alla guida di vetture ad elevata mobilità come i SUV, i crossover e i fuoristrada.

 I percorsi sono stati studiati ed attuati a livello tecnico e logistico da academy4x4 – Scuola Nazionale Guida Sicura Fuoristrada – che ha formato anche i drivers in uno speciale corso di guida calibratoi sulla tipologia di auto del “raid” – mentre FCA –  Fiat Chrysler Automobiles, è l’azienda fornitrice ufficiale dei veicoli del raid. Hanno patrocinato l’evento la Provincia autonoma di Trento, in particolare attraverso i progetti Ausilia e Muoversi, il Comune di Stenico, Coni e Cip (il Comitato Italiano Paralimpico) di Trento, il CSEN, il Centro sportivo-educativo nazionale, Almaca e la trentina Amicca Auto.

 Nevralgica la preziosa presenza della Forestale nei tratti sterrati del “raid”.

A essere protagonisti della serata finale, con cena di gala, ospitata dagli stabilimenti Beretta i piatti dello chef Carlo Cracco, che hanno fatto incontrare a tavola scienza, cuore e creatività, partendo dal presupposto che il cibo possa e debba essere veicolo di un miglioramento della qualità di vita e di percorsi educativi che partono dalla quotidianità.

Piatti semplici ed insieme molto particolari, che hanno mostrato come si possa mangiare buono e sano ogni giorno, scegliendo e mescolando gli ingredienti giusti. Le pietanze sono state accompagnate dai vini delle Aziende Agricole Gussalli Beretta.

Spazio al tema dei diritti delle persone con disabilità con l’analisi della Convenzione ONU, ratificata dall’Italia con la legge 18/2009, ad opera di Valentina Fasano , presidente dell’Associazione Italiana Adrenoleucodistrofia e Tania Sabatino, sociologa e dottore di ricerca in diritto ed Istituzioni Economico -sociali, che hanno sottolineato l’importanza dei concetti di un indipendenza possibile e legittima per ogni essere umano ma circolarmente l’inevitabilità dell’interdipendenza e la necessità di ampliare e modificare il concetto di produttività per costruire percorsi di reale consapevolezza e concorrere ad uno sviluppo sostenibile.

La cantante Numa, che nel 2015 ha realizzato, grazie al patrocinio dell’UNICEF, il progetto Promise Land (versione italiana “Noi siamo amore – Noi siamo Unicef) dedicato ai popoli in fuga, funestati dalla guerra e dalla violenza, ha sottolineato il potere guaritivo dell’amore veicolato dalla musica, permeata da uno spirito di fratellanza e solidarietà.

Elena Grosso, dottore in psicoterapia e ambasciatrice mondiale dello Yoga della risata ha evidenziato come questa disciplina, a base scientifica, sia utile nel portare grandi benefici a livello psicofisico anche in persone con disabilità.

Luisa Corna ha rapito il pubblico con la sua intensa interpretazione di Caruso.

All’evento, per il suo alto valore sociale, è stata assegnata la medaglia del Presidente della Repubblica.

Vicinanza e plauso all’iniziativa sono inoltre state espresse, attraverso una missiva, da Giovanni Malagò, presidente del Coni, che ha sottolineato come si tratti di un progetto avveniristico che risponde a una logica d’integrazione e di inclusione nel nome dello sport declinato attraverso l’espressione automobilistica; e da Luca Pancalli, presidente del Cip che ha evidenziato come si tratti di un ulteriore e importante passo avanti verso nella costruzione costante e dinamica di una modello di società fattualmente e concretamente inclusivo e di una cultura della “normalità” che lo sia nei fatti non solo nelle parole.

Leggi tutto
AccessibilitàApp SmartphoneEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieLecceMusei AccessibiliNotizie DisabilitàTecnologia e AccessibilitàTurismo Accessibile

Il Museo Storico MUST di Lecce presenta la app per i visitatori non vedenti

al-lavoro-su-una-scultura

Mediatori museali non vedenti e app dedicata: a Lecce il Museo Storico si visita “da un altro punto di vista”

Appuntamento venerdì 29 settembre con l’evento conclusivo del progetto sull’accessibilità che ha formato due mediatori museali non vedenti e realizzato una nuova app gratuita per il MUST – Museo Storico di Lecce

Museo Storico di Lecce
Museo Storico di Lecce

L’appuntamento è per venerdì 29 settembre alle 18.30 presso la Sala convegni del MUST – Museo Storico Città di Lecce con la presentazione di una nuova app mobile che favorisce la partecipazione attiva alla vita del museo da parte delle persone non vedenti.

È infatti questo l’obiettivo del progetto “Da un altro punto di vista”, che è stato ideato e sviluppato negli ultimi due anni dalle associazioni culturali leccesi LedA e Sinemò, con lo scopo di rendere maggiormente accessibili le collezioni permanenti del MUST.

È nato così un percorso laboratoriale di formazione di mediatori museali non vedenti, durante il quale sono state prodotte sei audio descrizioni relative alla storia del MUST e ad alcune delle sculture più importanti di Cosimo Carlucci, geniale scultore salentino.

Le audio descrizioni sono ora fruibili da tutti i visitatori proprio grazie a un’app mobile, che interagisce con un sistema di localizzazione indoor: all’interno delle sale, grazie ad alcuni trasmettitori bluetooth (beacons), i visitatori, identificati in tempo reale, ricevono delle notifiche sulla disponibilità di contenuti audio in prossimità delle opere.

“L’uso di audio descrizioni dedicate e beacons – spiega Davide Dongiovanni, uno dei volontari del progetto – aiuta in particolar modo i visitatori con disabilità visiva a essere più autonomi nella fruizione delle opere, ma indubbiamente l’app rappresenta un ottimo strumento per tutti gli utenti”.

