ItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibileItaliAccessibile Privacy Policy
close

Cinema Accessibile

Cinema Accessibile

Progetto Cinemanchio : I film accessibili alla Festa del Cinema di Roma

cinemanchio-accessibilita-cinema

Cinemanchio - Accessibilità cinema

Torino + Cultura Accessibile Onlus, Consequenze, Blindsight Project Onlus e RED hanno unito le loro esperienze e competenze per proporre il progetto CiNEMANCHìO Modello inclusivo per il cinema.
Queste Associazioni lavorano da alcuni anni a progetti che riguardano la resa accessibile del prodotto culturale, in particolare cinematografico, alle persone con disabilità della comunicazione, per rendere effettiva la Convenzione ONU del 2006 mediante buone pratiche di inclusione.
Quando si parla di disabilità della comunicazione si pensa a un bacino di utenza ristretto a pochissime persone giovani affette da disabilità sensoriali della vista e dell’udito, dimenticando che le persone anziane sono generalmente affette da presbiacusia, spesso (sopra tutto in Italia) non corretta da audioprotesi.
Si dimenticano inoltre le condizioni dello spettro autistico, che rappresentano una quota stimabile attorno all’un per cento della popolazione con difficoltà di comunicazione ancora maggiori e la disabilità comunicativa derivante da quella intellettiva, che riguarda il due per cento della popolazione giovane e adulta. La semplificazione del linguaggio utile per questi ultimi può migliorare l’accessibilità della comunicazione anche per soggetti a basso tasso di scolarizzazione, per gli stranieri (siano essi turisti occasionali o immigrati recenti) e persone con bisogni educativi speciali.

Per permettere alle persone con disabilità sensoriali la fruizione delle proiezioni in programma alla Festa del Cinema di Roma, che si terrà dal 26 ottobre al 5 novembre 2017, la Fondazione Cinema per Roma in collaborazione con i partner del progetto Cinemanchio presenterà due film con resa accessibile e due cartoni animati della Rassegna “Alice in città” con proiezioni Friendly Autism Screening, cioè sfruttando un particolare adattamento ambientale che consente la visione anche ai bambini con disturbi dello spettro autistico (in collaborazione con ANGSA).

I due film con resa accessibile per le persone con disabilità sensorialifruibili attraverso l’App MovieReading (che si consiglia di scaricare preventivamente all’entrata in sala) sono:

Drammatico – Venerdì 27 ottobre ore 20,00 – Villaggio del Cinema3 e Google Cinema Hall

Una questione privata (In concorso) di Paolo Taviani, Vittorio Taviani
Cast: Luca Marinelli, Valentina Bellè, Lorenzo Richelmy
“Over the rainbow” è il disco più amato da tre ragazzi nell’estate del ‘43. S’incontrano nella villa estiva di Fulvia, adolescente e donna. I due ragazzi sono Milton e Giorgio, l’uno pensoso, riservato, l’altro bello ed estroverso. Amano Fulvia che gioca con i sentimenti di entrambi. Un anno dopo Milton, partigiano, si ritrova davanti alla villa ora chiusa. La custode lo riconosce e insinua un dubbio: Fulvia, forse, ha avuto una storia con Giorgio. Per Milton si ferma tutto, la lotta partigiana, le amicizie… Ossessionato dalla gelosia, vuole scoprire la verità. E corre attraverso le nebbie delle Langhe per trovare Giorgio, ma Giorgio è stato fatto prigioniero dai fascisti…

Horror – Domenica 5 novembre h. 22.00 – Villaggio del Cinema3 e Google Cinema Hall

In un giorno la fine di Daniele Misischia
Cast: Alessandro Roja, Euridice Axen, Claudio Camilli
Claudio, un importante uomo d’affari, rimane bloccato in ascensore. Intrappolato in una gabbia di metallo, dovra fare i conti con qualcosa di disumano e aberrante. Roma e in preda al delirio, un virus letale sta trasformando le persone.

