ItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibile Privacy Policy
close

Diritti dei disabili

AccessibilitàAutismoDiritti dei disabiliDonne e disabilitàDora Una Voce per un AiutoHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie Disabilità

DORA UNA VOCE PER UN AIUTO – PUNTATA DEL 22 OTTOBRE 2017

dora-una-voce-per-un-aiuto-web-radio
DORA UNA VOCE PER UN AIUTO – PUNTATA DEL 22 OTTOBRE 2017 – WEB RADIO SOCIALE DIRETTA DA DORA MILLACI
Sondaggi Dr. Cisternino, poesia vincitrice Mini-concorso, Simposio a Roma AIMO (malattie rare della retina), corso a Napoli per infezioni respiratorie, autismo corso per strategie di intervento, autismo e la Casa di Peter Pan, seminario “Oltre la dislessia”, presentazione libro di Claudio Borghi, mese Spina bifida e evento conclusivo, primo soccorso cani, un mezzo per la libertà (progetto UILDM sez. Ottaviano), convegno sulla Distrofia Miotonica.

Ascolta “Puntata del 22 ottobre 2017” su Spreaker.

Leggi tutto
AccessibilitàDiritti dei disabiliDiversamente AbiliDocumentari DisabilitàFirenzeHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie DisabilitàPalermoRoma

“Nessuno può volare” un viaggio italiano di Simonetta e di George Hornby per comprendere la disabilità oggi

simonetta-agnello-george-

Il documentario “Nessuno può volare”, realizzato da Pesci Combattenti in in onda su laeffe Tv mercoledì 25 ottobre, trae spunto da alcune domande che Simonetta Agnello Hornby si pone sulla condizione di suo figlio George costretto da anni su una sedia a rotelle da una grave forma di sclerosi multipla.

Il documentario fa parte di un progetto più ampio, che comprende l’omonimo libro, uscito lo scorso 28 settembre, nonché un tour di incontri nelle principali città italiane. L’obiettivo generale è raccontare la disabilità attraverso la lente della cultura, dell’arte e della storia, intrecciandola con la propria storia familiare.

Prende infatti spunto da alcune domande che Simonetta Agnello Hornby si pone sulla condizione del figlio George: se non fossimo nel terzo millennio ma anche solo 100 o 50 anni fa, cosa ne sarebbe di lui? Cosa ne sarebbe delle persone disabili? E oggi, cosa significa essere disabile?. Un percorso fisico, intellettuale ed emotivo, tra imperfezione e bellezza, passando da Roma alla Galleria degli Uffizi di Firenze per arrivare dal mare blu ligure alle colline del Nord Italia.

Quindi hanno potuto confrontarsi con altre persone con disabilità che hanno saputo prendere il bello della vita come il nuotatore Roberto Valori, nato senza gambe e senza un braccio, campione paralimpico a Barcellona 1992 e attualmente presidente della FINP (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico); Filippo Tenaglia, programmatore informatico amante dello sport diventato non vedente a causa di una malattia; Simona Anedda,infaticabile viaggiatrice malata di Sclerosi Multipla, che le ha tolto l’uso delle gambe ma non la voglia di vivere e di scoprire il mondo; Manuela Migliaccio, bellissima ragazza amica di George che ha perso l’uso delle gambe in seguito a un incidente; Daniele Regolo, imprenditore di successo non udente dalla nascita e velista, impegnato nell’aiutare i disabili a trovare l’impiego adatto alle loro attitudini.

Il documentario è stato proiettato in anteprima nazionale mercoledì 11 ottobre presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli a Milano, alla presenza di Simonetta Agnello Hornby e di suo figlio George.

Leggi tutto
Diritti dei disabiliDonne e disabilitàDora Una Voce per un AiutoHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie Disabilità

DORA UNA VOCE PER UN AIUTO – PUNTATA DEL 15 OTTOBRE 2017

dora-una-voce-per-un-aiuto-web-radio


di Dora Millaci

Sondaggi. Poesia Mini-Concorso, Laboratorio teatrale per bambini Ass. Alta-Lena, Mostra fotografica “Delizie in bici”, X ed. Seminario educare alle emozioni, presentazione libro Noria Nalli (storie vere di disabilità), Presentaz. libro Nicola Pezzoli, Giusy Versace a Teatro, Corsi difesa personale per donne, Fondazione Telethon e Progetto Andare Lontano, Evento Bicinrosa per il tumore al seno

 

#bambini#malattierare#sclerosimultipla#tumorialseno#violenzasulledonne #GiusyVersace

 

clicca sul pulsante sopra per seguire la puntata

Leggi tutto
Accessibilità

Al via i Percorsi Formativi per Comunità Accessibili in Toscana

percorsi di comunità accessibili toscana
Percorsi di comunità Accessibili Toscana
Percorsi di comunità Accessibili Toscana

 

La Regione Toscana, attraverso il CRID (Centro Regionale di Informazione e Documentazione per l’Accessibilità) e in collaborazione con Anci Toscana, ha dato il via al progetto “Percorsi formativi per comunità accessibili”, per mettere a disposizione degli operatori del sistema toscano conoscenze e tecniche per la diffusione di una cultura delle disabilità su tutto il territorio regionale. Il progetto mira a promuovere e sostenere l’inclusione delle persone con disabilità, l’accessibilità per tutti, la partecipazione attiva nello sviluppo sociale, nonché a diffondere una nuova cultura della disabilità, fondata sul riconoscimento delle pari dignità e delle pari opportunità per tutti.

I corsi, che prenderanno il via dal 19 ottobre, hanno lo scopo di accrescere il livello di conoscenza delle problematiche connesse all’accessibilità e usabilità ambientale e al superamento delle barriere, per il raggiungimento dell’inclusione sociale e della vita indipendente. Sono destinati a dirigenti e funzionari dei Comuni toscani, settori sociale, scuola, cultura, casa, urbanistica; al personale delle Asl (incluse le commissioni di vigilanza) e degli altri livelli di governance territoriale; e ai professionisti che si interfacciano con la pubblica amministrazione: assistenti sociali, architetti, geometri, ingegneri.