L’app DAPV, sviluppata dalla startup leccese Arte Amica SC, è scaricabile gratuitamente sia per iOS [inserire se possibile il link https://itunes.apple.com/it/app/dapv-must-da-un-altro-punto-di-vista/id1266655222?mt=8, ndr] sia per Android [inserire se possibile il link https://play.google.com/store/apps/details?id=com.amica.museum, ndr]

Le attività di DAPV sono stare realizzate con il contributo del Comune di Lecce, nell’ambito delle azioni del SAC Terre di Lupiae.

Leggi tutto
AccessibilitàDiversamente AbiliEsperienze Accessibili di Maria StellaEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieMarina di Melendugno(Le)Notizie dalle Associazioni PartnerNotizie DisabilitàTurismo Accessibile

OLTRE OGNI LIMITE “ESTATE” , EVENTO SOLIDALE ED INCLUSIVO A “MARINA DI MELENDUGNO” (LE)

locandina oltre ogni limite

OLTRE OGNI LIMITE “ESTATE” , EVENTO SOLIDALE ED INCLUSIVO, IN PROGRAMMA SUL LUNGOMARE MATTEOTTI DI SAN FOCA “MARINA DI MELENDUGNO” (LE), IL PROSSIMO 29/07/2017

di Maria Stella Falco

OLTRE OGNI LIMITE “ESTATE” , EVENTO SOLIDALE ED INCLUSIVO, “MARINA DI MELENDUGNO” (LE)
OLTRE OGNI LIMITE “ESTATE” , EVENTO SOLIDALE ED INCLUSIVO, “MARINA DI MELENDUGNO” (LE)

Un mio amico, da qualche tempo, mi ha chiesto di scrivere un articolo su ItaliAccessibile per informare di un evento, all’insegna dell’inclusione e della solidarietà, che si svolgerà sul lungomare Matteotti di San Foca “Marina di Melendugno” (Le) il prossimo 29/07/2017. Sempre tempo fa, il mio amico mi ha inviato il comunicato stampa diffuso dagli organizzatori per l’occasione. Svariati impegni di studio, lavorativi e, soprattutto burocratici, mi hanno tenuta abbastanza lontana dal blog in questo periodo: quel comunicato è rimasto alla mail per qualche settimana; quasi allo scadere del tempo utile alla diffusione della notizia, eccomi qui a rimediare volentieri.

Riprendendo il famoso comunicato stampa, nell’intestazione, ho appena letto: Oltre ogni limite “Estate” “Sono gli eventi impossibili a rendere le cose straordinarie”: questo è un aforisma in cui credo molto, da tempo. Segue/ono una descrizione più dettagliata delle finalità dell’iniziativa; info “pratiche”.

Dopo il successo ottenuto nell’inverno 2016 nel Cinema Paradiso di Melendugno si è pensato di riproporre, con scenari diversi la giornata all’insegna della solidarietà. La manifestazione/serata di solidarietà prevede un varietà al quale parteciperanno artisti/eccellenze disabili e non del territorio salentino i/le quali saranno parte integrante allo staff organizzativo con l’unico fine di contribuire e sostenere l’iniziativa rivolta soltanto ad aiutare le famiglie meno fortunate del territorio melendugnese.

Questo evento benefico ha aperto il cuore degli Amministratori i quali ne hanno permesso col loro patrocinio la realizzazione. È un’iniziativa da riproporre, non solo ai melendugnesi, ma anche ai tanti turisti ogni estate numerosi in Salento, che vorranno partecipare affinché la solidarietà diventi cosa di tutti.

Per info: 3494718566 – Facebook: prolocomelendugno – Mail: prolocomelendugno@gmail.com

Un ultimo periodo per inviatarVi a leggere pure questi miei “vecchi” articoli:

http://www.italiaccessibile.it/esperienze-accessibili-san-foca-salento-italiaccessibile/

http://www.italiaccessibile.it/le-mie-spiagge-accessibili-del-cuore-in-puglia-di-maria-stella-falco/

In entrambi, ho segnalato la possibilità di “compiere” un’altra esperienza accessibile, sempre in San Foca, “Marina di Melendugno” (Le), e sempre d’estate!

Leggi tutto
AccessibilitàEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieTrentinoTurismo Accessibile

No Limits Pergine Festival. Spettacolo aperto accessibile

Pergine-festival-accessibile

Festival Pergine Spettacolo Aperto giunge alla sua 42esima edizione.

Pergine Festival accessibile Pergine Festival accessibile

Le chimere, mostri mitologici con corpi di animali diversi, sono ciò che meglio rappresenta la condizione lacerata dell’essere umano, la sua impossibilità a riconoscersi come creatura completa, capace di restituire un’immagine integra di sé. Una suggestione simbolica da cui Pergine Spettacolo Aperto trae spunto per esplorare senza pregiudizi una delle questioni attualmente più controverse: l’identità di genere.

Dal 7 al 15 luglio spettacoli, performance, talks, laboratori, installazioni e molto altro ancora animeranno il centro storico di Pergine Valsugana. Alla ricerca delle nuove chimere del mondo contemporaneo.

E quest’anno giunge alla sua sesta edizione il progetto No Limits, nato per rendere il festival più inclusivo e accessibile. Si consolida infatti la collaborazione con le organizzazioni del settore per rendere lo spettacolo sempre più aperto a diverse visioni, approcci e abilità.

I servizi predisposti includono una navetta da e per Trento con mezzi idonei anche al trasporto di persone con sedia a rotelle e un servizio di accompagnamento, una volta giunti a Pergine, al luogo dello spettacolo. Gli spazi del festival sono stati inoltre rilevati e le informazioni relative l’accessibilità predisposte per il programma cartaceo, il sito del festival e App gratuita “Trentino Accessibile”.