Le due proiezioni gratuite in Friendly Autism Screening che si terranno presso il Cinema dei Piccoli (Villa Borghese, Largo Marcello Mastroianni, 15) saranno:

Animazione – 2 novembre ore 18,00 – Ingresso gratuito

Pipì, Pupù, Rosmarina in Il Mistero Delle Note Rapite regia di Enzo d’Alò
(Voci): Giancarlo Giannini (Narratore), Francesco Pannofino (Lupo)
Qualcuno ha rubato le note musicali della partitura composta dal Mapà per il Grande Concerto di Ferragosto. Il Narratore, inseparabile voce amica dei tre piccoli e avventurosi Pipì Pupù e Rosmarina, affida loro il delicato compito di scoprire il colpevole dello scellerato furto e di recuperare dunque la musica, senza la quale non potrà essere eseguito il tanto atteso Concerto di Ferragosto.
E questo sarebbe un vero dramma per gli animali che abitano nel Bosco! I nostri tre impavidi amici non hanno indizi, sanno però una cosa molto importante: le note hanno vita propria e sono attirate dalla musica.
E cosa escogiteranno per far sì che tutta la partitura del Concerto di Ferragosto si ricomponga come per magia? Decidono di rappresentare tre grandi opere classiche con l’aiuto degli animali del bosco, nella speranza di veder arrivare le note tutte insieme, svelando così il grande Mistero del loro rapimento.

Animazione – 4 novembre ore 11,00 – Ingresso gratuito

Nut Job – Tutto molto divertente (Eventi Speciali) Regia Cal Brunker
Cast: Will Arnett, Katherine Heigl, Maya Rudolph, Bobby Cannavale, Jackie Chan, Bobby Moynihan
Il gruppo di roditori capitanato da Spocchia e dal topo muto Buddy è minacciato dal progetto del sindaco di trasformare il loro parco in un luna park.
I due guideranno la rivolta degli animali al ritmo di Andiamo a comandare e Spocchia troverà anche l’amore con la scoiattolina Andie.

Per maggiori informazioni visita www.cinemanchio.it 

#cinemaccessibile #Cinemanchio #FestadelCinemaRoma #italiaccessibile

Leggi tutto
AccessibilitàBarriere ArchitettonicheCinema AccessibileHome pageItaliAccessibile NotizieNotizie DisabilitàPartner ItaliAccessibile

Cinema a Ruota Libera – Segnalazione di Cinema Accessibili

cinema-a-ruota-libera

Cinema a Ruota Libera – Segnalazione di Cinema Accessibili

“Cinema a ruota libera” è un nuovo progetto rivolto alle persone con disabilità creato da Carlo Guglielmo Vitale, un disabile con la distrofia muscolare di Duchenne, stufo di non sapere, abitando a Roma, in quale sala a di un cinema potrà vedere un film.

Cinema a Ruota Libera – Cinema accessibili

ItaliAccessibile.it ha deciso di appoggiare questo progetto http://www.cinemaruotalibera.it/ chiunque può accedere alla pagina www.cinemaruotalibera.it/aggiungi-cinema e compilare un brevissimo modulo con le informazioni che ognuno possiede sul cinema accessibile che abitualmente frequenta. Via via che verranno fornite informazioni, il database diventerà sempre più grande ed aggiornato, creando così uno strumento utilissimo alle persone con disabilità ed accompagnatori.

Leggi tutto
Esperienze Accessibili di Maria Stella

ESPERIENZE CINEMATOGRAFICHE ACCESSIBILI: UNA “LETTURA” DI “FUGA DA REUMA PARK” E “MISTER FELICITÀ”