Questi i 9 corsi di formazione, che si ripeteranno sulle sedi di Firenze, Pisa e Siena:
1) Accessibilità e qualità dell’abitare – durata 6 ore;
2) Strategie di design accessibile – durata 6 ore;
3) Piani urbanistici generali e di settore per l’accessibilità – durata 6 ore;
4) Il progetto urbano nella città accessibile – durata 6 ore;
5) La casa accessibile– durata 6 ore;
6) Le tecnologie a sostegno dell’accessibilità– durata 6 ore;
7) Progettare gli spazi a misura di anziano– durata 6 ore;
8) Progettare gli spazi per persone con disabilità– durata 6 ore;
9) Accessibilità nei front office e nelle biblioteche – durata 12 ore.

Il primo corso (Accessibilità e qualità dell’abitare) partirà a Firenze il 19 ottobre, a Pisa il 26, a Siena il 27. Le date successive saranno distribuite tra ottobre 2017 e marzo 2018.
Al termine dei corsi è previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione.
Le iscrizioni online aprono oggi, venerdì 6 ottobre.
Per informazioni e iscrizioni: http://lascuola.ancitoscana.it/notizie/2017/09/29/percorsi-formativi-per-comunita-accessibili/

Leggi tutto
AccessibilitàBarriere ArchitettonicheBeneventoDiritti dei disabiliHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie Disabilità

Quotidianità e Barriere Architettoniche: Convegno AITO 1 Luglio a Benevento

convegno-AITO-benevento

L’AITO Sezione Campania organizza con partenariato del Comune di Benevento il Convegno formativo  “Sfide occupazionali:quotidianità e barriere architettoniche”- Sabato 1 Luglio 2017 presso il Palazzo Paolo V. Parteciperà ItaliAccessibile.

Quotidianità e barriere architettoniche - Convegno 1 luglio 2017 Benevento
Quotidianità e barriere architettoniche – Convegno 1 luglio 2017 Benevento

L’Associazione AITO Sezione Campania (Associazione Italiana Terapisti Occupazionali), definita anche ergoterapia, e in inglese occupational therapy, è una disciplina riabilitativa che utilizza la valutazione e il trattamento per sviluppare, recuperare o mantenere le competenze della vita quotidiana e lavorativa delle persone con disabilità cognitive, fisiche, psichiche tramite attività. Si occupa anche dell’individuazione e dell’eliminazione di barriere ambientali per incrementare l’autonomia e l’indipendenza e la partecipazione alle attività quotidiane, lavorative, sociali.

L’obiettivo del congresso è quello di porre alla prova tutti gli individui che contribuiscono alla realizzazione di tali opere (architetti, ingegneri, geometri, imprese di costruzioni, politici, cittadini, professionisti sanitari, associazioni di categorie) come migliorare l’accessibilità cittadina.

Tra gli interventi degli specialisti e gli “addetti ai lavori”interverranno Dott. Michele Senatore Presidente AITO e Michele Cuozzo Presidente Aito Campania, Daniele Romano Presidente Fish Campania, Mariano De Luca Presidente Fand-Bn, Raffaella Masotta Presidente UICI di Benevento, Arch Carla Cuomo progettista per percorsi sull’accessibilità di edifici pubblici e privati.

Come ItaliAccessibile ((associazione che si occupa di turismo accessibile e accessibilità e notizie dal mondo della disabilità, accessibilità, sport disabili,viaggi accessibili) siamo stati invitati a partecipare con gli interventi di Pierpaolo Capozzi e Maria Venditti  per dare una testimonianza e degli spunti sulla accessibilità e la vivibilità della città di Benevento.

Quindi vi aspettiamo Sabato 1 Luglio presso il Palazzo Paolo V – Corso Garibaldi, 147 a BENEVENTO !

Leggi tutto
Diritti dei disabiliFISHHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie dalle Associazioni PartnerNotizie Disabilità

Conferenza di Consenso sulla segregazione delle persone con disabilità promossa dalla FISH Onlus

fish-liberare-segregazione-disabili

Conferenza di Consenso sulla segregazione delle persone con disabilità” promossa dalla FISHSi è conclusa la “Conferenza di Consenso sulla segregazione delle persone con disabilità” promossa dalla FISH con l’intento di restituire centralità ad un tema drammatico, troppo spesso considerato marginale o eccezionale: la segregazione delle persone con disabilità. È la prima volta che il movimento delle persone con disabilità lancia una sfida politica, culturale, scientifica, organizzativa sulla segregazione.

La prima sfida è immediata: in Italia persistono servizi e strutture residenziali dove le persone con disabilità e gli anziani non autosufficienti vivono in condizioni segreganti e subiscono trattamenti inumani e degradanti. Il consolidato sospetto che i fatti di cronaca, le indagini delle autorità competenti, le azioni penali rappresentino solo una minima parte delle situazioni vissute impone di chiedere a gran forza una immediata verifica e un impegno politico a chiudere e convertire queste strutture.

Sono 273.316 le persone con disabilità ospiti dei presidi residenziali socio-assistenziali e socio-sanitari. Oltre l’83% sono anziani non autosufficienti, che nella quasi totalità dei casi vivono in strutture che non riproducono le condizioni di vita familiari. Nel 2016, tra le violazioni penali più frequenti, l’Arma dei Carabinieri rileva 114 casi di maltrattamenti, 68 di abbandono d’incapace, 16 di lesioni personali e 16 di sequestro di persona.

Accanto a questa segregazione, brutale e conclamata, si rilevano altre modalità più subdole e ugualmente inumane pur senza che da ciò derivino condizioni di vita materiali degradanti, maltrattamenti e violenze. Sono gli ambiti in cui si ripropone la separazione, l’isolamento, la contrazione delle elementari libertà individuali. Servizi in cui prevale una concezione sanitaria e ospedaliera che trasforma chi ne è ospite in “paziente”, “malato” e non più persona con il diritto di vivere normalmente la sua vita e le sue relazioni interpersonali. E dalla Conferenza emerge come queste “residenze totali” siano in particolare rivolte alle persone con limitazioni di natura intellettiva o di salute mentale.