Tra le proposte dell’edizione 2017 segnaliamo quali spettacoli accessibili anche ad un pubblico non vedente, il nuovo lavoro (unica data prevista) di GIULIANA MUSSO Odiare Medea. Il sogno del patriarcato, uno studio teatrale in forma di lettura scenica; il report in forma di concerto Isola e sogna di ATELIERSI, e DragPennyOpera di NINA’S DRAG QUEENS, feroce riscrittura en travesti di The beggar’s Opera di John Gay, su cui si basa l’Opera da tre soldi di Brecht. La descrizione audio degli spettacoli è scaricabile dal sito del festival. Inoltre per DragPennyOpera sarà predisposta l’audiodescrizione dal vivo, con radioguide e auricolare forniti la sera stessa dello spettacolo.

La video-installazione Diario Blu (E) di TITTA COSETTA RACCAGNI e lo spettacolo Geppetto e Geppetto di TINDARO GRANATA (premio UBU2016 migliore novità italiana o ricerca drammaturgica, premio Hystrio-Twister 2017saranno dotati di sottotitolazione intralinguistica, mentre interpreti della Lingua dei Segni italiana saranno disponibili per Body swap, un progetto di Open Source Art realizzato dal gruppo internazionale di ricercatori BEANOTHERLAB, per la performance partecipativa Regenerators di FEDERICA CHIUSOLE e Happiness Calling la conferenza-spettacolo parte del progetto europeo A Manual on Work and Happiness. Venerdì 14 luglio sarà inoltre possibile effettuare una visita guidata della cittá Pergine e del suo castello in LIS.

Tra gli altri eventi accessibili a non udenti vi saranno anche Spazi per corpi in attesa di trasformazione di CLARA LUISELLI, Wordless di MONA MOHAGHEGHI e ME|3T di TOBIA ZAMBOTTI.

La collaborazione con le organizzazioni che lavorano nell’ambito della disabilità intellettiva, ha permesso anche il coinvolgimento di persone con disabilità nella realizzazione di elementi di arredo urbano.

Tutti i servizi elencati verranno forniti gratuitamente dal festival e possono essere prenotati telefonando al numero +39 0461 53 01 79 oppure inviando un’email a nolimits@perginefestival.it

Persone con disabilità hanno diritto al biglietto ridotto e l’omaggio per l’eventuale accompagnatore.

Per chi viene da fuori provincia è inoltre disponibile un pacchetto di quattro giorni con soggiorno in strutture attrezzate e visita alle attrazioni locali. Il programma è scaricabile dal sito del festival.

Il progetto No Limits è realizzato con la collaborazione di Anffas Trentino onlus, Coop. CS4, Ente Nazionali Sordi di Trento, Centro Franca Martini, Coop. HandiCREA, Coop. Senza Barriere, Coop. Vales, MART Museo d’arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto e con il suporto di Fondazione Pio Istituto dei Sordi.

Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili alla pagina Accessibilità del festival (https://goo.gl/hkkMYD).

Leggi tutto
AccessibilitàEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotiziePaestumTurismo Accessibile

Paestum, 2 luglio “Architetture senza barriere” al Tempio di Nettuno

architettura-per-tutti-paestum
“Architetture senza barriere” 2 luglio 2017
“Architetture senza barriere” 2 luglio 2017

Domenica 2 luglio appuntamento presso Porta Principale (nei pressi del Tempio di Nettuno) con “Architetture senza barriere”: visite guidate, in italiano e in inglese, nell’area del Santuario Meridionale (tempio di Nettuno e Basilica) per conoscere, da una nuova e più suggestiva prospettiva, l’architettura e il paesaggio che circonda l’antica città. Il percorso senza barriere architettoniche rende accessibile a tutti la Basilica, il tempio più antico di Paestum ore – 10:00, 12:00, 16:00 e 18:00. La prenotazione è consigliata e può essere effettuata al numero +39 0828811023 o alla mail: pae.didattica@beniculturali.it

Domenica 2 luglio tuffatevi nell’antica città di Paestum…ingresso gratuito per tutti e tante iniziative vi aspettano!!!

 11:00 e 16:00 appuntamento alla biglietteria del Museo con i Laboratori didattici “Dal mito al tempio” per bambini e ragazzi. Il laboratorio prevede di illustrare ai ragazzi le origini di Poseidonia-Paestum attraverso il racconto delle personalità che hanno contribuito a rendere importante e duratura la sua storia: le divinità e gli eroi del mito. Costo del laboratorio € 3,00, per ulteriori info e prenotazioni pae.didattica@beniculturali.it.

– 16:30 appuntamento alla biglietteria del Museo con “Il Sentiero degli Argonauti”: una piacevole passeggiata dai templi al mare attraverso un percorso tra archeologia, storia e paesaggio, sapientemente guidati da Legambiente. Il percorso, di facile percorrenza, è di circa 2 Km (si consigliano scarpe comode!!!) Per info Legambiente Paestum: Pasquale Longo3397850942 Roberto Paolillo 3663762044
– dalle ore 9:00 alle 10.00 e dalle ore 18.00 alle 19.00 appuntamento nell’area archeologica, nei pressi del Tempio di Nettuno per l’attività “Yoga nei templi”. Le lezioni si terranno esclusivamente su prenotazione. (Per info, costi e prenotazioni tel. 338/4777750 o scrivere ayogatempli@gmail.com).
Vi ricordiamo inoltre che, fino al 31 dicembre 2017- una nuova ed interessante mostra“Action painting rito & arte nelle tombe dipinte di Paestum”, vi attende al Museo. La mostra – curata da Marino Niola e Gabriel Zuchtriegel –  resterà aperta tutti i giorni dalle ore 8:30 alle 19.30 (ultimo biglietto 18:50); biglietto Museo, area archeologica e mostra € 10,00 – solo mostra €3,00. La prima domenica del mese il costo del biglietto per la mostra è di solo € 1,00.