maria-stella-cinema

di Maria Stella Falco – Rubrica Esperienze accessibili

Durante questo periodo natalizio sono andata al cinema due volte: la prima per vedere il film di Aldo, Giovanni e Giacomo “Fuga da Reuma Park”; la seconda per vedere il film di e con Alessandro Siani, “Mister Felicità”.
Non ho apprezzato il film del trio, seppur attraverso la trama i comici abbiano cercato di “autocelebrare” il loro sodalizio artistico che dura da un quarto di secolo e di far riflettere, usando troppo i toni della parodia, su un tema importante: quello del destino che può capitare agli anziani non più autosufficienti, spesso abbandonati dalla propria famiglia in contesti socio-sanitari che, di per sé, possono alterare o limitare l’espressione della personalità di ognuno. Tant’è che oggi si discute della necessità, e si cerca di attuare, per gli anziani, quando possibile, un progetto di cura all’interno delle mura domestiche.
Seppur di tali temi è stata rappresentata una parodia, il risultato è stato suscitare, almeno negli spettatori con cui ho potuto confrontarmi, un’ilarità patetica, che “lasciava un amaro in bocca” e, dunque, non divertente.
Alessandro Siani, come regista e interprete dei suoi film, non mi ha deluso neanche quest’anno. Dopo “Si accettano miracoli”, degno di nota in questa sede oltre che per la sua trama complessiva (a cui si rimanda per necessità di sintesi) anche per la presenza di un personaggio non vedente (Chiara, la ragazza di cui Fulvio si innamora), il partenopeo emoziona con un lavoro cinematografico ben riuscito e gradevole.
A proposito della trama di “Mister felicità”, essendo il film in programmazione nei cinema fino all’11/1, non voglio anticipavi molto, ma mi sento di invogliarvi a guardare questo film: il lavoro, seppur in chiave “leggera”, seguendo i toni della commedia (ricca di rivelazioni inaspettate) e, dunque, suscitando spesso sorrisi, racconta una storia che tocca temi importanti: la precarietà lavorativa giovanile, spesso motivo di frustrazione; il valore dello sport e la necessità di praticarlo, le difficoltà che possono insorgere (economiche e di salute) nella vita di ognuno; la necessità, in alcuni frangenti della vita, di rivolgersi a specialisti per ritrovarsi e ritrovare la felicità, che forse neanche esiste, il tema dell’amore filiale e romantico…
Ricordo che, a proposito del biglietto, le persone disabili (e i loro accompagnatori) possono usufruire di tariffe agevolate o dell’esenzione del biglietto, a seconda di quanto previsto dalle leggi e dai regolamenti in vigore vari cinema.

Leggi tutto
AccessibilitàAutismoCinema AccessibileEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile Notizie

AsFF il festival cinematografico curato da ragazzi autistici al MAXXI di Roma

AS-Film-Fest-Maxii
 AS Film Fest MAXII Roma

Il 10 e l’11 dicembre 2016 si terrà a Roma, presso l’auditorium del MAXXI, Museo nazionale delle Arti del XXI secolo, la IV edizione di As Film Festival (AsFF) diretto da Giuseppe Cacace, il primo festival cinematografico internazionale realizzato con la partecipazione attiva di persone che si riconoscono nella condizione autistica e sindrome di Asperger: un vero festival internazionale di cinema e arti visive che si serve del cinema come strumento di inclusione sociale. Un festival uguale agli altri, però diverso.

AsFF promuove la cultura cinematografica riservando particolare attenzione a quei filmmaker che intendono il cinema come mezzo per esplorare e raccontare il sociale, come sguardo personale sul mondo e sulla quotidianità.

Sono tre le sezioni competitive: POINT OF VIEW, concorso per filmmaker internazionali; PUNTI DI VISTA rivolta ad autori italiani; ANIMATION NOW! concorso internazionale di cinema d’animazione. il cinema per raccontare la condizione autistica è il tema della vetrina non competitiva RAGIONEVOLMENTE DIFFERENTI.
Accanto a queste, due sezioni collaterali:

– ASFF LABS ovvero l’arte, la cultura e la tecnologia per promuovere l’inclusione di persone neuro-diverse. Saranno ospiti di ASFF: gli ideatori di ASPIE RADIO ovvero la radio secondo i giovani con sindrome di Asperger; i curatori di ASPIE KIT, uno strumento per apportare maggiore consapevolezza sull’autismo nelle scuole; lo staff di BARIKAMA’, cooperativa gestita da ragazzi africani che hanno preso parte alle rivolte di Rosarno contro lo sfruttamento dei braccianti agricoli, e che organizzano tirocini formativi per giovani nella condizione autistica.