Attualmente i criteri di accreditamento delle strutture sono prettamente incentrati sui requisiti strutturali che non riescono a distinguere i servizi che lavorano per l’inclusione da quelli che si possono definire segreganti. Dalla Conferenza di Consenso emerge la convinzione che i criteri di accreditamento debbano invece riguardare sempre più processi interni alle strutture, focalizzati sulla personalizzazione dei progetti di vita, sui supporti, sulla interazione col territorio e le comunità locali. È ora di modificare anche le impostazioni “finanziarie” centrandole non sulla copertura delle rette e quindi sull’autoconservazione dei servizi stessi, ma orientandole alla definizione delle risorse necessarie alla realizzazione del progetto di vita della persona con disabilità, rendendo esigibile la libertà di scelta della persona con disabilità, favorendo la deistituzionalizzazione e la progressiva crescita dell’autonomia personale.

La Conferenza si chiude quindi con una certezza: si è aperto un cantiere con tre impegnative linee di azione: “liberare” il prima possibile le persone con disabilità che vivono in situazioni inumane e degradanti; individuare con certezza le strutture da ritenere segreganti e quindi da chiudere o convertire, ma anche delineare nuovi modelli inclusivi di servizi e sostegni per l’abitare.

Su questa terza linea di azione la qualificata giuria che ha supportato la Conferenza promossa da FISH ha apprezzato lo sforzo di individuazione dei rischi di segregazione degli attuali servizi residenziali. Ha però suggerito di proseguire nel lavoro di dettaglio rovesciandone la logica, ossia definire indicatori e check list che promuovano la qualità dei servizi per l’abitare, valorizzando il lavoro prodotto dall’Osservatorio Nazionale Disabilità e dalla recente Norma UNI 11010:2016 che fissa appunto indicazioni – finalmente aderenti alla Convenzione ONU – sui “Servizi per l’abitare e servizi per l’inclusione sociale delle persone con disabilità”.

Il lavoro ora prosegue innanzitutto a livello politico e istituzionale con richieste immediate e relative alle emergenze umane. In questo FISH confida di contare anche sul supporto del “Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale” che ha partecipato alla Conferenza annunciando un lavoro di studio e concreta verifica sul tema.

Prosegue anche l’approfondimento tecnico e scientifico su modelli organizzativi, criteri, elaborazioni, con la ricerca di un confronto più stretto anche con Regioni e Comuni.

Leggi tutto
Diritti dei disabiliHome pageItaliAccessibile NotizieLavoro & disabilitàNotizie Disabilità

VergissMeinNicht, Alto Adige: un progetto crowdfunding di inclusione che aiuta i giovani “che vivono sul confine”

VergissMeinNicht

VergissMeinNicht (lett. nontiscordardime) è un progetto di inclusione che aiuta i giovani “che vivono sul confine” a trovare un posto nella realtà quotidiana e lavorativa della nostra società.

VergissMeinNicht
VergissMeinNicht

Si parla di persone definite “che vivono sul confine”, che pur non essendo con disabilità, non possono essere considerate alla pari di individui con un normale processo di sviluppo psico-fisico. Sono persone che sanno di essere “diverse” e che vivono male il fatto di non riuscire a stare al passo con i ritmi serrati del mercato del lavoro. Anche loro hanno bisogno di svolgere un’attività gratificante, di affrontare nuove sfide, di crescere.

Alla base di VergissMeinNicht c’è una storia molto personale. “In quanto genitori e amici di una giovane ragazza affetta da disabilità, abbiamo sperimentato il “buco nel sistema” sulla nostra pelle” approfondisce Regensberger, co-fondatrice della cooperativa. Da questo disagio, due anni fa, è maturata la decisione di costituire la cooperativa sociale quale nuovo modello di vita. Inizialmente con l’obiettivo di creare un posto di lavoro adeguato per persone in condizioni analoghe alla nostra. Nel laboratorio di cucito sono realizzati vestiti e oggetti di uso quotidiano da materiali pregiati. Anche su misura. Pezzi unici che nascono dalla collaborazione con artisti locali, note aziende tessili, case di moda e istituti di settore. Le creazioni sartoriali si distinguono per tagli semplici, un indosso perfetto e uno stile senza tempo.

Ora, VergissMeinNicht ha lanciato una campagna Crowdfunding sulla piattaforma Crowdfunding Alto Adige per finanziare i progetti futuri e garantire oggi come domani l’assistenza e l’accompagnamento professionale dei giovani “che vivono sul confine” da parte di pedagoghi sociali. Il traguardo economico di questa campagna è 9.000€. “La nostra speranza è che questa campagna ci aiuti anche ad accrescere la nostra visibilità e che incoraggi coloro che vivono una situazione analoga a seguire la propria strada” dice Regensberger.

Tutti gli interessati possono accedere al progetto su www.crowdfunding-altoadige.it e sostenerlo fino al 30 giugno. È possibile fare una donazione semplice o di ricevere in cambio al sostegno finanziario un prodotto di alta qualità che saranno realizzati dopo il termine della campagna. Per aziende c’è la possibilità di prenotare un box di regalo o regali promozionali per i propri collaboratori o clienti.

Leggi tutto
Dora Una Voce per un Aiuto

Dora una Voce per un Aiuto – Puntata del 7 maggio 2017

dora-una-voce-per-un-aiuto-web-radio

Dora una Voce per un Aiuto – Puntata del 7 maggio 2017

Web Radio Sociale di Dora Millaci @DoraMillaci

Sfilata semiseria per cani, Sindrome di Usher, Blind Verbal Behavior tiene un corso, Manifestazione Naz. UILDM, Walk Of Like Napoli 2017, poesia vincitrice Mini-concorso, presentazionee libro di Zoe Rondini “Nata Viva” autobiografico, autismo e scuola, Appello per centro Riabilitativo Santa Lucia, Seminario a Genova su Cyberbullismo, Firma petizione per Abramo Zampella. Sondaggi.