Le iniziative si ripeteranno ogni prima domenica del mese, promosse dal MiBACT con ingresso gratuito per tutti!

 

Leggi tutto
Turismo Accessibile

HANDIAMO, PERTTUTTI”: 18 giugno a Giugliano scampagnata e presentazione del progetto

Handiamo-giugliano

L’associazione Handiamo, grazie al suo presidente Paolo Conte, ha iniziato la propria attività già nel 1999 occupandosi di turismo accessibile per tutti e comunicazione sociale attraverso la modalità cross-mediali.

Il 18 giugno 2017 dalle ore 11,00 a Giugliano della Campania, presso Fondo Italia, un parco accessibile e senza barriere con degli orti sociali, in Loc. Varcaturo, presenterà il progetto “HANDIAMO….PERTUTTI” con una scampagnata dove ognuno potrà fare un barbecue all’aperto in mezzo al verde. All’evento sono state invitate tutte le associazioni del territorio regionale affinché   si possa fare “rete” in modo che il turismo accessibile “PERTTUTTI” possa diventare un vero strumento di INCLUSIONE, perché la disabilità NON E’ UN PESO ma una importante risorsa.

Il progetto “HANDIAMO….PERTUTTI” si avvale di numerosi partner tra cui Gruppo FS spa che metterà a disposizione spazi in delle stazioni campane per creare eventi ed info point per promuovere la conoscenza di un turismo per tutti e con corner di prodotti tipici del territorio campano veicolati anche attraverso un portale di commercio elettronico.

Per ulteriori informazioni contattare l’associazione Handiamo a info@handiamo.it.

Leggi tutto
Teatro

10 e 11 giugno a Matera “Un Viaggio tra i Sensi”

Sassi-di-Matera

Sassi di Matera

Il 10 e 11 giugno 2017 a Matera sarà di scena il Teatro multisensoriale in Cattedrale con due opere teatrali tratte da racconti di Stefano Benni e Italo Calvino in una nuova dimensione. La vista abbandona la scena e lascia spazio agli altri sensi. Le parole si fanno più intense, i rumori più vividi, gli odori più forti ed in questa atmosfera ovattata ci ritroveremo immersi nella rappresentazione.

L’Evento promosso da I.T.R.I.A. – Comitato per la promozione culturale, interreligiosa ed accessibile e saranno presenti anche i fondatori di I.T.R.I.A., Don Valerio Pennasso (Direttore dell’Ufficio nazionale della CEI per i Beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto), Sharif Lorenzini (Presidente della Comunità islamica d’Italia), Rav. Dr.Umberto Avraham Piperno (Rabbino Emerito del Sud Italia).

L’ingresso all’Evento nelle giornate del 10 e 11 giugno è completamente gratuito.
E’ obbligatoria la prenotazione online che sarà disponibile sul sito http://www.itria.org

No tags for this post.
Leggi tutto
AccessibilitàDiritti dei disabiliEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieTurismo Accessibile

Associazione 2HE, IO POSSO… far festa una raccolta fondi a favore de La Terrazza “Tutti al mare!”

locandina_WEB_IOPOSSO_

ACCENDI UNA STELLA… e racconta come si realizzano i grandi sogni!

Torna per l’edizione 2017, la festa che rilancia la raccolta fondi a favore de «La Terrazza “Tutti al mare!”» a cura dell’Associazione 2HE

Io Posso...far festa Associazione 2HE
Io Posso…far festa Associazione 2HE

IO POSSO è la scritta che Gaetano Fuso, affetto da SLA dal 2014, ha voluto davanti al proprio letto: un incitamento a fronteggiare la malattia che diviene presto un impegno ad abbattere ogni forma di barriera fisica, mentale e sociale.

Nasce così, da un’idea di Gaetano, il progetto IO POSSO, supportato dall’associazione 2HE, che promuove iniziative tese a consentire, a chi è affetto da disabilità, di migliorare la propria qualità di vita, soddisfare i propri bisogni, realizzare le proprie aspirazioni e desideri.

Il progetto IO POSSO ha in poco tempo coinvolto tanti volontari, il cui numero continua a crescere in Italia e all’estero.

Grazie a questa comunità, IO POSSO ha centrato il primo obiettivo del suo ambizioso progetto, realizzando la «Terrazza”Tutti al mare!”», un accesso al mare attrezzato per ospitare disabili motori, sorto nella splendida cornice salentina di San Foca (Marina di Melendugno, Lecce).

 Per il terzo anno consecutivo, l’associazione di promozione sociale 2HE (Center for Human Health and Environment), nell’ambito del suo progetto IO POSSO, organizza “IO POSSO… far festa!”, un appuntamento immancabile di aggregazione con le realtà del territorio impegnate in ambito sociale e una giornata di incontro con i cittadini.

La festa si terrà domenica 30 aprile 2017 in Piazza del Sole a Calimera (LE) e dopo “Ogni petra àzza parìte” e “Ci vuole un fiore”, quest’anno guidati da un messaggio entusiasmante: “Accendi una stella”.

La manifestazione sarà l’occasione per conoscere meglio IO POSSO e il suo primo grande successo: «La Terrazza “Tutti al mare!”», un accesso attrezzato al mare per persone affette da Sla e altre disabilità neuromotorie e motorie, che sorge su spiaggia libera a San Foca (Marina di Melendugno), una delle più suggestive località del Salento che vanta il riconoscimento internazionale come Bandiera Blu (FEE) e le 5 vele di Legambiente.