– INCONTRI E LETTURE con i protagonisti del cinema che si raccontano al pubblico presentati e intervistati dai ragazzi. Saranno presenti: Vinicio Marchioni, Milena Mancini, Pierpaolo Palladino, Vinicius Saramago, Meagan Arnold, Pino Calabrese che leggerà brani dal romanzo Il richiamo dei Simili di Anna Marascotti, illustrato da Bianca Corradi, giovane illustratrice nella condizione autistica.
La selezione, a cura dei ragazzi nella condizione autistica dell’associazione NOT EQUAL, ha messo in evidenza differenti temi oltre all’autismo: immigrazione, integrazione, razzismo e terrorismo con un occhio particolare a bambini e adolescenti che vivono in contesti difficili. Risultato: un palinsesto ricco di cortometraggi di finzione e di animazione provenienti da tutto il mondo con numerose anteprime mondiali.
La giuria che assegna i premi al miglior corto internazionale e al migliore italiano è composta da Anna Maria Pasetti (critico cinematografico Il fatto quotidiano), Antonietta de Lillo (regista), Cristiana Paternò (giornalista), Emanuele Rauco (critico mymovies), Agostino Ferrente (regista).
La giuria che assegna il premio CONFRONTI, Cinema come rappresentazione del sociale è composta dalla redazione della rivista Confronti e da Giuliano Montaldo (regista), Lella Costa (attrice), Benedetta Tobagi (giornalista), Steve Della Casa (critico cinematografico).
Il premio al miglior cortometraggio d’animazione è assegnato tra gli altri da Davide De Cubellis (illustratore, fumettista e storyboard artist), Daniele “Dandaddy” Babbo (regista), Paolo Bassotti (Scrittore), Ivan Corbucci (montatore e regista), Gabriele Pierro (art director e audio visual designer), Elena Testa (responsabile dell’ Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa IVREA), Lorenzo Tomio (compositore e musicista), Federico Baciocchi (art director).
Il premio al miglior cortometraggio internazionale è assegnato dai circoli della FICC, Federazione Italiana Circoli del Cinema.

Leggi tutto
AutismoCinema AccessibileDiversamente AbiliHome pageItaliAccessibile News @ltItaliAccessibile NotizieTorino

CinemAutismo dal 1° al 4 Aprile a Torino

autism-in-love-620×400

Cinemautismo, la prima rassegna cinematografica italiana dedicata all’autismo e alla sindrome di Asperger, torna anche quest’anno a città di Torino con quattro giornate di cinema e incontri, dall’1 al 4 aprile al Cinema Lux, al Cinema Massimo e al Cecchi Point Hub Multiculturale.

CinemAutismo Torino
CinemAutismo Torino

L’evento è curato da Marco Mastino e Ginevra Tomei e organizzato dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema, grazie alla collaborazione e al sostegno di Fondazione Paideia Onlus, Gruppo Asperger Onlus e Angsa Piemonte Onlus sez. di Torino e al sostegno di Fondazione CRT.

Venerdì 1 aprile al Cinema Lux è in calendario l’anteprima italiana del film americano “The Odd Way Home” di Rajeev Nirmalakhandan, pellicola on the road incentrata sul rapporto di amicizia che nasce tra Duncan, giovane commesso con Sindrome di Asperger, e Maya, ragazza dal difficile passato.

La serata di sabato 2 aprile nella Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, in anteprima, verrà proiettato “Autism in Love” di Matt Fuller, documentario incentrato sul punto di vista delle persone con autismo e sul loro modo di vivere le emozioni e le relazioni.
La pellicola sarà preceduta al Cinema Massimo da una selezione di cortometraggi provenienti dal 3° ASFF – Asperger Film Festival di Roma, primo concorso cinematografico organizzato con la partecipazione di ragazzi con Sindrome di Asperger.

La terza giornata di domenica 3 aprile vedrà una doppia proiezione presso il Cecchi Point Hub Multiculturale. Nel pomeriggio ci sarà l’anteprima italiana del documentario americano “Dad’s in Heaven with Nixon” di Tom Murray sul fratello autistico Chris, pittore affermato, e sulla figura del padre Thomas Murray II, affetto da disturbo bipolare.
La sera sarà la volta di “Jack of the Red Hearts” di Janet Grillo, regista americana già conosciuta al pubblico di cinemAutismo per Fly Away, presentato nel 2013. Il film, in concorso nel 2015 alla Festa del Cinema di Roma, è incentrato su Jack, una ragazza difficile, che, per sfuggire ai servizi sociali, inizia a lavorare come educatrice di una bambina autistica scoprendo così un mondo a lei sconosciuto.