No tags for this post.
Leggi tutto
AccessibilitàDiritti dei disabiliEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieTurismo Accessibile

Associazione 2HE, IO POSSO… far festa una raccolta fondi a favore de La Terrazza “Tutti al mare!”

locandina_WEB_IOPOSSO_

ACCENDI UNA STELLA… e racconta come si realizzano i grandi sogni!

Torna per l’edizione 2017, la festa che rilancia la raccolta fondi a favore de «La Terrazza “Tutti al mare!”» a cura dell’Associazione 2HE

Io Posso...far festa Associazione 2HE
Io Posso…far festa Associazione 2HE

IO POSSO è la scritta che Gaetano Fuso, affetto da SLA dal 2014, ha voluto davanti al proprio letto: un incitamento a fronteggiare la malattia che diviene presto un impegno ad abbattere ogni forma di barriera fisica, mentale e sociale.

Nasce così, da un’idea di Gaetano, il progetto IO POSSO, supportato dall’associazione 2HE, che promuove iniziative tese a consentire, a chi è affetto da disabilità, di migliorare la propria qualità di vita, soddisfare i propri bisogni, realizzare le proprie aspirazioni e desideri.

Il progetto IO POSSO ha in poco tempo coinvolto tanti volontari, il cui numero continua a crescere in Italia e all’estero.

Grazie a questa comunità, IO POSSO ha centrato il primo obiettivo del suo ambizioso progetto, realizzando la «Terrazza”Tutti al mare!”», un accesso al mare attrezzato per ospitare disabili motori, sorto nella splendida cornice salentina di San Foca (Marina di Melendugno, Lecce).

 Per il terzo anno consecutivo, l’associazione di promozione sociale 2HE (Center for Human Health and Environment), nell’ambito del suo progetto IO POSSO, organizza “IO POSSO… far festa!”, un appuntamento immancabile di aggregazione con le realtà del territorio impegnate in ambito sociale e una giornata di incontro con i cittadini.

La festa si terrà domenica 30 aprile 2017 in Piazza del Sole a Calimera (LE) e dopo “Ogni petra àzza parìte” e “Ci vuole un fiore”, quest’anno guidati da un messaggio entusiasmante: “Accendi una stella”.

La manifestazione sarà l’occasione per conoscere meglio IO POSSO e il suo primo grande successo: «La Terrazza “Tutti al mare!”», un accesso attrezzato al mare per persone affette da Sla e altre disabilità neuromotorie e motorie, che sorge su spiaggia libera a San Foca (Marina di Melendugno), una delle più suggestive località del Salento che vanta il riconoscimento internazionale come Bandiera Blu (FEE) e le 5 vele di Legambiente.

La Terrazza, il cui progetto è stato presentato per la prima volta proprio durante la prima edizione del 2015 di “IO POSSO… far festa!” e la cui fruizione è totalmente gratuita, rappresenta un’eccellenza “made in Salento” grazie alla presenza di un box infermieristico attrezzato e del personale addetto all’assistenza (OSS, infermieri, bagnino e coordinatori della struttura) che permettono agli ospiti e ai loro familiari di trascorrere una giornata al mare in pieno relax e sicurezza, con le postazioni ombrellone appositamente studiate e la presenza di numerosi ausili per la balneazione a seconda delle diverse esigenze degli ospiti. I volontari di IO POSSO saranno presenti per fornire tutte le informazioni sul progetto e la sua realizzazione e per raccogliere i contributi di chi anche con un piccolo gesto deciderà di aiutarci per garantire l’apertura della Terrazza nell’estate 2017.

Tutte le attività organizzate (concorsi, stand, laboratori, attività sportive, esperienze empatiche, ecc…) saranno ispirate al tema stellare per affermare l’importanza del “puntare in alto” nel dedicarsi alla realizzazione di grandi e piccole “imprese” che rendano migliore la vita di tutti.

Tutte le informazioni e il programma dettagliato sono disponibili nella pagina dedicata all’interno del nostro sito www.ioposso.eu, e sul nostro profilo Facebook iopossoltreSLA.

 

Leggi tutto
Diritti dei disabiliDora Una Voce per un AiutoHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie Disabilità

Dora una Voce per un Aiuto – Puntata del 23 aprile 2017

dora-una-voce-per-un-aiuto-web-radio

Dora una Voce per un Aiuto – Puntata del 23 aprile 2017

web Radio Sociale di Dora Millaci

 

Dora una Voce per un Aiuto
Dora una Voce per un Aiuto

Incontri dell’Ass. Epilessia Roma Onlus, soggiorni estivi per persone disabili, bando di poesia per ricordare Francesca Voi, evento di beneficenza per aiutare la piccola Giulia, poesia vincitrice MINI-CONCORSO, presentaz. libro di Carlo Filippo Follis (amore e disabilità), progetto “La casa dei papà”, S.I.D.E.O. Onlus, ritorna CarrozzAbile la fiera a Marina di Carrara. Sondaggi

 

 

 
Listen to “Puntata del 23 aprile 2017” on Spreaker.

Leggi tutto
Diritti dei disabiliHome pageItaliAccessibile NotizieMax UlivieriNotizie DisabilitàSesso e disabilitàSessualità e disabilità

Sesso e disabilità : il parere di una persona con disabilità

disabilità-sesso

Io, persona con disabilità, favorevole all’introduzione, della figura dell’assistente sessuale per noi disabili.

di Domenico Foglia

Sesso e disabilità
Sesso e disabilità

Poco tempo fa ho fatto una chiacchierata, con un mio amico, affetto da una disabilità motoria (tetraparesi spastica) che mi ha detto: “Sai io sento il bisogno di scoprire la sfera sessuale, di ricevere baci e carezze da parte di una ragazza, ma mi rendo conto, (e questo crea in me tanto dispiacere, rabbia e soprattutto tanta amarezza) , che questo argomento, Sesso e Disabilita, in Italia, ma soprattutto al Sud , nei piccoli paesi, è ancora un tabù.