La Terrazza, il cui progetto è stato presentato per la prima volta proprio durante la prima edizione del 2015 di “IO POSSO… far festa!” e la cui fruizione è totalmente gratuita, rappresenta un’eccellenza “made in Salento” grazie alla presenza di un box infermieristico attrezzato e del personale addetto all’assistenza (OSS, infermieri, bagnino e coordinatori della struttura) che permettono agli ospiti e ai loro familiari di trascorrere una giornata al mare in pieno relax e sicurezza, con le postazioni ombrellone appositamente studiate e la presenza di numerosi ausili per la balneazione a seconda delle diverse esigenze degli ospiti. I volontari di IO POSSO saranno presenti per fornire tutte le informazioni sul progetto e la sua realizzazione e per raccogliere i contributi di chi anche con un piccolo gesto deciderà di aiutarci per garantire l’apertura della Terrazza nell’estate 2017.

Tutte le attività organizzate (concorsi, stand, laboratori, attività sportive, esperienze empatiche, ecc…) saranno ispirate al tema stellare per affermare l’importanza del “puntare in alto” nel dedicarsi alla realizzazione di grandi e piccole “imprese” che rendano migliore la vita di tutti.

Tutte le informazioni e il programma dettagliato sono disponibili nella pagina dedicata all’interno del nostro sito www.ioposso.eu, e sul nostro profilo Facebook iopossoltreSLA.

 

Leggi tutto
Turismo Accessibile

I Battenti di San Pellegrino di Altavilla Irpina sarà accessibile ai disabili

battenti-san-pellegrino-altavilla-irpina-foto-di-Rina-Cerchione

di Gianluca Iandolo

Salve parlando sempre di cose belle il giorno 4 aprile con Pierpaolo Capozzi Presidente dell’Associazione ItaliAccessibile abbiamo partecipato alla conferenza stampa dell’evento: “Battenti di San Pellegrino di Altavilla Irpina: tra fede e spiritualità”tenutasi il 4 aprile presso il Circolo della Stampa di Avellino, in Corso Vittorio Emanuele II.

La conferenza è stata organizzata dal comitato“De Hirpinia Homines Novi” di Altavilla Irpina il sopraccitato comitato nato dalla voglia di un gruppo di giovani capaci e volenterosi del precitato paese della provincia Avellinese al termine di un percorso formativo-professionale denominato “Operatore di Marketing Culturale e del Turismo integrato” svoltosi ad Altavilla Irpina (Av). Il percorso ha voluto valorizzare i pregi e  l’impegno personale per tutelare e potenziare il territorio un pò come fecero ” homo Novus” (uomo nuovo in latino).

L’incontro ha voluto divulgare e promuovere l’importanza della  tradizionale processione dei “Battenti di San Pellegrino Martire” del 24 agosto (di ogni anno), che è un evento di spiritualità, fede, storia e tradizione. I protagonisti, (oltre mille persone che tramandando di generazione in generazione vestiti di bianco con una fascia rossa) per omaggiare il Santo Patrono di Altavilla  con ceri,fiori. La processione si svolge a piedi nudi fin dalle prime luci del mattino procedono nelle vie del paese ,il passo di essi è cadenzato dal suono dei corni fino a giungere verso il Santuario dei Santi Martiri Pellegrino e Alberico Crescitelli, giunti in chiesa si prosegue carponi uno alla volta con il viso quasi al pavimento fino a raggiungere l’altare per rinnovare il proprio voto. Vi sono sezioni di battenti in otto comuni della provincia Avellinese e Napoletana. Questo evento ha una molteplice valenza, arricchisce l’anima con l’autenticità del senso di appartenenza,della forte devozione alle tradizioni,valori e saperi locali.

Il comitato sta lavorando sulla accoglienza dei fedeli e turisti che giungeranno in treno alla stazione ferroviaria  con l’antico percorso di circa 4 km fatto a piedi dalle “scapigliate”per giungere in chiesa, una nota ancor più positiva è la volontà di rendere l’evento fruibile e accessibile a persone con disabilità e alle loro famiglie, e per questo è stata richiesta la collaborazione con ItaliAccessibile che da anni si occupa di rendere accessibili eventi e manifestazioni sul territorio.

INTERVENTI

Don Livio Iannaccone—Parroco di Altavilla Irpina

Mario Vanni—Sindaco di Altavilla Irpina

Palmiro Di Giovanni—Vice Priore Sezione di Altavilla Irpina

Fernanda Ruggiero—Consulente Marketing e Comunicazione Nuovi Turismi

Interventi fuori programma

– Teobaldo Acone Ambasciatore Ass. Città del vino

– Pierpaolo Capozzi Associazione ItaliaAccessibile

– Fiore S.Barbato Fotografo

– Pietro Rosato Presidente Pro loco di Altavilla Irpina

Leggi tutto
AccessibilitàBasilicataEventi accessibiliEventi Turismo AccessibileHome pageItaliAccessibile NotizieMateraNotizie DisabilitàTurismo Accessibile

“MateraMare”, itinerari e destinazioni accessibili. Il 17 marzo la presentazione

materamare

Il 17 Marzo presso la Fondazione LE MONACELLE e il 18 Marzo al Cinema Kennedy a Matera verrà presentato il progetto “MateraMare. Itinerari e destinazioni accessibili”.

 

MateraMare

Venerdì 17 Marzo alle 10:00 “Percorsi, Luoghi e Soste: l’accessibilità degli Itinerari storici per la valorizzazione del territorio”, un convegno con una scaletta articolata e con ospiti di alto profilo. Saranno illustrati i primi risultati del lavoro svolto in questi mesi fra Matera e i Mari della Basilicata: una piattaforma web di mappatura e rilevazione e i prodotti sviluppati (una mappa turistica e una cartolina visivo-tattile), ma soprattutto il metodo di lavoro adottato per affrontare il tema dell’accessibilità, presentando le possibilità e le condizioni di viaggio per visitare la Basilicata.

Nel pomeriggio ci saranno due tavole rotonde per gli addetti ai lavori, dove si discuterà di accessibilità dei siti Unesco e dei Metodi e delle Strategie per rendere la Basilicata un luogo accessibile e più vivibile, dando importanti spunti per la definizione delle strategie del Piano Turistico Regionale.