Nella serata finale di lunedì 4 aprile, la rassegna si chiuderà con la proiezione, in anteprima italiana, del lungometraggio “X+Y” di Morgan Matthews. La pellicola britannica narra la storia del giovane Nathan, con Sindrome di Asperger, che riesce ad affrontare le proprie difficoltà e a costruire dei rapporti sinceri grazie alla sua passione per la matematica.

Ingresso libero a tutte le proiezioni sino a esaurimento dei posti disponibili in sala.

Leggi tutto
AccessibilitàAccessibilità CinemaCinema AccessibileEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile News @ltItaliAccessibile NotizieNotizie dalle Associazioni Partner

“Lo Chiamavano Jeeg Robot”: un film accessibile a disabili sensoriali in uscita nelle sale

lo-chiamavano-jeeg-robot-poster1

Lo chiamavano Jeeg Robot, è un film di Gabriele Mainetti, con Claudio Santamaria, Luca Marinelli e Ilenia Pastorelli. Dopo il successo alla Festa del Cinema di Roma 2015, oggi 25 febbraio , esce nelle sale cinematografiche italiane.

Lo chiamavano Jeeg Robot
Lo chiamavano Jeeg Robot

Sulla sceneggiatura di Nicola Guaglianone e del fumettista Menotti, si muove un supereroe tutto italiano, anzi, romano e coatto. Abita in periferia, a Tor Bella Monaca, si chiama Enco Ceccotti. Non veste tutine attillate, armature di titanio, scudi indistruttibili. Se ne sta in jeans, felpa e scarpe di camoscio.
È un tipo solitario e vive di furtarelli. Proprio in seguito a una fuga dalla polizia, si butta nel Tevere e sott’acqua non può che imbattersi in rifiuti. Ma i rifiuti che lo avvinghiano sono tossici e lo dotano di forza e capacità sovrumane.

Il film sarà anche accessibile a tutte le persone disabili sensoriali, sottotitolato e audiodescritto, grazie ad una sinergia, ormai consolidata, tra Blindsight ProjectFondazione Cinema per Roma, Sub-ti e MovieReading.

Lo chiamavano Jeeg Robot, utilizzando il metodo delle cuffiette per l’audio-descrizione, realizzata da Sub-ti per Fondazione Cinema per Roma, si è deciso di concederla a MovieReading, da cui sarà scaricabile gratuitamente e in tempo per la prima nelle sale italiane.

Per la prima volta l’accessibilità di un film alle persone disabili sensoriali supera i confini di un festival e approda nei cinema. Con un semplice smartphone o tablet, grazie alle applicazioni messe a punto da Sub-ti e MovieReading, i disabili sensoriali potranno fruire il film in tutte le sale cinematografiche in cui è programmato.
In questo modo si consente a migliaia e migliaia di persone di vivere il cinema in piena autonomia, ma anche di partecipare ad un dibattitto pubblico a riguardo, senza essere sempre escluse, spesso addirittura dalle sale per via di un cane guida, come vieta la Convenzione Onu per le Persone con disabilità.

“Tutti i film devono essere audiodescritti”! denuncia l’Associazione Blindsight Project, impegnata da una decina d’anni per far sì che il cinema, la TV e lo spettacolo in genere siano realmente accessibili a tutti, in particolare proprio grazie all’audiodescrizione. Ancora oggi questa opportunità riguarda poche opere, anche per l’indisponibilità di certe case di produzione a spendere cifre relativamente modeste.

L’Associazione BlindSight Project ha lanciato per questo un appello a produttori e registi per rendere tutti i film accessibili.