“Questa situazione, provoca in me una profonda tristezza, perché io credo che il sesso sia un diritto di tutti, e anche noi disabili essendo persone uguali ai normodotati, ne abbiamo diritto”.

Il ragazzo continua con me a parlare a ruota libera, essendo entrato in confidenza,  dicendomi: “io , ho cercato di parlare anche a casa di questo argomento, ma i miei genitori, ogni volta che tocchiamo questo argomento cambiano discorso dicendomi che io essendo “disabile” non posso fare sesso”.

Non ti nascondo, che io, per farmi passare il desiderio, quando sono da solo guardo film porno, e di notte quando sono a letto mi masturbo, e sogno donne nude , questi sogni mi causano delle pulsioni erotiche, non ho mai parlato di queste cose con i miei genitori perché mi vergogno, a volte è molto più facile parlare e aprirsi con le persone estranee, e non con i propri familiari.

Il ragazzo si è informato su questo argomento su internet e ha scoperto le battaglie di Max Ulivieri per l’introduzione della figura dell’assistente sessuale per disabili” in Italia attraverso il progetto “LoveGiver” e con una proposta di legge in Parlamento ancora non presa in considerazione e finita nel dimenticatoio burocratico.

Max Ulivieri attraverso il sito http://www.lovegiver.it/ ci spiega che:

L’assistenza all’emotività, all’affettività, alla corporeità e alla sessualità si caratterizza con la libertà di scelta da parte degli esseri umani di vivere e condividere la propria esperienza erotico-sessuale a prescindere dalle difficoltà riscontrate nell’esperienza di vita.

L’assistente sessuale è un operatore professionale (uomo o donna) con orientamento bisessuale, eterosessuale o omosessuale che deve avere delle caratteristiche psicofisiche e sessuali “sane” (importanza di una selezione accurata degli aspiranti assistenti sessuali).

Attraverso la sua professionalità supporta le persone con disabilitài a sperimentare l’erotismo e la sessualità. Questo operatore, formato da un punto di vista teorico e psicocorporeo sui temi della sessualità, permette di aiutare le persone con disabilità fisico-motoria e/o psichico/cognitiva a vivere un’esperienza erotica, sensuale e/o sessuale.

La nostra chiacchierata, si conclude, dicendo di essere molto grato a Ulivieri per la battaglia che sta portando avanti, e spera che anche in Italia, venga introdotta questa figura da non confondere con la prostituzione,  perché la disabilità deve essere un diritto di tutti e per tutti.

ItaliAccessibile cerca di far conoscere tutti i punti di vista su questo argomento, da parte delle stesse persone con disabilità, che tramite il blog possono esprimere liberamente i propri pareri.

Leggi tutto
Diritti dei disabiliDora Una Voce per un AiutoHome pageItaliAccessibile News @ltItaliAccessibile NotizieNotizie Disabilità

Dora una Voce per un Aiuto : Puntata del 9 aprile 2017

dora-una-voce-per-un-aiuto-web-radio

Dora una Voce per un Aiuto : Puntata del 9 aprile 2017

Web Radio di Dora Millaci

Appello per ricerca lavoro, III ed. Corri per mano, Convegno Naz. Assoepilessia Roma Onlus, Convegno Associazione Sindrome di Ondine, cercasi donatori per ADMO, poesia vicitrice MINI-Concorso, Presentazione libro di Claudia Saba (storia vera violenza sulle donne), Sensorial Dinner, un aiuto per Chiara malata di MCS, diritto in rosa per le donne vittime di traumi. Sondaggi

Leggi tutto
Diritti dei disabiliDora Una Voce per un AiutoHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie Disabilità

Dora una Voce per un Aiuto – Puntata del 2 aprile 2017

dora-una-voce-per-un-aiuto-web-radio

Dora una Voce per un Aiuto – Puntata del 2 aprile 2017

Web Radio di Dora Millaci

Giornata nazionale UILDM e il progetto “Giocando si impara”, concerto beneficenza contro tumori infantili, uova di Pasqua per ANFFAS, Bologna Children’s Book Fair, Cena sensoriale, Poesia vincitrice Mini-Concorso, presentaz. libro di Daniela Mastromatteo “Hope – gli occhi della speranza” , aperto nuovo CAD per malati distrofia muscolare, convegno a Genova per tumori alla mammella, Lilt GE e uova di Pasqua, Lilt e mezza maratona di Ge, cambio armadi e Opera San Francesco di Milano, Cinema a ruota libera. Sondaggi
Listen to “Puntata del 2 aprile 2017” on Spreaker.

Leggi tutto
Autismo

2 aprile 2017 Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo

giornata-mondiale-autismo

2 aprile 2017 Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo

Giornata Mondiale Autismo

Oggi 2 aprile ricorre la giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo ec il mondo si tinge di blu.
Tale giornata, sancita dalle Nazioni Unite nel 2007, ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla patologia autistica, nella speranza di contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone affette da autismo.

L’autismo è un disturbo del neurosviluppo caratterizzato dalla compromissione dell’interazione sociale e da deficit della comunicazione verbale e non verbale che provoca ristrettezza d’interessi e comportamenti ripetitivi. I genitori di solito notano i primi segni entro i due anni di vita del bambino e la diagnosi certa spesso può essere fatta entro i trenta mesi di vita. Attualmente risultano ancora sconosciute le cause di tale manifestazione, divise tra cause neurobiologiche costituzionali e psicoambientali acquisite.

Dall’Empire State Building di New York, la Willis Tower di Chicago, la CN Tower di Toronto, la Burjul MamlakahKingdom Tower di Riyadh in Arabia Saudita, alla Statua del Cristo Redentore a Rio de Janeiro in tutto il mondo si registrano eventi di solidarietà e sostegno alle persone autistiche e alle loro famiglie.