Sabato 18 Marzo sono previste visite guidate per i nostri ospiti (aperte a tutti) e tutta la bellezza accessibile di Matera.

In serata, al Cinema Kennedy alle ore 19:00 saranno presentati i risultati ottenuti dalle tavole rotonde del pomeriggio precedente, con spazio per dibattiti e scambi di opinione.
In chiusura, alle 20:30 ci sarà Not AcCESS, uno spettacolo semiserio con Dino Paradiso e Ivan Dalia: con ironia demoliremo le barriere dei luoghi comuni.

Qui di seguito il programma dettagliato.

Venerdì 17 Marzo 2017 – 10:00-13:30
Percorsi, Luoghi e Soste.
L’accessibilità degli Itinerari storici per la valorizzazione del territorio.
ORE 10:00 – 13:30 Fondazione “Le Monacelle”, Via Riscatto n. 9, Matera

Saluti Istituzionali: Raffaello De Ruggeri – Sindaco di Matera
Modera: Giovanni Ferrero – Componente Comitato promozione Sviluppo Turismo Accessibile MIBACT
Introduce: Patrizia Minardi – Dir. Regione Basilicata Uff. Sistemi Culturali e Turistici. Coop.ne Internazionale

Grandi Eventi e itinerari storici: occasioni per i territori
Paolo Verri – Dir.Fondazione Matera-Basilicata 2019
Massimo Tedeschi – Pres. Associazione Europea Vie Francigene
Aldo Patruno – Dir. Dip Turismo, l’economia della Cultura e valorizzazione del territorio

Gli Open data e le mappe open source: a cosa servono?
Francesco Piero Paolicelli – Consulente Opengov
Mimi Coviello – Architetto Paes. meson ro studio

OpenTourism
Laura Shiff – Dirigente Regione Emilia-Romagna – DG Economia della conoscenza, lavoro e impresa

Progettazione inclusiva metodi e pratiche
Eugenia Monzeglio – Architetto / Vice presidente Istituto Italiano per il Turismo per Tutti
Lucia Baracco – Architetto / Presidente lettura Agevolata Onlus / Venezia città per tutti
Cristina Amenta – Architetto / C-FARA / Coord. progetto “MateraMare” / Componente direttivo IsITT

Buone pratiche ed esperienze
Paola Casagrande – Dir. Ufficio Promozione Cultura Turismo e Sport Regione Piemonte
Danilo Ragona/Luca Paiardi – Viaggio Italia
Luca Petruzzellis – Pres. Ass. SassieMurgia / Socio IsITT

Conclusioni:
Marcello Pittella – Presidente Regione Basilicata

Sabato 18 Marzo 2017
Cinema Kennedy, Via Cappuccini n. 21, Matera

ORE 19:00
Condivisione dei risultati delle tavole rotonde: spunti per il Piano Turistico Regionale
Conclusioni: Patrizia Minardi

ORE 20:30
Dino Paradiso e Ivan Dalia
Not AcCESS
Spettacolo semiserio

Leggi tutto
Turismo Accessibile

Pisa Valdera Workshop sociale in collaborazione con il Progetto Viaggiare Disabili

pisavaldera-workshop
Pisa Valdera Workshop dal 10 al 13 marzo 2017

 

Un tour di 4 giorni, dal 10 al 13 marzo 2017, alla scoperta di Pisa, ma anche incontro tra domanda e offerta turistica nazionale e internazionale.

Dal 10 al 13 marzo verrà presentata , l’idea è di Freeway una società di comunicazione diretta da Dejan Uberti un giovanissimo studente di Lingue per la internazionale e d’impresa all’Università di Siena, in collaborazione con l’Associazione l’Ancora con il progetto Viaggiare Disabili per la parte relativa al turismo sociale, sanitario ed accessibile.

Viaggiare Disabili è un progetto che nasce all’interno de L’Associazione L’Ancora ed ha lo scopo di promuovere ogni tipo di spostamento, per turismo, lavoro, sport, salute o altro.

Il Progetto Viaggiare Disabili nasce per informare su itinerari, bar, ristoranti, musei e strutture ricettive accessibili a Tutti (www.viaggiaredisabilitour.com).

l’evento ha l’obiettivo di far conoscere agli oltre 50 buyer, tra agenzie di viaggi, tour operator, giornalisti e blogger, provenienti da tutta Italia e anche da alcune nazioni europee, luoghi ad ora poco conosciuti e meno visitati dai turisti.
Il 10 marzo l’evento si aprirà con una conferenza aperta al pubblico, a cui prenderanno parte tutti i buyer, presso la Certosa di Calci, in cui si parlerà delle potenzialità turistiche della Valdera, e anche del forte impatto del turismo sanitario, grazie all’intervento del Prof. Mosca, che illustrerà il suo lavoro con la Fondazione ARPA.
Nei giorni seguenti, il gruppo di buyer sarà impegnato nella visita di alcuni musei di Pisa, della Certosa di Calci, e di altre realtà turisticamente interessanti, così da poter poi studiare pacchetti specifici che permettano al territorio di crescere, non solo come numero di visitatori, ma anche come indotto turistico per le imprese del settore sul territorio.
A questo scopo, il 13 marzo, si terrà una vera e propria Borsa del Turismo, dove i buyer potranno incontrare l’offerta ricettiva locale, stringere accordi e studiare nuovi pacchetti da offrire ai propri clienti.
Momenti di alta cultura grazie ai tour turistici organizzati ad hoc con visita presso il Museo Nazionale San Matteo, alla tenuta e alla Cantina Tenuta di Ghizzano o, ancora, alla Chiesetta di Santa Maria della Spina sul Lungarno.
Già numerose le adesioni di hotel, agriturismi e residenze storiche a questa giornata.
#pisavalderaworkshop
Per informazioni pisavalderaworkshop@gmail.com oppure cell 3774413323.