Leggi tutto
AccessibilitàCinema AccessibileEsperienze Accessibili di Maria StellaHome pageItaliAccessibile Notizie

Esperienze accessibili al Cinema vedendo “Quo Vado?” di Checco Zalone

Maria-Stella-Falco-Quo-Vado

Ieri, insieme alla mia famiglia, ho visto al cinema il nuovo film di Checco Zalone, già dopo la prima giornata di esordio campione di incassi.

Esperienze Accessibili al Cinema – Quo Vado? Zalone

“Quo vado”, avrei detto tempo fa! Fin da piccola, infatti, il mio rapporto con il cinema ha fatto i conti con le mie paure che, fino all’anno scorso, mi hanno impedito, soprattutto nei periodi più difficili della mia vita, di guardare film nelle sale cinematografiche.

Tutto ciò non mi ha mai impedito di apprezzare e interpretare i lavori cinematografici (pure inerenti la disabilità), specie italiani, che visionavo grazie alle piattaforme tv attualmente diffuse.

Le cose sono cambiate, sono cambiata io, sono cresciuta e ho ripreso ad andare volentieri al cinema.

Ammetto che ho trovato originale la scelta dell’entourage di Zalone di non diffondere in tv scene del film “come promozione”. Gli sketch preparati ad hoc per “invitare” la gente al cinema, già quelli, mi hanno fatto sorridere, e mi hanno fatto, appunto, venir voglia di andare al cinema.

Insieme alla mia famiglia, ho scelto di non partecipare alle prime proiezioni, nel primo giorno. Ci sarà troppa fila per accedere, pochi posti in sala, abbiamo pensato.

Ieri mattina abbiamo comprato i biglietti, presso la biglietteria del cinema prescelto per vedere il film.

Sapevo di poter ottenere la “tariffa agevolata” per quanto riguarda il mio biglietto (a metà prezzo), ma ignoravo l’ulteriore agevolazione offerta dalla produzione, da Medusa: il mio biglietto, infatti, ha avuto un costo pari a 0 €. Inoltre, sempre presso la biglietteria del cinema, ho saputo che avrei potuto (e infatti così ho fatto), entrare al cinema da un’entrata secondaria accessibile, in modo da non trovarmi tra la calca.

Tutti sappiamo, come ho scritto all’inizio, che questo film ha (giustamente, perché è “ben fatto”, secondo me), ottenuto il “pienone”, il boom di incassi. Nell’orario della prima proiezione giornaliera (alle 17.00) la sala era affollatissima, piena di gente, di famiglie con bambini, anche piccoli. Inoltre, mi ha sorpreso la presenza di molte persone in sedia a rotelle, soprattutto bambini e ragazzi.

Tutti, in sala, abbiamo sorriso e riflettuto…In ogni caso, per ora, vi auguro solo buona visione. Le riflessioni le rimando a dopo le Feste, perché altrimenti perdete la possibilità di “scoprire” la trama (e altre soluzioni originali in merito alle modalità di proiezione del film), ben scritta, tanto da far sorridere e soprattutto riflettere, ribadisco, offrendo anche spunti inerenti “l’immaginario collettivo” circa la disabilità….

Leggi tutto
AccessibilitàBlindsight ProjectCinema AccessibileEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieRomaTecnologia e AccessibilitàTurismo Accessibile

Le proiezioni accessibili alla festa del Cinema di Roma

banner-film-accessibili-festa-cinema-2015
Proiezioni accessibili Festival del Cinema di Roma
Proiezioni accessibili Festival del Cinema di Roma

La Festa del Cinema di Roma 2015, che si svolgerà a Roma dal 16 al 24 ottobre,  offrirà l’accessibilità per le proiezioni italiane in concorso: anche quest’anno le persone con disabilità visiva e uditiva potranno quindi avere la possibilità di godersi lo spettacolo, come tutti gli altri. Questo grazie alle audiodescrizioni e ai sottotitoli che Fondazione Cinema per Roma, organizzatrice del festival, ha assicurato anche quest’anno a Blindsight Project, partner per il Sociale, dal 2009, della Festa del Cinema di Roma.