In occasione della campagna  #sfidAutismo, la Rai sosterrà la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo con la Fia (Fondazione Italiana sull’Autismo) una campagna di sensibilizzazione, di informazione e di raccolta fondi televisiva e radiofonica che permetterà di raggiungere nuovi obiettivi nella lotta all’autismo.

Ecco alcune iniziative italiane avviate dalla Fondazione e dai suoi soci:

IN TUTTA ITALIA
  • Circuito di eventi equestri di inclusione sociale Equi-blu: 28 centri equestri sparsi in tutta Italia realizzeranno gratuitamente una serie di eventi di avvicinamento al cavallo e attività ludico-ricreative integrate rivolte a tutti i convenuti, con particolare attenzione verso giovani e adulti caratterizzati da forme di autismo o da altre forme di disabilità. Le singole iniziative territoriali saranno coordinate tra loro e realizzate con lo scopo di stimolare al confronto tra le diversità in un clima informale e senza esclusioni.
PIEMONTETorino
Svariate le iniziative che vengono svolte in tre luoghi simbolo della Città: Piazza Castello, Mole Antonelliana, Reggia di Venaria.

  • Sotto la Mole Antonelliana saranno presenti con un gazebo informativo tutte le associazioni della città che si occupano di autismo e presenteranno tutte le loro attività. Alle ore 21 del 2 aprile tutta la popolazione abbraccerà la Mole Antonelliana colorata di blu e lanceranno palloncini con un messaggio scritto dai ragazzi autistici del Piemonte.
  • cinemautismo2016 *il cinema si tinge di blu* Torino, 1 – 4 aprile Cinema Lux | Cinema Massimo | Cecchi Point Hub Multiculturale Ingresso libero
  • 8 aprile ore 14.30 Convegno Asphi: Autismo—Scuola—Lavoro, Torino Salone Sermig Piazza Borgo Dora, 61
  • In Piazza Castello ci saranno concerti e spettacoli di magia per tutta la giornata;
  • Concerto di una band di ragazzi diversamente abili e autistici;
  • Interverranno personaggi di rilievo del mondo della politica, dello spettacolo e dello sport;
  • Esperienze artistiche, sportive e di lavoro di adulti con autismo” evento organizzato dalla Fondazione TEDA, la GAM, l’ASL To2 e Fondazione Arbor.

Biella
Gli eventi sono organizzati da Angsa Biella

  • 2 aprile ore 18.30 laboratorio musicale per bambini e ragazzi, a seguire aperitivo e poi concerto del Biella Jazz Club, presso Palazzo Gromo Losa, Biella Piazzo;
  • Saranno illuminate di blu la Torre di Palazzo Lamarmora e la facciata della nuova Biblioteca di Biella.

Cuneo e Mondovì 
Eventi organizzati dalla ASL, dall’Associazione Autismo Help eAssociazione Autismo e Società

  • 2 aprile Seminario a Cuneo
LOMBARDIAMilano
Eventi a cura di Angsa Lombardia

  • 2 aprile mattina: Oltre l’autismo, nuovi orizzonti: nell’Auditorium del Teatro Gaber di Milano (Pirellone) presenti il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ed altri rappresentanti delle amministrazioni pubbliche regionali e comunali, sono previsti interventi su varie tematiche, tra cui presentazione di un progetto sperimentale già finanziato dalla Regione, come modello e punto di riferimento per tutta la Lombardia.
  • 2 aprile mattina: presentazione di sperimentazioni realizzate secondo il modello della qualità di vita.
  • 2 aprile sera: Coro Incontrotempo (gospel & spiritual)
EMILIA ROMAGNABologna

  • 2 aprile dalle ore 15.30 tutte le famiglie si riuniscono in Piazza del Nettuno a Bologna con i Sindaci di Bologna e Provincia e autorità varie.Ci sarà il gazebo Angsa Bologna dove verranno proiettati i progetti in corso, verrà distribuito materiale informativo, ci sarà in trucca bimbi per i piccini e avremo anche la musica. Al calar della sera, la fontana del Nettuno si illuminerà di blu. Le famiglie, presenti con i loro bimbi e ragazzi “speciali” racconteranno le loro esperienze alla cittadinanza e come lo scorso anno alle TV locali. Ci saranno altre Associazioni di Autismo e l’Associazione d’arte Fontechiara di Tolè colorerà di blu tutta la giornata.
  • 2 aprile ore 8.15-12.15 ANGSA Bologna è invitata ai saluti di apertura dell’evento Week end di autonomia di Cà Bellocchio: un esempio di buone prassi per i Disturbi dello Spettro Autistico che si terrà a Bologna – IRCCS Ospedale Bellaria Pad. G II piano Aule B e C. Introduzione della Dott.ssa Paola Visconti – Responsabile Centro Disturbi dello Spettro Autistico IRCCS – Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna con i risultati del progetto di ricerca applicata presentati dalla Dott.ssa Magli Rochat Psicologa ricercatrice. Dopo la presentazione dei Week-end di autonomia da parte di Massimo Cremonini Responsabile della struttura di Cà Bellocchio ci saranno le riflessioni sull’esperienza e sui progetti per gli adulti della Dott.ssa Rita Di Sarro – Responsabile NPIA Servizi Specialistici Azienda USL di Bologna. Seguirà il colloquio con il pubblico.
  • A San Lazzaro di Savena (BO) presso il Circolo Ippico Gese, Aiasport Onlus nel week end 2/3 aprile, organizza in collaborazione con Equitabile e con Special Olympics Italia, la manifestazione Equi-blu già menzionata
  • A Comacchio, ore 16.30-18.30 iniziativa “ma il cielo è sempre più blu”, resa possibile grazie alla collaborazione con gli educatori della Cooperativa Sociale “Girogirotondo” di Comacchio, che offriranno il loro tempo e la lo passione per diffondere, a quanti vogliono ascoltare, un messaggio importante ovvero che “siamo tutti diversi e nessuno è inferiore”…. Proprio come ci ha insegnato Temple Grandin. Proporranno laboratori per grandi e piccoli, letture, giochi e tanto altro, ci sarà un breve momento formativo -. Informativo che i genitori “speciali” racconteranno attraverso le loro esperienze.
TOSCANAFirenze