Leggi tutto
Autismo

Autismo: A Capodimonte (Na) il progetto “Un Bosco Reale per Tutti” un laboratorio botanico e palestra all’aperto

locandina
Il progetto “Un Bosco Reale per Tutti” a Capodimonte

Ai ragazzi autistici e alle loro famiglie per due domeniche al mese, a partire dal prossimo 5 marzo, il Real Bosco di Capodimonte garantirà laboratori botanici e palestre all’aperto oltre a offrire una visita al museo con cadenza mensile.

Il progetto realizzato dalle associazioni “Autism Aid onlus ” e “Famiglie in Rete” in collaborazione con “Napoli4all” è sostenuto dal CSV Napoli nell’ambito delle “ProgrammAzioni Sociali 2016”.
La scommessa è vivere il Parco e visitare il Museo di Capodimonte sviluppando un modello che includa i cittadini con “bisogni speciali”.
Per contatti 3426327019
Leggi tutto
AccessibilitàAutismoCinema AccessibileEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile Notizie

AsFF il festival cinematografico curato da ragazzi autistici al MAXXI di Roma

AS-Film-Fest-Maxii
 AS Film Fest MAXII Roma

Il 10 e l’11 dicembre 2016 si terrà a Roma, presso l’auditorium del MAXXI, Museo nazionale delle Arti del XXI secolo, la IV edizione di As Film Festival (AsFF) diretto da Giuseppe Cacace, il primo festival cinematografico internazionale realizzato con la partecipazione attiva di persone che si riconoscono nella condizione autistica e sindrome di Asperger: un vero festival internazionale di cinema e arti visive che si serve del cinema come strumento di inclusione sociale. Un festival uguale agli altri, però diverso.

AsFF promuove la cultura cinematografica riservando particolare attenzione a quei filmmaker che intendono il cinema come mezzo per esplorare e raccontare il sociale, come sguardo personale sul mondo e sulla quotidianità.

Sono tre le sezioni competitive: POINT OF VIEW, concorso per filmmaker internazionali; PUNTI DI VISTA rivolta ad autori italiani; ANIMATION NOW! concorso internazionale di cinema d’animazione. il cinema per raccontare la condizione autistica è il tema della vetrina non competitiva RAGIONEVOLMENTE DIFFERENTI.
Accanto a queste, due sezioni collaterali:

– ASFF LABS ovvero l’arte, la cultura e la tecnologia per promuovere l’inclusione di persone neuro-diverse. Saranno ospiti di ASFF: gli ideatori di ASPIE RADIO ovvero la radio secondo i giovani con sindrome di Asperger; i curatori di ASPIE KIT, uno strumento per apportare maggiore consapevolezza sull’autismo nelle scuole; lo staff di BARIKAMA’, cooperativa gestita da ragazzi africani che hanno preso parte alle rivolte di Rosarno contro lo sfruttamento dei braccianti agricoli, e che organizzano tirocini formativi per giovani nella condizione autistica.

– INCONTRI E LETTURE con i protagonisti del cinema che si raccontano al pubblico presentati e intervistati dai ragazzi. Saranno presenti: Vinicio Marchioni, Milena Mancini, Pierpaolo Palladino, Vinicius Saramago, Meagan Arnold, Pino Calabrese che leggerà brani dal romanzo Il richiamo dei Simili di Anna Marascotti, illustrato da Bianca Corradi, giovane illustratrice nella condizione autistica.
La selezione, a cura dei ragazzi nella condizione autistica dell’associazione NOT EQUAL, ha messo in evidenza differenti temi oltre all’autismo: immigrazione, integrazione, razzismo e terrorismo con un occhio particolare a bambini e adolescenti che vivono in contesti difficili. Risultato: un palinsesto ricco di cortometraggi di finzione e di animazione provenienti da tutto il mondo con numerose anteprime mondiali.
La giuria che assegna i premi al miglior corto internazionale e al migliore italiano è composta da Anna Maria Pasetti (critico cinematografico Il fatto quotidiano), Antonietta de Lillo (regista), Cristiana Paternò (giornalista), Emanuele Rauco (critico mymovies), Agostino Ferrente (regista).
La giuria che assegna il premio CONFRONTI, Cinema come rappresentazione del sociale è composta dalla redazione della rivista Confronti e da Giuliano Montaldo (regista), Lella Costa (attrice), Benedetta Tobagi (giornalista), Steve Della Casa (critico cinematografico).
Il premio al miglior cortometraggio d’animazione è assegnato tra gli altri da Davide De Cubellis (illustratore, fumettista e storyboard artist), Daniele “Dandaddy” Babbo (regista), Paolo Bassotti (Scrittore), Ivan Corbucci (montatore e regista), Gabriele Pierro (art director e audio visual designer), Elena Testa (responsabile dell’ Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa IVREA), Lorenzo Tomio (compositore e musicista), Federico Baciocchi (art director).
Il premio al miglior cortometraggio internazionale è assegnato dai circoli della FICC, Federazione Italiana Circoli del Cinema.

Leggi tutto
Donne e disabilitàEventi accessibiliGiusy VersaceHome pageItaliAccessibile NotizieSport Disabili

Giusy Versace lancia la “Happy Run for Christmas” a Reggio Calabria

locandina-happy-run2
Domenica 11 dicembre a Reggio Calabria torna la corsa della felicità in versione natalizia ideata dall’atleta paralimpica
Happy Run 2 Giusy Versace
Happy Run 2 Giusy Versace

Dopo un anno di pausa, domenica 11 dicembre torna sul lungomare Falcomatà di Reggio Calabria la “corsa della felicità” in versione natalizia, ideata e promossa da Giusy Versace e dalla sua associazione Disabili No Limits Onlus, per sensibilizzare i cittadini sulle tematiche dell’handicap e per correre insieme, uniti e senza limiti e diversità. La “Happy Run for Christmas” rientra, infatti, nel calendario di eventi organizzati dal Comune per celebrare il Natale. Al fianco di Giusy Versace l’attore e comico reggino Giacomo Battaglia da sempre amico della Happy Run e slogan dell’’evento è il motto “”Tutti insieme per regalare un sorriso””.