Vi invitiamo a diffondere la notizia: il cinema, la tv e lo spettacolo in generale sono cultura, e come dice la Convenzione ONU per le Persone Disabili ratificata da anni anche dall’Italia, dovrebbero essere accessibili a tutti, come in questo caso.
Il programma delle proiezioni accessibili, ed ogni altra info è qui: http://blindsight.eu/news/film-italiani-accessibili-festa-cinema-roma-2015/.
Leggi tutto
AccessibilitàCinema AccessibileHome pageItaliAccessibile NotizieLISRoma

Dal 5 al 7 Giugno 2015 Cinedeaf – Festival Internazionale del Cinema Sordo di Roma.

logo-cinedeaf-2015

La terza edizione del Cinedeaf si svolge dal 5 al 7 Giugno 2015 al TEATRO PALLADIUM a Roma, in zona Garbatella.

Lo storico quartiere romano ha aperto le porte e ospiterà la lingua e la cultura sorda dalla mattina, con lezioni di LIS in strada, alla sera, con i suoi locali dove il CINEDEAF BEVE (Bar Foschi e Enoteca 13 Gradi) e MANGIA (Ristoro dei Pazzi).

Cinedeaf 2015

Il  PROGRAMMA è ricco e intenso. La mattina sarà possibile seguire INCONTRI e WORKSHOP presso lo spazio Millepiani coworking mentre dal pomeriggio alla sera in sala a guardare i film arrivati in concorso da tutto il mondo e i due eventi speciali: THE TRIBE e NO ORDINARY HERO – THE SUPERDEAFY MOVIE.

Per prenotare un posto per un singolo spettacolo, una giornata intera o un abbonamento tre giorni, vai nella sezione BIGLIETTI.

Per ulteriori info: http://www.cinedeaf.com/cinedeaf-2015/

 

No tags for this post.
Leggi tutto
AccessibilitàCinema AccessibileEventi accessibiliHome pageItaliAccessibile NotizieLombardiaMilanoSuperando.it

Milano: Cinema senza Barriere la rassegna cinematografica accessibile a tutti con “La sedia della felicità”

mazzacurati-carlo

mazzacurati-carloProseguirà con l’ultima, deliziosa “fiaba moderna” di Carlo Mazzacurati, la stagione 2015 di Cinema senza Barriere®, la rassegna cinematografica accessibile a tutti, ideata dall’AIACE di Milano (Associazione Italiana Amici Cinema d’Essai), con la collaborazione dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e dell’ENS di Milano (Ente Nazionale dei Sordi), sostenuta negli anni dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
È infatti La sedia della felicità, pellicola diretta dal regista padovano scomparso poco più di un anno fa e interpretata da Valerio Mastandrea, Isabella Ragonese e Giuseppe Battiston, il film in programma per il 12 febbraio a Milano e per il 17 a Roma.

Cinema senza Barriere®, lo ricordiamo, è un servizio culturale rivolto alle persone con disabilità della vista e dell’udito, cui la visione dei film viene resa possibile grazie all’audiocommento e alla sottotitolazione di pellicole normalmente distribuite in sala.
La parte tecnica del progetto è curata dalla Società Raggio Verde di Roma e mentre a Milano l’iniziativa si avvale del contributo del Settore Cultura e del Settore Formazione Lavoro della Citrà Metropolitana, attraverso il Piano Emergo, nella Capitale il sostegno arriva dalla Regione Lazio e il patrocinio dal Comune di Roma e dall’ADV (Associazione Disabili Visivi).

L’appuntamento con La sedia della felicità è quindi per giovedì 12 febbraio a Milano (Sala Alda Merini, Spazio Oberdan della Città Metropolitana di Milano, Viale Vittorio Veneto, 2, ore 20) e per martedì 17 febbraio a Roma (Cinema dei Piccoli, Viale della Pineta, 15, ore 18.45).
Da segnalare infine che anche le persone non disabili potranno provare la visione audiocommentata del film, prenotando cuffia e mascherina oscuraocchi, anche se naturalmente la priorità verrà data ai fruitori non vedenti. (S.B.)

Fonte: Superando.it

Leggi tutto
Dimensione carattere
Designed by

best down free | web phu nu so | toc dep 2017

Advertisment ad adsense adlogger