  • 2 aprile Convegno Autismo e FuturoConvegno organizzato in collaborazione con il Dipartimento Salute Mentale, per il quarto anno consecutivo presso l’Auditorium dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Via Folco Portinari 5r Firenze. Il convegno conclude il secondo anno del progetto sostenuto da Ecrf Crescere Insieme – percorsi di socializzazione, autonomia, attività creative per adolescenti con disturbi dello spettro autistico (ASD), sostegno ai familiari. Associazione Ulisse Onlus
Roma

  • 2 e 3 aprile corso introduttivo al modello DIR aperto a genitori presso l’Opera Don Calabria di Via Soria 13. Il corso presenterà’ la teoria e gli apporti neuroscientifici e psicologici alla base del modello DIR con ampio utilizzo di materiale audiovisivo. >>
  • 2 aprile, 9:30 – 12:30 Tavola rotonda sul “Dopo di Noi” all’Auditorium San Paolo, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.
    Una legge sul «Dopo di noi» potrebbe colmare un vuoto di civiltà che riguarda più di due milioni di famiglie italiane, ma gli aspetti da valutare e considerare sono ancora molti. Tra i relatori: Davide Faraone, Sottosegretario di Stato del MIUR, Dario Ianes, Docente di pedagogia speciale, Università di Bolzano, Centro Studi Ericsson, Roberto Speziale, Presidente Nazionale Anffas onlus, Luigi Mazzone, Neuropsichiatra, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Fiorenzo Laghi, Docente di Psicologia dello Sviluppo, Università Sapienza di Roma Moderano il giornalista Gianluca Nicoletti, il neuropsichiatra infantile Stefano Vicari e il Prof. Federico Vigevano.
    Un’iniziativa di Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Istituto Superiore di Sanità e Aira.
  • 2 Aprile presso il Dipartimento di Pediatria e Neuropsichiatria Infantile della “Sapienza” Università di Roma e del Policlinico Umberto 1° in via dei Sabelli 108 Corso di formazione sull’Early Start Denver Model tenuto da Giacomo Vivanti aperto a tutti gli operatori sanitari, agli insegnanti e ai genitori.
  • 2 aprile, 18:00-23:00 evento WAAD Roma presso il centro sportivo Romulea in via Farsalo 21 (Metro A San Giovanni) con tavoli delle passioni, stand delle associazioni, DJ set e asperitivo; alle 20:00 triangolare di calcio fra Autistic Football Club, Psicologol Roma e Ricerca Precaria, si conclude con balli di gruppo.Comitato Promotore WAAD Roma: Associazione Asperger Pride, Gruppo Asperger Lazio onlus, ANGSA Lazio onlus, Cooperativa Garibaldi, Laboratorio di Neuroscienze Cognitive e Sociali – Sapienza Università di Roma, CulturAutismo onlus, Il Prisma, Tandem onlus, Giuliaparla onlus
  • 2 aprile evento di sensibilizzazione sul tema “autismo” che si svolgerà a piazza di Spagna a partire dalle ore 10.00 e fino alle ore 13.00.Con lo slogan della campagna lanciata da Autism Europe “Rispetto, accettazione, inclusione”, alla quale ANGSA ha aderito, volontari dell’associazione distribuiranno gratuitamente palloncini “BLU” (il colore dell’autismo), e volantini informativi per spiegare cos’è l’autismo e provare a far comprendere le esigenze delle persone coinvolte. Evento Organizzato da Angsa Lazio
CAMPANIANapoli

    • Non chiudere la porta alla conoscenza, accendi una luce blu” eventi presso l’auditorium e la Villa Comunale di Scampia;
    • a partire dalle ore 9.00 del 2 aprile, ci saranno due eventi paralleli e complementari:
      • giornata di studio scientifica per operatori sanitari e insegnanti presso l’Auditorium di Scampia
      • giornata ludica dedicata alle famiglie presso la Villa Comunale di Scampia.
        L’evento è patrocinato dal Consiglio Regionale della Campania, dal Comune di Napoli e dall’ASL Napoli 1, dall’ordine degli psicologi della Campania e organizzato dall’Istituto di Formazione Professor Lucio Vittoria di Napoli.
  • durante le notti del 1 e del 2 aprile, la fontana della villetta comunale si illuminerà di colore blui con il patrocinio del comune di Pozzuoli
  • PUGLIALecce
    Eventi organizzati da ANGSA Lecce e ANGSA Puglia

    • 2 aprile ore 19 Marcia con l’Autismo da Porta Napoli Lecce per un percorso nel centro storico sino a Piazza Sant’Oronzo dove si terrà un breve flash mob dei ragazzi della Compagnia di Musical della Piccola Luna di Salice Sal. ed il lancio di palloncini blu davanti al monumento de “Il Sedile” illuminato di blu.
      Angsa ha anche invitato tutti i Sindaci dei 100 Comuni della Provincia ad illuminare di blu uno dei loro monumenti.
    • 2 aprile ore 10.00 : corteo degli alunni della scuola primaria e secondaria di Andrano (Lecce) con arrivo in Piazza Castello, saluti del Sindaco, del Presidente della Cooperativa Sociale l’Adelfia , del Dirigente dell’Istituto  Comprensivo di Diso e la presenza di rappresentanti locali e delle associazioni Alba Mediterranea e  Adelfiautismo, i ragazzi della Comunità Educativa “Villa Ardena”, del C.D.S.R. “Enosh” Tricase.
      L’associazione A.S.D. Cavalieri del Salento con i cavalli, amici dei bambini, apriranno il corteo che sarà animato dalla banda Salento Funk Orchestra e l’artista di strada Daniela Rizzo.
      Mostra di pittura delle comunità educative della cooperativa l’Adelfia

    Canosa di Puglia

    • 2 aprile Marcia blu della solidarietà organizzata dal Comune con le scuole e le agenzie educative del territorio
    • 7 aprile laboratorio teatrale del centro Zenit dal titolo Carosello iIaliano presso il Teatro Comunale Lembo.