La manifestazione sarà come sempre una grande festa per grandi e piccini che animerà Piazza Indipendenza, dalle 9 alle 13. Alle 9 apriranno i gazebo per il ritiro dei pacchi gara e, i campi prova delle discipline paralimpiche. Alle 11 è prevista la partenza della corsa-camminata che vedrà correre e camminare assieme bambini, famiglie, appassionati, persone disabili e da quest’anno anche gli amici a 4 zampe. Il percorso sarà di circa 4 km e percorrerà tutto il lungomare Falcomatà fino alla stazione Centrale, per poi tornare indietro. In coda alla corsa, un Babbo Natale in bicicletta accompagnerà gli ultimi concorrenti. A mezzogiorno inizieranno le premiazioni e saranno premiati: il primo uomo, la prima donna, il primo bambino e il primo cane al traguardo. Inoltre, i cinofili potranno trovare stand delle diverse associazioni di tutela animali e chi vorrà potrà adottare un cane.

Come nel 2014, la Happy Run sarà arricchita da una serie di eventi di promozione dello sport paralimpico per avvicinare e far conoscere al pubblico le discipline dello sport per le persone disabili. Dalle 9 alle 11, in Piazza Indipendenza, sarà possibile provare il tiro con l’arco, il tennistavolo, il sitting volley e il basket in carrozzina e, novità di quest’anno, l’hockey su ghiaccio grazie alla pista allestita dalla Polisportiva dilettantistica Reghium.

Il costo dell’iscrizione è di 5 euro e dà diritto ad uno zainetto colorato contenente gadgets offerti dagli sponsor, una t-shirt, il pettorale e il cappellino rosso di Babbo Natale. Anche quest’anno i fondi raccolti dalle iscrizioni saranno destinati all’acquisto di ausili per uno o più disabili del territorio calabrese che vogliono iniziare a fare sport.

Le iscrizioni sono già aperte ed è possibile acquistare pettorale e pacco gara direttamente dal sito ufficiale www.happyrun.it.

“La Happy Run non poteva mancare un altro anno – commenta Giusy Versace – lo scorso anno per i miei impegni sportivi non sono riuscita ad organizzarla, ma quest’anno la corsa della felicità non poteva mancare perché la gente è affezionata a quest’evento e risponde sempre con grande entusiasmo. Organizzarla in occasione del Natale sarà ancora più suggestivo e divertente. Anche quest’anno – prosegue la Versace – promuoveremo diverse discipline sportive paralimpiche per consentire ai ragazzi disabili di avvicinarsi allo sport, e al pubblico di conoscere le attività per persone disabili. D’altronde la Happy Run è nata proprio per fare uscire le persone disabili da casa, creare un momento di integrazione sociale e per raccogliere fondi per acquistare e donare ausili

La Happy Run è organizzata con il patrocinio della Regione Calabria, il Comune di Reggio Calabria, il C.O.N.I Regionale Calabria e il C.I.P Calabria.

Main sponsor dell’iniziativa è PMG Italia Spa (Progetto mobilità garantita), azienda impegnata nell’adattamento di veicoli per trasporto di persone disabili.

Leggi tutto
AccessibilitàEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieMusei AccessibiliPercorsi SensorialiTurismo Accessibile

“Vedere e parlare con le mani” presentazione al Museo della Ceramica di Mondovi'(Cn)

museo-ceramica-mondovi

In occasione della “Giornata Internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità” il Museo della Ceramica di Mondovì presenta il nuovo percorso multisensoriale creato all’interno del Museo.

Museo Ceramica Mondovì (CN)
Museo Ceramica Mondovì (CN)

Venerdì 2 dicembre dalle ore 14,00 si parlerà di arte e comunicazione con i disabili sensoriali al Museo della Ceramica di Mondovì.
La Fondazione Museo della Ceramica di Mondovì ha realizzato un percorso multisensoriale accessibile per valorizzare l’eccellenza del patrimonio artistico e storico conservato, diffondendo allo stesso tempo la cultura dell’inclusione.
Il progetto “Vedere e parlare con le mani”, si rivolge a tutti i cittadini, con particolare attenzione a chi, a causa di disabilità sensoriali, ha delle difficoltà a cogliere la bellezza e la forma di oggetti. Un progetto in grado non solo di ampliare l’offerta turistica monregalese, ma di dare anche un impulso positivo alla diffusione del turismo accessibile.
Il tema della Giornata internazionale di quest’anno sarà “Il raggiungimento di 17 Obiettivi per il futuro che vogliamo” compresi quelli relativi alla tecnologia, all’ambiente fisico, dell’informazione e della comunicazione (TIC).

Ecco il programma di venerdì 2 dicembre:
– h. 14,15 Christiana Fissore, direttrice del Museo della Ceramica Lo storico patrimonio del museo diventa accessibile a tutti ;
– h.14,30 Simone Zenini, Presidente Sez. prov. Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Cuneo Il diritto alla cultura per le persone con disabilità visiva
– h.15 Anna Di Domizio, Associazione Interpreti LIS (Lingua italiana dei Segni) Strategie e tecniche di traduzione LIS in ambito museale;
– h.15,00 Rocco Rolli, Tactile Vision onlus “Le nuove forme della comunicazione multisensoriale nel Museo della Ceramica”;
– h.15,30 Visita del percorso museale

Leggi tutto
1 2 3 9
Page 1 of 9
Dimensione carattere
Designed by

best down free | web phu nu so | toc dep 2017

Advertisment ad adsense adlogger