    Gioia del Colle (Bari)

    • 3 aprile incontro di sensibilizzazione per la Giornata Mondiale sull’Autismo. “Illuminiamoci di blu. L’essenziale é invisibile agli occhi..” Verranno trattate le seguenti tematiche: diagnosi, intervento, presa in carico della famiglia, lavoro di rete e trattamento. L’incontro è rivolto ai genitori, alle insegnanti, agli educatori e ai medici del territorio ed è organizzato dalla psicologa Orfino Vittoria e dalla psicologa Sara Buttiglione presso lo spazio Unotre, via Barba 13

    Bari e provincia

    • 2 aprile Gran galà di solidarietà per l’autismo presso la sala ricevimenti Plenilunio alla Fortezza di Mola di Bari. Protagonista della serata è la tematica de’ la ricerca della felicità, intesa come coraggiosa volontà di vivere col sorriso nonostante tutto! Il programma prevede anche esibizioni di Pizzica salentina, Ombre Cinesi, danza del ventre e musica dal vivo. La cena servita al tavolo per convenuti ed ospiti costituirà un momento di convivialità piacevole e rilassante, occasione di scambio e confronto genuino. Saranno presenti numerosi medici che si occupano di Autismo, nonché testimonial del mondo giornalistico, televisivo, dello spettacolo e sportivo locale. Padrino della serata sarà il cantante Joe Ontario, uno dei sette imitatori di Elvis Presley più noto al mondo, che omaggerà i convenuti con una lunga esibizione del suo repertorio. La serata ha anche una finalità di raccolta fondi; il ricavato,infatti, verrà utilizzato per supportare il progetto dell’Associazione di far partecipare una squadra di 10 atleti ai nazionali di nuoto Special Olympic che si svolgeranno in Basilicata 15-19 Giugno 2916 L’Evento è stato realizzato dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Nuoto “Vinci con noi”  che si occupa da anni di progettare percorsi di nuoto per le persone con autismo e con disabilità psicologica.
    • La Cooperativa Solidarietà organizza
      2 Aprile: Flash Mob organizzato in collaborazione con i Comuni, ASL.  Scuole e famiglie. I comuni che aderiscono:
      giorno 2 Aprile: Gioia del Colle in Piazza Plebiscito
      Noci p.zza Garibaldi
      Terlizzi P.zza Cavour
      Corato: P.zza Marconi
      Alberobello: Piazza del Popolo.giorno 1 Aprile:  Comune di Casamassima:  P.zza Aldo Moroinoltre aderiranno al Flash Mob: scuole di Bari, Modugno, Bitetto, Bitritto, Grumo Appula, Binetto, Acquaviva delle Fonti
    • 2 Aprile saranno illuminati i principali monumenti dei  Comuni di: 
Bari , Alberobello, Acquaviva delle Fonti, Binetto, Bitetto, Bitonto, Bitritto, Casamassima, Cassano delle Murge, Corato, Gioia del Colle, Grumo Appula, Modugno, Noci, Palo del Colle, Putignano, SAmmichele di Bari, Sannicandro di Bari, Terlizzi, Toritto e Turi.
    SICILIAPalermo

      • Fiaccolata del 2 aprile ore 21.00 Teatro e Piazza Politeama;
      • proiezione di video delle attività svolte dai ragazzi nei laboratori organizzati da associazioni dei genitori. Saranno presenti personaggi di rilievo del mondo della politica e dello spettacolo

       

      Siracusa
      Le iniziative sono realizzate dal Comune di Siracusa con ANGSA Siracusa e gli Istituti Comprensivi di tutta la città.
      • 2 aprile ore 17.00  Con gli occhiali giusti”: Racconti, testimonianze e storie per imparare a vedere l’universo che ruota attorno all’Autismo Salone Borsellino (Momento di confronto e testimonianze a più voci, anche attraverso la proiezione di video, atte a sensibilizzare la comunità all’inclusione e la comprensione della patologia)
      • 2 aprile ore 18.30 Un pensiero nel puzzle” Parole e pensieri dei bambini degli Istituti Comprensivi della città  Salone Borsellino (Presentazione opera d’Arte, i cui pannelli sono stati realizzati all’interno dei quindici Istituti Comprensivi della Città, al termine di un percorso di sensibilizzazione all’autismo attraverso l’arte e le parole)
      • 2 aprile ore 19.00 Mi illumino di blu per l’Autismo” Piazza Archimede (Accensione della Fontana di Piazza Archimede di Blu)
      Leggi tutto
      11RadioAccessibilitàDiritti dei disabiliEventi DisabilitàHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie DisabilitàPartner ItaliAccessibileRadio Partner

      Accesso Totale, la trasmissione dedicata alle disabilità su 11Radio

      accesso-totale

      Accesso Totale, la trasmissione dedicata alle disabilità su 11Radio

      Accesso Totale 11Radio

      Giovedì 30 marzo 2017 ritornerà su 11Radio, Accesso Totale, la trasmissione dedicata al “mondo” delle disabilità, dalle 16 alle 17.

      Si ripartirà con un format completamente nuovo: insieme all’avvocato Francesca Migliazzo, si parlerà di legislazione a favore delle persone con disabilità, un confronto in parallelo tra la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità e la legislazione italiana in tema di disabilità.

      Si può intervenire in diretta, attraverso skype all’account undiciradio, attraverso il quale potrete anche proporre voi le tematiche da approfondire.

      A condurre ci sarà come sempre Cristiano Bocci, eccellentemente coadiuvato da Daniele Angelelli in regia.

      Per accedere a 11Radio clicca qui

      Leggi tutto
      1 2 3 8
      Page 1 of 8
      Dimensione carattere
      Designed by

      best down free | web phu nu so | toc dep 2017

      Advertisment ad adsense adlogger